Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





lampeggiatori Attilio Campolmi

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 879
Offline
Salve a tutti,
eccomi nuovamente a voi con l'ennesima richiesta di informazioni: sto per ricevere un set di quattro teste flash con alimentatore della ditta Campolmi di Milano. Il tutto mi viene generosamente donato da un collega della provincia di Belluno (senza internet non avrei mai avuto una tale possibilità, quindi ben venga la fortuna di vivere in questi tempi nonostante tutto), però neanche lui, non li utilizza da tempo anche se li ha testati per provarne il funzionamento, non ha alcuna informazione sulla ditta. la ricerca su internet porta a una ditta di filati quindi mi affido alla vostra immensa conoscenza.
Grazie.

Inviato: 15/5 11:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6047
Offline
Ragazzi..qui torniamo alla preistoria !
Campolmi era effettivamente un fabbricante di flash elettronici di Milano.
Ma parliamo di tanto, tanto tempo fa. . Credo abbia cessato la produzione verso la fine degli anni '70 del secolo scorso, forse i primi '80. . Quindi parliamo di 40-50 anni fa circa.
Ad ogni modo, se ancora funzionano, tanto meglio.
In fondo qualsiasi flash, anche il più sofisticato Profoto o Broncolor attuale, non fa che emettere un lampo di luce. E se non si hanno troppe pretese di correzione colore, ripetibilità dell'emissione, rapidità di carica, velocità della scarica, eccetera, allora uno vale l'altro.
Certo che la vedo dura a trovare eventuali ricambi in caso di guasti.


Inviato: 15/5 17:17
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 879
Offline
Grazie Luciano.
il design in effetti sembra proprio primi anni '80.

Inviato: 15/5 18:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6047
Offline
Potresti inserire qualche foto ?
Da qualche parte in cantina dovrei ancora avere vecchi numeri di Progresso Fotografico o di Almanacco di Fotografare che li citano. Ma francamente saranno ormai coperti di ragnatele.

Inviato: 15/5 19:19

Modificato da luciano su 16/5/2020 8:35:04
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 879
Offline
ora sono in viaggio, appena arrivano ve li faccio vedere.

Inviato: 15/5 20:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 879
Offline
anzi forse ci riesco anche adesso.

Allega:



jpg  teste flash.jpg (54.17 KB)
1286_5ebee281393e2.jpg 960X540 px

jpg  alimentatore.jpg (63.63 KB)
1286_5ebee292bf600.jpg 960X540 px

Inviato: 15/5 20:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6047
Offline
Bene !
Quindi abbiamo un generatore a condensatori elettrolitici a 4 uscite, quasi sicuramente simmetriche (il primo asimmetrico fu di Broncolor nel 1968, seguito a ruota dal più avanzato Quanta AS di Elinchrom nel 1970)
Se vedo bene dal potenziometro, è un 2000 Ws .
Di solito questi generatori avevano i condensatori in grado di riversare tutta la potenza su un unico punto luce (torcia), oppure di distribuirlo a seconda del numero di torce applicate.
Si andrebbe quindi da un massimo di 2000 WS su un'unica torcia fino a 500 WS ciascuna, usandone quattro a piena potenza
Ma naturalmente si possono selezionare potenze inferiori (leggo infatti la sequenza 500-1000-1500-2000).
Le torce hanno intelligentemente la calotta in pirex che copre il bulbo flash e la lampada pilota (la cui accensione si seleziona individualmente con il comando a levetta posto sotto l'attacco torcia): questo evita incidenti pericolosi, nel caso di scoppio della lampada pilota (frequente) o del tubo flash (molto più raro).

E' buon materiale. Si vede che era costruito con i criteri di allora: solido metallo , bulloni dove servivano, quasi niente plastica.

Le uniche avvertenze che ti consiglierei, una volta controllato che funzioni correttamente, sono queste: 1) assicurati che la messa a terra sia efficiente, perché le potenze in gioco sono notevoli e data l'età dell'attrezzatura, potrebbero giocare brutti scherzi. 2) all'epoca le tensioni di accensione del cavetto sincro erano spesso abbastanza elevate. tali che potrebbero danneggiare i circuiti elettronici delle macchine fotografiche moderne. Quindi per farlo scattare ti consiglierei di evitare il cavo sincro e di dotarti invece di un comando radio (la coppia trigger/ricevitore si trova ormai al prezzo di poche decine di euro) in modo da evitare ogni rischio.
Buona luce !

Inviato: 16/5 9:16
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 879
Offline
Nuovamente grazie Luciano.
L'esperienza fatta con un anulare bowens molti anni fa, quando iniziavo come assistente, mi ha insegnato a fare molta attenzione a tutto quel che si attacca a una presa di corrente...prima di utilizzarlo lo sottoporrò a una revisione giusto per evitare brutte sorprese.
Il design ispira una sensazione di solidità come il mio vecchio Maggiolino (salvo rivelarsi poi l'auto in cui oscar il manichino, trovava la morte nella quasi totalità delle simulazioni).

Inviato: 16/5 10:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: lampeggiatori Attilio Campolmi

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 715
Offline
Erano considerati molto buoni. Un collega li aveva ed era molto soddisfatto. Avevo anche letto una recensione molto positiva, forse di Rebuzzini, ma non ricordo su quale rivista.
L'unica perplessità riguarda i condensatori elettrolitici, cuore del generatore. Non sono un "elettronico", ma credo che col tempo possano degradarsi.

Inviato: 17/5 10:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Mercatino
Al momento non ci sono annunci.
Utenti Online
21 utente(i) online
(20 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 21
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy