Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 ... 10 »


Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Da un po' sto sperimentando scansioni senza scanner , per una serie di motivi (anzitutto la lentezza operativa degli scanner): condivido alcuni risultati.

Per il momento mi sto concentrando sulla scansione di pellicola 35mm in striscia; l'idea è (in questa fase) di usare un soffietto macro e un duplicatore dia, cercando però di andare oltre il classico "1 scatto per l'intero fotogramma": per questo metto la macchina in verticale e copro il lato corto del fotogramma 35mm con il lato lungo del sensore 24x36 (sto usando la mia Canon 5DmkII, anche se sicuramente una A7R sarebbe più adatta allo scopo).

In questo modo ottengo una risoluzione di campionamento di circa 5900 ppi (anche se la risolvenza ottica effettiva è un po' inferiore).

Data la difficile reperibilità di soffietti e duplicatori dia Canon, sto utilizzando come soffietto il Nikon PB-5 e come duplicatore il Nikon PS-5, tramite adattatori.

Uno dei primi problemi è stato trovare un obiettivo adatto.

Come prima cosa ho provato il Micro-Nikkor 55/2.8; tuttavia non ho ottenuto una nitidezza abbastanza uniforme, a causa di un pronunciato calo ai bordi del fotogramma (forse dovuto all'ingrandimento 1.5x, "fuori specifiche").

Il Micro-Nikkor AF-S 60/2.8 prestatomi da FabioBi è andato molto meglio, con risultati molto buoni a f/8.

Essendo un po' costoso, ho fatto alcune prove con obiettivi da ingrandimento, ottenendo discreti risultati con un Componon-S 50/2.8 montato invertito, purché diaframmato almeno a f/8.
Spero di andare ancora meglio con un Apo-Rodagon 50/2.8 in arrivo.

Ecco il setup:

(cliccare per ingrandire)
Open in new window

La lampada non si vede nella foto; sto usando una lampadina a neon calibrata a 5000K, ma presto proverò con una lampada a LED.

Per migliorare l'uniformità di illuminazione tengo la lampada a circa 7 cm dal diffusore del portapellicola; residui di non-uniformità vengono corretti da RawTherapee, che ha un'apposita funzione (usando uno scatto fatto senza pellicola come riferimento).

Fatti i tre scatti in successione, facendo scorrere manualmente la pellicola, converto i raw con RawTherapee usando un profilo di conversione apposito, che blocca tutti i parametri; poi importo le TIF in Photoshop e sfrutto la funzione Photomerge, lasciando tutto in automatico.

Questo è un confronto tra la scansione così effettuata e quella tramite Nikon 8000; per ovviare alle differenze di dimensioni, ho portato tutte e due le scansioni a 35mp, simulando una stampa 60x40 a 300 ppi.

DSLRscan a sinistra, Nikon 8000 con multisampling 4x a destra
(cliccare per ingrandire)
Open in new window

Sono risultati già interessanti, che possono solo migliorare con obiettivi migliori e fotocamere migliori.

Dal punto di vista operativo, l'unico vero problema è muovere la pellicola: mancando una "battuta inferiore", non è semplice muovere la striscia in modo orizzontale, senza inclinazioni e senza movimenti in verticale.
Quindi durante la ricomposizione si perde un po' di fotogramma.
Dovrei (far) modificare il portapellicola in modo da aggiungere un qualche tipo di guida o gradino in basso.

Fer

Aggiunto altro crop dal confronto:

Allega:



jpg  5D2scan-Nik8000-40x60-03.jpg (377.47 KB)
262_5492bc8b0c7e1.jpg 1365X759 px

Inviato: 18/12/2014 12:28
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
14/4/2007 23:27
Da Milano
Messaggi: 1817
Offline
molto interessante!
ma come tempi (contando che devi fare ripresa, sviluppo raw e stitching) rispetto al nikon 8000 4x quanto ci metti?

ciao
daniele

Inviato: 18/12/2014 13:04
FineArtClub* - Training School
www.danielepennati.com
Milano Citta  Aperta - Journal of Urban Photography
Tessera C.F.A.O. n°57...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Circa la metà.
Si possono ridurre ancora lavorando in tethering.

Fer

Inviato: 18/12/2014 13:06
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8251
Offline
Ciao Fer,
Nonostante che penso tu tenga tutto montato su un suporto rigido che faccia un tuttuno tra macchina fotografica e soggetto, a certi ingrandimenti il malefico micromosso e' comunque sempre in agguato perche' alcune vibrazioni si manifestano sempre e nei modi piu' impensati e impensabili. Perche' non usi un flash rapidissimo come fonte di luce?
Renzo

Inviato: 18/12/2014 17:36
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Inizialmente temevo potesse essere un problema, ma si è subito rivelata una preoccupazione infondata.

E' vero che l'insieme macchina+soffietto+duplidia può avere qualche minivibrazione durante lo scatto (anche se ovviamente lavoro con lo specchio bloccato), ma vibra "tutto insieme": non c'è un mosso della pellicola rispetto alla macchina, insomma.

L'ho verificato con la mira ottica: totale assenza di qualsiasi motion blur e risolvenza oltre le capacità del sensore in modalità 1:1 (vado abbondantemente in aliasing).

In realtà ho un po' di aliasing anche in 1.5x (il rapporto di lavoro per lo stitching), ma è tollerabile:


Allega:



jpg  comp50inv-1.5x-f6.7-IMG_9358.jpg (90.87 KB)
262_549304caa77b7.jpg 297X289 px

Inviato: 18/12/2014 17:46
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Ecco un confronto diretto tra l'ApoRodagon 50/2.8 N e il Componon-S 50/2.8; entrambi montati invertiti su 5DkmII, ingrandimento 1.5x, apertura f/6.7, bordo del fotogramma.

f/6.7 è l'apertura massima alla quale i bordi del fotogramma sono ancora accettabili: tutti e due gli obiettivi evidenziano un po' di curvatura di campo.
Mettendo a fuoco a metà strada tra centro e bordi (non era il caso di questo confronto), il fotogramma è ben utilizzabile per lo stitching.

Fer

Cliccare per ingrandire.

Allega:



jpg  CompononS-vs-ApoRodagon-f6.7-bordo.jpg (647.26 KB)
262_5498a70cd28bc.jpg 1626X873 px

Inviato: 23/12/2014 0:21
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3173
Offline
Non bisognerebbe profilare la macchina?

Ruotando di 90 gradi la macchina e mettendola su una slitta a movimento micrometrico (quelle che si usano in macro) perpendicolare al soffietto si potrebbero fare due scatti e con lo stitching aumentare il numero di pixel per fotogramma (raddoppiare no, ma magari il 50%=70% in più). O sbaglio?

Inviato: 23/12/2014 6:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
14/4/2007 23:27
Da Milano
Messaggi: 1817
Offline
Ma la mira ottica scandita dal nikon8000 come viene?
Queste mi sembrano eccellenti!

Inviato: 23/12/2014 7:16
FineArtClub* - Training School
www.danielepennati.com
Milano Citta  Aperta - Journal of Urban Photography
Tessera C.F.A.O. n°57...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Citazione:

Ruotando di 90 gradi la macchina e mettendola su una slitta a movimento micrometrico (quelle che si usano in macro) perpendicolare al soffietto si potrebbero fare due scatti e con lo stitching aumentare il numero di pixel per fotogramma (raddoppiare no, ma magari il 50%=70% in più). O sbaglio?


Ehm, è quello che ho fatto, l'ho scritto all'inizio.

Fer

Inviato: 23/12/2014 9:05
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Citazione:

danipen ha scritto:
Ma la mira ottica scandita dal nikon8000 come viene?
Queste mi sembrano eccellenti!


Eccola:

Open in new window

Naturalmente è più piccola perché il Nikon scansiona a 4000, mentre questo setup con 5DmkII fa circa 5900.
Quindi il confronto più corretto è con sua maestà il Minolta 5400:

Open in new window

Si nota che la scansione tramite reflex ha poca grana.
La fonte di luce è molto morbida (almeno in questo setup), quindi nonostante l'aliasing dovuto al sensore "insufficiente" (andrebbe molto meglio con una Nikon D8x0 o una Sony A7R) non c'è una grande amplificazione della grana.
L'aliasing è comunque inferiore rispetto al Minolta.

Fer

Inviato: 23/12/2014 9:06

Modificato da Fer su 23/12/2014 9:36:32
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Un confronto diretto:


Allega:



jpg  Min5400vsDSLRscan-centro.jpg (85.98 KB)
262_54992d45ba22f.jpg 402X201 px

jpg  Min5400vsDSLRscan-bordo.jpg (138.34 KB)
262_54992d4e6ccb8.jpg 480X285 px

Inviato: 23/12/2014 9:52
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
10/1/2008 12:54
Messaggi: 576
Offline
alla fine è accettabile...

Inviato: 23/12/2014 10:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
14/4/2007 23:27
Da Milano
Messaggi: 1817
Offline
mi sembra decisamente più che accettabile!!!
mi sembra incredibile
ora ti voglio alle prese con la "scansione" di un medio formato!

e come dmax? come se la cava la reflex? c'è un modo per arrivare ad una misurare la dmax come per gli scanner?

Inviato: 23/12/2014 13:04
FineArtClub* - Training School
www.danielepennati.com
Milano Citta  Aperta - Journal of Urban Photography
Tessera C.F.A.O. n°57...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Per il medio formato, devo farmi costruire una specie di PS-5 modificato; non sarà né rapido, né economico ma si farà.

La DMax usando la 5D2 è un po' inferiore a uno scanner con multicampionamento; è più o meno pari al Nikon 8000 senza multicampionamento.

Però si può fare il multicampionamento: basta fare più scatti per ogni porzione di fotogramma e mediarli.
Inoltre con l'evoluzione dei sensori questo può solo migliorare: già la D800/810 è senz'altro migliore.

Fer

Inviato: 23/12/2014 13:08
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3173
Offline
Citazione:

Fer ha scritto:

Ehm, è quello che ho fatto, l'ho scritto all'inizio.

Fer






Wet-mount non ancora ?


Inviato: 23/12/2014 15:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Troppo complicato il wet mount in questo scenario; ma devo dire che non se ne sente il bisogno, perché la pellicola è ben spianata per via del portapellicola con singola cornice 24x36.
La luce molto morbida non evidenzia polvere, graffi e grana, quindi anche lì si sta abbastanza tranquilli.

Fer

Inviato: 23/12/2014 15:16
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 590
Offline
E’ un thread molto interessante.
Il problema della digitalizzazione di immagini su pellicola si è posto fin dagli albori del digitale, e ricordo discussioni di almeno 10 anni fa (su altri forum) dove già si contrapponevano scanner dedicati e dsrl del tempo, dove le seconde stravincevano sul fronte del tempo ma le prendevano di santa ragione su quello della qualità. Ora, che gli scanner sono rimasti praticamente quelli mentre le fotocamere hanno fatti grandi passi avanti, vedo da queste tue prove risultati che mi paiono sbalorditivi.

Sul fronte della riduzione dei tempi, un ulteriore passo avanti si avrebbe dall’acquisizione in un singolo fotogramma, e mi chiedo se una fotocamera tipo A7R o 800E avrebbe fornito risultati tanto peggiori della tripla esposizione con la 5dII.

Sul fronte operativo mi lascia un po’ perplesso lo scarso risultato che hai ottenuto col Micro Nikkor 55/2,8. Come lo hai montato, e come hai regolato la ghiera della messa a fuoco?
Tuttavia non mi stupisce che i risultati con l’Apo Rodagon siano migliori.

Altra cosa che mi lascia perplesso è l’illuminazione con una lampada fluorescente. Sono lampade che hanno sempre dei picchi a certe lunghezze d’onda che influiscono negativamente sul CRI. Le pellicole si sono sempre stampate o proiettate con lampade al tungsteno o tungsteno-alogene a 3200 K, che hanno spettri di emissione continui senza picchi sovrapposti a tutto beneficio della resa cromatica. Fossi in te cercherei una scatola a specchi 24x36 di un vecchio ingranditore e ci metterei dietro una comunissima lampada alogena a 3200 K ottenendo grande uniformità di illuminazione sul formato e massimo CRI. Se poi trovi una testa completa col portapellicola, risolvi pure il problema della “battuta”.
Tra l’altro mi sfugge perché cerchi una fonte molto fredda (mi riferisco all’altro thread che hai aperto). Se illumini a 5600 K e regoli il WB a 5600, o se illumini a 3200 K e regoli il WB a 3200, non ottieni lo stesso risultato?


Ancora una curiosità: tempo fa avevi postato una “scansione” che mi aveva fatto sobbalzare sulla sedia, non ottenuta con uno scanner ma con un “qualcosa” che “per ora ci stavi giocando” o roba del genere, senza sbilanciarti di più. Era questo l’approccio, o si trattava di qualcos’altro? (purtroppo non mi ricordo la discussione… potrebbe risalire ad un paio d’anni fa)

Inviato: 23/12/2014 19:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Dunque, rapidamente:

1) la combinazione di 3 scatti di 5D2 mi dà circa 40mp effettivi; probabilmente una A7R o D810 otterrebbe risultati simili con un solo scatto, ma a quel punto punterei agli 80mp! Non ci si accontenta mai!

2) La lampada a fluorescenza che ho usato all'inizio ha un CRI pari a 93, quindi ottima e praticamente senza buchi.
Ora purtroppo si è fulminata e in attesa di trovarne una altrettanto buona (pare siano sparite dal mercato) mi arrangio con una così così. Le lampade alogene o al tungsteno non mi interessano, luce troppo calda e troppo calore generato. Non voglio impazzire con specchi e trabiccoli vari.

3) Ne cerco una fredda per la scansione dei negativi a colore. Mi permette, in aggiunta a un 80A, di quasi-neutralizzare la maschera arancione già in fase di ripresa. Con la luce normale (peggio se tungsteno/alogena) il canale B viene orrendamente sottoesposto e il rapporto segnale/rumore soffre.

4) Quella scansione era ottenuta con un "accrocco" sperimentale a stitching XY. Non ci siamo ancora arresi ma procediamo moooolto a rilento.

Fer

Inviato: 23/12/2014 21:02
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 590
Offline

1) Indubbiamente 3 scatti sfruttano anche meglio il potere risolvente dell’obiettivo. Lo scatto singolo ha solo il vantaggio della riduzione dei tempi di lavorazione.

2) Un CRI 93 non è strepitoso, ci sono tubi multifosfòri che arrivano a 98. Un CRI basso non è indice di “buchi” nello spettro, ma al contrario di “picchi” sovrapposti allo spettro continuo di fondo, picchi che possono falsarti certi colori indipendentemente da discorsi di temperatura colore e WB.
Una lampada alogena ha uno spettro privo di picchi, quindi virtualmente un CRI pari a 100, e con un filtro 80A davanti fornisce luce a 5000 – 5500 K a seconda della potenza. Certo che scaldare scalda.
Ti suggerivo una scatola a specchi di un ingranditore un po’ per trattenere il calore della lampada ma soprattutto per avere la massima omogeneità di illuminazione sul formato. Se però ti trovi bene ad uniformarla via sofware dopo con lo scatto bianco, magari non ti serve.

3) Già, la maschera arancio dei negativi, non ci pensavo… ora mi è chiaro.

4) Ok, l’importante è non demordere.

Inviato: 23/12/2014 23:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Considera che i LED tipicamente usati nell'illuminazione di interni (anche Philips e Osram, non solo robaccia insomma) difficilmente superano un CRI di 80.
I migliori, Cree serie TW e General Electric, hanno un CRI medio attorno a 90 ma con "difetti" su certe porzioni dello spettro, dove scendono anche a 60-65.
Morale della favola, magari a ritrovarlo un CCFL con CRI pari a 93, non ne trovo più.
Il resto lo metto a posto tramite profilatura.

Attualmente il mio unico vero problema è il portapellicola Nikon PS-5: non è fatto benissimo, la striscia di negativi si muove troppo e soprattutto non ha una battuta inferiore efficace (la striscia si inclina troppo facilmente muovendola).
Quindi durante il trascinamento per fare più scatti sovrapposti ho errori sia di inclinazione che di altezza.
Photomerge li aggiusta, ma a prezzo di una piccola perdita di copertura.

Ma tanto dovrò rifarlo, per accomodare il 120 (e dovrà essere scorrevole lungo Y perché il 120 va fatto per forza a mosaico, non basta la sovrapposizione lungo un asse).

Insomma c'è da lavorare, ma è molto promettente. Specie in ottica futura, con nuovi corpi da 40+ mp!

Riguardo il Micro-Nikkor 55/2.8: l'ho montato dritto, non invertito. Ma ai bordi cala molto, non è adatto allo scopo.
Magari il mio è difettoso; comunque il 60/2.8 AF-S va benone, volendo rimanere su macro tradizionali senza andare sulle ottiche da ingranditori.

Fer

Inviato: 24/12/2014 0:24
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
26 utente(i) online
(24 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 26
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy