Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (archifoto)


(1) 2 3 4 ... 34 »


Re: coronavirus e fotografia

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Credo inoltre che sia un enorme vantaggio il fatto che oggi i fotografi siano 60 milioni in Italia (esagero lo so) avere una macchina in mano è una grande possibilità, e ognuno è allenato perchè come minimo scatta due foto al giorno da mettere in rete. La possibilità che ognuno ha di fare una fotografia e che questa possa arrivare alle pagine di un giornale è una grande conquista a mio parere perchè spesso l'immagine non è mediata da pregiudizi o da ambizioni ma scattata da un "occhio vergine" per dire che i reporter professionisti possono, al contrario, lavorare maggiormente con la retorica visiva, indirizzare il loro sguardo a seconda della logica editoriale, niente più e niente meno di quello che può fare un giornalista che scrive.

Inviato: Ieri alle 18:33
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: coronavirus e fotografia

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Credo che oggi valga di più l'informazione che l'immagine veicola che la qualità dell'immagine stessa, se parliamo di reportage del virus. Tante immagini passate nel web o in tv sono fatte da infermieri o medici sulla cui formazione fotografica non scommetterei ma le loro foto funzionano perfettamente. Funzionano perchè veicolano un messaggio forte, tipo l'infermiera addormentata o i segni delle maschere sul viso dei medici. Che tecnica serve? Lo smartphone è perfetto perchè queste immagini girano perlopiù in rete. La tecnica o meglio il fotografo preparato tecnicamente serve ancora me per altre fotografie, dall'architettura allo sport alla foto industriale etc... ma per raccontare il virus o per tanti eventi di cronaca basta essere lì col telefono in mano.

Inviato: Ieri alle 18:20
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: coronavirus e fotografia

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Citazione:

orso ha scritto:


Se fosse vera la seconda, i cuochi sarebbero i migliori fotografi di food, gli atleti i migliori fotografi di sport, gli architetti i migliori fotografi di architettura, ecc.

PS: se poi un architetto (faccio un esempio a caso ) si mette a fare il fotografo professionista di architettura, probabilmente si ritrova con una marcia in più in quel campo.


gli architetti a differenza dei cuochi e degli atleti devono buona parte della loro formazione alle fotografie di architettura...se un architetto vuole fare il fotografo di architettura parte già da una buona base...(ogni riferimento al sottoscritto è puramente casuale)

Inviato: 6/4 14:52
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Evidentemente non avevo capito bene! Tutta la mia solidarietà, inboccalupo!

Inviato: 26/3 21:16
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
L'idea del collettivo, parola che mi rimanda ad anni lontani, è bella, ho sempre pensato che in gruppo si possano fare più cose che da soli anche se non ho mai fatto parte di alcun gruppo. La mia perplessità, ma vale nulla dato che non faccio il reporter, è che queste categorie le vedi ogni giorno al telegiornale perchè sono le uniche che possono muoversi e una mia foto aggiungerebbe nulla al già visto. Penso anche alla difficoltà che avrei a muovermi per fotografare queste persone. Paradossalmente mi dedicherei più che altro agli inattivi forzati, a tutte quelle categorie che oggi si trovano improvvisamente inutili loro malgrado perchè non rientrano tra gli indispensabili di cui sopra. Anche in questo caso però rimangono le difficoltà di azione perchè come fai a fotografarli?

Inviato: 26/3 19:26
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Citazione:

AlbertoR ha scritto:

Ci sono novità?


Alberto


per ora un cauto ottimismo, ma è troppo poco tempo, le osservazioni devono proseguire. vi tengo aggiornati. ciao

Inviato: 24/3 8:43
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: coronavirus e fotografia

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
A conferma di quello che ho scritto sopra basta vedere il reportage trasmesso a Piazzapulita https://www.la7.it/piazzapulita/video/ ... a-morte-19-03-2020-314507 ieri sera da un reparto di terapia intensiva. le immagini sono fatte dagli stessi sanitari ma hanno una potenza enorme. Quando si tratta di documentare un fatto tremendo non servono particolari abilità visive o tecniche.

Inviato: 20/3 10:02
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Sinceramente pulisco spesso i vetri delle cornici con ammoniaca. sarà quello...

Inviato: 18/3 18:25
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
ora le ho attaccate al vetro dello studio con la stampa verso fuori. vediamo se si ottengono miglioramenti come dice l'articolo...

Inviato: 17/3 17:55
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
si sono tutte carte cotone ma vedo che non è un problema del mio ufficio... l'ho trovato due minuti fa. Ora leggo
https://caring4art.wordpress.com/2016/ ... of-inkjet-paper-coatings/

Inviato: 17/3 11:32
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: coronavirus e fotografia

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Penso da tempo che oggi i migliori fotografi -nel senso di reporter- siano i cittadini stessi o in generale chi ha una macchina o telefono in mano e si trova dentro la situazione, da Abu Ghraib 15 anni fa all'infemiera di oggi. Non serve uno sguardo, non serve una tecnologia "leica", non serve photoshop devi semplicemente essere lì con un telefono o una macchinetta da due centesimi. Essere lì per i fotografi non è sempre possibile e la tecnologia da 20 scatti al secondo serve solo se devi fare la formula uno. Oggi non mancano i fotografi anzi siamo tutti fotografi e non serve avere una partita iva o una tessera.

Inviato: 16/3 8:21
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Grazie Marco ! ho bisogno di incoraggiamento!
Il giallo continua, in tutti i sensi, spero riusciate a vedere anche anche in questa stampa a colori col bordo bianco del 2012 su carta hahnemule stampata dal laboratorio e, udute udite, su questo campionario Canson dove quasi tutti i foglietti sono ingialliti a cominciare dai bordi. O il mio ufficio è radioattivo o la durata centenaria delle carte è una bufala.

Allega:



jpg  _MG_0008.jpg (370.03 KB)
1927_5e6d1238c11b6.jpg 1063X709 px

jpg  _MG_0003.jpg (867.27 KB)
1927_5e6d135ad8ca7.jpg 1063X1063 px

Inviato: 14/3 18:21
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Le stampe incriminate, nel mio caso, sono state rifilate a filo dell'area inchiostrata mentre quelle di Orso sono stampate senza bordo. Questa mi sembra l'unica cosa in comune, un indizio? Ho decine di stampe non rifilate ben più vecchie con vetro e senza vetro che non hanno problemi. Forse come dice MXA è un problema di fibre ai bordi... però qualunque cosa sia mi fa essere sempre più perplesso sulla stampa inkjet che pure amo tantissimo come risultato ma odio come delicatezza (e non solo per il bordo giallo) del supporto. Sono uno stampatore dilettante ma sto pensando di riaprire il durst.

Inviato: 14/3 14:00
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: difetto nel negativo

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Citazione:


Comunque, sviluppare con fondi di bottiglia e fissare con liquidi del secolo scorso non è mai raccomandabile...



ironia della sorte due giorni dopo mi sono arrivati chimici nuovi di zecca...

Inviato: 14/3 13:50
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
si Alberto la stampa non ha bordo è tagliata a filo...boh spero non ci sia nulla di grave soprattutto per la salute umana!

Inviato: 13/3 16:26
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Allora è vero che è la parte più esposta all'aria ma 10 mesi scarsi mi sembrano pochi, anche se la lasci completamente all'aperto non dovrebbe fare nulla. No in ufficio non ci sono sostanze strane, non fumo e faccio io le pulizie, nè stampanti se non la defunta epson appunto. Ho anche un'altra stampa questa su canson rag sempre in bianco e nero del 14 novembre 2018 che manifesta gli stessi problemi sul bordo.

Inviato: 13/3 12:54
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Si infatti il difetto solo nel contorno è davvero strano, forse, dato che il contorno è la zona che sta più aderente al materiale del fondo ( masonite) per via delle mollette, ci sono collanti o altri elementi che entrano in conflitto con la carta (?). Non mi vengono in mente spiegazioni plausibili, ho stampe ben più vecchie senza alcun difetto ma sono montate col passepartout.

Inviato: 13/3 12:01
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: difetto nel negativo

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Alla Ilford evidentemente ci tengono al cliente e oggi mi hanno risposto! non ero tanto interessato al rimborso del negativo sui (5 euro) ma a sapere del difetto. riporto la risposta. Non sono certo che fosse così vecchio il negativo ma se lo dicono loro dal numero di codice scritto sopra mi fido.
Dear Oscar,

Thank you for submitting your product feedback.

The FP4+ film (4135) you have problems with, equated to batch 88BFL1C05-2 - which was manufactured Jan 2012, would have had an expiry date on the carton of Jan 2016. The mottled defect showing, is believed to be linked to the age of the film.

So on this occasion we can’t replace the film.

Our company takes great pride in the quality and consistency of its products, and all complaints are thoroughly investigated. We hope the above information will be useful in future.

Technical Services

Inviato: 13/3 11:36
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


sulla durata delle stampe

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Non voglio aprire la rubrica delle mie sfortune! Segnalo questo strano difetto, un simpatico giallino comparso su tutto il bordo di una stampa ink che non ha neanche un anno. Alla faccia della durata centenaria! La stampa è del 5 aprile 2019 la carta è ilford smooth cotton rag, l'inchiostro è ai pigmenti bn Epson R3000. E' stata esposta nel mio ufficio (che non è proprio in pieno sole) qualche mese montata in una semplicissima cornice a giorno con mollette senza passepartout... Che sia la masonite che entra in conflitto con la carta? Che delicatezza queste carte! Allego un dettaglio di circa un quarto della stampa.

Allega:



jpg  _MG_0004_1.jpg (150.13 KB)
1927_5e6a60507cc22.jpg 709X709 px

Inviato: 12/3 17:17
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: difetto nel negativo

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 678
Offline
Ho compilato il modulo per segnalare l'inconveniente a Ilford dalla pagina che mi hai indicato. Grazie ancora ciao oscar.

Inviato: 12/3 15:42
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 34 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
30 utente(i) online
(24 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 30
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy