Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (ruuuz)


(1) 2 3 4 ... 10 »


Re: Foto stenopeica, un mio vecchio pallino....

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Eccomi, ho smesso di fare le pinhole, solo folding adesso

Inviato: 4/6/2018 0:02


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Mi sono accorto solo adesso di una piccola imprecisione nelle caratteristiche tecniche.

Il decentramento della standarda anteriore verso l'alto è di 6 cm non di 3 come riportato. Un piccolo "record" a cui tengo

Grazie Fabio!

Inviato: 12/11/2017 10:59


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Allora, innanzitutto grazie a Fabio per la recensione interattiva.

Le calamite hanno varie ragioni di esistere, la prima è di carattere estetico perché mi consente di non avere ulteriori parti meccaniche lungo il perimetro dei corpi restituendo quindi un design più pulito (sto cercando di togliere anche il porta livella sulla standarda anteriore), poi sono una eredità dei modelli modulari tailboard che utilizzano questo sistema per cambiare formato, mettere e togliere Chassis e/o riduzioni e/o soffietti aggiuntivi e poi mi sembrano una gran figata, non voglio prendermi meriti che non ho ma mu sembra che sia stato il primo ad introdurle sul grande formato.

Il peso e le dimensioni sono notevoli però visto che il settore "leggere e smontabili" è molto affollato ho preferito puntare a creare un qualcosa che assomigliare di più ad un vero banco che si ripiega, pur mantenendo alcune caratteristiche tipiche delle mie macchine come la robustezza e la doppia modalità di messa a fuoco, e soprattutto il controllo completo dell'immagine rendendo tutti i movimenti indipendenti l'uno dall'altro ognuno controllabile da un singolo pomello (da utilizzatore odio sbloccare 1 pomello e svincolare più movimenti contemporaneamente).

Alcune precisazioni.

La fotocamera funziona con il soffietto normale anche con il 90 mm, lo abbiamo provato in montagna con Giulio, il tester romano (le foto le trovate sulla pagina Facebook).

La piastra è Linhof.

Update dell'ultima ora, almeno la 4x5 riuscirò a farla anche di ulivo.


Inviato: 28/9/2017 13:28


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Nuova StenopeiKa 11x14" folding camera

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Beh grazie , la mia cliente della 20x24" farà presumibilmente diretti positivi o scatterà direttamente su carta negativa visto che gli ho fatto anche 2 chassis per pellicola, per la 11x14 per adesso il cliente farà solo collodio con lo chassis costruito ad hoc per riprendere il profilo della macchina.

Per le lenti del 20x24"... beh... posso farle io! Lenti in vetro e barilotto in legno, ho già fatto e vendutoun 200'f4 che copre un po' più del 8x10

Inviato: 15/2/2017 23:20


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Nuova StenopeiKa 11x14" folding camera

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Al contrario del nome praticamente ho cominciato a specializzarmi sull'ULF e sugli accessori per il collodio umido, quella che presento oggi è una folding camera 11x14", nelle immagini per la precisione una fotocamera di mogano, con messa a fuoco veloce e di precisione (non si stacca la standarda, resta solidale alla sua base), tutti i movimenti sull'anteriore (con doppio basculaggio, alla base e sulla lens board) tutti rigorosamente indipendenti, ovvero ogni pomello sblocca un solo movimento in modo da avere un controllo totale dell'immagine, sul posteriore non sono presenti i decentramenti ma entrambi i basculaggi.
E' disponibile anche con base in fibra di carbonio (per risparmiare 1/2 kg) e con i legni di Iroko (ancora più rosso) e di cipresso (più chiaro e più leggero, a volte si riesce a risparmiare un ulteriore 10%).

La fotocamera in questione non ha la classica pressa per chassis fidelity, perchè il cliente ha voluto un wetplate holder "nativo" in legno (di mogano anch'esso) che si accoppia con il posteriore della fotocamera tramite magneti, sistema già testato e funzionante con il quale ho realizzato anche una folding 20x24" (50x60 cm).

Qui ci sono anche un paio video caserecci, molto caserecci https://www.youtube.com/watch?v=mPUTZUeU2gY&t=12s
https://www.youtube.com/watch?v=7sWG-su-t9U&t=1s
nel caso ve lo foste chiesti, l'attore sono io, quindi per gli autografi basta che veniate a Pistoia e vi accontento.

Le faccio solo su ordinazione.

imagebam.com

imagebam.com

imagebam.com

imagebam.com

imagebam.com

imagebam.com

imagebam.com

Inviato: 7/2/2017 15:14


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: fotocamere Gibellini

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Abbiate pazienza ma sono un utente di questo forum da ben prima di essere un produttore di fotocamere, ed anche se lo sono, sono il primo utilizzatore dei miei prodotti perchè li realizzo in base alle mie esigenze di fotografo (collodista) professionista quale sono.

Anche perchè a diferenza di molti fotografi, io produco tutto (o quasi) quello che mi serve, allora non posso intervenire mai in nessun post tecnico perchè faccio marketing???? ma che discorso è?

Produco fotocamere pinhole, fotocamere grande formato, chassi per collodio e per pellicola, produco kit per collodio e spesso mi realizzo gli sviluppi per stampa e sviluppo in bianco e nero, e (anteprima) comincierò a produrre anche obiettivi, non posso parlare di nulla?

Se voglio fare marketing apro un post nuovo con il nuovo prodotto di turno.


Inviato: 25/1/2016 11:50


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: fotocamere Gibellini

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Scusate non sono stato per niente chiaro.

Possiedo una StenopeiKa 810se, quella del video che ho postato, e ci faccio collodio umido con lo chassis porta lastre sempre di stenopeiKa (oltre a poggia testa e asciugalastre sempre del medesimo marchio).


Inviato: 25/1/2016 9:03


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: fotocamere Gibellini

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Ecco

https://vimeo.com/148680918

Io ce l'ho, se siete curiosi ve la faccio provare, ogni pomello sblocca un solo movimento, oltre ad avere messa a fuoco rapida e micrometrica, ed è super solida

Inviato: 24/1/2016 22:50


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Video nuova folding 8x10 StenopeiKa made in Italy

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline

Inviato: 23/12/2015 19:30


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Jobo 4540 per sviluppare pellicole 8x10?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
100 ml di chimico per 2 pellicole 8x10??? Accidenti, mi pare molto conveniente e poi se funziona senza problemi a te, ci sarà una speranza anche per me.

Grazie Fabio!


Inviato: 10/3/2015 3:31


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Jobo 4540 per sviluppare pellicole 8x10?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Ho scoperto però che con la 2850 si possono sviluppare 2 pellicole 8x10 con la CPE2...

A questo punto mi arrendo

Inviato: 8/3/2015 12:56


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Jobo 4540 per sviluppare pellicole 8x10?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Ok ho dato un'occhiata ai manuali on Line jobo ed ho scoperto che la tank expert 3004 e 3005 sono troppo larghe per la CPE2, non ho trovato niente riguardo la possibilità di usare la 4540 anche per le pellicole piane.

In ogni modo mi par di aver capito che la CPE2 non è utile per lo sviluppo delle pellicole piane superiori al 4x5.

Inviato: 8/3/2015 12:18


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Jobo 4540 per sviluppare pellicole 8x10?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Ciao Luciano grazie mille per le informazioni.

Oramai ti sfrutto... Sai per caso un link dove poter farmi una cultura sulle varie tank della CPE2? Stavo valutando l'acquisto del giocattolo ma sono quasi completamente a digiuno (praticamente so solo che gira e scalda l'acqua).

Grazie!

Inviato: 8/3/2015 11:40


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Jobo 4540 per sviluppare pellicole 8x10?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Ho cercato un po' prima di aprire un nuovo post, però non ho trovato la soluzione alla domanda del post: la tank jobo 4540 è adatta a sviluppare pellicole 8x10? Intendo sia colore che bianco e nero. Visto che ci sono aggiungo la domanda, è possibile sviluppare anche i formati inferiori con la medesima tank? (così ho palesato la mia assoluta ignoranza in materia)

Mi fido più della vostra esperienza di quello che trovo scritto nel manuale.

Grazie e scusate nel caso abbia clonato un post già esistente.

Inviato: 6/3/2015 23:05


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: cambio amministratore

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Grazie Andrea e in bocca al lupo a Fabio!!!

Inviato: 7/3/2014 15:20


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Com'è stato il vostro 2012 fotografico?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Il 2012 è stato l'anno della produzione (intendo dire di macchine fotografiche, rigorosamente a foro stenopeico) e il 2013 lo vorrei far diventare l'anno della foto con macchine a corpi mobili GF e ULF senza tralasciare ovviamente i semi che ho buttato questo anno (completando tutta la gamma delle macchine fotografiche a foro stenopeico per tutti i formati più commerciali), vediamo un po' se ce la facciamo, sia a fare delle foto che a far diventare un lavoro la passione.

Inviato: 31/1/2013 21:55


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tutto bene per gli amici Toscani?

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Mi è venuta mossa una foto stenopeica...

con 6.40 min di esposizione poteva succedere...

Inviato: 27/1/2013 23:53


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


mod54 sviluppatrice 4x5 per tank paterson

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
sono inciampato in questo http://www.mod54.com/index.php qualcuno l'ha mai provato?

Inviato: 30/12/2012 9:59


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


testa a led per ingranditore

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Una ciliegia tira l'altra così, siccome è un sacco di tempo che mi balena in testa di realizzare un ingranditore (direte voi "eccone un altro") mi sono imbattuto nel primo scoglio: la luce.

Requisiti:
1) abbandonare le lampadine ad incandescenza (perchè scaldano troppo, le tolgono dal commercio e non mi piacciono)

2) abbandonare i condensatori (così non devo impazzire e non sono schiavo di chi li fa)

Quindi luce diffusa, ma che lampada?

E qui mi si aprono due strade:

1) lampada a basso consumo: ne ho trovata una che emette luce per equivalente di 500 w quindi basta, il problema è l'intensità costante (che ce l'hai solo quando sono "calde"), soluzione la lascio la lampada sempre accesa e costruisco un mini otturatore azionato da un relè comandato da un timer

2a) testa a led 1: affascinante ma un casino, ho sfogliato migliaia di forum, letto un monte, e alla fine ho trovato questo:

http://www.largeformatphotography.inf ... ight-Head-to-LEDs-for-100 che ha convertito un vecchio ingranditore

2b)testa a led 2: oppure questo, bellissimo e nuovissimo

http://www.modernenlargerlamps.com/Welcome.html

usando il "model 2" che crea la luce diffusa, ci metto davanti un soffietto, un obiettivo (con timer e tutto il resto) e il gioco è fatto. I risultati sembrano incoraggianti.
Più che altro leggendo e vedendo questo post (qui), praticamente il valore aggiunto dell'ingranditore è dato solo dalla colonna e dal soffietto con i vari porta filtri.

in italiano non ho trovato niente (forse sono passati tutti al digitale)

cosa ne pensate?

li faccio entrambi e poi vediamo?

Inviato: 18/12/2012 16:08


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Shen Hao 6x9

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 285
Offline
Parlo da neofita quindi perdonatemi perchè ignoro.

Ho capito che è meglio una macchina 4x5", ma per chi non ha l'attrezzatura per maneggiare il grande formato è un impegno notevole dal punto di vista dei costi (ingranditore, tank ecc)

Qualcuno mi risponderà: puoi usare i riduttori di formato che consentono di utilizzare il 6x9

Ok però il problema delle lenti costose non lo risolvi lo stesso, perchè il formato è sempre 6x9.

Inviato: 18/12/2012 15:42


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 10 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
17 utente(i) online
(15 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 17
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy