Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (orso)


(1) 2 3 4 ... 37 »


Re: il fantastico mondo del cinema

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Concordo sul fatto che si tratti di marketing sfrenato e fuori da ogni logica realistica.
Ma vale un po' per tutto. Prendiamo ad esempio le stampanti Epson. Da tempo si legge che tra stampare a 2880 ppi e 1440 ppi non si notano praticamente differenze (se non tempi di stampa più lunghi). Lo scriva anche Epson sui suoi manuali. La stragrande maggioranza di professionisti e laboratori di stampa usano i 1440.
Le nuove SC P700 e P900 sono state pubblicizzate per arrivare a stampare a 5760 ppi... Che dire?


Inviato: 13/9 14:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Avanzo vacillando

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Peccato che non sia venuta a me l'idea delle pisciate per il mondo, perché col fatto di essere sovente in giro unito ai problemini di prostata dovuti all'età, avrei potuto avere al mio attivo una produzione artistica di tutto rispetto, con immagini notturne stupende...

Guardo anch'io di tanto in tanto la cosiddetta Fotografia Contemporanea, ma a parte uno scarno 10% che racchiude immagini che vanno dal non piacermi affatto a qualche rara cosa bella, il restante, sempre per i miei gusti, è pura spazzatura.
Però questo non mi fa vacillare, ma al contrario mi fa avanzare a testa alta lungo la mia vecchia strada... certo non pretendo di fare cose nuove e men che mai di essere un innovatore, ma faccio foto che a me soddisfano (quando vengono come voglio) anche se agli altri in cerca del nuovo a tutti i costi non potranno mai interessare. Ma a me sono gli altri a non interessarmi.

Mangio spaghetti da oltre mezzo secolo e non mi hanno mai stufato. Mi compiaccio dei miglioramenti che riesco ad apportare. Oggi, degli spaghetti di Gragnano in un sugo fatto con una grossa Cuore di Bue appena raccolta nell'orto, fatta a tocchettoni e cotta a fuoco vivo in padella con olio extravergine, un po' d'aglio, un rametto di origano che alla fine tolgo e alcune foglie di basilico appena staccate dalla pianta e fatte a pezzettini alla fine, sono migliori di quelli che facevo ieri. Ma sempre spaghetti sono. La cucina molecolare la lascio volentieri gli altri, senza neanche provare il desiderio di assaggiarla.
All'antica, eh...

Inviato: 13/9 14:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Bolle di livello. Dove?

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:

Si tratta di bolle di forma cilindrica e di dimensioni 15 mm lunghezza x 6 mm diametro.

Ma non riesco a trovarne di queste esatte dimensioni.


Qui dovresti trovare le fiale di ricambio di quelle dimensiomi: https://www.woodtoolsanddeco.com/it/st ... -verde-8719762721970.html

Inviato: 13/9 13:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Spuntinare stampe inkjet

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Ho comprato sulla baia un paio di pennarelli neri PIGMA (i Micron della Sakura) uno da 0,5 mm e l'altro da 0,2 mm.
Il primo è troppo grosso, il secondo invece va molto bene per togliere puntini bianchi su parti nere della foto.
La lucentezza dell'ink a pigmenti del pennarello è diversa da quella dell'ink della stampante Epson, ma se non guardi la foto spuntinata molto angolata, non te ne accorgi.


Citazione:

pamar5 ha scritto:
Citazione:

archifoto ha scritto:
Ho utilizzato -per le parti nere- il diaphoto nero, lo stesso che si usava per il bianco e nero da c.o. risultato ottimo. Ovviamente si tratta di ritocchi microscopici. Ho una boccetta comprata secoli fa ed è ancora piena... se tu fossi da queste parti te la farei provare.


Non posso dire di conoscerli, ma se non erro sono a base acquosa (dye) e non saprei il loro grado di resistenza su supporti inkjet.


Ho provato a spuntinare alcuni puntini bianchi su parti grigie delle stampe diluendo con acqua il nero dei classici colori Peerless a base acquosa che usavo per spuntinare le stampe a colori. Il risultato e molto buono, e dopo 15 giorni, anche sfregando sopra con le dita (su stampe di scarto) non cambia nulla.
Come sia poi la durata su tempi lunghi, non lo so.

Inviato: 13/9 13:32
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Nuovo giocattolo (ScanMate)

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

FabioBi ha scritto:
Purtroppo in una riorganizzazione del suo scarsissimo tempo libero, ha deciso di tagliare il tempo speso sui forum ...

Dispiace..., un ringraziamento per il tanto che ha dato.

Inviato: 31/7 11:13

Modificato da FabioBi su 31/7/2020 14:07:04
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Materiale inerte alla normale chimica fotografica

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
Forse , con un poco di olio di gomito e qualche foglio di carta vetrata di varie granature, sarebbe possibile lavorare i bordi fino a ridurli allo spessore voluto.

Riducendo lo spessore dei bordi fino ad infilarsi tra le guide, sarebbe le soluzione migliore in quanto verrebbe salvaguardata la rigidità. Se si avesse a disposizione una fresa, sarebbe un lavoro di 5 minuti.
Sempre che basti la goffratura su un solo lato.

Inviato: 31/7 11:10
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Nuovo giocattolo (ScanMate)

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

_Aenea_ ha scritto:
Grazie per la risposta, Fer!

E' da un bel po' che non lo si vede sul forum... spero sia solo perché ha cose migliori da fare...

Inviato: 30/7 8:01
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Materiale inerte alla normale chimica fotografica

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Anch'io penso che la superficie buccia d'arancio risolva in modo ottimale i problemi di interfaccia pellicola/supporto.
Tuttavia tieni presente che:

- La superficie buccia d'arancia è una sola, l'altra è liscia (non so se ti va bene)

- Gli spessori, come da sito, vanno da 3 a 5 mm; è quello che viene utilizzato nella costruzione di box-doccia (non so se il minimo spessore 3 mm ti va bene)

- E' policarbonato. Se guardi sul sito è indicato per protezioni, mentre sempre sul sito il pvc viene indicato per vasche processi chimici. Non credo che il policarbonato venga aggredito dai chimici per BN, ma converrebbe verificare.

Per quanto riguarda l'incollaggio dei "bernoccoli" di Fabio, anch'io proverei col cianoacrilico in gel, che è un collante universale, ma non sono un esperto di colle. I polimeri in genere presentano problemi di incollaggio, ed ognuno ha il suo collante specifico, ma i due pezzi devono essere dello stesso polimero.

Inviato: 30/7 7:53
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Materiale inerte alla normale chimica fotografica

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
No, quel materiale lì non va bene. Devi cercare le lastre in pvc (rigido, non espanso), io lo compro in negozio fisico (Articoli Tecnici), ma ci sono anche siti online che le vendono tagliate a misura. Puoi scegliere colore e spessore.

https://www.plasticaegomma.com/pvc-pet ... .html?mpurl=/26-spessore_(mm)-28-1/27-colore-46-bianco_9002/48/57/66-note

https://www.plastx.it/product/lastra-pvc-polivinilcloruro-grigio/

Inviato: 27/7 11:25
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Materiale inerte alla normale chimica fotografica

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:

Mettiamola così: se lo tengo per il lato più corto in orizzontale la flessione può esserci, ma ridotta (tipo 1-2 cm max all'estremo opposto). Dato che devo inserirlo in un paio di guide sui lati lunghi che hanno un'apertura di circa 2-3mm non posso permettermi qualcosa di molto più spesso di 1mm.


Lo spessore minimo che ho è 2 mm, combinazione un pezzo da 22 x 30 cm, anche se già in parte sfruttato.
Ho provato a pinzarlo in orizzontale sul lato corto assieme ad un pezzo spesso 10 mm, che su 30 cm di lunghezza si può assumere privo di flessione. Come puoi vedere dalla seconda foto, quello spesso 2 mm su una lunghezza di 30 cm ha una flessione sui 5-6 mm.
Quindi, già con lo spessore di 2 mm non rientriamo nelle... specifiche richieste. Figuriamoci se fosse più sottile.

Però, secondo me, se fosse inserito in un paio di guide sui lati lunghi, spancerebbe ben poco in centro.
Controlla bene l'apertura, che dici di essere 2-3 mm, ci passasse un foglio spesso 2 mm probabilmente risolveresti.
Se non passa prova con lo spessore 1,5 mm, ma lascia perdere quello spesso 1 mm che temo risulti davvero troppo molle.

Se scaldando localmente il PVC si creino "bubboncini" non ti saprei dire perché non ho mai provato.


Scusa, avevo letto 1-2 mm invece di 1-2 cm sulla flessione... quindi direi che lo spessore 2 mm rientra nelle specifiche!

Allega:



jpg  IMG_1145.jpg (112.20 KB)
1940_5f1db96b0284b.jpg 1000X527 px

jpg  IMG_1147.jpg (143.36 KB)
1940_5f1db98bd3940.jpg 1000X509 px

Inviato: 26/7 19:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Materiale inerte alla normale chimica fotografica

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
I chimici per BN non sono particolarmente aggressivi, e tutti i polimeri sono abbastanza resistenti.
Le vasche di tutte sviluppatrici sia BN che colore, sono sempre state fatte in PVC, per cui col PVC (non espanso che è più molle) vai sul sicuro.

C'è il problema della rigidezza: cosa intendi per rigido? Dipende molto dalle dimensioni del foglio e se sarà sottoposto a sforzi meccanici. Lo spessore max di 1 mm preoccupa.
Un foglio di PVC spesso 1 mm di 3 x 4 cm è rigido.
Un foglio di acciaio inox spesso 1 mm di 30 x 40 cm non è rigido.

Inviato: 26/7 14:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:

In questo senso parlavo di ignoranza del Marketing: a furia di voler fare i furbi agitando i sonaglini , stanno finendo per uccidere il Mercato fotografico.

Ho letto l'articolo, e concordo con quanto dici.

Inviato: 17/7 19:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Io pago internet veloce per avere internet lento (0,8 Qualcosa quando non piove, anziché 8 Qualcosa), per cui un filmatino di 20 minuti lo vedrei a singhiozzo in circa 5 o 6 ore, cosa che non mi posso permettere (solo per dire che il filmato linkato non l'ho visto).
Ma il testo del tuo post l'ho letto, e a mio modesto avviso andrebbe incorniciato (solo per dire che quoto persino la punteggiatura).
Unico appunto, a mio modo di vedere le cose. Parli di marketing "stupido e ignorante"... io non credo che il marketing sia stupido e ignorante, ma piuttosto che sia molto ben informato sul target (medio) al quale si rivolge... non so se mi sono spiegato...

PS: sono uno che fotografa solo più in BN con Nikon F2 e obiettivi Nikkor AiS (con tutti i suoi limiti), scannerizza col 5000 (con tutti i suoi limiti), e stampa inkjet A4 (con tutti i suoi limiti). E raramente è soddisfatto dei risultati che ottiene... (inquadratura, luce, angolo di ripresa, ecc...)

Inviato: 16/7 20:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ortocromatica ?

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Le ortocromatiche generalmente sono sensibili sia al blu che al verde, per poi scendere sul giallo e tagliare completamente il rosso.
Se lo scopo è anche di staccare le architetture dalla vegetazione (cosa che il filtro blu può fare), temo che con una ortocromatica non risolvi.

Però io sono rimasto alla Agfaortho di 30 anni fa, e non so se c'è qualcosa di più moderno sensibile solo al blu.

Inviato: 8/7 6:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: il filtro blu

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
Citazione:

Hologon ha scritto:
No, non otterresti lo stesso effetto, ma otterresti differenze impercettibili, tali da vanificarne l'uso.


Ma non capisco, perchè l'effetto del filtro 80A che mi pare di un blu abbastanza intenso, non possa passabilmente sostituire il blu per BW in mancanza di meglio.

I filtri della serie 80 sono filtri di conversione, cioè filtri che "cambiano" la temperatura colore, e pertanto lasciano passare tutte le lunghezze d'onda (tutti i colori) seppure in misura diversa, trasmettendo molto il blu e poco il rosso. Tuttavia, anche il più "azzurro" di essi, l'80A, trasmette quasi un 20% di rosso. Il tuo occhio lo vede molto blu, ma la pellicola non si fa ingannare. Per cui, come giustamente fa notare Hologon, la differenza tra averlo o non averlo sarà minima.

Diverso il discorso se prendiamo un filtro Blu (di selezione), cioè la serie 47 Kodak Wratten, che sono filtri che fanno passare la radiazione blu (come la serie 80), ma assorbono completamente gli altri colori. In questo caso, la pellicola vede solo la luce blu, e quindi la differenza tra averlo e non averlo dovrebbe essere notevole (uso il condizionale solo perché non ho mai usato un filtro blu).

Oscar, non ho mai visto filtri blu (47, ma anche 48 e 49) in vetro con montatura. Una volta c'erano i Kodak Wratten in gelatina 75 x 75 mm o 100 x 100 mm, ma non so se si trovano ancora.

Inviato: 5/7 22:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Spuntinare stampe inkjet

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Da quello che ho capito ne esistono con punte più o meno fini, di vari colori, e prodotti da varie marche. L'importante è che abbiano la scritta PIGMA, che significa inchiostro a pigmenti.
Sono difficili da trovare in cartoleria, e mi scoccia un po' spendere 10 euro di spedizione per un pennarello che ne costa 1,50, ma prima o poi li provo.
Per me l'ideale sarebbe un boccettino piccolissimo dello stesso Nero Photo che usa la stampante, così all'occorrenza si intinge un pennellino.
Magari la prossima cartuccia di PK la sostituisco un momento prima della fine, la apro e recupero il poco ink rimasto.

Inviato: 1/7 7:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Spuntinare stampe inkjet

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Bene, non toglierò le cartucce, troppo rischioso.
Ho usato anch'io prodotti da ritocco per stampe chimiche, con buoni risultati estetici, ma mi sono sempre interrogato sulla durata nel tempo, dato che il supporto inkjet è diverso da quello per stampa argentica.
Una possibilità che mi è stata suggerita, è quella di usare pennarelli PIGMA (inchiostro a pigmenti) tipo questi: http://www.shadesdirect.eu/index.php? ... ategory_id=282&Itemid=145

Inviato: 30/6 7:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

sander ha scritto:

..."even a girl can use it without effort"...

Come minimo oggi si verrebbe tacciati di sessismo...

Inviato: 23/6 11:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Spuntinare stampe inkjet

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Ho dovuto sostituire una cartuccia LLK. Con un pennellino N.0 ho toccato il buchino della cartuccia esaurita da dove usciva l'inchiostro, ed ho "spuntinato" una stampa che aveva una macchiolina bianca in un'area di grigio medio uniforme.
E' venuto un risultato perfetto!

Qualcuno sa dirmi (con certezza) se rischio di fare pasticci a togliere una cartuccia dalla stampante, puciare il pennellino nel buchino, spuntinare, e rimontare la cartuccia?

Inviato: 23/6 11:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Loupe per bianco nero? Chi mi aiuta?

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 739
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
lo trovo abbastanza utile. Magari non per gli esperti del BN che sono abituati già a valutare le scene in monotono,

La cosa più difficile è valutare se un contrasto cromatico darà un contrasto in BN. Probabilmente quel lupe aiuta in questo.

Esempio: un fiore rosso spicca in mezzo a foglie verdi..., ma sulla pellicola il rosso dei petali e il verde delle foglie daranno 2 grigi molto simili e il fiore quasi non si vedrà.

Inviato: 17/6 8:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 37 »




Partners





Mercatino
Utenti Online
52 utente(i) online
(51 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 52
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy