Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 »


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Grazie Fabio, io ne approfitto...

Credo che l'Analog Gain ragioni già al contrario, essendo impostato "Neg (Mono)", infatti col minimo (-2) mi scurisce tutta l'immagine: l'istogramma trasla a sinistra, ma la zona sovraesposta rimane spiaccicata sulla destra (254-255).
Ho provato anche con l'Analog Gain al massimo (2), ma viene tutto chiarissimo e la zona sovraesposta a maggior ragione rimane bianca bruciata.

Ehmm..., come si fa a fare una misurazione dell'esposizione?

Se seleziono la zona sovraesposta col crop sulla Preview, e poi premo Scan, mi scansiona solo quella zona, ma rimane bianca uniforme. Se la scurisco in PP diventa grigia uniforme, e il dettaglio (che vedevo sulla scansione fatta con l'Epson piano) non compare.


Tra l'altro, se ho ben capito, l'Analog Gain agisce sulla sorgente luminosa.
Sull'Epson, che ha l'intensità della sorgente luminosa fissa, avevo una regolazione dell'esposizione a livello di amplificazione segnale. Sul 5000 non c'è? Sono io che non la trovo?


Probabilmente sta tutto in questa "misurazione dell'esposizione", che non mi è chiaro come si faccia.

Inviato: 19/11/2018 17:51
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Ciao Orso,
uno dei pulsanti che si trovano in alto a sinistra (mi pare sia un cerchietto mezzo bianco e mezzo nero) nella schermata di Nikon Scan, serve a calcolare l'esposizione e si basa sui pixel dell'area selezionata in quel momento.

Puoi appunto usarlo per fare una sorta di lettura "spot" su una specifica area.

Se ricordo bene, affinchè la scansione avvenga con l'esposizione misurata tramite quel bottone, devi prima disattivare "Auto exposure" nelle preferenze.

Scusa la vaghezza delle indicazioni, ma senza essere davanti allo scanner non riesco a ricordare i passaggi precisi; c'è da dire anche che quel software non è un campione di intuitività.
Se non riesci fammi sapere; nel WE riuscirò ad essere più preciso.

A presto.

Fabio

Inviato: 20/11/2018 10:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Niente da fare...
Ho disattivato Auto Exposure sia in Preview Scan che in Single Scan nelle Preferenze.
Selezionato l'area sovraesposta (scurissima sul negativo).
Poi schiaccio il bottone mezzo bianco e mezzo nero in alto a sinistra (avvicinando il puntatore appare la scritta Prescan), parte una scansione di quell'area, ma non vedo alcuna variazione sulla schermata di Nikon Scan, né sull'immagine né su dati o numeri.
Poi premo Scan, e mi salva l'immagine dell'area selezionata, ma l bianco è sempre bruciato.

Evidentemente sbaglio qualcosa..., non posso credere che il 5000 non riesca a "bucare" una zona scura che un misero Epson 1660 riesce a vedere.


Inviato: 21/11/2018 8:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Mi viene un altro atroce dubbio...
Sulle Preferenze avevo la spunta su Autofocus sia in Preview Setting che in Single Scan.
Premendo il bottone sulla Tool Palette, sceglievo il punto di messa a fuoco sulla preview.
Durante la scansione, mi metteva a fuoco sul punto scelto da me, o si faceva un suo autofocus???

Inviato: 21/11/2018 10:01
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Ciao Orso,
riguardo la messa a fuoco, la configurazione che descrivi farà si che per la Preview lo scanner metterà a fuoco il centro del fotogramma, successivame, subito prima della scansione, ripeterà la messa a fuoco, questa volta sul punto da te selezionato.

Per la lettura dell'esposizione, Sabato o al massimo Domenica ti mando le istruzioni dettagliate.

A presto.

Fabio

Inviato: 21/11/2018 10:16
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Ok per la messa a fuoco.

Aspetto senz'altro il we per l'imbeccata sull'esposizione...

Intanto sto andando avanti a provinare la mia ultima fatica portoghese col 1660... ho 4 cursori in tutto, uno per il gamma (e questo ce l'ho anche sul 5000), uno per l'esposizione, uno per le alte luci, e uno per le ombre. Con questi riesco a fare tutto quello che voglio. Se riesco a trovare gli stessi comandi sul 5000 sono a posto...

Inviato: 21/11/2018 21:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Ciao Orso,
la tua domanda mi è stata utile per fare un ripassino di Nikon Scan, che ormai uso poco perchè scansiono prevalentemente 4x5 con Vuescan, infatti le info che ti avevo dato erano una sorta di fritto misto tra Nikon Scan e Vuescan.

Vediamo come intervenire sull’esposizione, per ottimizzare al meglio la gamma dinamica, in modo che successivamente tu possa intervenire su ombre e luci con più libertà (sia dallo stesso Nikon Scan, sia da altri SW di editing).

1) Fai la prima preview.

2) Nel “Tool palette” a destra dello schermo, eplodi i tab “Curves” ed “Analog gain”

3) Sempre nel “Tool palette”, nel caso lo abbia inserito, togli il pilota automatico, rimuovendo il segno di spunta dalla casella “Enable Scan Image Enhancer” nel tab “Scan Image Enhancer”.

4) Per l’immagine molto contrastata con la quale stai combattend, l’istogramma visualizzato in “Curves” avrà sicuramente una porzione schiacciata sulla destra. Per sincerarti dell’esatta posizione nell’istogramma di una determina area del fotogramma (es. la zona che ora vedi pelata), puoi fare una selezione solo su quell’area, a quel punto l’istogramma si riferirà ai soli pixel compresi nell’area selezionata.

5) Stabilito che le alte luci sono pelate, devi ridurre l’esposizione con cursore “Master” di “Analog gain”, provando per esempio ridurre di un valore di -0.5 (il perchè prima non ti funzionava è descritto al punto successivo).

6) Ora, affinchè il valore impostato nell’”Analog Gain” venga applicato, devi necessariamente rifare una preview premendo il tasto “Preview”, oppure il tasto “Redraw” presente nel tab “Analog Gain” (questo probabilmente è il passaggio che saltavi, cliccando direttamente su “Scan”).

7) Ora, sia l’anteprima, sia l’istogramma presente in “Curves”, riflettono i nuovi valori di esposizione, così puoi valutare se la zona pelata stavolta mostra dettagli oppure se è necessario ridurre ulteriormente l’esposizione, nel qual caso devi ripetere dal punto 4.

8) Ovviamente nel modificare l’esposizione per pescare più dettagli nelle alte luci, devi badare a non perdere troppo nelle ombre, cercando il giusto compromesso per portare a casa più roba possibile.

9) Una volta stabilita la migliore esposizione, piccoli ulteriori aggiustamenti puoi farli spostando i cursori nero, grigio e bianco sotto l’istogramma (per poterlo fare assicurati che ci sia il segno di spunta nella casella subito a sinistra dell’etichetta “Curves”), oppure con uno dei bottoni di regolazione automatica presenti nel tab (Auto Contrast, punti di bianco, grigio e nero), i quali intervengono basandosi sui pixel dell’area selezionata, che puoi usare come una misurazione spot (da qui la confusione che avevo fatto nel precedente messaggio).

10) Infine, riseleziona tutto il fotogramma e avvia la scansione con il bottone "Scan".

Ovviamente, se fai una buona regolazione dell’esposizoine per avere un istogramma ben distribuito, gli eventuali interventi su ombre e luci puoi farli più profiquamente in PS o altro buon SW di editing.

Spero con questo tu possa risolvere.

A presto.

Fabio

Inviato: 25/11/2018 16:01
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Grazie Fabio. Purtroppo non riesco a risolvere
I 10 punti che mi hai suggerito, già li facevo. Tutti. Compreso il Redraw dopo l'impostazione dell'Analog Gain.

Preso dalla disperazione, ho pacioccato tutto il pacioccabile!
Ho provato a 8 bit (lo so che è una stupidaggine, ma l'Epson 1660 col quale vedo il dettaglio in quella zona sovraesposta lavora a 8 bit), ho impostato il gamma a 1,8 (è il valore che usa l'Epson), ho provato a fare la scansione in RGB, ma niente da fare, quella zona viene sempre bianca pelata.
Nella Tool Palette c'è anche una funzione "Color Balance" con cursori Contrast e Brightness: provato coi cursori in tutte le posizioni fino al fondoscala. Niente, magari quella zona da bianca diventa grigia, ma perfettamente uniforme senza dettagli.
In tutti i casi ho sempre uno stretto picco schiacciato sulla destra nell'istogramma in "Curves".

Ho provato a rifare la scansione di quel fotogramma con l'Epson 1660: già con le impostazioni di default in quella zona mi compare il dettaglio. Certo è un dettaglio tirato per i capelli, ma 5 o 6 livelli di grigio sono presenti, sufficienti a farmelo vedere.
La cosa mi manda veramente in bestia!

Dimenticavo: ho Nikon Scan versione 4.0.0
Non so se ti dice qualcosa...

Inviato: 25/11/2018 19:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Citazione:

orso ha scritto:
...
In tutti i casi ho sempre uno stretto picco schiacciato sulla destra nell'istogramma in "Curves".
...


Questo è proprio strano ...
Abbassando l'Ananlog Gain il picco deve necessariamente spostarsi verso sinistra (oltre che spalmarsi un pò) ...
A questo punto allora effettivamente non sta funzionando l'Analog Gain.

Io uso la release 4.0.3 e posso inviartela (nel caso mandami la tua mail via PM).

A presto.

Fabio




Inviato: 25/11/2018 20:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
In altri casi, diciamo di negativi esposti normalmente, abbassando l'Analog Gain tutto l'istogramma si sposta a sinistra. In questo caso quel maledetto strettissimo picco spiaccicato a destra rimane dov'è, mentre il resto dell'istogramma si sposta a sinistra.
Quando ho selezionato un'area interamente compresa nella zona sovraesposta, e fatto la scansione, ho ottenuto un istogramma con tutti i punti a zero e solo lo strettissimo picco tutto a destra.
Da un punto di vista fisico, è come se la luce dei led (anche spinta al massimo dell'intensità dall'Analog Gain) non riuscisse a passare in quella zona e venisse totalmente assorbita dalla pellicola. Ma stiamo parlando di una negativa TMax 400, non di una Velvia...
Se dovessi usare il vecchio Epson 1660 per i negativi difficili perché il Nikon 5000 non ce la fa ci sarebbe veramente da inorridire!

Credo di non aver mai mandato un PM, ora ci provo...


L'ho inviato a "admin" perchè la lista utenti si interrompe alla "E" e quindi non vedo FabioBi... quanto è complicata per me l'informatica...


Ancora una cosa che mi è venuta in mente ora: sto usando Nikon Scan su W7 coi driver di Vuescan, come mi avevi suggerito a suo tempo. Non so se serve a capirci qualcosa.

Inviato: 25/11/2018 21:33
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Ciao Orso,
non ho ricevuto il messaggio; per mandarlo a me, una volta che ti sei loggato, clicca sul mio nome in alto a sinistra di questo post (subito sopra la mia foto), si apre il mio profilo ed accando alla mia foto premi il bottone "Invia messaggio".

Ti convermo che anch'io uso i driver di Vuescan, ma con W10.

Davvero improbabile che lo scanner non riesca a "sfondare" la densità massima di un negativo (ce la farebbe anche lo scanner dei puffi), quindi sono certo che qualcosa non sta funzionando.
Hai provato ad acquisire quel negativo come fosse un positivo; giusto per verificare se il sw sta applicando qualche "ragionamento sbagliato" al negativo.

A presto.

Fabio

Inviato: 26/11/2018 11:51
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Citazione:

FabioBi ha scritto:

Hai provato ad acquisire quel negativo come fosse un positivo; giusto per verificare se il sw sta applicando qualche "ragionamento sbagliato" al negativo.


Ho appena provato: così funziona!!!
Già con Analog Gain a 0 ottengo un istogramma in "Curves" con uno stretto picco sulla sinistra, vicinissimo ma non spiaccicato sulla linea di confine.
Con Analog Gain al massimo, tutto l'istogramma trasla sulla destra, e il picco dell'area sovraesposta si allontana dal confine assumendo una forma simmetrica (gaussiana, seppur molto stretta).
Quello che ottenevo prima, cioè scansionando il negativo "come negativo", assomigliava una strettissima mezza-gaussiana (o forse una delta di Dirac) sempre spiaccicata contro il confine destro.
Ho usato termini un po' fantasiosi, ma spero di essere riuscito a farmi capire...

A te le conclusioni, perché io sono in altomare!

Ho ritentato col messaggio privato seguendo le tue istruzioni. Se non ti è giunto fammi sapere, e riprovo.

Inviato: 26/11/2018 13:55
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Ottimo, questo almeno ci dimostra che il problema non è nello scanner ma nel software; magari la release più aggiornata che ti manderò risolve (PM ricevuto, più tardi provvedo).

Nel frattempo puoi fare la scansione in positivo e poi invertire con PS (o altro SW).

A presto.

Fabio

Inviato: 26/11/2018 16:17
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Niente da fare.
Ho disinstallato il mio e installato quello che mi hai mandato, ma non cambia nulla, il problema rimane.
Resta la soluzione di scansionare come positivo e poi invertire (cosa che ho fatto con quel negativo).

Tra l'altro quando scansiono "come positivo", lascio invariati tutti i parametri e le preferenze che ho usato per scansionare "come negativo", quindi se avessi qualcosa di strano attivato in un caso ce l'avrei anche nell'altro. Eppure come positivo vedo i dettagli nell'area sovraesposta anche se è tutto molto scuro, come negativo ho tutto bianco bruciato senza dettagli.
L'unica cosa che varia è l'area scansionata nell'anteprima, che, nel passare da negativo a positivo, trasla verso destra di 1-1,5 mm. Non so se è normale...

Inviato: 27/11/2018 23:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Proprio strano, farò qualche prova anch'io, provando varie configurazioni per tentare di riprodurre il problema.

Ho un vago ricordo di alcuni anni fa, quando avevo inserito per errore la rimozione polvere e graffi su negativo BN e mi pare che il risultato furono alcune porzioni di fotogramma pelate.
Non credo possa essere il tuo caso, anche perchè succederebbe anche con l'acquisizione in positivo (dato che non hai modificato tutti gli altri parametri), però magari controlla.

A presto.

Fabio

Inviato: 28/11/2018 9:59
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
No no, tutto disattivato, tanto più la rimozione polvere che con l'argento non funziona.
Avevo anche pensato alla sorgente luminosa insufficiente (led sporchi, esauriti,...), ma il fatto che scansionando come positivo il dettaglio in quella zona compaia, assolve l'hardware da ogni colpa, come giustamente hai osservato prima.
Bòh..., in casi simili scansionerò come positivo ed invertirò a posteriori.

Tra l'altro, nel caso di negativi BN, la multiscansione porterebbe a qualche miglioramento o sarebbe solo tempo sprecato?

Inviato: 29/11/2018 7:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1033
Offline
Citazione:

orso ha scritto:

Tra l'altro, nel caso di negativi BN, la multiscansione porterebbe a qualche miglioramento o sarebbe solo tempo sprecato?


Io ho un LS-50 che non supporta la multiscansione, quindi non posso darti informazioni di prima mano.

Tenderei a dire che, date le densità non elevate del negativo, l’effetto benefico della multiscansione dovrebbe essere assai modesto, se non nullo.

A presto.

Fabio

Inviato: 29/11/2018 16:28
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Perfetto, continuo con una singola passata.
Grazie di tutto. Mi impegno a non scocciarti più... fino al prossimo problema!

Inviato: 29/11/2018 19:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Nel tentativo di capire come mai lo scanner non riesce a leggere zone molto sovraesposte (nere) di un negativo BN se lo scansiono “come negativo”, e invece le legge se lo scansiono “come positivo”, ho fatto un paio di prove, osservando bene l’istogramma che vedo in “Curves” nella Tool Palette.
In entrambi i casi nelle Prefs ho la spunta su “Auto exposure for positive film” e su “Auto exposure for negative film” sia in Preview Settings che in Single Scan.

Prova A: Fotogramma contenente zone molto sovraesposte (nere) e zone molto sottoesposte (bianche)

Preview “come negativo”, crop in modo da tagliare i bordi attorno al fotogramma, eventuale correzione con l’Analog Gain se l’immagine è troppo chiara o troppo scura, e successivo Redraw.
L’istogramma che vedo ha uno stretta semi-gaussiana spiaccicata sul bordo sinistro e una stretta semi-gaussiana spiaccicata sul bordo destro (zone di massima sottoesposizione e sovraesposizione).
Con semi-gaussiana intendo una gaussiana tagliata a metà in verticale in corrispondenza del suo massimo, forse sono termini impropri ma spero di farmi capire.

Preview “come positivo”, senza variare nulla rispetto a prima.
L’istogramma che vedo ha una stretta gaussiana vicino al bordo sinistro e una stretta gaussiana vicino al bordo destro. In altre parole l’istogramma appare più stretto e interamante contenuto nel quadrato senza toccare i bordi sinistro e destro.

Mia riflessione: Quando gli dici di scansionare “come positivo”, lui (lo scanner) pensa di dover scansionare una dia, e comprime (amplifica meno? contrasta meno?) in senso orizzontale l’istogramma evitando pelature agli estremi. Dicendogli invece di scansionare “come negativo”, lui sa che un negativo non può avere una Dmax oltre un certo limite (inferiore a quello di una dia) e allora espande in senso orizzontale l’istogramma.


Prova B: Fotogramma contenente solo grigi intermedi, correttamente esposto.

Preview “come negativo”: l’istogramma è tutto al centro del quadrato, e inoltre ha una stretta semi-gaussiana spiaccicata sul bordo sinistro e una stretta semi-gaussiana spiaccicata sul bordo destro. Queste sono dovute ai bordi esterni del fotogramma, neri lungo il lato corto (è l’interspazio tra due fotogrammi successivi, che non ha preso luce, e dunque trasparente sul negativo), e bianchi lungo il lato lungo (credo sia una mascherina opaca che delimita longitudinalmente la striscia di pellicola, attraverso la quale non passa la luce dei led dello scanner). Infatti tagliando via questi bordi col Crop, queste due semi-gaussiane scompaiono.

Mia riflessione: Scansionando “come negativo”, l’Auto exposure prende questi bordi come massimo bianco e massimo nero, e pone agli estremi dell’istogramma i valori che in essi legge.


Ho poi provato a scansionare il fotogramma dei giorni scorsi “come negativo”, ma disabilitando l’Auto exposure sia nella Preview che nella scansione. La parte sinistra dell’istogramma (ombre, cioè parti chiare nel negativo) rientra verso il centro, invece la parte destra (la famosa zona sovraesposta che mi appare priva i dettagli) rimane spiaccicata lungo il bordo destro dell’istogramma.

Mia riflessione: Bòhhh!!!

Non so se le mie riflessioni sono tecnicamente corrette.
Se queste prove ti fanno venire in mente qualcosa per risolvere il problema senza passare dalla scansione "come positivo", fammi sapere.

Inviato: 1/12 12:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 621
Offline
Altra cosa che ho notato: tutte le scansioni salvate, quando visualizzate (anche col semplice visualizzatore di Windows) presentano 2 pagine. nella prima c’è l’immagine, e nella seconda la stessa immagine molto più piccola (circa 300 x 200 pixel).
E’ normale?
Si può evitare per non archiviare zavorra?

Inviato: 1/12 12:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
18 utente(i) online
(14 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 18
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy