Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (Falcopardo)


(1) 2 3 4 ... 347 »


Re: Il Nikon supercoolscan 5000 ed non viene piu' riparato...

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Si, anch'io ho Vuescan, e fino a poco tempo fa funzionava tutto, addirittura funzionava anche Nikonscan, ma il problema non e' il driver, ma il fatto che non viene rilevato lo scanner.
In questi giorni ho un po' da fare, poi riparto con le telefonate, avevo sentito anche a Roma dove mi hanno detto che riparavano questo tipo di scanner ma mancava il tecnico per una risposta piu' precisa.
Speriamo in bene...
Grazie a tutti

Inviato: 14/11 21:55
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Nikon supercoolscan 5000 ed non viene piu' riparato...

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Non sono molto ferrato in materia, ma avevo provato seguendo vari suggerimenti trovati sul web, solo che se il computer non vede lo scanner non lo si puo' configurare. Quando lo attacco, si vede che il pc tenta di rilevarlo, sul monitor c'e' una specie di rotellina che gira, ma non ci riesce. Ho Windows 7, ho pensato a un aggiornamento che abbia modificato la compatibilita', ma ho provato anche su altri computer con siatemi precedenti e successivi e non rilevano niente...

Inviato: 7/11 22:06
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Nikon supercoolscan 5000 ed non viene piu' riparato...

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Grazie, provero' a contattare Milano..
Pensavo anche all'assistenza Europea dove riparano i prodotti Nikon non Nital, ma non la trovo ( ho cercato poco ).
Sono proprio amareggiato, il non poter piu' convertire in digitale la montgna di diapositive e negativi mi disorienta...
Potrei mettere insieme una attrezzatura per fotografarli, in passato si era provato e fatto un confronto con lo scanner e la differenza non era molta, trovando un'ottica macro molto incisa e una illuminazione adeguata forse ci si farebbe, ma e' sempre un ammattimento, mentre lo scanner era sulla scrivania ed era sempre pronto. Ad un certo punto il PC ha incominciato a non vederlo piu', ho fatto un sacco di prove, ma niente da fare...

Inviato: 7/11 11:12
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Il Nikon supercoolscan 5000 ed non viene piu' riparato...

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Ciao a tutti,
sono avvilito. Dopo vari tentativi di far vedere lo scanner al pc mi sono arreso e l'ho mandato in assistenza. Sono stati velocissimi, me lo hanno restituito subito, in un nuovo imballaggio e senza spese. Purtroppo con una breve missiva in cui si dichiare che lo scanner e' fuori produzione da tempo e non hanno i pezzi di ricambio.
Cosa posso fare? possibile non ci sia nessuno che, visti i prezzi, si sia preso la briga di duplicare le schede? Perche' lo avevo portato anche in zona dove in passato lo avevo fatto ripulire, mi hanno detto che il problema e' conosciuto e dipende dalla scheda madre ma e' introvabile. Speravo che Nital l'avesse, invece niente.... E lo vendono , usato, a 4000 euro....

Inviato: 6/11 16:15
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pulire il sensore: quando soffiare non basta

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Ciao,
ho praticamente tutto e ho sperimentato di tutto. Dal leccalecca appiccicoso della Pentax al pennello elettrostatico, a un paio di spatoline con liquido alla pompetta e o con l'un o con l'alro risolvevo. Poi pero' la D800 mi ha mandato in crisi. Un bel giorno ho visto nelle immagini una bella macchiolina nera, netta, e io sono partito tranquillo per toglierla. Ma il pennello non funzionava, l'appiccichino neppure, guardando la macchiolina sul sensore era proprio aderente, come uno schizzo di qualcosa ( lubrificante? ) solidificato. Ho sudato freddo e mi sono deciso con le spatoline e il solvente e piano piano la macchia veniva via, ma avevo paura a insistere troppo, fatto sta che a un certo punto ho desistito e mi e' rimasto un leggero alone che sul sensore non si vede ma nell'immagine si. Quando capitera' l'occasione la faro' togliere a chi di dovere.

Inviato: 5/5/2018 20:34
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Paesini

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Che poi un o' di HDR l'ho usato nella 6 e nella 7, e nel sottopasso con la scala ho usato il flash di schiarita perche' era proprio buio. negli altri sottopassi ho sfruttato la luce del Sole invernale, basso, il cui riflesso si infila dentro all'ora opportuna. In un paio si nota pure la luce gialla del tramonto che si infila proprio dentro.
La forza di questi paesi e' la pace, il silenzio, e vi si puo' leggere nella organizzazione di case, muri e sottopassi le strategie per affrontare il problema del freddo, delle guerre, della viabilita' interna, con le due sole cose che avevano, pietre e legno.
E' piu' facile incontrare stranieri che connazionali, vengono appositamente dalla Germania per abitarci in vacanza e spesso acquistano anche l'abitazione. Se si sente parlare francese invese sono spesso gli esuli che ritornano, i figli, i figli dei figli che hanno mantenuto la proprieta' delle povere abitazioni.

Inviato: 5/5/2018 14:14
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Paesini

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Ora sono al naturale...

Allega:



jpg  portasudestb.jpg (353.49 KB)
57_5aeb771d2bb22.jpg 466X700 px

jpg  sottopasso12Fb.jpg (750.02 KB)
57_5aeb7755222e5.jpg 1417X2130 px

jpg  Fibbsottop2b.jpg (349.49 KB)
57_5aeb7ab6df40f.jpg 466X700 px

jpg  sottopassoscarpeb.jpg (411.67 KB)
57_5aeb7d18f29a8.jpg 946X1417 px

Inviato: 3/5/2018 22:56

Modificato da Falcopardo su 3/5/2018 23:20:30
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Paesini

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Vi sono grato, ho riguardato le foto sullo smartphone e in effetti avete ragione, perdono di veridicita', in origine non erano cosi'... Vedo di ritarare per quanto possibile il monitor e riparto dal RAW.

Inviato: 3/5/2018 21:59
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Paesini

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Ti ringrazio FranzX,
mi potresti indicare in quali foto lo noti? L'ho usato in situazioni in cui le ombre erano troppo chiuse ma non in tutte le foto. Disturba anche a me e vorrei evitare si notasse, ma ho un monitor vecchio e impastato che non mi aiuta..

Inviato: 3/5/2018 20:25
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Paesini

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Un saluto a tutti,
Avevo attaccato al chiodo la macchina fotografica per mancanza di tempo, ora che il tempo lo sto ritrovando ho ripreso in mano il marchingegno e cerco di rifare un po' di pratica. Ricomincio dai paesini dimenticati dal tempo, i paesini della Svizzera pesciatina, le 10 castella, che con le loro stradine strette, i sottopassi bui e gli spazi angusti mettono a dura prova il povero fotografo. Alcuni sono scatti vecchi, altri piu' recenti, sono comunque appunti per un lavoro piu' accurato in cui vorrei impegnarmi piu' in qua.
Ora vi ci vuole un buon digestivo...

Allega:



jpg  eremo.jpg (630.06 KB)
57_5aeb3f54df07f.jpg 710X473 px

jpg  Fibbi10jpg.jpg (445.47 KB)
57_5aeb3f644ec8e.jpg 475X715 px

jpg  Fibbsottop2.jpg (367.97 KB)
57_5aeb3f86211e3.jpg 475X715 px

jpg  Medicina-portasudF2.jpg (604.95 KB)
57_5aeb3fa56c713.jpg 431X715 px

jpg  petrabuona2F.jpg (585.16 KB)
57_5aeb3fc3ea05d.jpg 620X545 px

jpg  portaPS.jpg (508.55 KB)
57_5aeb3fd372824.jpg 468X700 px

jpg  portasudest.jpg (464.01 KB)
57_5aeb3fe3c1f02.jpg 466X700 px

jpg  portasudovest.jpg (477.69 KB)
57_5aeb3ff2ab695.jpg 468X700 px

jpg  procca3.jpg (499.66 KB)
57_5aeb4001565ba.jpg 468X700 px

jpg  sottopasso.jpg (381.04 KB)
57_5aeb400ef3fe0.jpg 466X700 px

jpg  sottopasso02F.jpg (481.91 KB)
57_5aeb40220d466.jpg 466X700 px

jpg  sottopasso08F.jpg (584.46 KB)
57_5aeb4032f0c7a.jpg 466X700 px

jpg  sottopasso10F.jpg (344.05 KB)
57_5aeb404154998.jpg 700X466 px

jpg  sottopasso12F.jpg (364.61 KB)
57_5aeb405025b4b.jpg 466X700 px

jpg  sottopassoF-(2).jpg (378.53 KB)
57_5aeb405d0c028.jpg 474X700 px

jpg  sottopassoF.jpg (424.60 KB)
57_5aeb406fa1f44.jpg 680X475 px

jpg  sottopassoscarpe.jpg (355.92 KB)
57_5aeb408088325.jpg 465X700 px

jpg  vecchie case.jpg (417.42 KB)
57_5aeb40906c732.jpg 466X700 px

jpg  viacasacceF.jpg (544.61 KB)
57_5aeb40a4d957d.jpg 466X700 px

Inviato: 3/5/2018 19:03
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Lo capisco Fernando, per avere tutta l'immagine solo di un 24x36 ci vorrebbe un numero impossibile di tessere, ma mi domando come un obiettivo da ingrandimento capace di stampare distintamente la grana di un negativo non riesca ad avere la stessa risoluzione su un sensore. Forse perche' la distanza e' troppo breve e non e' creato per questo? E allora possibile che non ci sia un'ottica macro capace di farlo?

Inviato: 20/4/2018 20:34
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Si Fer, anch'io ho notato che le ringhiere sono piu' nette nella scansione con la macchina fotografica, pero' usando lo scanner l'immagine e' nel complesso piu' satura. Forse e' ottenuto via software, ma visivamente e' piu' piacevole, non c'e' quell'effetto dilavato, e non si capisce se quella granulosita' diradata e' rumore oppure la grana stessa.
Anch'io ho provato a dare le stesse dimensioni alle immagini per un migliore confronto e preferisco la scansione con lo scanner. Probabilmente con un'ottica in grado di risolvere di piu' o con un tipo di illuminazione diversa, piu' diffusa...
Ho pensato che tua abbia usato una fonte luminosa troppo dura....
L'ottica con cui avevo fatto la prova di scansione che mi avevi chiesto sicuramente da' dei punti allo scanner, ha una risoluzione notevolmente superiore ai macro e riproduce fedelmente la diapositiva.
Ricordi?



Allega:



jpg  aaaaa.jpg (759.57 KB)
57_5ad8efdc75cb1.jpg 1417X941 px

jpg  aaaa.jpg (621.73 KB)
57_5ad8f0e009908.jpg 1000X667 px

Inviato: 19/4/2018 21:09

Modificato da Falcopardo su 19/4/2018 21:41:25
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ahem... Leica M fluorescente... no, davvero...!

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Ma avete presente ai mercatini dell'usato quante Leica d'oro ci sono? Intatte nelle loro scatole simil confezione di marron glace', quasi patetiche per quell'aria di macchine vergini, non ne ho mai viste vendere una. Eppure un mercato ci sara', altrimenti gli scaltri venditori non le ritirerebbero.
E cosi' le Hasselblad bordate in oro...

Inviato: 18/3/2018 22:58
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Auguri !!!

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Auguroni a tutti, salute, tanta salute, soddisfazioni e benessere. E riposatevi, che la vita è quasi sempre in salita.
Remzo

Inviato: 24/12/2017 20:47
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Battle for Vilegis - Reportage

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Belle Franz, fra le piu' belle fra quelle che ho visto scattate a Vilegis. Ho seguito per vari anni questo gioco perche' vi partecipavano anche le mie figlie ma dalle tue immagini sembra che si picchino davvero. Mi piacciono molto quelle con fumo e polvere ( che a Vilegis non manca... a meno che non piova, e allora e' fango ).
Renzo

Inviato: 10/6/2017 21:03
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Ciao Fer,
la fotografia dell'ambiente boschivo, come hanno osservato anche altri, presuppone la completa discernita di ogni tonalita' di verde in estate e dell'arancio-marrone in autunno. Impresa non facile, perche' dipende dalla capacita' del sensore/pellicola di riprodutte il verde e dalla memoria del fotografo che poi in fase di elaborazione dell'immagine deve restituire le tonalita e i contrasti originari. Se tonalita'-contrasto non sono pressoche' perfetti si nota perche il bosco piu' che forme e' colore. Nelle tue foto c'e' troppa luce innanzitutto e poi e' tutto un verde squillante che non e' tipico del bosco. Perche' non provi a fotografarlo con un cartoncino Gretagh Macbeth?

Inviato: 26/5/2017 23:06
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Dubbio Amletico

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Si fa per dire...
improvviamente avevo notato una fastidiosa macchiolina che mi appariva al centro del mirino e che ritenevo polvere sul vetrino e invece no, era proprio sullo specchio. Ma non era polvere, ho provato a soffiare, a usare il lecca lecca appiccicoso della Pentax, il pennello antistatico.. niente da fare. Ed era lo specchio, ben piu' delicato del vetrino protettivo del sensore. Ho letto i consigli di Di Maio, mi sono fatto coraggio e con il liquido detergente e le spatoline del kit in vari passaggi ho attenutato notevolmente la macchiolina. Che secondo me era una specie di morchia uscita dall'interno della macchina e poi seccata. La macchina e' la D800.

Inviato: 30/4/2017 21:59
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Scorci sulla Gallura

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Gianluca,
a mio avviso sei partito con il piede sbagliato nel fare quelle foto. Dici che le hai scattate con un 10mm rettilineare che quasi nessuno ha e che quindi puo' realizzare in modo simile. Quindi cerchi nello strumento l'unicita' della relizzazione e non nel punto di vista, nella inquadratura, nella luce, nella composizione. Oggi con gli smartphone si possono realizzare magari con la modalita' "panoramica" fotograie ad ampio raggio la cui distorsione in foto naturalistica ha scarsa rilevanza. Una pietra, un golfo, che abbia una curvatura piu' o meno accentuata chi la nota?
Io pensavo che nella foto subacquea fosso stato gia' tutto scritto. Dopo avere scafandrato e usato le Hasselblad, cosa rimaneva da dire? E invece no, basta una macchinetta da tre soldi, impermeabilizzata fino a 10 metri per portare a casa delle foto strabilianti. Altre sensibilita', altra profondita' di campo, altri colori, altra maneggevolezza. Sta tutto nel manico. Quindi come AA bisogna inventarsi la capacita' di tirare fuori immagini apparentemente uguali ma di fatto diverse per tutti i fattori che da sempre hanno caratterizzato una buona foto. Ti faccio un esempio. Io posseggo tutta una serie di grandangolari spinti che mi sono serviti per realizzare foto urbane e architettoniche tutto sommato piacevoli, finche' mi sono accorto che erano tutte tecnicamente errate. Perche'? Perche' il grandangolare deforma, altera le distanze, palazzi e loggiati appaiono piu' lunghi di quanto lo siano effettivamente, e se uno anela a documentare con una certa esattezza un edificio questo e' importante e realizzare una foto in cui le proporzioni rispecchiano la realta' crea la differenza tra una foto ragionata e una scattata con il telefonino o sparata con il supergrandangolare. Si tratta quindi di trovare l'ottica e la tecnica giusta. E magari in pochi noteranno inizialmente la differenza, pero' se un fotografo si attiene ad uno standard di qualita' a poco a poco questo emerge e fa la distinzione. Chissa', forse se invece del 10mm rettilineare usavi un normalino e cercavi il momento opportuno potevi ottenere delle foto originali, magari incollando anche insieme qualche foto. Oggi tutti usano i supergrandangolari e siamo abituati a vedere o meglio, a non vedere le distorsioni. Una foto apparentemente non esasperata potrebbe fare la differenza.

Inviato: 30/4/2017 21:46
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mitakon 20mm f/2 4.5X

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Fernando,
Non ti racconto ovviamwnte niente di nuovo, ma per osservare e fotografare una diapositiva a forti ingrandimenti anche le ottiche del microscopio non sono niente male, anzi. Ovviamente non hanno diaframma, ma la superficie fotografata e' piana, e con l'ottica con minori ingrandimemti ( nel mio caso 16 ) si copre tutto il formato e la risoluzione e' buona.
Per chi non si accontenta si puo' arrivare a 60 ingrandimenti, l'area coperta e' un cerchio circondato da abbondate vignettatura, ma e' tanta roba....
Appena ho tempo...
Renzo

Inviato: 30/4/2017 19:31
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mitakon 20mm f/2 4.5X

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Fatte alcune prove veloci, troppo veloci per il livello di ingrandimento, ma tanto per dare un'idea. Non garantisco la planeita' della dia perche' ho dovuto fissarla con lo scotch non potendo usare l'apposita sede perche' troppo distante dalla lente frontale.
La risoluzione e' di gran lunga superiore a quella dello scanner, effettivamente, con calma, riuscendo a fare degli stitching si perderebbe poco rispetto alla pellicolaHo preso la prima scatola di dia che mi e' capitata in mano, e' Cala Violina, al centro c'e' una bella ragazza ed e' toccato a lei far da cavia.
La prima foto e' scansionata con il Nikon 5000
La seconda e' ripresa con il Nikon 65 Macro alla massima estenzione del soffietto raddoppiato con la prolunga.
la terza dovrebbe essere con il Mitakon senza soffietto
La quarta il Mitakon con il soffietto alla massima estensione.
Ho diaframmato un po' perche' mi rimaneva difficile mettere perfettamente a fuoco anche con il live view.

Aggiungo anche un crop della foto scansionata per un confronto. Sono venuti fuori dei pallini chiari di cui ignoro l'origine in quanto non sono presenti nelle riproduzioni con il MitaKon.

Allega:



jpg  Cala-Violina.jpg (584.80 KB)
57_58e155ccb0822.jpg 1417X941 px

jpg  Cala-Violina65.jpg (73.48 KB)
57_58e155dbdd9b5.jpg 1417X946 px

jpg  Cala-Violina2.jpg (113.76 KB)
57_58e155ee26cce.jpg 1417X946 px

jpg  Cala-Violina3b.jpg (263.56 KB)
57_58e1560c9d3d6.jpg 2835X1892 px

jpg  CalaViolina-crop.jpg (105.89 KB)
57_58e15a885bf63.jpg 1105X1417 px

Inviato: 2/4/2017 21:51

Modificato da Falcopardo su 2/4/2017 22:09:48
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 347 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
18 utente(i) online
(17 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 18
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy