Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (FabioBi)


(1) 2 3 4 ... 43 »


Re: Riappaio
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ben riapparso Franz!

Verrò volentieri all'inaugurazione del nuovo studio

A presto.

Fabio

P.S.: Per coincidenza anch'io in questi giorni sono alle prese con la ricerca di un fissaggio alcalino (o almeno non acido) ed con la formula del TF3, ma per ora proverò l'Amaloco X89 che sembrerebbe soddisfare l'esigenza.

Inviato: 9/5 10:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Richiesta info su scansione negativi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

mix ha scritto:
Il resto delle foto (diciamo un 90-95%) sono tutte stampe e lì dovrò decidere cosa fare, se acquistare uno scanner apposito o appoggiarmi anche per quello ad un servizio dedicato (cosa che però risulterebbe probabilmente troppo costosa, devo prima contare le foto e farmi due conti).

Se avete altri consigli ditemi pure.
Ad esempio i vari siti offrono anche di poter scegliere diversi settaggi di scansione, ad esempio se attivare o meno il digital ice, le scansioni multiple ecc... putroppo è difficile farsi un'idea oggettiva su queste cose, ...

Ciao mix,
per acquisire le stampe formato cartolina è ampiamente sufficiente un normale scanner piano, anche economico, prodotto nell’ultimo decennio, impostato con una risoluzione di scansione di 300 DPI (tanto su una stampa da minilab di più non c'è).

Riguardo le opzioni di scansione, se i negativi sono piuttosto rovinati da graffi, muffe e sporcizie varie, allora il Digital ICE è indispensabile, mentre le “scansioni multiple” di solito si riservano a diapositive con ombre molto chiuse, quindi puoi tranquillamente risparmiare il sovrapprezzo richiesto per questa opzione.

Citazione:

marko ha scritto:
Vorrei inoltre fare una domanda:
Leggendo la prova sul sito dell'epson v700 sembra che il piano di messa a fuoco non sia proprio sul vetro, ma qualche mm più su.
Quindi le stampe verrebbero scansionate leggermente fuori fuoco?

Ciao Marko,
il V700/750 è dodato di un sistema a doppia ottica; impostato il “Tipo documento” come “Pellicola (con supporto)”, viene utilizzata l’ottica a maggiore risoluzione avente il piano di fuoco a qualche millimetro dal vetro, quando invece il “Tipo documento” è impostato su “Opaco” o “Pellicola (con guida area)” viene utilizzata l’ottica a minore risoluzione (comunque molto alta per le necessità di scansione di un opaco) il cui piano di fuoco coincide con la superficie superiore del vetro.

A presto.

Fabio

Inviato: 14/4 15:55
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Richiesta info su scansione negativi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao,
supponendo che l’alternativa alla scansione dei negativi sia la scansione delle stampe formato cartolina, acquisire il negativo ti consente si ottenere un maggior numero di informazioni, in termini, sia di dettagli, sia di sfumature e di colore.

Se conviene o meno, dipende dall’uso che vorrai fare delle foto digitalizzate; se intendi stampare, magari anche in formati adatti ad essere esposti (30x40 o giù di lì), allora certamente acquisire il negativo ti dà un vantaggio, se invece intendi soltanto creare un archivio di ricordi da consultare sullo schermo del PC, condividere sui social o stampare in formato cartolina, allora l’investimento di tempo e denaro necessario per la digitalizzazione dei negativi, potrebbe non essere giustificato.

Il mio consiglio è di adottare una soluzione ibrida: fai la scansione delle tue foto stampate e crei il tuo archivio, successivamente se hai la necessità di stamparne alcune, fai digitalizzare a regola d’arte soltanto i negativi della selezione individuata.

Un buon service di scansione professionale è DFI, trovi il banner pubblicitario in alto a destra di questa pagina.

Le negative si conservano al meglio in un luogo asciutto, dentro le specifiche buste di pergamino o polipropilene (tipo queste).

A presto.

Fabio

Inviato: 13/4 13:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: dimensione di stampa e risoluzione
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao Super Nico,
certamente il discorso è ragionevole (oltre che abbastanza ovvio) nel caso in cui si voglia/debba/preferisca osservare la stampa nella sua interezza da appropriata distanza, tuttavia mi vengono in mente almeno due ragioni per scegliere la massima risoluzione di stampa apprezzabile dall’occhio umano, anche per stampe molto grandi:

- Quando la tipologia di soggetto, l’intento dell’autore o la curiosità dell’osservatore, invitano ad esplorare i micro mondi racchiusi in una immagine (quoto Alberto).

- Quando la presenza di dettagli fini, anche se solo vagamente percepiti stando a distanza dalla stampa, rafforza la percezione di realismo, ove questo è funzionale al messaggio che l'immagine vuole trasmettere. Sebbene l’occhio non riesca a leggere distintamente i dettagli più fini, entro certi limiti, ne percepisce ugualmente la presenza.

Entrambe queste cose non sono necessariamente sempre utili/desiderabli, quindi, tutte le regole sono vere in funzione del contesto nel quale vengono applicate.

A presto.

Fabio

Inviato: 26/3 16:25
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

orso ha scritto:

Ma questo focus-stacking credi sia una cosa alla portata anche di un gnugnu informatico, o poi rischio di aprire un'altro thread di 4 pagine?



Ciao Orso,
usando la funzione Photomarge di PS è abbastanza semplice; purtroppo, come al solito, devo darti le istruzioni per il PS in inglese, perchè non ho installata una versione in Italiano:

1) Fai un numero di scansioni sufficienti ad avere a fuoco i vari piani (tre dovrebbero bastare)

2) Apri PS

3) Seleziona File -> Automate -> Photomerge

4) Si apre una finestra di dialogo

____a. Seleziona tipo di Layout = “Auto”
____b. Nella sezione Source Files, selezionare Use = “Files”
____c. Premi “Browse ...” e nella finestra di navigazione che si apre selezionare i file delle scansioni
____d. TOGLI il segno di spunta da "Bland Images Together”
____e. Seleziona OK

5) PS iniziarà a lavorare per mettere perfettamente a registro le immagini; in funzione della dimensione e del numero di file potrebbe impiegare alcune decine di secondi

6) Dopo l'allineamento delle immagini selezionare tutti i livelli nella palette Layer (fare click sul primo e, tenendo premuto Shift, fare click sull’ultimo)

7) Seleziona Edit -> Auto-Bland Layers ...

8) Si apre una finestra di dialogo

____a. Seleziona “Stack Images”
____b. Fai click su “OK”

9) Aspetta che la clessidra finisca di fare le capriole e goditi il risultato

La lista dei passi sembra lunga perchè l’ho dettagliata molto, vedrai che operativamete è tutto abbastanza veloce da fare.

A presto.

Fabio

Inviato: 4/3 12:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

orso ha scritto:

1 - ... Questo credo sia dovuto alla sorgente luminosa, puntiforme sul Nikon e diffusa sull'Epson. Un po' il problema che si aveva con gli ingranditori BN dotati di testa a luce puntiforme o a luce diffusa.


Ciao orso,
credo contribuisca molto anche la capacità risolvente di ottica e sensore a rendere così evidenti graffietti e granelli, oltre che, e questo è un bene, gli eventuali piccoli dettagli dell’immagine fotografica.

Citazione:


2 - La profondità di campo del Nikon è davvero ridottissima ...
Credo che l'unica soluzione sia lo stacking, o il wet mounting (ma con altro tipo di scanner)


Verissimo.
Per migliorare la situazione la mia strategia è selezionare manualmente il punto di messa a fuoco a circa un terzo del fotogramma (e del suo inarcamento), in modo che non si “sprechi” PDC, comunque in alcuni casi non ce la fa.

Con le pellicole particolarmente “molleggiate” puoi provare ad acquisirle con il telaio portapellicola FH-3 (da usare con il supporto MA-21 per diapositive); non fa miracoli, ma tiene schiacciati anche gli estremi della striscia.

Nei casi più disperati e quando ne vale la pena, si, il focus-stacking su 3 piani di messa a fuoco è la soluzione definitiva.

A presto.

Fabio

Inviato: 20/2 12:01
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

orso ha scritto:

Forse perché scansiono in scala di grigi?


Esattamente.

Citazione:

Quindi posso fare tutta la PP che voglio con le immagini con profilo NikonGrayG2.2, archiviarle così, e solo alla fine stampare da PS associando il profilo della carta usata?
(Inutile dire che ho le idee piuttosto confuse su queste cose)


Quasi esatto ...

Puoi acquisirle, postprodurle ed archiviarle lasciando le immagini associate al profilo NikonGrayG2.2.

Al momento della stampa NON devi associare il profilo della carta all'immagine, bensì devi solo assicurarti di impostare sul driver di stampa (o sul sw di stampa che utilizzi) il profilo della carta; in fase di stampa ci penserà il motore di Color Management a rimappare i dati dallo spazio colore associato all'immagine allo spazio colore di destinazione (quello della carta).
In quel contesto tu sei chiamato a decidere ed impostare soltanto l'intento di rendering da utilizzare per la rimappatura; finchè non avrai la necessaria dimestichezza con la gestione del colore, puoi limitarti ad impostare il "Percettivo", che al 90% dei casi è quello che si adatta meglio agli scopi della stampa fotografica.

A presto.

Fabio


Inviato: 18/2 14:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao Orso,
tranquillo, nessuna boiata.

Il parametro "Use factory default monitor profile", nel tab "Monitor" è riferito solo al monitor, cioò il profilo che Nikon Scan applica all'anteprima che ti mostra a monitor.

Lo spazio colore associato al file della scansione si imposta dal tab "RGB" (sempre in Prefs->Color Management).

Il "NikonGrayG2.2" è quello che il sw associa a all'immagine quando è impostato "Grayscale" nella tendina "Color Space", giusto sotto "Film Type".

Puoi tranquillamente convertirlo in un altro spazio colore (es. Adobe RGB) anche dopo aver fatto le modifiche.

A presto.

Fabio

Inviato: 16/2 22:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Filtro neutro vs diaframmi chiusi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao Marco,
condivido il ragionamento.

A presto.

Fabio

Inviato: 5/2 9:28
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Correzione graffi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

orso ha scritto:

Dirò di più. Se faccio click su un punto qualsiasi dell'immagine, poi mi sposto su un altro punto qualsiasi e faccio click questa volta tenendo schiacciato il tasto Shift, mi fa la correzione lungo il segmento di retta che unisce i due punti. Quindi il metodo va bene anche per correggere eventuali graffi obliqui, purché siano retti.



Nel tentativo di darti una dritta, ho ottenuto una drittissima!

Il bello della condivisione

Grazie ed a presto.

Fabio

Inviato: 5/2 9:20
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Illuminazione per foto con apparecchi grande formato
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao a tutti,
invogliato da alcuni pareri positivi espressi i questa discussione, ho sostituito il mio precedente sistema di illuminazione da studio con tre illuminatori Godox SL, due da 60W ed uno da 150W.

Dal momento che era stato evidenziato il dubbio sulla coerenza di temperatura colore tra modelli di diversa potenza, scaturito principalmente alla recenzione segnalata da Luciano (https://m.youtube.com/watch?v=KyiXP-XoAdY), ho cercato di verificare le eventuali differenze tra i miei esemplari.

Non possedendo un termocolorimentro, ho pensato di fare il test scattando fotografie ad un target IT8, illuminato ogni volta soltanto da uno degli illuminatori.

Ho sviluppato i file RAW con Adobe Camera Raw, facendo il bilanciamento del bianco sul quadratino bianco del target (in basso a sinistra); così facendo ACR desume i valori di "Temperature" e "Tint" in funzione della luce che ha illuminato il target.

Sono abbastanza convinto che il test fatto in questo modo sia attendibile, tuttavia è sempre possibile che qualcosa nel ragionamento mi sfugga, così inserisco anche i file JPG prodotti dalla fotocamera con bilanciamento del bianco impostato, per tutti gli scatti, a 5500°K; in questo modo è possibile anche una valutazione occhiometrica.

Di seguito gli screenshot con i valori di "Temperature" e "Tint" calcolati da ACR:

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window


Facendo più volte il bilanciamento del bianco sul rettangolo bianco della stessa immagine, ho assistito a piccole variazioni di 50°K, nel senso che spostando il mouse in differenti punti, sempre all'interno del rettangolo, si leggono valori di 5650 o di 5600 (sembra quindi che la granularità del valore sia 50°K); in tutti i casi ho salvato lo screenshot del valore prevalente.

Riassumo i valori nella tabellina che segue:

Open in new window


Di seguito invece i file JPG prodotti dalla macchina con impostazione WB 5500°K, ovviamente senza alcuna elaborazione se non la riduzione delle dimensioni:

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window


Mi pare che la coerenza sia abbastanza buona, con eventuali variazioni non evidenti ad occhio, come invece era nel caso riportato dal tizio del video; può darsi che il problema si presenti con le versioni da 200W, oppure può essere che il tizio avesse ottenuto un esemlare difettoso.

Rispetto la rumorosità della ventola, è vero ciò che si legge in giro, il modello da 60W è molto silenzioso (praticamente non si sente), invece quello da 150W (stesso chassis del 200W) e sensibilmente più rumoroso e certamente ben udibile durante una sessione di registrazione video.

A presto.

Fabio

Inviato: 4/2 17:54

Modificato da FabioBi su 5/2/2019 9:17:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Correzione graffi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Orso, mi sono ricordato di un’altra possibilità, sempre se le linee da rimuovero sono perfettamente orizzontali.
Non ricordo esattamente se la possibilità che ora ti dico c’è sempre stata o se è stata introdotta in una versione recente di PS, nel qual caso devi verificare se in CS6 è presente.

Con il solito pennello che hai sempre usato, fai click all’inizio della righina, poi premi e tieni premuto il tasto “Shift” e muovi il mouse verso la fine della righina; il mouse recepirà soltanto il movimento orizzontale ed ignorerà eventuali movimenti che durante il trascinamento farai sull’asse verticale.

A presto.

Fabio

Inviato: 4/2 14:20

Modificato da FabioBi su 4/2/2019 14:48:53
Modificato da FabioBi su 4/2/2019 14:52:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Correzione graffi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao Luciano,
la traduzione letterale è "Riempi in base al contenuto"; non so se nella edizione italiana di PS l'hanno chiamato "Modifica in base in base al contenuto".

Mi sono arreso alla versione in inglese di PS, sia perchè gran parte dei tutorial sono per la lingua originale, sia perchè le traduzioni sono talvolta fuorvianti (vedi "Level" e "Layer", cose completamente differenti, tradotte per entrambi i casi in "Livello").

A presto.

Fabio





Inviato: 4/2 14:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Correzione graffi
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao Orso,
se le righine sono perfettamente orizzontali potresti usare la funzione “Content Aware Fill” nel seguente modo:

- Utilizzi lo strumento di selezione rattangolare (Rectangular Marquee tool) per selezionare giusto la righina da rimuovere (dovrebbe risultare più semplice che pennellare, perchè punti l’inizio della righa e “tiri” il rettangolo fino alla fine della stessa).

- Una volta fatta la selezione (qualche pixel più larga della righina stessa), dai il comando “Edit->Content-Aware Fill ...”; si aprirà un pannello da quale è possibile modificare alcuni parametri legati al comando, ma se lasci i valori preimpostati e dai “OK”, funziona già bene.
Potrebbe darsi che con CS6 il comando da dare dopo la selezione sia leggermente diverso; potrebbe essere “Edit -> Fill -> Content Aware”

In pratica applica lo stesso tipo di ricostruzione applicata con il tool Pennello, ma lo fa su un'intera area precedentemente selezionata.

A presto.

Fabio

Inviato: 4/2 11:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ACDSee
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

orso ha scritto:

Questo basta per aspettarsi i medesimi risultati, o potrebbero essere algoritmi diversi che portano a risultati differenti"?


Dovrebbe bastare ma, a tempo perso, una prova la farei ...

A presto.

Fabio

Inviato: 4/2 11:07
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ACDSee
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ciao Orso,
ho usato ACDSee troppo tempo fa e troppo poco per darti un parere attendibile, però ti dico come io mi toglierei il dubbio.

Per quanto non me ne spieghi la ragione, alcuni algoritimi di rotazione, anche nel caso di una rotazione di 90/180/270 gradi, non fanno una semplice trasposizione dei pixel, piuttosto li rielaborano in qualche misura.
Qualche anno fa, questo mi fu particolarmente evidente con il visualizzatore di Windows, che faceva perdere dettaglio alle immagini ogni volta che la ruotavo e poi salvavo (non so se ora è ancora così).

Nel caso delle correzioni prospettiche ed altri aggiustamenti che richiedono un trasformazione della mappatura dei pixel, la capacità dell’algorirmo di interpolazione di lavorare con la minor perdita di informazioni è ancora più importante.

Non conoscendo lo stadio evolutivo degli algoritmi utilizzati da ACDSee, almeno per la rotazione, potresti fare un semplice test con una immagine molto dettagliata: la ruoti e salvi un discreto numero di volte (per rendere più evidente l’eventuale perdita di dettaglio) e poi la confronti con l’originale; se si è un pò impastata, allora l’algoritmo non è “lossless”.

Per le altre trasformazioni, potresti ugualmente applicarle più volte alla stessa immagine, poi confrontarle con immagini manipolate allo stesso modo con PS.

A presto.

Fabio

Inviato: 1/2 10:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Perché fotografate?
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
Credo che di geni incompresi non ce ne siano, cioè che i cassetti dei geni prima o poi si svuotano da soli.


Vero! Restando nel mondo della fotografia, il clamoroso caso Vivian Maier, per esempio.

Inviato: 31/1 16:49
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tetenal
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
Evidentemente sono troppo pochi quelli che adoperano ancora quei prodotti, troppo pochi per tenere in piedi un'azienda.


Certamente è così, specialmente se l'azienta è stata dimensionata per i volumi dei bei tempi che furono.

Per fortuna c'è sempre qualcuno interessato a vendere anche ai "troppo pochi":

Nuovo Edwal EZ E-6 Kit

Confido comunque che Tetenal, pur ridimensionata, ce la faccia in qualche modo, anche perchè produce alcuni chimici per Kodak e Fuji e, specialmente la prima, sta reinvestendo sull'invertibile (vedi recente reintroduzione della Ektachrome 100).

A presto.

Fabio

Inviato: 30/1 11:24
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Tetenal
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Ma porc... Io sono uno di quelli...
Tra l'altro hanno (avevano) anche delle ottime carte per il plotter.

Farò l'ultima scorta prima di Aprile

Inviato: 29/1 19:33
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Perché fotografate?
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1009
Offline
Io fotografo per hobby, senza soluzione di continuità, dall’estate del 1981.

Credo di poter giustificare questa passione con il fatto che la fotografia contiene in se, sia l’aspetto tecnico/tecnologico che appaga il Mastro Geppetto che alberga in me, sia l’aspetto artistico, attraverso il quale tento di esprimere le mie sensibilità.

Trovo molto stimolante il fatto che si possa sperimentare all’infinito, si possa praticare ovunque, in qualsiasi momento, con qualsiasi cosa (dal barattolo del caffè con foro stenopeico, al banco ottico).

Non ho commitenti, ne followers; cerco di soddiffare il mio gusto personale e quando questo incontra quello di altre persone ... guardo con sospetto quelle persone

Le mie foto finisco per lo più nel mio soggiorno, su alcuni calendari ed opuscoli locali ed in rare mostre nel territorio della valle abruzzese dove sono le mie origini; mi riprometto di tentare la conquista di nuovi spazi non appena sarò libero dal mio attuale lavoro nel mondo dell'informatica (invidio molto MXA, Marco e altri, che hanno avuto il coraggio di liberarsi)

Insomma, per ora la fotografia è l’angolino pseudo artistico della mia vita che mi tengo ben stretto perchè, nonostante ripetuti tentativi, non sono mai riuscito ad imparare a suonare la chitarra

A presto.

Fabio

Inviato: 26/1 13:07
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 43 »




Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
14 utente(i) online
(14 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 14
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy