Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (truciolo)


(1) 2 3 4 5 »


Re: Che ve ne pare?

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Io ho sempre, nella borsa, un piccolissimo treppiede Manfrotto, 7098 digi, che mi tiene comodamente anche la D800 con un obiettivo "standard" (ma l'ho provato anche con l'80-200 f/2,8...): piccolissimo ma robustissimo, compresa la piccola testa a sfera. Naturalmente, non si può pretendere tutto: il baricentro dell'insieme deve cadere sulla testa o poco spostato e richiede una superficie d'appoggio adatta ad aprire del tutto le "gambette", almeno coi carichi più tosti.

Ecco: da quell'oggetto mi aspetto gli stessi limiti, con un po' meno versatilità, ma mi incuriosisce ugualmente.

Ciao
Marco

Inviato: 30/11/2021 12:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Necessità di aggiornamento del sito

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Mi sono "ripassato" il post per intero.
Senza ripetere tutte le cose già dette da diversi di noi (anche da me, a marzo), mi limito a dire la mia su un paio di temi:

- la specializzazione di alcuni interventi: io, personalmente, credo che sia inevitabile, affrontando un argomento in modo approfondito e specialistico, che qualcuno (io, per esmepio...) possa avere difficoltà a capire tutto; non vedo, però, altra soluzione che impegnarmi a studiare, trovare fonti per capire e, se occorre, far domande all'autore, che, magari, troverà la pazienza di chiarire un punto, due punti oscuri; però non pretenderei certo che trasformi un intervento complesso e articolato in una "pappa pronta" per un neofita, cosa che richiederebbe un tempo importante e, probabilmente, non risolverebbe il problema della complessità/difficoltà propria del tema.
Si potrebbe pensare a una sezione "Tutorial" del forum? Mah... magari può sembrare una cosa interessante, ma occorre tempo e voglia di alimentarla, e in ogni caso arrivati a un certo livello di specializzazione semplificare e rendere facile una spiega non è proprio possibile.
Credo che l'accoppiata fra impegno personale nel capire/studiare un tema e la pazienza di chi lo propone nel rispondere a domande mirate a un elemento da chiarire sia la soluzione; forse - ma anche qui è un bel lavoraccio - si potrebbe costruire una sorta di bibliografia per dare a chi ha voglia di capire un supporto nella ricerca.
Insomma, sono dell'opinione di archifoto, per quanto un po' drastica: se facilitare l'accesso ai temi vuol dire evitare gli approfondimenti "difficili" o "troppo tecnici" (quelli di alta qualità, insomma), preferisco restare come siamo, con interventi di qualità anche se più specialistici, e impegnarmi a capire, SE una cosa mi serve davvero capirla.

- il forum: io non conosco tanti forum più facili e belli da utiizzare, questo è di buona qualità. Insomma, non credo che il problema sia farlo più o meno bello, proprio perché funziona. Il punto mi pare essere la "voglia di partecipazione" di chi assiste.
Come dicevo, la cosa riguarda in modo vasto (non ricordo più chi di voi parlava di effetto a livello globale) ogni sito di fotografia (diversa da quelle che propongono gattini/tramonti/bei sederi), ma anche di altre aree.
Credo che sia più di moda il mordi e fuggi, come già detto.
La mia domanda è: quanto è grave? In fondo, abbiamo a disposizione pagine e pagine di temi interessanti e, spesso, svolti a livello alto: fino a che punto è un problema vitale?
Non so rispondere; da un lato capisco che impegnarsi a scrivere una cosa importante ed avere pochissimi o nessun riscontro, e ancor di più la mancanza di confronto, sia frustrante, mentre dall'altro - molto egoistisamente, lo ammetto - per me avere a disposizione queste pagine è molto gratificante e prezioso. Forse dovrei, dovremmo darlo a vedere più spesso (anche se, come già scritto a marzo, è per me un periodo di "altre cose", con la fotografia seria che finisce ahimè, in secondo piano, compresa la partecipazione a discussioni di un certo peso), ma - di nuovo - non so se sia questo il problema posto all'origine, perché riguarderebbe gratificare chi scrive, ma non allargare la platea di partecipanti. Penso che non sia il numero (o non solo il numero) a dare la cifra qualitativa di questo forum...

Scusate la confusione e il troppo scrivere...

ciao
Marco

Inviato: 23/11 11:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Necessità di aggiornamento del sito

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Urca! Ho passato qualche settimana senza "passare di qui" (cosa che mi capita...), e c'è 'sto po' po' di discussione, ripresa a inizio novembre dopo diversi mesi di sonno...

Prima di scrivere, leggerò tutto con calma, anche perché vedo che non è una banale discussione, ci sono cose anche "pesanti"...
Anticipo solo una cosa: il silenzio domina anche in altre pagine/siti di fotografia (ma non solo) che frequento. Anche su questo vorrei ragionare.

ciao a tutti!
Marco

Inviato: 22/11 12:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Per gli amanti del "fai da te"

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Grazie Luciano: è un'informazione interessante

Inviato: 28/7 8:45
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Il ragazzo con la Leica"

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Io me lo sono perso alla grande, preso da altre urgenze... :(

Spero di poterlo vedere con RaiPlay o trovandolo da qualche parte: dopo quel che scrivi mi seccherebbe non riuscirci.

grazie
Marco

Inviato: 12/5 18:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


"Il ragazzo con la Leica"

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Ciao.

Mi dicono che venerdì 30 aprile, su RAI 5 alle 21,15, nella trasmissione Art Night, verrà mandato in onda "Il ragazzo con la Leica", dedicato ai 60 anni di carriera di Gianni Berengo Gardin.

Se qualcuno è interessato, buona visione!

ciao
Marco

Inviato: 27/4 13:43
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Grosso problema informatico

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Coraggio: è solo questione di tempo e pazienza...
Il peggio sarà ricostruire le tue preferenze e impostazioni, ma poi avrai una macchina "come prima" e, si spera, destinata a lavorare ancora a lungo.

Buon lavoro!

Inviato: 17/4 9:20
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Grosso problema informatico

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Scusa, Orso, ma ieri sera non ce l'ho fatta...

"Mi dicono che sono riusciti a caricare "un'altra versione di W7", ma quella sul cd originale non viene più riconosciuta.": suppongo che provino l'installazione di una versiome cosiddetta OEM, quelle che permettono installazioni multiple (usando, però, un codice/licenza per ogni macchina); che io sappia, però, non dovrebbe essere il CD l'ostacolo...

Magari la versione che usano è più facilmente "crackabile", permettendo cioè di aggirare la registrazione, e se fosse così, formalismi legali a parte, non sarebbe nemmeno una soluzione sbagliata, nemmeno eticamente (tu una licenza regolare la hai e dovresti avere diritto ad usarla anche dopo un guasto/sostituzione di un componente).

vediamo come evolve...

ciao
Marco

Inviato: 14/4 12:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Grosso problema informatico

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Meglio: vuol dire che non c'è un problema "tecnico" che impedisce l'installazione e occorre capire solo come recuperare la validità della licenza.
Stasera dovrei avere tempo di cercare...

Inviato: 13/4 17:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Grosso problema informatico

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Ciao.

Una domanda: quando scrivi "non fa fare l'operazione" intendi dire che proprio non fa partire l'installazione o che, una volta fatta questa, non permette la registrazione col codice della copia di Windows?

Intanto ragiono e ricerco fra le mie informazioni...

Inviato: 13/4 11:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Buona Pasqua....

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Buona Pasquetta!

Inviato: 5/4 14:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Necessità di aggiornamento del sito

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Ciao.
Dico "come" io frequento effeunoequattro.net e, poi, faccio un po' di rude brainstorming, con pensieri anche buttati lì senza rifletterci troppo: mi scuso in anticipo delle facezie che ne usciranno...

Io apro il sito ogni giorno, e leggo pressoché tutte le discussioni (beh, diciamo il 60-70%).

Interagisco poco per due motivi: perché in questo periodo ho in testa (e quindi anche da fare) diverse cose, quindi poco tempo (che, paradossalmente, è aumentato causa covid, ed è per quello che son tornato regolare nelle visite), e perché non sempre ho cose che ritengo intelligenti e utili da dire (vi leggo con piacere ed imparo...).

Quanto al formato, io sono "anziano" (so ancora "comandare" il PC in linea di comando...) e sono uno che si adatta. Personalmente, non ho problemi a vedere il sito dal telefono, basta ruotarlo in orizzontale e si legge bene senza problemi. E', però, vero che sono "à la page" strutture delle pagine ben più fantasmagoriche.

Cominciamo coi "pensieri in libertà"...

Non so se basterebbe trasformare e/o spostare su altre piattaforme il sito, magari è un momento in cui le persone hanno meno voglia di fotografia "discussa", si accontentano di quella consumata, oppure è un periodo nel quale di foto se ne fanno meno, si ha meno modo e voglia di farne (è un po' il mio caso, anche se per me la "sterilità creativa" è assai più lunga del periodo...), e quindi anche le discussioni su cosa sta attorno alla fotografia sono un po' bloccate. Forse anche la difficoltà a frequentare mostre non da una mano... Non so, sarebbe bello poter capire da dive viene l'apatia.

Per quel che riguarda coinvolgere più persone, forse si potrebbe, guardandosi in giro, frugare pr capire se ci sono altre situazioni in queste condizioni; se devo osservare i due-tre gruppi più belli fra quelli che seguo su Flickr, per esempio, anche quelli sono molto molto più silenti di un po' di tempo fa (diciamo da inizio 2020, ma non vedo un legame con l'emergenza). Magari si può pensare di mettere assieme qualche testa e qualche idea per ragionare su possibili invenzioni/sinergie...

Approfitto per una cosa: qualche giorno fa mi è venuto sott'occhio - mentre facevo anche altro... - un tema, il sostegno economico al sito; mi ero riservato di leggere meglio e offrirmi per contribuire, ma ho perso il post (lo posso cercare meglio). Ecco: se occorre, a prescindere dal resto, darei volentieri un mio contibuto per un sito che mi piace e che uso, anche se non in maniera sfrenata...

Buona domenica, per quel che ne resta.
Marco

Inviato: 28/3 18:04
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Usare base di livellamento al posto della testa

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Ecco il sistema di cui dicevo; allentando il manopolone più basso, la colonna può inclinarsi in ogni direzione fino a 30°, mentre la manopola più piccola permette di alzare/abbassare la colonna e ruotare la testa in orizzontale.

Allega:



jpg  Berlebach Leveling System.jpg (21.37 KB)
2235_605ddc42c99a0.jpg 367X303 px

Inviato: 26/3 14:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Usare base di livellamento al posto della testa

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Io ho un treppiede Berlebach, preso apposta per banchi ottici (l'ho usato con una Sinar P, ora con una Shen Hao), con il suo "sistema di livellamento", che è proprio una cosa come quella che descrivi, Luciano. Sopra ci metto, al bisogno, un adattatore per le piastre a sgancio rapido Manfrotto, per l'uso com strumenti meno impegnativi.
Permette movimenti piuttosto ampi (il limite è di 30°) e, personalmente, la trovo una soluzione robusta e comoda.

Inviato: 26/3 8:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: problemi di interno vetro inferiore annebbiato V700

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Grazie mille, può servire eccome!

ciao
Marco

Inviato: 25/3 9:44
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Cellule al selenio: verifica e sostituzione?

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Grazie Orso!

Ho visto la discussione, interessante.

Anche il link Megatron è interessante, ma, purtroppo, si apre con questo messaggio:

"Megatron closed down operations at the end of February 2010. OTC provides these Megatron pages for information only."

Mi sa che la ricerca si complica...

Proverò, sicuramente, a contattare Gossen, che ancora esiste, mi pare.
Per il piccolo Zeis, invece, si fa complessa...

ciao
Marco

Inviato: 19/3 9:26
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La sostituzione delle vecchie pile al mercurio.

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Ciao Orso.

Grazie: è bene saperlo; allora le mie info erano approssimative...

Le usi con un adattatore (tipo MR-09) o hai ritarato/fatto ritarare le macchine?

buona giornata
Marco

Inviato: 19/3 9:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


La sostituzione delle vecchie pile al mercurio.

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Come, immagino, molti di noi, ho diverse cose che funzionano con batterie tipo PX 625 (o di altro tipo) al mercurio, oggi non più prodotte.

Esistono sistemi per usare gli apparecchi con batterie moderne da 1,5V (anziché 1,35V di quelle al mercurio), come l'uso di adattatori che hanno all'interno un diodo Schottky che adatta la tensione o il motaggio di un diodo simile nella macchina o nell'esposimetro.

Ho un paio di adattatori e, inoltre, mi sto preparando a tentare la modifica di un Lunasix 3, ma ho comunque un dubbio: le batterie al mercurio, se ricordo bene, mantenevano la tensione piatta, o quasi, fino alla fine, per poi esaurirsi di botto, conservando così l'esattezza di misurazione sino alla fine.
Le batterie alcaline o all'ossido d'argento, invece (e sempre se capisco bene) degradano la tensione man mano che ci si avvicina alla fine, cambiando anche i valori di misura.

E' così o ho capito male? Se si, ci sono sistemi per ovviare a questo degrado della tensione?

Scusate il pippone...

grazie e ciao
Marco

Inviato: 18/3 15:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Cellule al selenio: verifica e sostituzione?

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
Ciao.

Ho un paio di esposimetri nel mio armadio dei "giocattoli" (un Gossen Bisix 2, comprato da me nuovo molti anni fa, e un "antico" Zeiss Ikophot, preso a due lire su una bancarella perché mi piaceva) che usano una cellula al selenio.

Mentre il primo, nonostante i suoi diversi decenni sul groppone, sembra ancora funzionare (ma vorrei verificare se i valori che segna sono vagamente attendibili), il secondo "si muove appena", e temo che la sua cellula sia ormai in esaurimento.

Avete idea, oltre ad affiancare un esposimetro sicuramente attendibile, se c'è modo per misurare l'efficienza della cellula?

E, se questa fosse irrimediabilmente "spenta" o quasi,c'è modo di sostituirla? Immagino che sia una chimera la ricerca di celle originali, perciò, mi domando, ci sono celle al selenio diverse o il selenio è tutto uguale e cambiano solo forma e dimensioni delle celle?

Se, poi, qualcuno sa come funziona il processo di degrado delle celle al selenio, soddisferei anche una mia grande cusiorità...

Grazie assai
Marco

Inviato: 18/3 15:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Notizia tragica: abbiamo perso Giovanni Gastel

Iscritto il:
19/8/2011 9:44
Da Milano
Messaggi: 96
Offline
«Ho tenuto anche le foto di merda che facevo, le faccio vedere ai giovani. È importante perché magari uno vede le foto che faccio oggi e può pensare che sono “nato imparato”, come dicono a Napoli. Non è vero. Ho fatto brutte foto per tanti anni, poi si impara, si migliora. E così anch’io ho iniziato a fare belle foto. È una notizia tranquillizzante per tutti».

Ecco, è una citazione di cose dette da Gastel (da un post fb di Marianna Santoni, dando la notizia della sua scomparsa).
Non so a voi, ma a me piace, come il pochissimo altro che conoscevo di lui e molte sue foto che ho potuto vedere.

Mi spiace...

Inviato: 17/3 21:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 5 »




Partners





Mercatino
Utenti Online
54 utente(i) online
(53 utente(i) in Forum)Iscritti: 1
Ospiti: 53
gianlu64, altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy