Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!



(1) 2 3 4 ... 5420 »


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Tieni cosnto che se devi fotografare qualcosa che richieda la bolla la testa a sfera non è la più comoda, meglio tre vie! ciao

Inviato: 15/11 14:05
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 728
Offline
A questo punto mi tengo la mia testa a tre vie.
Se poi trovo una testa a sfera Manfrotto usata ad un prezzo conveniente la prendo.
Grazie a tutti.
Gianluigi

Inviato: 15/11 10:50
Gianluigi
https://www.photo.net/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: OBA

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Citazione:

pamar5 ha scritto:
insomma non si riesce a capire un cavolo.

Dici bene.
Ad un certo punto, quando la fotografia argentica raggiunse la piena maturazione, si cominciò a far uso del termine Fine Art per designare stampe della massima qualità ottenute con tutte le cure. Cartoncini baritati, sviluppi in vaschetta, lavaggi maniacali, ecc.
Il termine traslò poi alla stampa inkjet quando questa raggiunse il top della qualità. Ed ognuno ci mise dentro quello che voleva. Acid free, assenza di OBA, pigmenti carbone, carta cotone, ecc.
La carta si è sempre fatta partendo dalla cellulosa, quindi un cartoncino fatto partendo da stracci di cotone (cotton rag) risulta molto più figo. E più Fine Art.
Ovviamente non solo la carta deve essere acid free, ma anche l’adesivo usato per incollarla sulle pagine di un album, e ovviamente l’album stesso e l’armadio nel quale viene conservato l’album. Se poi è acid free anche la stanza dove è collocato l’armadio, tanto meglio, la foto è ancora più Fine Art.
Io ho smesso da tempo di seguire queste cose. Il mercato delle carte ha raggiunto uno standard qualitativo eccellente, e se si sta nella fascia alta va tutto bene. Non so se gli OBA deteriorino la qualità dell’immagine nel tempo… io uso una baritata che mi piace e che nella scheda tecnica ha scritto: “Quantità di OBA: moderato. Rispetta gli standard della norma ISO 9706 per garantire la massima conservazione delle stampe.” Non sono mai andato a leggermi quella norma, ma essendo una delle carte più usate al mondo, vado tranquillo.

Inviato: 15/11 9:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Concordo con Archifoto, una testa da una cinquantina di euro ti farà odiare ancor più il cavalletto.

Inviato: 15/11 9:24
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Aggiornamento.

Ho fatto fare la pulizia dello specchio e del sensore (a detta del fotoriparatore che l'ha eseguita, ne aveva bisogno, soprattutto lo specchio), ma il problema degli aloni scuri è rimasto tal quale.
Cercando in rete, pare sia un problema congenito di questi scannerini, in particolare dei Nikon https://www.photoactivity.com/Pagine/A ... %20in%20the%20Scanner.asp

Probabilmente facendolo viaggiare più lentamente il problema sarebbe diminuito o scomparso, e magari mettendo un obiettivo meno luminoso la pdc sarebbe aumentata e si sarebbero ottenute scansioni più a fuoco, però ancora più lentamente...,ma, si sa, i fotoamatori hanno fretta...

Veramente uno strumento con un sacco di limiti!

Inviato: 15/11 9:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il Nikon supercoolscan 5000 ed non viene piu' riparato...

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8255
Offline
Si, anch'io ho Vuescan, e fino a poco tempo fa funzionava tutto, addirittura funzionava anche Nikonscan, ma il problema non e' il driver, ma il fatto che non viene rilevato lo scanner.
In questi giorni ho un po' da fare, poi riparto con le telefonate, avevo sentito anche a Roma dove mi hanno detto che riparavano questo tipo di scanner ma mancava il tecnico per una risposta piu' precisa.
Speriamo in bene...
Grazie a tutti

Inviato: 14/11 21:55
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un PC, 2 monitor, è possibile?

Iscritto il:
2/11/2018 6:15
Messaggi: 4
Offline
Grazie mille per la sua risposta. Curiosamente, non ho ricevuto alcuna e-mailper questo scopo. Ho appena letto di nuovo l'argomento. Intendo come usare più monitor su un computer, voglio un codificatore che visualizzi il suo codice su un monitor e un altro monitor è riservato per la documentazione. Ho un vecchio monitor VGA e un laptop moderno con un connettore DVI o HDMI, quindi come posso collegare il cavo VGA del mio monitor alla nuova porta?

Inviato: 14/11 13:23
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Dimenticavo un altro strumento fondamentale per non odiare il cavalletto. L'attacco a L sulla macchina (e relativo morsetto sulla testa), costa nulla, se lo prendi cinese e non arca originale, e ti fa passare da orizzontale a verticale senza muovere la testa con conseguenti problemi di perdita di equilibrio bloccaggio etc.

Inviato: 14/11 8:51
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1332
Offline
Ciao.

Se si parla di un portatile, mi orienterei su un mac.

Se si parla di un fisso, a mio modesto parere, conviene sistema su base Windows, soprattutto per quanto concerna la scelta e qualità dell'hardware da montare.

A livello di hardware: 16gb di ram ultima generazione, Scheda video Quadro, processore i7, n°2 Hdd SSD Sata3 uno primario per S.O e software e uno seondario dove mettere foto e documenti.

Poi ci metterei anche 2 hdd in raid mirror per lo stoccaggio sicuro dei lavori.


Inviato: 13/11 21:42
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5974
Offline
In generale, basta che condivida l’ attacco a vite da 3/8”.

Inviato: 13/11 21:37
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 728
Offline
Grazie dei consigli.
Se ho capito bene quindi è possibile usare sul Manfrotto teste di marche diverse.
Naturalmente mi va bene anche un buon usato ad un buon prezzo.

Inviato: 13/11 20:22
Gianluigi
https://www.photo.net/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 61
Offline
Sono abbastanza d'accordo con Archifoto: buona è comunque meglio.
Io uso un Manfrotto 055 con una testa a sfera 498RC2 (molto robusta, con anche il vantaggio di una leva supplementare che sblocca la sola rotazione panoramica) e un Triopo in carbonio per quando vado a zonzo, con la sua testa B2.
La prima è decisamente buona, ben ferma, la frizione è regolabile per usarla comodamente con macchine leggere o pesanti. Credo che sia fuori produzione (non so qual è l'equivalente odierna...), dovrebbe costare sui 90-120euro...
La seconda fa anch'essa il suo mestiere (ci attacco una folding 4x5", che pesa sui due chili, e la tiene ben ferma), ma è meno "fine" nell'uso. Non è costosa, credo che da sola si possa trovare sui 50Euro o giù di lì, ma è diversa: ripeto, fa il suo mestiere ma i blocchi/sblocchi della grossa Manfrotto sono un'altra cosa.
Dipende anche cosa ci fai col treppiede, cosa ci metti su.
L'ipotesi di cercare ua buona testa usata non ti va? Ogni tanto vedo "passare" qualche Gitzo dal mio spacciatore di fiducia.
Buona ricerca!
Ciao
Marco

Inviato: 13/11 18:45
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
premetto che uso sempre il cavalletto (escluso in vacanza) perchè fotografare l'architettura a mano lo trovo difficile quando non impossibile soprattutto negli interni. Per la cronaca ho un manfrotto 144 con una meravigliosa testa gitzo a tre vie che dopo vent'anni è ancora perfetta e fluida e si blocca con mezzo giro di manopola senza fatica. Credo che l'antipatia per il cavalletto derivi anche dalla testa non giusta, che balla non si blocca al punto giusto, ci vuole forza per chiuderla etc... A mio parere con 60 euro rischi di prendere una trappola che servirà solo per farti odiare il cavalletto. Non so consigliarti altro che risparmiare i 60 euro e andare senza!

Inviato: 13/11 18:11
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 728
Offline
Premetto che non amo i cavalletti e quindi li uso il meno possibile.
Ho un Manfrotto 290 Xtra con testa a tre vie comperato in kit.

Trovo scomoda la testa a tre vie in dotazione e vorrei cambiarla con una a sfera.
Le teste Manfrotto sono costose e quindi mi chiedevo se esistono teste compatibili utilizzabili sul mio cavalletto.
Se esistono quali marche vale la pena utilizzare. Max 50-60 euro.

Grazie
Gianluigi

Inviato: 13/11 15:23
Gianluigi
https://www.photo.net/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Stampa fotolibro: TIFF o JPG?
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5974
Offline
Chiedi pure all'editore.
Ma conoscendo fior di fotografi professionisti che scattano direttamente in JPEG , saltando tutta la menata (dipende dai punti di vista, ovvio) dello sviluppo del RAW, sono abbastanza convinto che un buon JPEG possa essere di qualità più che adeguata.


Inviato: 13/11 11:11
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5974
Offline
Credo che un buon consiglio che vale anche per le macchine fotografiche, è non farsi prendere dalla fregola di avere l'ultimissimo modello che, nel 90% dei casi, non è poi così enormemente diverso dal precedente, ma magari costa il doppio. Tranne rarissimi casi in cui c'è davvero un salto di prestazioni o caratteristiche da giustificare il sacrificio economico.
Detto questo, io lavoro con windows e uso Mac per tutto il resto, compreso il fotoritocco.
Indubbiamente le differenze si sono assottigliate rispetto agli anni scorsi.
Quando cambierò il mio MacBookPro, vecchio ormai di 5 anni, rimarrò in Mac. Ma questo è anche dovuto all'avere i vari programmi (PS,LR,CaptureOne, ecc.) in versione Mac.
Dovessi partire da zero, non so. Ma in generale il Mac mi ha dato sempre molti meno problemi di Windows e alla fine penso che questo compensi ampiamente i soldi che si spendono in più per comprarlo.

Inviato: 13/11 11:02
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 647
Offline
Il mio imac è inizio 2008 ed è ancora con processori intel coredue che sono assolutamente preistoria, il macbook air del 2011 nonostante il processore buono perde per ovviamente per espandibilità... Vediamo... mi costruirò qualcosa in caso.

Inviato: 13/11 9:19
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
IL mio iMac del 2009 se non ricordo male ha un i3... Ho solo portato la RAM da 4 ad 8gb.
Per il resto ci processo tranquillamente i file che ti ho detto che leggeri non sono.
Ovvio che oggi comprerei un prodotto più performante.
Ma come hai osservato anche tu il giusto sta nel mezzo. Se prendi un penultimo modello sarà sicuramente all'altezza della situazione ed altrettanto per la tasca che ti permette di poi di rimodulare l'investimento verso cose più essenziali tipo il monitor invece che il core.

Inviato: 12/11 10:10
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 647
Offline
Buongiorno a tutti, si cercherò quasi sicuramente di restare nel mondo Mac, ma utilizzando anche windows al lavoro oramai mi sto abituando un pò di più a questo tipo di SO. L'unica cosa che attualmente mi blocca con mac è il costo di una macchina performante, ancora niente del nuovo mac pro, che penso si possa adattare alla mia idea di computer, sicuramente molto più aperta. Vedremo appena uscirà. Volevo una macchina piuttosto performante dato che i file saranno comunque di base grandi, si come processore pensavo anche io o I7 o addirittura I9. Si penso anche io che un buon monitor sia una scelta da fare, rispetto a molto hardware che a volte sinceramene non serve.

Inviato: 12/11 9:09
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 61
Offline
Ciao.

Io uso windows da sempre; ho usato anche Mac abbastanza da conoscerlo (fino a qualche anno fa), ma mi trovo meglio con windows.
Il gap, nella comodità e facilità d'uso e anche nella stabilità del sistema, si è molto ridotto, ma alcune caratteristiche di fondo differenziano i due ambienti (in sintesi estrema, mac più "comodo" e adatto a chi non ha voglia di pensare troppo a dove mettere cosa, windows più aperto e, forse, versatile).

Se sei abituato ad usare mac, non vedo ragioni importanti (se non economiche, come sottolinea Luisito) per cambiare ambiente.

Per il resto, la mia filosofia quando aggiorno il pc è "prendere il meglio - in termini di potenza di calcolo e dotazione di memoria - che il tuo budget ti permette", magari badando meno ai "fronzoli" e più alla sostanza.
Il PC, per chi sa farlo, permette di farsi da se la macchina "su misura" (con anche qualche risparmio, anche se non così grosso come si potrebbe pensare), il mac lo compri così com'è.

Insomma, se fosse un pc direi processore i7 con 16GB di RAM e un disco SSD da almeno 256GB (ma anche di più) per il sistema operativo e i programmi, cui aggiungere altra memoria per l'archivizione (io per le foto ho un NAS esterno con due dischi in RAID1).
Credo che anche nel mondo mac (che ormai, se ho capito bene, usa hardware dello stesso tipo) farei le stesse scelte.

Concordo, ancora, con luisito: se risparmi nell'acquisto puoi investire di più in un buon monitor.

In bocca al lupo!
Marco

Inviato: 12/11 6:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 5420 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
23 utente(i) online
(22 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 23
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy