Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (archifoto)


(1) 2 3 4 ... 31 »


Re: Charlie Cole terzo necrologio

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Che ignorante, non lo conoscevo. Meraviglioso uso del colore.

Inviato: 14/9 8:29
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Charlie Cole terzo necrologio

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
https://www.repubblica.it/esteri/2019/ ... -I235874144-C4-P4-S1.4-T1

Con questo terzo necrologio spero si chiuda la lista dei fotografi che se ne vanno. Charlie Cole non è certamente un fotografo del calibro degli altri due recentemente scomparsi ma ha scattato una delle immagini contemporanee più famose al mondo.

Inviato: 13/9 19:53
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Altro grande sconosciuto nonostante abbia lavorato coi più grandi architetti del Novecento. https://guerrerophoto.com/

Inviato: 24/8 14:07
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione di cui sopra " Fare dell'immagine un documento. Fare in modo che quel documento diventi arte, e dare a quell'arte un incommensurabile valore sociale". (Andrea Lissoni, Gabriele Basilico,architetture città visioni, Bruno Mondadori, 2007, p.15)

Inviato: 24/8 14:06
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Marco, Basilico è stato un genio perchè, come diceva lui, ha fatto in modo che la fotografia documentaria diventasse anche opera d'arte (da qualche parte ho la citazione precisa ma ora sono a Dresda casomai la riporto quando torno). Questa è la grande differenza tra gli altri bravi fotografi prima di lui ( Savio Casali). Il suo grande vantaggio è stato avere la moglie - Giovanna Calvenzi - che guarda caso fa la critica nel mondo della fotografia.

Inviato: 13/8 7:35
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:
Rubo un commento di Oscar da un altro thread e chiedo scusa per il titolo del thread mostruosamente generico, ma penso che se ci sono abbastanza contributi si autorestringera' a ciò che ci interessa discutere.


Citazione:

archifoto ha scritto:
.......
Per me -che non ho rapporti col mondo dell'arte- è ancora più difficile fare uscire il mio lavoro perchè neanche riesco a mostrarlo!



Fammi(cci) capire perche'.



Scusa Marco sono entrato nella discussione dall'ultimo post e allora ricomincio dalla tua domanda iniziale.
Semplice perchè mostrare il lavoro non professionale implica conoscenze nel campo "dell'arte" che non ho, i tentativi fatti con l'ex direttore del fotomuseum winterthur è andato a vuoto. altro contatto pure. ora nella mia città le possibilità non sono infinite e non avendo mai fatto ricerca artistica, sono fuori. E come ho scritto sono anche un po' vecchio. Quando ero più giovane ero felice del lavoro professionale e non mi sono mai messo il problema di fare altro tantomeno l'artista. Oggi che non mi dispiacerebbe esporre qualcosa scopro che oltre alle conoscenze mi manca "la testa" dell'artista. Nulla di drammatico continuerò la professione, d'altra parte ci sono stati grandissimi fotografi come Oscar Savio e Giorgio Casali che in vita non hanno mai avuto una mostra personale nonostante fossero a contatto coi maggiori architetti e giornali dell'epoca. Credo ci voglia l'umiltà di considerarsi operatori professionali in un campo (architettura ovviamente) e lasciare l'arte a chi ha deciso da giovane di muoversi in quel campo.

Inviato: 12/8 14:47
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
Mah... puo’ essere.


Luciano quello che ho scritto ovviamente non è il Verbo e fai bene a dubitare ma ho riportato la mia umile esperienza nel campo dell'architettura. Le conoscenze non sono necessariamente un concetto negativo, ma al contrario -dato che è praticamente impossibile fotografare architettura passando per srada (quello lo fa il turista)- se non ti inventi un committente che ti autorizzi ad entrare e fare e magari ti paga anche non vai da nessuna parte. Ma questo può valere solo per me e nessun altro.

Inviato: 11/8 19:58
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

orso ha scritto:
Temo intenda che se non conosci qualcuno già introdotto da qualche parte, diventa difficile, per te sconosciuto, anche solo farsi aprire una porta per mostrare (senza altre pretese) il tuo lavoro.

Se ho sbagliato ad interpretare il pensiero di Oscar, questo è comunque il mio.



Si devi farti conoscere in un mondo chiuso e a volte non riesci nemmeno ad avere udienza. Le conoscenze sono fondamentali e poi credo ci voglia un'altra cosa fondamentale, l'età. Alla mia sei fuori a prescindere, bisognava pensarci prima.

Inviato: 10/8 21:28
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Canali fotografici utili per autopromozione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
penso che preparerei un buon portfolio, lo sottoporrei ad un Agente, modificherei il portfolio secondo i suoi suggerimenti


Facile ma non è così. Come lo prepari il portfolio, con le foto delle vacanze? Perchè per avere un portfolio professionale devi avere commesse professionali. E questo è il primo punto complicato, poi ce ne sono altri tipo l'agente (mai conosciuti) non è che si mette a perdere tempo dietro l'ultimo dei pirla... e così via. In sostanza se non hai amicizie che ti possano fare lavorare o non sei in grado di procuratele non si comincia neanche. Se ne hai invece cominci con piccoli lavori e ti fai il portfolio con quello che hai cercando di farlo valere. Poi ti metti nelle condizioni di trovare altri lavori più prestigiosi. In sostanza il resto del mondo (esagero) deve sapere che tu fai il fotografo e che sai fotografare modelle o piatti o case. Poi devi riuscire a farti pagare. Se posso dare il mio consiglio dopo 22 anni partita iva: lascia perdere. Non è rivolto a te ovviamente ma generico.

Inviato: 10/8 21:18
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

orso ha scritto:


Faccio ‘sto discorso non certo per criticare delle scelte tue, ma perché in fondo mi dispiace quando qualcuno fa delle foto che ritiene valide, sia come immagini che come progetto, e poi molla tutto per cause… esterne!
Un po’ il discorso che avevo già fatto con Oscar in altra discussione a proposito del suo progetto Black Out.

Anch'io fotografo solo per me stesso, ma sono blindatissimo.
Ciò che fotografano gli altri, o cosa pensano gli altri, non influisce minimamente sulla "mia" fotografia.


Sinceramente non ho mai fotografato "per me stesso" nel senso che tolte le foto in vacanza ho sempre pensato ad una ipotetica uscita, poi col tempo ho capito che è difficile avere idee, essere originali etc e condivido quello che dice MXA, perchè sempre di ricerca si tratta e se uno ha già fatto la stessa cosa non ha senso ripeterla. Per me -che non ho rapporti col mondo dell'arte- è ancora più difficile fare uscire il mio lavoro perchè neanche riesco a mostrarlo! Siamo fuori tema lo so.

Inviato: 5/8 10:16
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
L'aspetto concettuale che differenzia un grande formato -anche senza essere grandissimo- da una reflex o mirrorless che sia è che la prima non sta in piedi da sola e ci vuole il cavalletto, la seconda la porti al collo. Sembra niente ma questo implica decidere a priori cosa fotografare, prima di scattare devi fermarti a pensare, e a parte il peso e i costi devi avere in sostanza le idee chiare, la foto la decidi prima, guardando fuori prima che nel vetro. Se c'è una cosa di cui oggi sento la mancanza (problema mio certo) non sono i pixel o i formati ma le idee.

Inviato: 1/8 19:01
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:
Citazione:

... godersi complicazioni logistiche interminabili, scattare a 30 euro al click, guardare un soggetto per ore e ore e magari non scattare comunque, gestire non si sa mai come litri di chimica, investire un pomeriggio intero per inquadratura e messa a fuoco e poi magari non scattare. Nel frattempo fai altro, ti bevi una birra, senti della musica che da tempo ti eri ripromesso di sentire con attenzione. Scatti con la tua digitale settata in bianco e nero e studi l'inquadratura. Giochi con i filtri digitali. E poi torni indietro e inclini di uno zic la standarta anteriore cercando di ricordarti come era prima la scena perche' non riesci muovere la standarta anteriore stando dietro al pannno nero ... non ci arrivi proprio. Ma il cavalletto un dieci centimetri piu' a sinistra non sarebbe meglio? Se la risposta e' si, con cautela e in un decina di minuti e altro mal di schiena smonti e rimonti tutto dieci centimetri piu in la'. E ricominci. Se sei in studio la maggior parte delle foto sono in effetti della macro, quindi sposti le tracce LED che ti permettono a f/64 di valutare la esatta profondita' di campo sul vetro quando le standarte sono inclinate; aggiungi uno zic di inclinazione e ricominci. Sempre in studio cerchi di capire come modificare l'esposizione considerato il tiraggio, il tipo di negativo, che carta usi, i filtri, il difetto di reciprocita' del negativo (sempre un terno al lotto .... ma ricordati i 30 euro al click!) Certe volte alla fine del processo, nonostante fossi soddisfatto e pronto a scattare, ma esausto dopo un intero pomeriggio, ho deciso di dormirci sopra prima di fare click.



Che ULF fosse complesso avevo idea ma che fosse così non lo immaginavo. Da quello che capisco, e scusate il fuori tema, portare la macchina in esterno è quasi impossibile giusto? No perchè ci stavo facendo un pensierino per fotografare qualche architettura! A parte gli scherzi credo che oltre al saperci mettere le mani bisogna saperci mettere la testa e che oltre ad una buona schiena ci voglia il temperamento giusto perchè quello che descrive MXA è prima che un fatto tecnico-fotografico una questione di carattere, di concezione del tempo, di atteggiamento nei confronti della vita. E io sono certo che non potrei farcela, oggi non riesco più a prendere in mano neanche la Linhof perchè mi sembra troppo ingombrante, lenta e soprattutto costosa.

Inviato: 1/8 10:10
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Se non è marketing questo! A chi serve il gatto da 64 mp? https://www.tomshw.it/smartphone/smart ... i-mostra-un-primo-scatto/

Inviato: 31/7 18:08
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Credo che non sia tanto una questione di ieri era meglio di oggi,o almeno io non la penso così, ma sia un fatto di semplice marketing. C'è qualcosa che in una parola entusiasma il compratore? Pixel anzi mega pixel e più sono mega meglio è. Il gioco è semplice più hai mega più sei figo anche se sessanta mp non sono necessariamente meglio di trenta ma il marketing va in quella direzione e te ne fa desiderare sempre di più. Certo si possono produrre capolavori con due mp e schifezze con cinquanta è ovvio. Ma il marketing fa miracoli, ti fa desiderare un suv -che non è necessariamente meglio di una berlina- anche se abiti in Piazza Maggiore.
Per inciso non amo le "operazioni nostalgia" messe in atto da Fiat con la Cinquecento o dalla BMW con la Mini. Il grande formato credo che c'entri poco, certo si possono fare schifezze anche in grande formato e allora sono grandi schifezze, ma oggi quanti lo usano, in tre?
Credo che chi adopera un GF o ULF lo interpreti più come processo artistico che come macchina per produrre fotografie. Credo davvero che chi lo usa non sia minimamente in conflitto con le mirrorless, da 50 o da 100 mp ma stia proprio su un altro pianeta...

Inviato: 31/7 17:58
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
la qualità video sarà talmente elevata che se ne potranno estrapolare dei fermo immagine di qualità pari a quella delle migliori digireflex o ML attuali .
Una manna per fotografi sportivi, di natura e magari di certa fashion e street che potranno « a posteriori » individuare il momento topico di un’azione.


E il fermo immagine di una cosa ferma? Spero rimangano apparecchi per chi fa cose ferme appunto. Nel frattempo ho fatto riparare l'hasselblad 501cm! Non per lavorarci ma nell'ipotesi remota che mi tornasse la voglia di qualche fotografia sperimentale.

Inviato: 26/7 11:12
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
Con quello che costano comunque, prima di darla in mano ad un babbuino ci penserei sopra ... ????

Piuttosto, è rimasta un poco sospesa per aria l’altra domanda: con le prestazioni possibili con questa Sony, con la Canikon di prossima uscita ( penso entro fine anno o primi mesi del prossimo) e mettiamoci anche la già presente Panasonic S1R, quale sarebbe il vantaggio delle medio formato digitali ?
Ai tempi della pellicola i vantaggi erano abbastanza evidenti in termini di nitidezza, minore grana, superiore morbidezza e gradazione tonale. Ma ora, i motivi per investire decine di migliaia di euro ?


Io vedo tanti babbuini con macchine stratosferiche!!
Mi associo alla domanda e aggiungo il paradosso che oggi la comunicazione di ogni prodotto, dalle scarpe alle architetture, avviene in prevalenza sul web dove basta e avanza una 12 mp...

Inviato: 23/7 8:39
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Però credo che ci sia una grande differenza tra i grandi formati e le mirrorless da 60 mega pixel. I primi sono sempre stati un prodotto di nicchia per professionisti e artisti, oggi quanti usano ulf in Italia? saranno tre in tutto e l'ambiente è a merketing zero. Mentre le seconde al contrario e con grande operazione di marketing si presentano come macchine "da tutti i giorni" per il professionista ma anche per chi vuole anche solo giocare e dire che ha la macchina con 60 mega per fotografare in vacanza. La mirror da 60 mega pixel puoi anche imporvvisarla e darla al babbuino e, come dice MXA, qualcosa salta fuori, il grande formato no, devi sapere dove mettere le mani e tutto il resto. E questa secondo me rimane la grande differenza concettuale che va oltre il fatto tecnico.

Inviato: 22/7 23:26
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
..."il fotografo non gioca con ma contro il suo giocattolo...Il programma della macchina deve essere ricco se il gioco non deve finire troppo presto. Le virtualità contenute nel gioco/apparato devono essere più grandi della capacità del funzionario di realizzarle. La competenza dell'apparato, in altre parole, deve essere più grande della competenza dei suoi funzionari. La macchina fotografica deve essere capace di fare una quantità di fotografie quale nessun fotografo possa mai scattare (p.31)...ci sono ,naturalmente, anche fotografie buone cioè fotografie dove lo spirito umano è stato acclamato vincitore sul programma dell'apparato. Se consideriamo, però, la totalità dell'universo fotografico, possiamo vedere come i programmi dei vari apparati stiano deviando le intenzioni umane nell'interesse delle funzioni degli apparati.(p.48)" da Vilem Flusser, per una filosofia della fotografia, Agorà, 1987.
quando il megapixel digitale non era nemmeno un pensiero certi ragionamenti erano già presenti.

Inviato: 22/7 8:36
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Citazione:

luisito ha scritto:

Non capisco veramente il senso di chi compra un oggetto simile se non per "collezione" (che anche ormai non ha più senso in era digitale a differenza del mondo analogico vedi Leica etc) oppure per acquisito compulsivo/irrazionale.
...


forse semplicemente per dire io ce l'ho più grande! A parte le battute concordo pienamente. Non per farmi pubblicità ma per citare un caso che conosco, è uscito pochi giorni fa un libro a cui ho lavorato con la povera eos 5d mark 2 ma dato il formato non gigantesco delle pagine è venuto perfetto!

Inviato: 18/7 19:10
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Hasselblad CFV II e 907X

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 614
Offline
Bella macchina piccola e compatta e soprattutto bella la possibilità di un dorso live view per riutilizzare le vecchie hasselblad. Peccato che costerà come un'automobile.

Inviato: 26/6 15:52
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 31 »




Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
13 utente(i) online
(13 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 13
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy