Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (Hologon)


(1) 2 3 4 ... 202 »


Re: Ikebana in bianco e nero
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
L'ultima in effetti è interessante, forse anche per l'estetica "Weimar".

Inviato: 19/10/2020 12:55
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografo di street ad HK
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
la fotografia come scenetta psesudo comica mi ha sempre annoiato, a cominciare da Cartier Bresson.



Concordo.
Una immagine del nostro fa sorridere, dalla seconda in poi ...si sbadiglia.

Inviato: 19/10/2020 12:53
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ikebana in bianco e nero
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Altra cosa che vedo nella prima - cosa che mi piace - è un effetto per cui l’ikebana mi appare quasi proiettato tanto lo percepisco bidimensionale: questo effetto mi appare meno preminente nella terza e quasi per nulla nella seconda.

Inviato: 2/10/2020 9:22
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ikebana in bianco e nero
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Vedo ora, quindi fuori tempo per il concorso a premi.
La seconda non ha quello che ho colto nella prima e - meno - nella terza: un appagamento estetico che me la farebbe - e concordo con Oscar - appendere in casa. Però provo questo appagamento estetico quando nell’immagine - pur nella complessiva gradevolezza - c’è qualcosa di particolare, di fuori posto, di quasi unheimlich: se questo c’è, allora mi vien facile dire: -Wow, fico, la voglio!
In sintesi, lascerei stare stare il piattino e le stovigliette in genere...

Inviato: 2/10/2020 9:18
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un buon esempio di fotografia che fa tendenza
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Certo, le foto appaiono in logica con lo statement, ma ...zero vibrazioni.
Probabilmente sarebbero un ottimo investimento, mi fregasse qualcosa di investire in “arte”.

Inviato: 2/10/2020 9:08
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:


Ma la domanda che più mi sento di fare è questa


ma non vi siete rotti le scatole a stare dietro ai miei menamenti consumistici-equipaggiomentisitici? Perchè io - al vostro posto - mi avrei già bannato




(da amici internettiani di vecchia data mi aspetto una risposta del tipo "ma no, figurati ...." oppure totale silenzio)






Perdindirindina, Marco, non sei l’unico a farti questi menamenti!
A dispetto della mia professione - e delle due lunghe analisi per arrivare a farla - certi “resti sintomatici” permangono...

Inviato: 8/9/2020 23:02
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: il fantastico mondo del cinema
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Il marketing ha raggiunto il controllo di molte menti: qualche giorno fa, in spiaggia, fotografavo con la mia Leica - un caso evidente di obsolescenza, benché digitale - e un ragazzino, incuriosito dal filtro nero, dopo aver espresso curiosità, mi guarda come si guarda un coglione e afferma: - Col mio smartphone posso fare la stessa cosa, scatto normale e poi metto l’effetto infrarosso... Poi la sentenza finale: -Oggi le macchine fotografiche sono assolutamente inutili.

Inviato: 3/9/2020 16:44
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Il problema è che ci si può anche divertire a vedere annunci che riportano imprecisioni, ma trovo francamente irritante spendere certe cifre senza la garanzia di un apparecchio perfettamente funzionante.

Anni fa acquistai da un noto rivenditore milanese una Super Technika 6x9 con quattro ottiche in corredo tra le quali il sublime Biogon 53 e una pletora di sfiziosi accessori. L’idea era di utilizzarla a mano libera... Peccato che la camma multipla non corrispondesse alle ottiche a corredo, che i comandi avessero qualche problema di fluidità, che chi aveva revisionato l’apparecchio non lo conoscesse così bene: per farla breve, fu un’esperienza davvero frustrante, nonostante l’apparecchio fosse revisionato e con garanzia.
Oggi l’idea di acquistare una Linhof non mi lascia così tranquillo come acquistare qualunque altra fotocamera, perché non saprei a chi rivolgermi per averla in perfette condizioni operative.


Inviato: 22/8/2020 23:58
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
Citazione:

Hologon ha scritto:
Mi piace l’immagine e la vedrei bene all’interno di un lavoro di immagini analoghe.
Certamente la casuale imprecisione data dall’operare in questo modo può essere connotante all’interno di un progetto, ma solo se si dà valore a quel quid di incontrollabile che non si può evitare.


Grazie, mi fa piacere che ti piaccia la fotografia.
condivido che potrebbe essere una cifra stilistica l'operare in questo modo ma ora non ci credo più tanto, è così facile fare fotografie "casuali" con una digitale che faccio fatica a muovere la linhof ( con tutto quello che comporta costi compresi) per lo stesso scopo. Al contrario preferisco utilizzarla se voglio fotografie precise e studiate con la possibilità di avere obiettivi decentrabili su tutte le focali e magari in bianco e nero. In sostanza utilizzo la linhof per quello che non posso fare con la canon. Ciao oscar


Comprendo perfettamente questo pensiero; per una lunga serie di ragioni non voglio fare più foto troppo precise e studiate - quelle che si fanno col banco, appunto - ma allo stesso tempo l’idea di usare una folding a mano libera per le foto che ho in mente mi appare un’idea affascinante, ma temo che sia sovradimensionata rispetto a quanto posso fare con quel che ho, nella direzione di una “casuale imperfezione”.

Inviato: 22/8/2020 23:46
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Mi piace l’immagine e la vedrei bene all’interno di un lavoro di immagini analoghe.
Certamente la casuale imprecisione data dall’operare in questo modo può essere connotante all’interno di un progetto, ma solo se si dà valore a quel quid di incontrollabile che non si può evitare.

Inviato: 21/8/2020 0:57
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Hai anche tutta la mia ammirazione e mi piacerebbe vedere questi scatti.

Questa discussione è un costante tormento: l’idea della Master Technika è sempre lì che gira...

Inviato: 14/8/2020 17:42
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: il filtro blu
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
No, non otterresti lo stesso effetto, ma otterresti differenze impercettibili, tali da vanificarne l'uso.
In passato ho utilizzato molto il filtro blu nei ritratti in luce artificiale, per scurire le labbra e per far risaltare l'incarnato. Con le pellicole iperpancromatiche la resa è complessivamente migliore in quasi tutte le situazioni di luce.
Nella fotografia di paesaggio con pellicole pancromatiche dovrebbe diminuire il contrasto e accentuare l'effetto nebbia, ma in effetti alcune costruzioni risaltano per motivi che non sono mai riuscito a chiarirmi: alcune texture sembrano accentuate...
In ogni caso non lo vedo in catalogo nemmeno da Heliopan (per quel che mi riguarda l'azienda che cotruisce filtri di qualità migliore): prova a mandare una mail direttamente all'azienda per verificare se ne hanno uno del diametro che ti occorre.

Inviato: 5/7/2020 1:50
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Linhof Technika: mamma mia che confusione!
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:
[...] a me risulta che sia la Super Technika V ad avere il flap sollevabile e non la Master Technika. Questo perchè ho un manuale Linhof intitolato "Super Technika V" che mostra appunto i pulsanti per alzare la parte superiore del tetto ... ma è per la "Super Technika V" ... "6x9"!!!!! Quindi la 4x5 si chiamava lo stesso "Super Technika V" ma *non* aveva il flap? C'è da perdere la testa...

Il discorso che fate sull'uso a mano libera riflette l'esperienza di molti altri che hanno effettivamente provato ad usarla così: l'idea attira, il sistema funziona pure, ma dopo un'oretta le braccia fanno male e la praticità della cosa è - ad essere generosi - molto discutibile.

Non sento il bisogno di un'ennesimo GF che mi fa andare in giro con cavalletto e panno scuro. Oltretutto la mia filiera di stampa è 100% stampa a contatto e francamente una stampina 4x5 mi dice poco. Il negativo digitale (con stampa a contatto) è qualcosa attorno a cui giro da tempo, ma onestamente partirei da un negativo di una super-portabile Rolleiflex. L'ingrandimento che ho in mente sarebbe di 5x max, e penso che il mio Epson 850 dovrebbe farcela.

Morale: non ho alcun motivo per comprare una Master Technika. Ma è così un bell'oggetto ......... uffa, consumismo, consumismo, consumismo .......


Come spesso accade, abbiamo la stessa malattia!

La Super Technika 6x9 corrisponde alla Master Technika 4x5, il che fa confondere. Entrambe sono il massimo dello sviluppo nei due formati con il telemetro, anche perché le Master 2000 e 3000 il telemetro non lo montano.

A mano si usa, si usa eccome. Naturalmente si fa un po’ di pesistica e al limite si usa un monopiede per recuperare un paio di valori nei tempi lenti.

La mia indecisione sul formato spazia tra il 6x9 della piccolina al ...5x7 della grande e si ferma quando mi rendo conto che non ho tempo di usare quel che ho...


Inviato: 1/6/2020 11:00
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Adox HR-50
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Svilupperei in stand col Rodinal.

Inviato: 9/4/2020 23:56
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: qual è la fotocamera che avete trovato più assurda?
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Linhof 220: mi sentivo un marziano, sembrandomi di fotografare con in mano un phon...

Inviato: 24/3/2020 16:17
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: difetto nel negativo
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
È capitato anche a me, qualche anno fa, ma non con negativi Ilford: erano economici e non ricordo il marchio.

Inviato: 14/3/2020 12:48
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: agitazione bacinelle automatizzata
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Citazione:

Galeno ha scritto:
Comunque è bello sapere che non siamo poi così pochi ad avere amore per la CO


Eh sì, l’amore per la CO sta tornando a essere contemporaneo!

Inviato: 12/3/2020 12:17
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ottiche vintage su mirrorless
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Sicuramente un sensore ottimizzato per le ottiche fa la differenza: uso con soddisfazione vecchie glorie Leitz su Leica M digitale e ne sono più che soddisfatto.

Inviato: 5/3/2020 19:20
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Dittico/specchio
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Concettualmente interessante, aspetto una serie.

Inviato: 3/3/2020 20:59
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Around the waterfront
Moderatore
Iscritto il:
8/2/2005 19:08
Da Vigevano, Milano, Asso
Messaggi: 5303
Offline
Hai colto, attorno al litorale ci sono cose diverse, che probabilmente hanno come nesso solo il fatto di essere, appunto, “around the waterfront”.
Nella foto con umani, la coppia e la ragazza guardano in direzioni diverse, ad accentuare questa discrasia.

Inviato: 3/3/2020 20:57
sono moderno, non contemporaneo
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 202 »




Partners





Mercatino
Utenti Online
73 utente(i) online
(68 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 73
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy