Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!



(1) 2 3 4 ... 5363 »


Re: L'equipaggiamento del videografo (principiante)

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3025
Offline
E' un problema di soluzione non facile, me ne rendo conto.

Se vado via per un periodo veramente lungo, facendo un viaggio non banale (i 18 giorni di cui parlo sopra furono in Giappone) ho bisogno di avere accesso alla email e a altre app (non video o fotografiche) che girano solo sul mio laptop. Quindi me lo devo portare via comunque. Tanto vale approfittarne per fare un po' di scrematura mentre sono in viaggio e portarmi dietro un paio di dischi esterni. Cosi' mi posso accorgere se ho fatto delle riprese sbagliate quando sono ancora li' e non al ritorno a 12mila chilometri di distanza

Se pero' vado via tre-quattro giorni allora la soluzione che proponi ha senso per me, anche se non c'e' backup. Non ho mica capito come trasferisci il contenuto di una scheda SD in un HD ... fai un dump totale? E cosi? Non puoi scegliere cosa trasferire, giusto?

Inviato: Ieri alle 12:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: L'equipaggiamento del videografo (principiante)
Moderatore
Iscritto il:
13/2/2004 9:11
Da Tse' Bii' Ndzisgaii
Messaggi: 2000
Offline
Ma guarda io miravo a qualcosa che non mi costringesse a portarmi dietro il PC, qualcosa tipo
questo dispositivo.

Che dovrebbe consentire, tramite lo smartphone, il trasferimento da CF/SD a HDD esterno. Tutto da verificare se funziona...il difetto è che se lo usi per le foto in RAW non le visualizzi, però eviti di portarti dietro il laptop...

Inviato: 20/7 19:40
Sito personale www.robertomanderioli.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: L'equipaggiamento del videografo (principiante)

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3025
Offline
La mia soluzione e' mediocre, quindi se trovi di meglio fammelo sapere perche' sono interessato.

Tre schede 64GB mi garantiscono una giornata intera di riprese 4K in tutta tranquillita'. Uso la doppia scheda della GH5 per memorizzare sulla seconda scheda una versione ridotta in qualita' e dimensioni di tutte le riprese. Alla sera controllo i video fatti sulla versione a qualita' ridotta solo per buttare via gli spezzoni in 4K che mi sono proprio venuti da schifo: messa a fuoco sbagliata, illuminazione stiracchiata, il tizio che mi e' passato davanti, fotogrammi rumorosissimi e irrecuperabili etc (e ne ho TANTI). Eliminati gli spezzoni 4K proprio orrendi memorizzo la giornata (solo il 4K, butto via la versione a scarsa qualita') facendo due copie su due dischi esterni ciascuno da 4TB attaccati al MacBook.

Morale: il mio sistema di storage consiste in un MacBook con attaccati due dischi da 4TB ciascuno.

Sono stato in viaggio per 18 giorni e i 4TB mi sono bastati, 2TB non sarebbero stati sufficienti.

Inviato: 20/7 17:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macro - Reinterpretations
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4487
Offline
Ciao Cesare e grazie per le parole. Ti dico due cose circa questo lavoro, cercando di spiegare qualche punto. A proposito, credo che le valutazioni altrui siano sempre utili e a sono fonte di spunti per valutare aspetti magari non percepiti dall’autore stesso.
Allora, questo portfolio è nato per caso, a dirla tutta per gioco, senza un progetto iniziale. E ‘nato come immagini singole ed alternate, una quadrata ed una rettangolare. Poi dopo averlo proposto qui, ho ricevuto il suggerimento di sviluppare dei polittici. Ho valutato e provato la cosa ed infine mi è venuta la pensata di questi dittici composti da un rettangolo ed un quadrato. Sono tutti scatti di macrofotografia eseguiti con un obiettivo macro e qualcuno con obiettivo macro + rubi di prolunga. I soggetti sono tutti illuminati in controluce per trasparenza con una comune lampada a LED. Il tutto è nato dal voler provare a raggiungere buoni rapporti di ingrandimento con lente macro e tubi di prolunga. Poi alcuni risultati, nati per caso, mi hanno fatto venire l’idea di cercare scatti macro non comuni, ossia non prettamente “scientifici” o tecnicamente ineccepibili. Ho pensato di sovrapporre elementi, ritagli e strutture, sempre per cercare di ottenere qualcosa di non standard ed accentuare texture, strutture e forme.
Grazie ancora per la valutazione.

Marco


Inviato: 20/7 17:31
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3025
Offline
Citazione:

EOLO ha scritto:

C'è ancora qualcuno che utilizza il grande formato (pellicola) o quasi tutti ormai sono passati al digitale ?


Io fotografo solamente in 8x10 e 14x17, solo bianco e nero, solo stampa a contatto. In digitale faccio solo video a colori.

Inviato: 20/7 17:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5829
Offline
Il soffietto esteso di una folding, specialmente se di grande dimensione come l' 8x10", offre una grande superficie esposta al vento (se la giornata è anche solo un poco ventosa, ovviamente); e questo provoca oscillazioni o vibrazioni dell'intera fotocamera, soprattutto se questa non è sufficientemente rigida.
Questo si intende per effetto vela.

L' esempio del Systematic Gitzo era solo per dire che neppure prendendo il meglio del meglio (e spendendo di conseguenza) avresti comunque la sicurezza di evitare le vibrazioni, se poi l'apparecchio che ci monti sopra non fosse sufficientemente rigido e stabile di suo.
Ovviamente non era assolutamente un consiglio di acquisto.


PS: Venendo ai treppiedi di legno, sono giustissime le considerazioni di Photo8x10: il legno, se ben scelto e lavorato, ha un ottimo smorzamento delle vibrazioni e non si raffredda e ghiaccia le mani nelle giornate invernali.
Oltre a questo, i treppiedi in legno sono oggetti belli e pregevoli anche dal punto di vista estetico e capisco il desiderio di avere un Ries (specie se parliamo del modello A100 con testa A250) che è la Rolls Royce dei treppiedi in legno.
Non mi risulta che vengano importati in Italia (ne venderebbero forse uno o due in un anno) e bisogna quanto meno rivolgersi in Germania o UK, se non direttamente negli USA.


Inviato: 20/7 16:49
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 632
Offline
Citazione:
Volevo ringraziare tutti per l' aiuto. C'è ancora qualcuno che utilizza il grande formato (pellicola) o quasi tutti ormai sono passati al digitale ?

Io uso solo 8x10 e 8x20 per il 95% del mio lavoro, il rimanente 5% è diviso con tra medio formato per il colore circa il 4% e il rimamente al digitale quando riesco a fregare la macchina a mio padre, io non ho una macchina digitale, a parte il telefono con cui sto lavorando ad una serie di photo.

Inviato: 20/7 16:17
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
21/6/2005 23:27
Da Al pais dlà ceramica
Messaggi: 559
Offline
inviato da luciano su 20/7/2018 8:46:34

"Purtroppo ho notato anche io che i prezzi di treppiedi e teste di buona qualità ( e purtroppo talora anche di qualità appena passabile) sono diventati elevati, ma fortunatamente c’ è anche un buon mercato dell’usato.
La testa Manfrotto 229 da 12 kg a questo punto è perfino esagerata. Ho visto in catalogo teste con portata sugli 8 kg che penso andrebbero bene.
Anche perché una folding di quel formato crea un magnifico effetto vela ed a quel punto le vibrazioni dipendono più dalla sua maggiore o minore rigidità che non da altro: voglio dire che potresti prendere un Gitzo Systematic serie 5, una testa Systematic corrispondente, spendere una piccola fortuna per avere un supporto garantito per 40 lg, e rigido come una roccia, ma se poi tira vento e la folding si flette al vento, avrai ugualmente un sacco di oscillazioni e vibrazioni.
Concludendo che dire? Prendi pure un Benro od una marca simile ( ad es. Velbon) che sembrano avere un buon rapporto qualità prezzo, magari un modello un po’ più robusto e pesante di quello che citavi. Una testa 3d non a cremagliera con portata sugli 8 kg.
E semmai guarda le occasioni nell’usato."

Riferendomi alla 229 (portata 12 kg), quelle con portata da 8 kg che dicevi sopra, che codice hanno ?
No, mi dispiace, ma il Gitzo Systematic serie 5 costa solo lui 1000 € circa, fuori budget.
Non sono un professionista, sono ormai solo più un' autore (discontinuo), dovuto a molti motivi.
Stò pensando anche al costo delle pellicole, negli USA quelle a raggi-x sono molto utilizzate.
Se volete leggere http://www.largeformatphotography.inf ... b2fe95a548ae8e6c3ca078632

Non ho ben capito in cosa consista l' effetto vela cui ti riferisci, comunque diresti no al Berlebach.

Volevo ringraziare tutti per l' aiuto.
C'è ancora qualcuno che utilizza il grande formato (pellicola) o quasi tutti ormai sono passati al digitale ?

Mah !

Ciao


Inviato: 20/7 14:19
www.artmajeur.com/gianlucafaletti
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: L'equipaggiamento del videografo (principiante)
Moderatore
Iscritto il:
13/2/2004 9:11
Da Tse' Bii' Ndzisgaii
Messaggi: 2000
Offline
Citazione:

Se invece stai partendo per un viaggio irripetibile microfono, tre/quattro schede 64GB veloci + storage per scarico video giornalieri, filtro ND variable con adattatori


A proposito di storage, per backuppare eventualmente 4K in H.265 per svariati giorni , cosa consigli?

Inviato: 20/7 13:30
Sito personale www.robertomanderioli.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 632
Offline
Ecco hai postato quello che ho io della Berlebach il modello 833.
E' vero che molti storgono il naso sul legno, ma c'è da dire che comunque il legno è un ottimo assorbitore di vibrazioni, e che una cosa che a me piace,è una bischerata, ma il suo non raffreddarsi in inverno ne scaldarsi in estate lo rendono per me maneggevole.
Infatti prenderò il Ries che come costo tra cavaletto e testa si va intorno al 1600 dollari, ho avuto la possibilità di provarlo e adesso deve essere mio...

Inviato: 20/7 11:50
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 528
Offline
Non ho mai usato 8x10 ma ho una testa gitzo tipo quella che dice Luciano montata sul cavalletto manfrotto 144 che ha fatto il suo egregio lavoro caricandosi per 15 anni il banco ottico e ora continua a farlo sorreggendo la canon tramite piastra e slitta L tipo Arca. Non fa una piega e credo possa sorreggere degnamente anche un 8x10. A prescindere dal formato, una cosa secondo me importante per la testa è la possibilità di bloccarla-sbloccarla senza slogarti il polso e che il bloccaggio non comporti variazione della posizione. Questa testa si blocca senza sforzo nella posizione scelta con un quarto di giro della leva e rimane granitica, avevo una Manfrotto (non ricordo il numero) che il bloccaggio la faceva ruotare di qualche grado, insopportabile per lavori precisi.

Inviato: 20/7 9:24
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5829
Offline
Quattro kg non sono tanti. Pensavo molto di più trattandosi di una 8x10” ( i chassis in quel formato peseranno un 3-4 etti ad occhio e croce).
Non è assolutamente vero che sia “imperativa” la testa a cremagliera: quel tipo di testa che permette spostamenti minimi e molto accurati, può essere utile soprattutto in studio ed in esterni per certi tipi di scatti seriali e con i nuovi apparecchi a corpi mobili digitali prr stiching od architettura , ecc. . Non per nulla le migliori ( che a mio parere non sono certamente la Manfrotto 400) sono offerte da Arca Swiss ( la sua Cube ed altre), da Linhof e da Alpa. Non credo che sia il caso.
Purtroppo ho notato anche io che i prezzi di treppiedi e teste di buona qualità ( e purtroppo talora anche di qualità appena passabile) sono diventati elevati, ma fortunatamente c’ è anche un buon mercato dell’usato.
La testa Manfrotto 229 da 12 kg a questo punto è perfino esagerata. Ho visto in catalogo teste con portata sugli 8 kg che penso andrebbero bene.
È vero che più pesante e robusto è il supporto e meglio è, ma alla fine bisogna trovare un compromesso.
Anche perché una folding di quel formato crea un magnifico effetto vela ed a quel punto le vibrazioni dipendono più dalla sua maggiore o minore rigidità che non da altro: voglio dire che potresti prendere un Gitzo Systematic serie 5, una testa Systematic corrispondente, spendere una piccola fortuna per avere un supporto garantito per 40 lg, e rigido come una roccia, ma se poi tira vento e la folding si flette al vento, avrai ugualmente un sacco di oscillazioni e vibrazioni.
La testa Gitzo 1570 in magnesio è la versione moderna di un modello in alluminio che Gitzo ha in catalogo dagli anni ‘50-‘60 del secolo scorso e che per decenni ha svolto egregiamente il suo compito di sostenere folding e banchi ottici. Tra l’altro non costa neppure troppo per quello che è. Ma è abbastanza ingombrante e devi poi prevedere un treppiedi adeguato.
I Berlebach sono buoni, ma il legno è abbastanza pesantuccio ed i treppiedi in legno da chiusi restano ingombranti perché di solito prevedono un solo allungamento, massimo due.
Concludendo che dire? Prendi pure un Benro od una marca simile ( ad es. Velbon) che sembrano avere un buon rapporto qualità prezzo, magari un modello un po’ più robusto e pesante di quello che citavi. Una testa 3d non a cremagliera con portata sugli 8 kg.
E semmai guarda le occasioni nell’usato.

Inviato: 20/7 8:46

Modificato da luciano su 20/7/2018 9:02:15
Modificato da luciano su 20/7/2018 9:07:52
Modificato da luciano su 20/7/2018 9:09:07
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
21/6/2005 23:27
Da Al pais dlà ceramica
Messaggi: 559
Offline
Il peso con un 300 mm montato è circa 4 kg, lo chassis non ho idea di quanto possa pesare.
Secondo l' "esterno" che mi ha dato informazioni su quello che utilizza lui, dovrei procedere all' acquisto di una testa Gitzo G-1570M, si ok magnesio, ma costa come il treppiede Berlebach o Benro C-38 o C-48 che sia.
Oppure una Manfrotto 3D tipo 229 in alluminio, questa costa un pò meno di 300 € ed la portata massima è 12 kg.

Inoltre sembra che la testa a cremagliera sia imperativa per il grande formato, ma i prezzi lievitano in modo esponenziale.
La più costosa della Manfrotto si aggira su 870 € (portata massima 10 kg).
Il campo dei treppiedi è così affollato di marche e modelli che viene il mal di testa.
Navigando in rete su PHOTRIO, la soluzione del Berlebach sembra essere adottata da alcune persone.
Alcuni la snobbano perchè si tratta di legno, però....
Alla fine devo spendere fra testa e treppiede una follia.
Il cavalletto con testa costa quasi come la folding che vorrei acquistare.
Cortesemente dite la vostra che ho detto la mia.
Ciao

Inviato: 20/7 5:31
www.artmajeur.com/gianlucafaletti
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ciao a tutti
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5256
Offline
Benvenuto!

Inviato: 19/7 16:39
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5829
Offline
Ma quanto peserà questa folding, completa di obiettivo e chassis? Perché poi, tutto dipende da quello .

Inviato: 19/7 16:13
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 632
Offline
Io per la mia folding 8x10" uso un cavaletto Berlebach con testa a sfera e niente di più, non ricordo il modello che ho, ma è un buon cavalletto che mi permette di avere una macchina ferma e sicura, mentre per la 8x20" uso un vecchissimo modello della Slik con testa a 3 movimenti, pesantissimo ma perfetto ci puoi montare un elefante sopra e non si muove. Nel futuro invece penso di usare un solo cavalletto per i due formati e prenderò sicuramente un Ries.

Inviato: 19/7 15:10
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10

Iscritto il:
21/6/2005 23:27
Da Al pais dlà ceramica
Messaggi: 559
Offline
Secondo uno che ha tre 8x10 (!?) una della soluzioni è https://www.berlebach.de/?bereich=details&id=292&sprache=english da utilizzare senza testa oppure (più stabile) https://www.berlebach.de/?bereich=details&id=303&sprache=english
Mi lascia un pò perplesso il senza testa.

Quale marca e modello di testa potrei acquistare ? Manfrotto ne ha molte, quale modello idoneo ad un 8x10 ? Voi potreste dire chiedilo a loro, però se voi sapete indirizzarmi su un modello in particolare, evito di sbagliare l' acquisto.

Nella speranza di altri commenti

Grazie


Inviato: 19/7 15:08
www.artmajeur.com/gianlucafaletti
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macro - Reinterpretations

Iscritto il:
17/7 11:23
Messaggi: 2
Offline
Marco questo è il mio primo intervento sul forum, spero di essere di qualche utilità.
Sinceramente sono rimasto piacevolmente colpito da questo tuo lavoro.
Non ho intenzione di esprimere un giudizio, voglio solo dirti quali sono le sensazioni che ho nell’osservare questi tuoi dittici asimmetrici.
Forse quello che si nota di più è la contrapposizione tra le campiture e i segni marcati delle nervature così come tra forme naturali e le figure geometriche.
Trovo che siano immagini molto dirette, di semplice lettura, che attirano.
Utilizzare la macrofotografia e comporla in questo modo lo trovo interessante.
Come ti hanno già suggerito sarebbe bello riprodurle su un supporto trasparente in modo da poterle guardare in controluce.
Complimenti
Ciao Cesare

Inviato: 19/7 14:27
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Treppiede per folding 8x10
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5829
Offline
Assolutamente d’accordo con Mxa. Ci vuole una testa cosiddetta 3D con leve o bloccaggi separati per i movimenti su tre assi. Manfrotto dovrebbe avere diversi modelli adatti.
Tra le teste a sfera, esistono due o tre modelli con movimenti bloccabili singolarmente su asse verticale e trasversale e che quindi diventano simili alle teste 3D, ma sono grosse, pesanti e molto molto costose.
Quanto al treppiede, che non conoscevo, dalle specifiche mi pare pesi poco più di un chilo e mezzo. È vero che l’adozione del carbonio ha radicalmente mutato i termini tra peso attrezzature e peso treppiedi rispetto all’epoca in cui si usavano solo alluminio o legno, tuttavia una folding 8x10” su un treppiede da 1,5 kg mi lascia dubbioso. Magari a torto.

Inviato: 19/7 13:59
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Stampante for Dummy

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 632
Offline
Grazie per le dritte, specie per le cartuccie e il volume di stampa, un valore assolutamente da capire bene.

Inviato: 19/7 12:21
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 5363 »




Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
26 utente(i) online
(21 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 26
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy