Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (FabioBi)


(1) 2 3 4 ... 45 »


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Controllata la slitta scorrevole.

Sia la parte superiore che quella inferiore hanno lo smusso sui bordi, direi con uguale angolo per entrambe (vedi foto, anche se non rendono bene, ma non sono riuscito a fare di meglio).

Nella slitta dell’FH-3 la finestra della parte superiore misura 24,7x36,5.

Io sospetto che quei 7 decimi rubati, nella intenzioni dei progettisti, servono ad evitare che il bordo della pellicola possa fine nella scansione a causa di piccoli spostameti della pellicola stessa, dovuti alle tolleranze meccaniche della guida.
Qualcuno deve essere riuscito a convincerli che in questo modo il rimedio è peggiore del male, quindi avranno deciso di aggiustare il tiro con FH-3.

A presto.

Fabio

Allega:



jpg  DSC_7506.jpg (68.84 KB)
244_5db4c586780e5.jpg 1918X1280 px

jpg  DSC_7508.jpg (126.00 KB)
244_5db4c59526a97.jpg 1918X1280 px

Inviato: 27/10 0:16

Modificato da FabioBi su 27/10/2019 0:42:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un PC, 2 monitor, è possibile?
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Citazione:

fredalva ha scritto:

Se si, mi piacerebbe anche sapere come fare e cosa procurarmi (oltre al pc e i due monitor ovviamente ), cavi speciali, sdoppiatori, adattatori e da un monitor come fare per "passare all'altro monitor".



Ciao,
come dice Oscar, è davvero più semplice di quanto immagini, infatti è sufficiente che la scheda video del PC abbia due uscite video (tutte le moderne schede le hanno).

Tali uscite potrebbero avere lo stesso tipo di connettore oppure connettori differenti, per esemio un DVI ed un HDMI; nel caso in cui i due connettori siano uguali, allora dovranno esserlo anche i cavi per collegare i due monitor, se invece avrai una porta DVI ed una porta HDMI, sarà sufficiente dotarsi dei due tipi di cavo, quindi collegare i due monitor.

Fatto ciò, dalle impostazioni di Windows, puoi decidere come utilizzare i due monitor, scegliendo tra le possibili opzioni:

- Utilizzo di uno solo dei due monitor (l’altro non riceve segnale e si spegne)

- Duplicazione dei monitor: entrambi i monitor ricevono la stessa schermata (utile quando il secondo monitor è un videoproiettore)

- Estensione dei monitor: il secondo monitor si comporta come una estensione del primo, quindi puoi spostarci eventuali finestre che non vuoi sul monitor principale. In questo caso puoi anche definire la posizione del secondo monitor rispetto al primo; se ad esempio lo imposti a destra, allora per entrare con il mouse nel secondo monitor dovrai trascinarlo oltre il bordo destro del primo monitor, se invece lo imposti a sinistra, dovrai trascinare il mouse oltre il bordo sinistro, e così via per qualsiasi altra posizione.

A presto.

Fabio

Inviato: 22/10 11:55
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
E' la misura finale del cartoncino, compresi i bordi bianchi.

Sono stampe inkjet; il bordo bianco lo includeo direttamente nella stampa e serve a "conformare" il rapporto tra i lati dell'immagine (tipicamente 4:5, qualche volta 2:3) al rapporto tra i lati della scatola.

A presto.

Fabio

Inviato: 21/10 10:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ops, non avevo capito; il prossimo we verifico e fotografo il dettaglio della sola mascherina scorrevole.

A presto.

Fabio

Inviato: 21/10 10:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Confermo che anche l'FH-3, nella parte inferiore della mascherina, ha un leggero smusso su metà del suo spessore (vedi foto).

Posso ipotizzare che quello sia il lato dove sono posti i led e la svasatura serva ad evitare una leggera ombra sul bordo della pellicola, potenzialmente creata dall'ipotetica "parete verticale" costituita dal bordo della mascherina.

L'FH-2 ha lo stesso tipo di smusso?


Allega:



jpg  DSC02755.jpg (40.81 KB)
244_5dab86a4a7f27.jpg 900X600 px

Inviato: 20/10 0:07
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Oscar,
si, io uso prevalentemente la calandra perchè ce l’ho per laminare su pannelli 60x90, ma date le piccole dimensioni di queste stampe, prendendoci un pò la mano, viene ugualmente bene con un rullo a mano largo 25-30 cm.

In realtà per evitare le bolle, sia con la calandra che con il rullo, la cosa più importante è eliminare qualsiasi granello di polvere dalle superfici da incollare e questo si ottiene abbastanza facilmente con qualche passata di rullo antistatico in silicone; io uso questo.


A presto.

Fabio

Inviato: 19/10 11:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Marco,
anche se mi rendo conto che il mio sistema non risponde esattamente alla tua esigenza di catalogazione, te lo riferisco lo stesso, perchè hai citato anche l’esigenza di presentazione.

Io utilizzo le scatole da conservazione che vedi nelle foto qui sotto, per contenere delle stampe 22x30 laminate su cartoncino da 2mm.

Le scatole sono disponibili sulla baia cercando “presentation box acid free”, il cartoncino è quello utilizzato per fare i passepartout, disponibili nei negozi di belle arti in formati grandi da ritagliare.

Di questo sistema apprezzo il fatto che le fotografie possono esse sfogliate quasi come in un libro ma al contempo maneggiate singolarmente per orientarle al meglio rispetto al loro taglio ed alla luce, passarle singolarmente ad uno o più osservatori senza rischiare di far cadere per terra tutto il malloppo, disporne una serie una accanto all’altra per avere una vista d’insieme, aggiungere togliere e riordinare a piacimento.

In una scatola ci stanno una trentina di stampe montate su cartoncino; probabilmente senza il cartoncino potrebbero starcene circa il triplo.

Ovviamente il costo e lo sbattimento per preparare queste scatole non è poco ed io posso permettermelo solo perchè, essendo un fotografo piuttosto mediocre, non ho così tante foto a cui riservare questo trattamento (che fortuna eh! ).

A presto

Fabio

Allega:



jpg  DSC02751.jpg (38.82 KB)
244_5daa3d4ab8986.jpg 900X600 px

jpg  DSC02752.jpg (42.94 KB)
244_5daa3d586fa48.jpg 900X600 px

jpg  DSC02754.jpg (44.09 KB)
244_5daa3d649d3b8.jpg 900X600 px

Inviato: 19/10 0:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Orso,
nel timore che mi si fosse ristretto il righello, ho rifatto la misura con il calibro; l’apertura dell’FH-3 misura esattamente 24,15mm x 36,00 mm.

Evidentemente non sei stato il solo a lagnarsi e sull'FH-3 hanno corretto il tiro.

A presto.

Fabio


Allega:



jpg  DSC02747.jpg (56.56 KB)
244_5daa3ca3c396e.jpg 900X600 px

jpg  DSC02750.jpg (58.34 KB)
244_5daa3cad6055f.jpg 900X600 px

Inviato: 19/10 0:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Orso,
alcuni anni fa, quando usavo il Coolscan con elevata frequenza, aveva iniziato a produrre aloni nelle zone di confine ombre/luci, simili a quelli che descrivi tu; risolvetti facendo una pulizia interna.

Ora lo uso molto raramente (la pellicola la utilizzo ormai quasi esclusivamente nel formato 4x5) e non ho fatto caso se si sono di nuovo ripresentati aloni; farò una prova appena possibile.

Per la pulizia interna sueguii un tutorial trovato online (credo questo) e mi pare di ricordare che non fu particolarmente difficile, tuttavia, data l’attuale rarità e preziosità dell’oggetto, potrebbe essere meglio affidarsi al centro assistenza.

A presto.

Fabio

Inviato: 14/10 10:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Rimozione rumore digitale
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Luciano,
io uso da anni e con soddisfazione Neat Image (plug-in di PS), ma non saprei dirti quale posizione occupa al momento nella classifica dei migliori SW di rimozione rumore.

A presto.

Fabio

Inviato: 12/10 17:30
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Orso,
si, le misure della finestra del telaio sono esattamente 24mm x 36mm.


A presto.

Fabio

Allega:



jpg  P1010787_web.jpg (64.04 KB)
244_5da1ee1d4fb47.jpg 900X600 px

jpg  P1010790_web.jpg (59.97 KB)
244_5da1ee3407bfe.jpg 900X600 px

Inviato: 12/10 17:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Orso,
si, a patto che i fotogrammi siano correttamente spaziati, entrambe le estremità trovano appoggio nel telaino.
Comunque, nel caso la striscia fosse leggermente più corta a causa di una spaziatura ridotta, puoi portare "a battuta" prima una estremità, fare la scansione dei fotogrammi di quel lato, poi portare a battuta l'altra estremità e completare la scansione dei restanti fotogrammi.

A presto.

Fabio

Inviato: 10/10 21:44
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: navigazione a vista
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Gig,
scattando a regola d’arte (cavalletto robusto e presollevamento dello specchio; la Pentax 6X7 produce terremoti ad ogni scatto, l’ho usata per molto tempo), sviluppando a regola d’arte e facendo scansioni a regola d’arte, otterrai ottime immagini BN che erediteranno i benefici della gamma dinamica molto ampia, tipica delle pellicole BN e la buona quantità di dettagli tipica del formato 6x7 e delle lenti Pentax; tuttavia queste cose, da sole, non ti danno alcuna garanzia riguardo il fatto che le foto siano dei capolavori ...

Il workflow ibrido è come qualsiasi catena, basta un solo anello debole per vanificare la robustezza degli altri anelli, quindi:

- se cerchi un livello di qualità che possa competere con una digitale di ultima generazione e per certi versi superarla, allora vai avanti ma devi investire abbastanza (soprattutto in uno buono scanner dedicato oppure un buon sistema di digitalizzazione basato su DSRL o almeno in un Epson V800).

- se ti accontenti l’impagabile piacere della sperimentazione, allora vai avanti con quello che hai, poi fotografi il negativo alla meglio con la digireflex, lo inverti con PS, pasticci un pò con i livelli e ti godi i risultati “un pò così”, anzi li proponi come cifra estetica dei tuoi lavori ... vedrai, qualcuno ci casca .

- se non ti riconosci in una delle due ipotesi precedenti, allora lascia stare.

Mia sindacabilissima opinione, ovviamente.

A presto.

Fabio

Inviato: 4/10 16:47
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Carpediem,

Citazione:

- E’ normale che la luminosità debba esser messa so gli 80cd/m²?


Si, valori intorno a 90-100 sono quelli tipicamente consigliati, ma se lavori in un ambiente con luce soffusa, puoi abbassare la luminosità fino al livello che reputi più confortevole per i tuoi occhi, quindi rifare il profilo con quel livello di luminosità.

Citazione:

- Nella gestione colore di Windows ho visto che adesso c’è il profilo creato dal monitor. Non sarebbe meglio mettere l’adobe RGB?


Windows deve conoscere lo spazio colore di destinazione (il profilo del Monitor) per poter rimappare correttamente le coordinate colorimetrice dello spazio colore di origine (es. lo spazio colore Adobe RGB dell’immagine che stai visualizzando), per questo motivo è corretto che ci sia il profilo che hai creato per il monitor.


Citazione:

- Nella gestione colori di Photoshop c’è ancora il vecchio sRGB. Devo mettere Adobe RGB o Anche lì il profilo del monitor?


Lo spazio colore configurato su Photoshop deve essere uno di quelli standard, come sRGB, Adobe RGB, Prophoto RGB, ecc.

Lo spazio sRGB non è consigliato perchè ha un gamut ormai piuttosto limitato rispetto al gamut di molti moderni dispositivi di acquisizione (fotocamere e scanner) e riproduzione (monitor e sistemi di stampa), quindi è consigliabile scegliere uno spazio di colore più ampio ed almeno sufficiente a contenere gran parte delle tonalità di colore rapprentabili con le odierne tecnologie; una buona scelta è l’Adobe RGB.
Tuttavia lo spazio colore sRGB costituisce il "minimo sindacale" che qualsiasi dispositivo (vecchio, nuovo, semplice, sofisticato) riesce a visualizzare, quindi questo spazio colore viene spesso associato alle immagini "da web", preparando un file specifico, previa conversione dallo spazio colore di lavoro.

Riguardo il profilo colore del monitor, non è necessario configurarlo in Photoshop perchè lo “eredita” da Windows


Citazione:

- E’ normale che adesso quando carico dei vecchi file elaborati in sRGB in Photoshop riesco a visualizzarli con colori uguali a quelli di irfranview o acdsee solo se scelgo l’opzione elimina profilo incorporato non gestire i colori?


Se anche in Irfanview ed Acdsee è abiltata la gestione del colore, non è normale.
Se invece nei due SW citati non è abilitata la gestione del colore, allora è normale ed è esattamente il fenomeno che l’applicazione della Gestione del Colore tenta di combattere, infatti essa, quando correttamente applicata a tutta la catena di gestione delle immagini, assicura la migliore coerenza dei colori indipendentemente dal SW o il dispositivo utilizzato (compatibilmente con i limiti del gamut del dispositivo stesso).

Spero che queste poche info (il tema è abbastanza vasto) ti possano essere utili.

A presto.

Fabio

Inviato: 2/10 10:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Carpediem,
per lo scopo che ti prefigi, l’importante è che il gamut del monitor “ecceda” quello delle stampe che andrai a fare; in questo modo, in sede di soft-proofing, il monitor sarà certamente in grado di rappresentare tutte le tonalità di colore appartenenti al gamut della stampa, quindi la simulazione sarà attendibile.

In quest’ottica, la risposta alla tua domanda “- Quando utilizzo il monitore a 30 bit (10bit per canale) rispetto a quello che poi manderò in stampa (con jpg in srgb) non rischio di vedere troppe sfumature rispetto a quelle che otterrò?” è:

- Si, durante la normale visualizzazione a monitor dell’immagine

- No, durante il soft-proofing

Per il resto, le scelte sono soggettive; c’è chi mette in piedi un workflow ritagliato per le sole esigenze del momento e chi invece lo predispone per salvare nel file-master digitale il massimo delle informazioni immaginanto evoluzioni future nei sistemi di stampa e visualizzazione.

Personalmente lavoro nello spazio colore Adobe RGB, (ProPhoto RGB per le scansioni), poi preparo il file per la stampa verificando con il soft-proofing “l’effetto che fa”.

Se mando a stampare fuori, preparo un file specifico convertendo nello spazio colore sRGB, perchè realisticamente è il più vicino a quello di gran parte dei sistemi di stampa commerciali.

Senza pretesa (ne convinzione) che il mio sistema sia il migliore.

A presto.

Fabio

Inviato: 30/9 10:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ditone print
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Oscar,
il link non sembra funzionare, comunque da quel poco che si trova in rete, sospetto sia un modo un pò più figo per dire "inkjet a pigmenti".

A presto.

Fabio

Inviato: 26/9 10:35
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Charlie Cole terzo necrologio
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Il quarto, Oscar ...

Fred Herzog

Questo Settembre è un bollettino di guerra!

Inviato: 14/9 0:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Torna la Fuji Neopan Across 100
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Per festaggiare la notizia potrei stappare una delle mie ultime 3 scatole di Acros 4x5, che conservo per le grandi occasioni!

Inviato: 12/6 13:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Parafrasando te stesso, chiamala "missing nodal point" e portala da un gallerista ...

Inviato: 29/5 14:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Chimici di base per Camera Oscura
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1041
Offline
Ciao Gianluigi,
a quale Pyrocat HD già pronto ti riferisci?

Se ti riferisci al kit di Photographers Formulary, considera che anche in quel caso si tratta di chimici di base in polvere, il solo vantaggio è che non devi fare la pesatura, perchè le porzioni sono già pesate.

C'è anche qualche proposta di privati che vendono boccette ti soluzione stock, ma vatti a fidare ...

Riguardo la pericolosità dei chimici, ovviamente e bene seguire tutte le procedure per abbattere il rischio.
In questo caso io uso guanti, mascherina e occhiali, in ambiente ben arieggiato, riducendo al minimo possibile il tempo di pesatura e lavando bene tutto ciò che può essersi contaminato durante la pesatura stessa.

A presto.

Fabio




Inviato: 29/5 10:07
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 45 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
9 utente(i) online
(8 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 9
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy