Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





La Grande Crisi.....(finalmente) !
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6102
Offline
https://youtu.be/tHU6sGOSCKE

E, finita l’era delle lucine, dei campanellini, dei menù ultracompleti a caz...zo di cane, della nitidezza che oltre un certo limite ormai ampiamente superato , non serve ad un beneamato piffero, dell’obsolescenza programmata sempre più rapida, dei corpi ultracompatti e leggeri su cui però vanno ottiche sempre più mostruosamente grosse e pesanti (come reggi il tutto? Cavoli tuoi!) e di mille altre idiozie di cui un marketing stupido ed ignorante e degli uffici progetti fatti da informatici e non da fotografi, ci hanno ammorbato in questi ultimi anni, quando questi imbecilli saranno finalmente sepolti dalle macerie della Torre di Babele che hanno costruito, diradata la polvere, alcuni - forse pochi, ma spero buoni - fotografi ricominceranno a realizzare vere Fotografie.
Fotografie. Quelle cose strane e magiche che emozionano e commuovono, che ti fanno pensare e che ti trasformano, che hai visto vent’anni fa e ricordi perfettamente, mentre delle superperfette immagini d'oggi (immagini; non Fotografie) non riesci a trattenere nulla, appena l’occhio si sposta sulla successiva.

Inviato: 16/7 18:59
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 735
Offline
Io pago internet veloce per avere internet lento (0,8 Qualcosa quando non piove, anziché 8 Qualcosa), per cui un filmatino di 20 minuti lo vedrei a singhiozzo in circa 5 o 6 ore, cosa che non mi posso permettere (solo per dire che il filmato linkato non l'ho visto).
Ma il testo del tuo post l'ho letto, e a mio modesto avviso andrebbe incorniciato (solo per dire che quoto persino la punteggiatura).
Unico appunto, a mio modo di vedere le cose. Parli di marketing "stupido e ignorante"... io non credo che il marketing sia stupido e ignorante, ma piuttosto che sia molto ben informato sul target (medio) al quale si rivolge... non so se mi sono spiegato...

PS: sono uno che fotografa solo più in BN con Nikon F2 e obiettivi Nikkor AiS (con tutti i suoi limiti), scannerizza col 5000 (con tutti i suoi limiti), e stampa inkjet A4 (con tutti i suoi limiti). E raramente è soddisfatto dei risultati che ottiene... (inquadratura, luce, angolo di ripresa, ecc...)

Inviato: 16/7 20:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !
Moderatore
Iscritto il:
8/9/2005 0:10
Da Lazio
Messaggi: 2421
Offline
Intanto, per darti ragione, ho riattivato la mia CO con un bel Durst Lab 1000 a luce fredda. Spero di iniziare, dopo anni di stop, a ristampare le mie foto. Non saranno super nitide e prive di grana come quelle ottenute col digitale, ma vuoi mettere l'emozione di vedere l'immagine comparire nella bacinella? Ah, lo so benissimo che qui sfondo una porta aperta

Inviato: 16/7 20:47
Mauro-Tessera C.F.A.O. n°12
Leggere con attenzione il REGOLAMENTO

E Dio creò il gatto in modo che l'uomo potesse accarezzare la tigre....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6102
Offline
Per orso (che ringrazio per l'apprezzamento) e per altri che non abbiano potuto visionare il filmato, riporto l' articolo del vicedirettore di Nikkei Masamichi Hoshi che viene lì commentato e che, partendo dal recente annuncio di Olympus di uscire dal mercato fotografico (ed insomma, per chi ricorda le belle macchine Olympus degli anni 70-80 ed anche poi, è già un bel rimpianto), nota che quello è solo il primo di diversi altri annunci simili che potrebbero succedersi da qui a breve, col rischio concreto di demolire le basi dell'industria fotografica giapponese.

Il Mercato degli apparecchi fotografici non è mai apparso così in crisi. I dati riportati nell'articolo sono eloquenti. Ed il Covid ha solo accellerato ed aggravato una crisi che era già ampiamente evidente e conclamata.

Tra altri fattori che hanno giocato sfavorevolmente, il giochino di cercare di attirare gli acquirenti con quelli che fondamentalmente sono dettagli non di sostanza, facendo deprezzare rapidamente apparecchi ancora validissimi, sostituendoli con altri che dei precedenti sono quasi la fotocopia ad eccezione di qualche punto di autofocus in più, un mezzo diaframma di maggiore dinamica, qualche altra stupidata di scarsa importanza, sembra aver generato un rifiuto che non si spiega solo per l'incombenza degli smartphone.

In questo senso parlavo di ignoranza del Marketing: a furia di voler fare i furbi agitando i sonaglini , stanno finendo per uccidere il Mercato fotografico. Saranno anche stati furbi sul breve periodo; ma sul lungo mi paiono miopi e fondamentalmente stupidi...perchè in realtà non sanno che cosa stanno vendendo.

Del resto, la stessa cosa si può notare per molto altri generi merceologici: la crisi dell'auto mostra diverse analogie, tanto per fare un esempio.

Ed insomma, vedremo... Ma io non piangerò certo sul superamento dell'attuale assetto del mercato fotografico.

Inviato: 17/7 9:50
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3307
Offline
Condivido.

Rimane il mio dubbio se il digitale non porti intrinsecamente con se la massificazione, l'omogeneizzazione, la svalutazione dell'atto comunicativo (la lettera che si scrive, la foto che si fa, la musica che si ascolta o si suona) - con il vantaggio però di permettere l'accesso a (ottima qualità) / (grande velocità) / (facilità d'uso) a prezzi "contenuti" o addirittura irrisori rispetto ai secoli passati.

Per uscire dall'ambito fotografico io oggi esco, mi compro uno spartito di Satie, lo scansiono, creo un file midi con una libreria professionale di strumenti, e lo riproduco con il basso e la viola invece che con un pianoforte. Nessuno che non sia un musicista professionista o un melomane (e pure con un buon orecchio) si accorgerebbe che è tutto sintetico. E non so suonare il basso, non so suonare la viola, e ho minime nozioni di notazione musicale (giusto per aggiustare gli errori di acquisizione dello spartito). Però "so di computer".

Oppure cerco due ragazzi del conservatorio glielo faccio suonare e registro dal vivo.

C'è differenza tra i due approcci? E se c'è, qual'è?







Inviato: 17/7 10:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 712
Offline
Il discorso che fa il ragazzo è condivisibile, il bello che dice "io ve lo dico dovete fare sensori nuovi etc.." ma dubito che l'ufficio marketing canon lo stia ascoltando infatti è uscita due giorni fa la R5 che costa solo 4500 euro, (ma chi se la compra?) e solo due anni fa era uscita la R che più o meno ha le stesse caratteristiche fotografiche ma cambia qualcosa nella parte video (oggi sono tutti registi...). Ovvio che dispiace sempre se un mercato crolla, siano macchine fotografiche o automobili o aspirapolvere perchè ci sono posti di lavoro a rischio ma non si può certo cambiare macchina ogni due anni per avere miglioramenti non apprezzabili a occhio nudo.
Se solo sapessi stampare un po' meglio rispolvererei anch'io il durst, la linhof è quasi pronta!

Inviato: 17/7 10:03
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 735
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:

In questo senso parlavo di ignoranza del Marketing: a furia di voler fare i furbi agitando i sonaglini , stanno finendo per uccidere il Mercato fotografico.

Ho letto l'articolo, e concordo con quanto dici.

Inviato: 17/7 19:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6102
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:


Rimane il mio dubbio se il digitale non porti intrinsecamente ...

C'è differenza tra i due approcci? E se c'è, qual'è?



La questione che poni e' molto complessa. Andremmo un po', anzi parecchio, sul filosofico: cosa e' arte e cosa no, le differenze tra un manufatto artigianale ed uno industriale, la replica rispetto all' originale e diverse altre questioni che necessiterebbero prima di tutto di competenze che non possiedo (non sono certo un filosofo o un epistemologo o un critico d' arte, ecc.) e spazi non compatibili con quelli di un semplice `forum.

Giusto per affrontare alcuni aspetti , probabilmente dicendo un sacco di scemenze e comunque in modo estremamente grossolano ed impreciso, citero' l'esempio di una delle piu' famose fotografie di Ansel Adams, la celeberrima Moonrise Hernandez New Mexico .
A parte il modo rocambolesco in cui fu realizzata, descritto da AA in varie occasioni, ne risulto' un negativo molto particolare da stampare, che necessita di multiple mascherature e bruciature e che , per quanto realizzate con la massima precisione, non risultano mai perfettamente riproducibili. Tanto che AA diceva che non esistono due stampe di questa foto che siano perfettamnte identiche tra loro.
Ora, questo e' un "limite" del mezzo fotografico analogico od una sua intrinseca caratteristica che e' parte integrante del fascino di questa fotografia ? Se AA avesse fotografato in digitale, avesse elaborato il RAW in PS, aggiustati i livelli, i toni, mascherato e bruciato digitalmente, ecc. avrebbe ottenuto un file che , stampato, avebbe potuto riprodurre 1000 copie perfettamente identiche. Come identiche sono le decine di migliaia di riproduzioni di una immagine su un rotocalco. Quelle 1000 immagini avrebbero avuto lo stesso non so che? Non lo so, chiedo.
Perche' i Giapponesi, che pure in fatto di tecnologia sono all" avanguardia (in questo post siamo partiti proprio dall'industria optoelettronica giapponese), apprezzano tanto i Kimono dipinti a mano, la ceramica Raku, i Bonsai e tanti altri aspetti tradizionali del loro artigianato e della loro arte? Secondo me, perche' nella imperfezione irripetibile e per questo sublime di una ceramica Raku ci intravedono profondi significati filosofici, morali, forse anche religiosi e cosmici.
La differenza tra l'esecuzione dei due musicisti del conservatorio e quella del sintonizzatore ? Per me sta nella irripetibilita' dell'esecuzione umana (suonassero 10 volte lo stesso brano, un esperto di musica avvertirebbe ogni volta un modo lievemente diverso di emettere certe note ed accordi), contro la diligente, impeccabile, perfetta , ma non vitale esecuzione del computer.
Nulla di male se l'uomo fosse come il computer: un essere perfetto, diligente, ripetitivo, inanimato, senza anima e spiritualita'. Ed invece ecco: e' uno che quella sera suona la nota in un modo, perche' gli fa male un callo e la sera successiva la suona diversamente, perche' ha risolto quel problema e magari ne e' sorto un altro.
Fortunatamente, gli uomini sono diversi.

Inviato: 18/7 9:00
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 712
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:

Se AA avesse fotografato in digitale, avesse elaborato il RAW in PS, aggiustati i livelli, i toni, mascherato e bruciato digitalmente, ecc. avrebbe ottenuto un file che , stampato, avebbe potuto riprodurre 1000 copie perfettamente identiche. Come identiche sono le decine di migliaia di riproduzioni di una immagine su un rotocalco. Quelle 1000 immagini avrebbero avuto lo stesso non so che? Non lo so, chiedo.


Secondo me Ansel Adams era un mago della camera oscura perchè era l'epoca della camera oscura, oggi sarebbe un mago della post produzione e stamperebbe Moonrise in mille copie identiche numerate e firmate ma sarebbe lo stesso un grande artista. Kenro Izu (che non è l'ultimo degli stampatori) nella mostra in corso a Modena espone quasi tutte stampe inkjet e un po' mi ha stupito. Comunque credo che l'arte si sia liberata dalla necessità manuale dell'artigianato già da tempo (il dibattito era in corso esattamente un secolo fa al Bauhaus dove se non sbaglio si insegnava fotografia e grafica ma non pittura). Cosa poi sia meglio tra industrializzazione e artigianato o cosa uno preferisca rimane un fatto personale e non discuto. Gerhard Richter si avvale oggi di tecnologie sofisticate e da tempo stampa anche in offset ma è un grande artista, grandissimo. Il discorso diventa lungo e complesso ed esula dal discorso mercato macchine fotografiche su cui concordo perfettamente con Luciano.

Inviato: 18/7 10:26

Modificato da archifoto su 18/7/2020 10:51:37
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3307
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:

La questione che poni e' molto complessa.

.....


Fortunatamente, gli uomini sono diversi.


Non cito ma condivido tutto. Ma leggendo quest'ultima tua frase la mia reazione è stata di pensare "... e allora?". E allora, rispondo io, mi sento completamente wabi-sabi (visto che mi citi il Giappone...)

Per quello che riguarda l'industria fotografica giapponese, io penso che i risultati che vediamo dipendano anche dalla presenza massiccia (numerica ma anche di politica interna industriale e quindi di potere) di ingegneri e tecnici. Se Canon per esempio tirasse fuori un prodotto ogni tre anni dovrebbe mandare a casa metà dei suoi ingegneri. Mantenendo una caterva di linee di prodotti - ognuna delle quali con il suo bel Mark I, poi Mark II, poi Mark III etc - li tiene tutti belli occupati. Siamo però arrivati al capolinea, penso anch'io ...

Incidentalmente, NOC ha messo in vendita due Leica MP (film) nuove a 4250 euro che sono state vendute in neppure un'ora. Lo so che è un aneddoto-che-statistica-non-fa, ma rimane comunque un segnale interessante.


Inviato: 18/7 14:26
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
13/6/2006 7:14
Da Santadi - Sardegna del sud
Messaggi: 1146
Offline
Intanto ciao a tutti, è una mezza vita che non scrivo nulla... L'argomento sollevato da Luciano è però troppo ghiotto ed interessante per non aggiungere qualcosa. Sono totalmente d'accordo col suo punto di vista ed aggiungo che, inevitabilmente, i nodi prima o poi vengono al pettine: non si poteva non sapere che prima o poi questa gestione del marketing sarebbe collassata, come una stella collassa in una nana bianca. Non poteva continuare il Bengodi del proporre novità dietro novità, facendo sentire il cliente fedele, solo dopo pochi mesi, un autentico imbecille che spendeva tanto per poi vedersi la propria attrezzatura ipersvalutata. Comunque io, da buon pentaxiano, sono felice per l'annuncio che Pentax ha fatto sul proprio sito. Se darà seguito alle mirabili intenzioni, io la seguirò attentamente perchè mi piace moltissimo l'impostazione in primis "filosofica" che lascia trasparire, che dovrebbe poi portare a qualcosa di concreto e, finalmente, diverso e diversificante. Andatevelo a leggere, finalmente si riparla di "piacere del fare fotografia", di "sensazioni di scatto", di "connessione fotografo-macchina" ecc...
Tutto davvero molto bello, almeno in teoria, speriamo sbocci in qualcosa di interessante.

http://www.ricoh-imaging.co.jp/english/brand/pentax/vision/

Inviato: 19/7 8:58
...Tessera C.F.A.O. n° 24...

"Da qui messere, si domina la valle, ciò che si vede è. Ma se l'imago è strana al vostro occhio scendiamo a rimirarla da più in basso, e planeremo in un galoppo alato entro il cratere ove gorgoglia il tempo".........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 660
Offline
Articolo interessante. Nel mondo dell'auto,io ci lavoro per un luxury brand è uguale... ancora non è scoppiata una bolla ma siamo sul punto di non ritorno, se pensate a come ogni marchio sta cercando fusioni con altre marche la dice lunga sulla crisi profonda che c'è e ci sarà, e che è già in atto prima del covid, la transizione all'elettrico e poi all'idrogeno, porterà secondo me gli stessi problemi. Tornando alla fotografia, io dopo 46 anni mi sono finalmente comprato il digitale, regalo di compleanno per i 50 anni, e sinceramente ho ritrovato la freschezza fotografica di molto tempo fa. Leggendo il post di Luciano, credo, ma sono quasi sicuro, che come hanno già scritto AA o altri vecchi e famosi fotografi sarebbero assolutamente entusiasti del digitale. Sulla manualità io credo che non ci siano differenze di metodo ma di operatività, anche dietro un mouse e photoshop c'è sempre una persona che comunque ha la sua sensibilità e creatività che inserisce in una creazione, così come se andiamo in camera oscura, il metodo è il solito l'operatività è diversa. Il mercato della fotografia è stato drogato di modelli, ma dobbiamo anche pensare che molte di queste case si reggevano sul mercato delle compatte, che adesso è stato distrutto dallo smartphone, è diventa difficile compensare con macchine diverse. Io sarei ben felice che ci fossero novità ogni 3 anni, anche se comunemente un manufatto ha una vita di 18 mesi, ma auspicherei il ritorno a una sorta di lentezza di progettazione. Mi dispiace per olympus, la om1 è stata la mia prima macchina fotografica, ma comunque le sue scelte di mercato l'hanno portata a questo, si sono chiusi in un formato che comunque non aveva molto senso.

Inviato: 19/7 10:37
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 6102
Offline
Devo fare ammenda. Sono andato oltre le mie intenzioni, dando un’impressione sbagliata. In effetti la critica andava ed è rivolta più alle politiche di marketing e di progetto del digitale, che non al digitale in sé.
Che vi siano artisti e fotografi in grado di realizzare ottime opere col digitale, credo sia certamente vero.
Che AA oggi userebbe con soddisfazione il digitale, non ne sono davvero sicuro, ma probabilmente è vero anche questo.
Se una vera critica si può fare al digitale, è di avere reso molto più facile di quanto fosse possibile in passato la tendenza all’obsolescenza programmata sempre più rapida e quindi la presentazione di modelli sempre “apparentemente” nuovi a ritmi crescenti con rapidissimo deprezzamento e svilimento di quelli precedenti.
Ma se avessero potuto, probabilmente le varie Case avrebbero fatto lo stesso anche con l’analogico; ed in effetti, già lo facevano.. Solo che il gioco era parecchio più difficile con pellicole che rimanevano identiche a se stesse per decenni e con tecnologie, come le classiche reflex, ormai consolidate e di difficile ulteriore evoluzione (le mirrorless allora erano impensabili).

E qui bisognava fermarsi.

Che poi io, dopo aver fatto un bel tuffo nel digitale, dopo che continuo ad usarlo abitualmente per la sua praticità e velocità, unite ad apprezzabile qualità, dopo molte stampe inkject non malvagie, dopo tutto questo ed altro, stia accarezzando sempre più forte il desiderio e l’impulso di tornare alla pellicola, alla CO ed ad un tipo diverso di fotografia, sono problemi e motivazioni squisitamente personali e che non c’entrano nulla o quasi con il tema iniziale: l’importante crisi attuale dell’industria fotografica.

Inviato: 20/7 8:45

Modificato da luciano su 20/7/2020 16:00:03
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La Grande Crisi.....(finalmente) !

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3307
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
.....
Ma se avessero potuto, probabilmente le varie Case avrebbero fatto lo stesso anche con l’analogico; ed in effetti, già lo facevano.. Solo che il gioco era parecchio più difficile con pellicole che rimanevano identiche a se stesse per decenni e con tecnologie, come le classiche reflex, ormai consolidate e di difficile ulteriore evoluzione (le mirrorless allora erano impensabili).



A questo bisogna aggiungere che il periodo storico del digitale ha coinciso con una crescita formidabile del mercato finanziario, con la dittatura feroce dell'azionista, i rendiconti trimestrali, i sistemi di premio dell'alta dirigenza etc etc tutti orientati ad un ricambio dell'offerta sfrenato per tenere alto il "rumore" ... per portarsi a casa milionate di bonus e far contenti gli azionisti.

E il digitale si è trovato a nozze, quando cambiando quattro righe di codice (esagero, ma ci siamo capiti) si crea un prodotto "diverso" dal precedente ... altro che modificare tutto un sistema di ingranaggi, rimandi e molle (linea di produzione, tooling, etc etc).


Inviato: 20/7 9:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Mercatino
Utenti Online
22 utente(i) online
(17 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 22
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy