Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (Hologon)


(1) 2 3 4 ... 204 »


Re: Garcin ci ha lasciati
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Un bel personaggio, RIP.

Inviato: 11/10/2022 0:32
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Douglas Kirkland
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Ho avuto il piacere di stringergli la mano, qualche anno fa, e apprendo solo ora leggendoti, Luciano, della sua scomparsa.
Ha lasciato un'opera per la quale sarà giustamente ricordato.

Inviato: 11/10/2022 0:30
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: E comprare una Leica (analogica) nuova?
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
No, oggi non comprerei una Leica e poco importa se sia vecchia o nuova, a pellicola o col sensore: il brand è posizionato ormai su un livello di lusso che nulla a ha che vedere con altre valutazioni e di conseguenza i prezzi sono a livelli che toccano la pura assurdità. Francamente per molti anni mi sono divertito con telemetri, Summilux, eccetera, ma oggi l'associazione tra un marchio che ho amato e apprezzato e il fighetto riccone ha cominciato a infastidirmi a tal punto che ho venduto tutto il corredo. D'accordo, non è stato l'unico motivo che mi ha spinto a vendere tutto, ma ha dato una bella botta in questa direzione...
Ma questa è considerazione del tutto personale; sotto qualche considerazione più ..."tecnica".

Non comprerei una Leica a pellicola nuova: dopo aver usato M2, M3 e M5 dalla M4-P in poi mi sembra di aver in mano copie Leica. Sarò troppo esigente, noioso e puntiglioso? Forse, oppure semplicemente ero abituato bene coi modelli precedenti, costruiti con tutt'altra concezione industriale, davvero piacevoli da maneggiare.
Quelle con sensore? Fino alla M9 mi sembra di usare ancora una Leica, seppur più giocattolosa e semplificata rispetto alle vecchie: dalle 240 in poi, boh, trovo che molto si sia perso, a favore forse di comodità oggi imprescindibili per molti, ma allora se si vuole questo meglio davvero rivolgersi altrove.

Inviato: 1/7/2022 3:01
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Un nuovo giocattolino: PhaseOne P25
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Lo ammetto, ho le mie idee, spesso non condivise, in merito all'attrezzatura fotografica. Non voglio convincere nessuno circa la bontà delle mie scelte, ma non riesco proprio ad apprezzare e a far parte di quel mainstream fatto di live view, touchscreen, mirrorless e CMOS che oggi impera. Mi piaccioni le macchine fotografiche che ricarichi col manettino, mi piace la ghiera di messa a fuoco, mi piace regolare tempi e diaframmi con due ghiere che servano solo a quello. Mi piace comporre dentro a un mirino ottico, il più grande possibile. Mi piacciono le ottiche d'epoca, con quella resa peculiare.
Negli ultimi tempi mi sono tanto divertito con la mia vecchia Hasselblad, ma mi mancava l'indubbia praticità del digitale, in un tempo che mi preclude - salvo eccezioni che mi divertono - lo sviluppo e la stampa in CO. Allora l'idea di un dorso digitale per l'Hasselblad ha sempre più preso piede e alla fine ho deciso di privilegiare una certa attrazione per il "fat pixel look"e mi sono preso un vecchio PhaseOne P25 che sto cominciando a conoscere. Per ora mi sto divertendo a provarlo sulla 500 c/m, appena avrò preso confidenza lo userò anche con il Flexbody.

Se qualcuno ha in passato usato questo dorso mi piacerebbe sapere cosa ne pensa e sicuramente avrò qualche domanda da fargli, in particolare sul processo del RAW.

Qualche scattino ripreso senza troppe pretese per familiarizzare con la bestiolina svedese con il nuovo dorso danese:


Allega:



jpg  11.jpg (211.11 KB)
80_62a0c3ffc78ca.jpg 800X593 px

jpg  12.jpg (180.47 KB)
80_62a0c416a431a.jpg 800X601 px

jpg  13.jpg (84.67 KB)
80_62a0c435106b3.jpg 800X601 px

jpg  14.jpg (894.56 KB)
80_62a0c44427f0f.jpg 800X601 px

jpg  15.jpg (430.15 KB)
80_62a0c44f04b86.jpg 800X601 px

jpg  16.jpg (572.28 KB)
80_62a0c45ea1448.jpg 800X570 px

jpg  17.jpg (463.42 KB)
80_62a0c46c66c76.jpg 800X601 px

jpg  18.jpg (684.33 KB)
80_62a0c478b54e9.jpg 800X601 px

jpg  19.jpg (567.40 KB)
80_62a0c48775956.jpg 800X601 px

jpg  1.jpg (428.73 KB)
80_62a0c5acbc352.jpg 800X600 px

jpg  2.jpg (349.36 KB)
80_62a0c6536424c.jpg 600X800 px

jpg  3.jpg (388.83 KB)
80_62a0c6678eee9.jpg 800X517 px

jpg  4.jpg (322.12 KB)
80_62a0c673d3e3e.jpg 800X399 px

jpg  5.jpg (418.18 KB)
80_62a0c6878fc46.jpg 377X800 px

Inviato: 8/6/2022 17:53

Modificato da Hologon su 8/6/2022 21:48:48
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: gitzo salva la vita
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Scrivi a Gitzo e racconta la storia, sia mai che ti regalino un treppiede nuovo in qualche strano materiale...

Inviato: 8/6/2022 16:23
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ecco...ormai ci siamo
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Sono d'accordo, Oscar, ma quando ho visto stampine in b/n di una piazza milanese con le linee corrette, tutto a fuoco, una differenziazione dei piani e dei toni non da urlo, ma accettabile, dando per scontato che fosse stato usato un decentrabile sono rimasto sorpreso nell'apprendere che era stato usato uno smartphone e un software...

Inviato: 8/6/2022 16:21
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ecco...ormai ci siamo
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Sono contento per te, anch'io non gioco al ribasso nel mio lavoro (che non ha a che fare con la fotografia).
Nel mio esempio non c'era nemmeno una committenza, ma una logica di mancata capacità di riconoscere la qualità.
Questa mancata capacità è contemporanea e credo discenda da tanti aspetti del mondo contemporaneo, non ultima l'imbecillità dei programmi della didattica nei confronti dell'educazione all'immagini della scuola dell'obbligo.

Inviato: 7/6/2022 21:48
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Notate un qualche ritorno della fotografia analogica?
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
A me piacciono le macchine vecchie, a molla, ma la comodità del digitale e il risparmio in termini di tempo che comporta sono ormai per me indispensabili.
Noto che qualche giovane nativo digitale è attratto dall'analogico in quanto "non digitale" e non convenzionale: per alcuni un'immagine digitale è qualcosa legato all'uso, all'immediata funzione pratica, è funzionale, mentre scattare su pellicola, svilppare, usare vecchie fotocamere è qualcosa di assolutamente diverso: è il piacere di fare qualcosa che rappresenta uno scarto della contemporaneità, qualcosa che rende un po' meno ordinari e più originali, in qualche contesto "fa figo" e non per il risultato, ma per l'intero processo. Prendersi in tempo per sviluppare un rullo, scattare sapendo che quello scatto - che non è detto peraltro che venga - abbia un costo rende la cosa interessante, unica, un'esperienza.
Questo è quel he sento dire da qualche ragazzino o da qualche giovane adulto.

Mio figlio ha undici anni e usa ogni tanto la Rolleiflex, si è imparato/sta imparando lo sviluppo b/n e colore e pare divertirsi un mondo, vuole mettersi a giocare con le mie vecchie Polaroid: non ha nessuna tendenza al passatismo, è la persona più tecnologica che conosco, e vive il fatto che un'immagine costi - denaro, tempo e fatica, poco importa - un valore aggiunto.

Inviato: 7/6/2022 17:30
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ecco...ormai ci siamo
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Il fatto è che molto spesso i committenti son ben felici della qualità offerta da uno smartphone: a quel punto che senso ha spendere di più, o perdere più tempo, o imparare a utilizzare fotocamere più performanti, nella misura in cui la maggior qualità che questo "più performante" apporterebbe al lavoro non è colto?

Un esempio, da non professionista quale sono, ma esemplificativo: un'amica mi chiede di illustrare un suo libro con una serie di immagini, naturalmente come cortesia personale, ancor prima che come condivisione di un progetto. Le spiego che per fare un lavoro di qualità mi occorre un certo lasso di tempo: pensare a che foto fare, farle, postprodurle. L'amica era stupita: -Ma scusa, ne ho bisogno subito, le fai con l'iPhone e sono già pronte! Al che ho declinato l'invito dicendo che poteva farsele anche lei, che il suo iPhone è migliore del mio, ha più MP e un processore migliore!

Inviato: 7/6/2022 17:15
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ilford XP2
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Quello che ho notato nel mio piccolo è che le uniche pellicole nel mio archivio sono delle XP1 risalenti a fine anni Ottanta: negativi a colori degli stessi anni - conservati allo stesso modo - non hanno riportato variazioni evidenti. All'epoca facevo sviluppare le pellicole C41 nello stesso laboratorio.

Inviato: 25/3/2022 1:44
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ilford XP2
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Citazione:

chromemax ha scritto:
Grazie


Grazie a te, ora mi è più chiaro il perché della resa di questa bellissima pellicola.
Quello che non mi è chiaro è perché i negativi si conservino peggio rispetto ai C41 “colorati”.

Inviato: 23/3/2022 21:09
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuova sviluppatrice per pellicole
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Sì, anche a me dà noia che il sito sia solo in inglese: pessima scelta che mi rende immediatamente poco simpatico il produttore.
Ancora più fastidio mi dà la mancanza assoluta di riferimenti al costo.
Per il resto mi sembra una via di mezzo tra una Jobo e l'affascinante Filmomat.

Inviato: 18/3/2022 1:08
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un problema
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Tieni conto che ho tenuto congelati i rulli in questi anni: credo che questo abbia contribuito alla conservazione.
Effettivamente i primi rulli sviluppati con tempi di sviluppo normali erano un po' scuri e un aumento del tempo di sviluppo effettivamente ha decisamente migliorato la situazione, senza peraltro introdurre - almeno per quella che può essere la mia "lettura" del positiv - quegli elementi negativi del sovrasviluppo.
Ne ho altri sei da sviluppare, vedremo cosa succede, poi passo ai pochi C41 presenti e ...a quelli nuovi che sto producendo in queste settimane.
Per ora sono soddisfatto: non mi aspettavo nulla dall'operazione, se non un disperato tentativo di recuperare qualche scatto vacanziero, e invece devo dire che sono soddisfatto!
Non credo di acquistare un altro scanner: me le godrò proiettate e le riprodurrò anch'io dal piano luminoso (che per inciso non trovo più, altrimenti avrei già cominciato.

Inviato: 18/3/2022 1:05
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un problema
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Il fatto che da dieci anni non faccia camera oscura non vuol dire che io sia così rincoglionito da non vedere se una diapositiva su un piano luminoso sia o meno corretta: oggi ho sviluppato altri due rulli e sono rimasto basito da quanto possa essere splendida una Velvia esposta con una Rolleiflex ed evidentemente ben sviluppata.
Evidentemente il mio scanner è rotto oppure la catena scanner Vuescan Mac non funziona.

Inviato: 16/3/2022 23:43
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un problema
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
In passato con lo stesso scanner ottenevo immagini migliori, ora c'è una scarsa nitidezza, colori infedeli, rumore, esplosione di grana... Cose inguardabili.

Inviato: 16/3/2022 0:37
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un problema
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Adesso il problema è che ci ho preso gusto e mi è ripresa potente la voglia di CO e, come mi fossi risvegliato da un lungo sonno, è tornato attivo quel bagaglio di conoscenze e procedure che per un decennio era rimasto in letargo, col risultato che le mie vecchie fotocamere a molla hanno ripreso a mangiar pellicola e il bagno dello studio è tornato a odorare di chimici!


Alla fine ho preso un riscaldatore CineStill, una tank nuova e un paio di kit per E6 e C41, sono più o meno a metà degli sviluppi dei rulli di dia e ho scoperto che, con opportune correzioni del tempo di sviluppo i risultati sono tutt'altro che malvagi, tra l'altro senza il velo che mi aspettavo di trovare.
Purtroppo il mio scanner non è più in grado di garantirmi risultati decenti, il software di scansione non funziona con gli attuali Mac e anche Vuescan non mi permette nemmeno di ricavare scansioni appena decenti per una visione su monitor; dovrò trovare una soluzione a questo problema.

Inviato: 15/3/2022 0:34
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Nuovi produttori di lenti. Prezzi super concorrenziali. qualità ?
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Qualche considerazione generale.
Copiare fa risparmiare: se il produttore X usa schemi ottici consolidati non paga la progettazione ex novo di uno schema ottico e non ricarica queste spese, anche in un momento storico in cui comunque i sistemi di calcolo e i software necessari per progettare un'ottica costano decisamente meno che in passato, così come del resto l'avvento e il consolidamento delle lenti asferiche permette con maggior facilità di limitare una serie di aberrazioni che in precedenza, in progetti sferici, richiedeva la progettazione di schemi ottici maggiormente complessi e bisogno di di lenti sferiche più costose. In sintesi, progettare e costruire un obiettivo oggi è alla portata di molte più aziende rispetto agli anni passati; inoltre i costi industriali tra occidente e oriente non sono uguali ed è inevitabile che si paghi il valore sul mercato di un determinato brand con un posizionamento con poca importanza se detto valore derivi dalla storia o dalla qualità o dal marketing.
Teoricamente vi sarebbero tutte le ragioni per pensare che queste ottiche che da qualche anno si trovano sul mercato possano rappresentare un'ottima alternativa.
Ma il controllo di qualità non è mai ottimale e non lo è mai stato in nessuna azienda, come sa benissimo chi ha avuto la possibilità di provare diversi esemplari della stessa ottica, con però una differenza sostanziale: in alcune aziende la differenza è lieve o lievissima, in altre la differenza è abissale. Ho esperienza di questi marchi: Zeiss, Leitz, Schneider e Voigtlaender/Cosina. Nei primi tre ho notato differenze risibili, nell'ultimo si passava dal giorno alla notte: il mio 15 perfetto, quello dell'amico con differenze percepibili anche su stampe piccole ad esempio tra il lato destro e sinistro dell'immagine. Quindi consiglio di provare qualche esemplare per essere sicuri di quel che si compra, altrimenti il rischio, a mio giudizio, è davvero troppo grande. Se ne comprano tre, uno si tiene, se ...c'è, gli altri si restituiscono: il diritto di recesso aiuta!
Poi personalmente un dubbio continuo ad avercelo: chi mi garantisce la qualità della materia utilizzata da produttori sconosciuti? Che metalli usano? Cosa c'è nelle lenti? Oggi, in occidente, c'è una cultura industriale che evita determinati pericoli. Ma in oriente? Per me questo è un aspetto da approfondire ed è un aspetto che attualmente non mi convince del tutto.

Inviato: 21/2/2022 18:18
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consiglio treppiede mini
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Il Rollei credo sia una cinesata (come del resto tutto i prodotti che oggi escono con tal nome, eccetto le pellicole, Maco) di cui non conosco la qualità.
Mi trovo bene da decenni con il piccolo Manfrotto e la sua testa leggera e a snodo, che non mi ha dato mai problemi, anche quando reggeva la Rollei 6008 e il 150 Sonnar.

Inviato: 4/2/2022 20:00
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Incurvatura pellicole BN
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
In effetti se non riesci a correlare il fatto con una specifica variabile nel trattamento o nell'ambiente in cui asciughi le pellicole, mi vien da pensare che la variante incriminata potrebbe essere il supporto stesso.

Inviato: 3/2/2022 9:25
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un problema
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Messaggi: 5349
Offline
Ok. Ho preso atto che sono stato in letargo per qualche annetto...
Mi è bastato rimettere in ordine l'attrezzatura perché mi tornasse potente la voglia di CO così ho fatto qualche acquisto online e ...si riparte!

Inviato: 3/2/2022 9:22
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 204 »




Partners





Mercatino
Utenti Online
96 utente(i) online
(79 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 96
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy