Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (archifoto)


(1) 2 3 4 ... 32 »


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Tieni cosnto che se devi fotografare qualcosa che richieda la bolla la testa a sfera non è la più comoda, meglio tre vie! ciao

Inviato: 15/11 14:05
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Dimenticavo un altro strumento fondamentale per non odiare il cavalletto. L'attacco a L sulla macchina (e relativo morsetto sulla testa), costa nulla, se lo prendi cinese e non arca originale, e ti fa passare da orizzontale a verticale senza muovere la testa con conseguenti problemi di perdita di equilibrio bloccaggio etc.

Inviato: 14/11 8:51
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Testa compatibile per Manfrotto

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
premetto che uso sempre il cavalletto (escluso in vacanza) perchè fotografare l'architettura a mano lo trovo difficile quando non impossibile soprattutto negli interni. Per la cronaca ho un manfrotto 144 con una meravigliosa testa gitzo a tre vie che dopo vent'anni è ancora perfetta e fluida e si blocca con mezzo giro di manopola senza fatica. Credo che l'antipatia per il cavalletto derivi anche dalla testa non giusta, che balla non si blocca al punto giusto, ci vuole forza per chiuderla etc... A mio parere con 60 euro rischi di prendere una trappola che servirà solo per farti odiare il cavalletto. Non so consigliarti altro che risparmiare i 60 euro e andare senza!

Inviato: 13/11 18:11
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Stampa fotolibro: TIFF o JPG?

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
chiedi all'editore

Inviato: 11/11 17:21
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mamiya 7II

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:

bogosoo ha scritto:

Mi hai convinto. Non aggiungero' ne' togliero' nulla al mio attuale corredo.

Grazie.


Ma non volevo convincerti, ci mancherebbe! Volevo solo dire che troppo spesso ci si concentra più sulla macchina -pensando che quel modello potrebbe farci fare chissà quale foto- che sulla fotografia in sè. Un altro discorso sarebbe dire: ho in mente il tale progetto pensi che la mamiya (per dirne una) possa essere la macchina giusta? In pratica cerco sempre di mettere al primo posto la fotografia e non la tecnologia.

Inviato: 9/11 17:15
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mamiya 7II

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Non so se Mamiya duri più o meno a lungo ma ti dico come ragiono io poi puoi anche cestinare senza problemi: mi chiederei perchè ho bisogno della mamiya cioè cosa mi fa questa che non mi fanno hasselblad e leica? Cioè se ti serve quella specifica macchina per quello specifico lavoro allora ok ma altrimenti che senso ha spendere soldi per fare fotografie che ti fanno anche le altre macchine? credo che difficilmente una data fotografia possa fartela solo la mamiya. o no?

Inviato: 9/11 15:03
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Carte baritate per inkjet

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:

pamar5 ha scritto ; altri supporti come la Epson semigloss non li righi nemmeno con un punteruolo.
Marco


Ma questa non è baritata giusto? Che sia proprio lo strato di bario ad essere così delicato e soggetto alle rigature di cui sopra? Fatto sta che non gireranno mai stampe ink tra mani cassetti e banchi di mercatini per cui non avremo mai una vera prova di durata, con buona pace di Wilhelm Imaging Research.

Inviato: 6/11 10:42
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Carte baritate per inkjet

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
A mio parere le baritate per ink hanno solo il nome in comune con le carte baritate per il bianco e nero da camera oscura. Dico questo perchè (l'ho già detto ma mi ripeto come i vecchi) compro spesso stampe che hanno cent'anni e sembrano nuove dopo avere passato chissà quante mani ed esposte nei modi peggiori dal punto di vista della conservazione, sono su carta baritata quando non su albumina. Questo perchè le fotografie di cent'anni fa erano fatte per passare di mano in mano senza deteriorarsi troppo. La mia esperienza con le baritate ink riguarda la harman-hahnemule che oggi non è più prodotta e la canson baryta. La prima si segna solo a guardarla, la seconda un po' più resistente ma se la si usa senza troppi riguardi si segna e immagino che tale utilizzo nel tempo potrebbe degradarla completamente. In sostanza la resa visiva delle due carte sopra citate è perfetta, la canson un pelo più calda e la preferisco, ma sono carte che devi chiudere in scatola o montare sottovetro. Certo oggi la fotografia se non la si fruisce dai monitor la si fruisce sottovetro e quindi vanno bene ma non le amo troppo.

Inviato: 2/11 9:39
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografia Computazionale

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
"Ma adesso consente a chiunque di avere, senza nessuno sforzo, una rielaborazione della foto che avete appena scattato per renderla professionale".
Questa è davvero la stupidaggine maggiore a cui uno possa credere! Giusto lunedì ho fatto un sopralluogo per fotografare un ambiente che a detta di chi mi ha chiamato, "purtroppo col telefonino non riesco a fotografare bene" ! Forse non aveva la foto computazionale nel suo smartphone?

Inviato: 23/10 9:33
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un PC, 2 monitor, è possibile?

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Guarda non ci vuole un informatico, lo so fare anch'io. colleghi il secondo monitor al pc nella porta dedicata o wireless, e vai in impostazioni/sitema/schermo/più schermi se poi fai rileva un numero te li identifica 1 e 2 così puoi tenere la sola foto su uno e i comandi di photoshop su 2. più facile e farlo che a dirlo.

Inviato: 22/10 8:28
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:

pamar5 ha scritto:
Io immagino le fotografie “libere” come si usava una volta con le foto dei nonni conservate in una scatola. Certo le attuali stampe inkjet, in particolare se su carte fine art di fibra cotone, sono delicate e non reggerebbero a lungo tale prassi,
Marco



mi è sempre piaciuta la foto libera ed è quello che faccio lasciandola nelle scatole su cui scrivo il tipo di foto contenute, giardini architetture paesaggi etc. così che una foto possa anche migrare da una scatola all'altra a seconda del mio pensiero che non è mai tropo rigido nella catalogazione. Ma a parte questo mio metodo, dici che si rovinano davvero le stampe ink? Sono così delicate? A me non sembra, il cotone non dovrebbe essere abbastanza resistente da poterle anche un minimo manipolare? ciao


Inviato: 21/10 21:35
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:

FabioBi ha scritto:

Io utilizzo le scatole da conservazione che vedi nelle foto qui sotto, per contenere delle stampe 22x30 laminate su cartoncino da 2mm.



come fai ad incollare le stampe? ci vuole una calandra immagino per non fare bolle, o no?

Inviato: 19/10 10:32
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Così a occhio mi sembrano quelli che usavo io nel formato 20x30. Sono sottilissimi e davvero molto trasparenti, quasi invisibili ma sono così leggeri che se avessereo i fori si spaccherebbero in un attimo.

Inviato: 14/10 16:34
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Le buste in polipropilene A3 con quaderno ad anelli le ho usate per anni (il mio book di lavoro era fatto in quel modo)con alcune stampe rc a colori ma non mi sono mai piaciute troppo perchè non perfettamente trasparenti. Preferivo, ma le trovavo solo nel 20x30, quelle sottilissime da laboratorio, non so che materiale sia ma hanno una trasparenza perfetta e costo affrontabile.
Oggi le stampe ink le tengo nelle stesse scatole della carta da stampa vuote (come facevo per il bianco e nero) e tra un foglio e l'altro metto carta velina.
Conservazione perfetta a costo zero con il solo svantaggio che non puoi sfogliarle, però lo preferisco perchè la carta cotone dentro le buste Favorit è davvero penalizzata, amo prendere fuori le stampe e toccarle con le mani pulite, non sarà ortodosso ma credo che un minimo di manipolazione le stampe possano anche sopportarlo.

Inviato: 8/10 17:15
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:

CarpeDiem ha scritto:
Ciao a tutti ancora.
Il prossimo passo sarà andare a stampare un po’ di foto B&W su carta chimica ILFORD per mezzo di Lambda qui a Firenze. Vi aggiornerò a seguito di quello.


Comlimenti per la strumentazione! Sono curioso di sapere come funziona il bianco e nero sul lambda, il colore era abbastanza buono ma ne ho sempre stampato poco perchè poi sono passato all'inkjet. Non ho mai fatto prove col lambda bn. Per curiosità la carta Ilford è una scelta particolare? Attendo le tue news,grazie ciao.

Inviato: 7/10 8:44
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: navigazione a vista

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Per completare il discorso: tempo fa ho fatto il confronto tra una stampa inkjet su carta cotone circa 30x40 dello stesso soggetto ottenuto da file digitale e dalla scansione di una pellicola bianconero 4x5, è difficile indovinare qual'è una e qual'è l'altra.

Inviato: 5/10 14:55
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: navigazione a vista

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:



Tutto questo mi ha posto di fronte alla domanda di base; ne vale la pena ?

Grazie a tutti

Gig


E' come volere arrivare sulla cima di una vetta, puoi arrivarci scalando o con la funivia. Il fatto che ne valga la pena o meno dipende dalla tua passione per le scalate.
Se sei uno che vuole il risultato immediato allora vai in funivia (digitale), fai prima e risparmi tanta fatica e tanto tempo e avrai un risultato quasi sempre buono. I capolavori invece non si fanno nè col digitale nè con la pellicola, per quelli ci vuole prima di tutto un grande occhio.

Inviato: 5/10 14:48
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Revisione Hasselblad serie 500 a Milano

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
anche a Bologna c'è un fotoriparatore a cui ho affidato la mia con ottimi risultati.

Inviato: 1/10 16:36
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ditone print

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Fabio a me il link funziona non so perchè, comunque l'articolo parla delle stampe di Thomas Ruff. Io non ho trovato alcuna spiegazione e lo trovo solo citato nella didascalia delle stampe. Può anche darsi che sia come dici tu ma dice testualmente "pigment prints (Ditone)" sarebbe ripetitivo...forse è la marca? Ciao

Inviato: 26/9 11:52
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Ditone print

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Mi sono imbattuto in questa definizione ma non riesco a capire di cosa si tratti https://yourartshop-noldenh.com/thomas ... ungen/thomas-ruff-zycles/
qualcuno più espertio di me in tecnologia di stampa sa illuminarmi? grazie.

Inviato: 25/9 9:28
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 32 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
28 utente(i) online
(27 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 28
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy