Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 887
Offline
Buongiorno a tutti,
spesso irrompo in questo forum con sciocchezze e leggerezze fotografiche o richieste di lumi per cose talvolta elementari. Ogni regola ha la sua eccezione, anche con me: in questo caso vorrei proporre una idea maturata con due amici colleghi relativa alla situazione che stiamo vivendo e proiettata al dopo emergenza.
Ho avuto anche il piacere di ricevere il placet da FabioB, che ho molestato con whatsappate varie sull'argomento, a scriverne in questa sede.
Vengo al dunque.
In queste ultime settimane abbiamo vissuto costretti al "silenzio" fotografico, nessuno di noi ha avuto l'incoscìenza di avventurarsi per le città a ritrarle in questa situazione inimmaginabile (e devo dire che ho penato a non farlo, trascinandomi dietro la sinar 8x10); l'attesa potrebbe essere premiata dal realizzare l'iniziativa che vengo a descrivere: insieme con i due colleghi di prima vorremmo dare vita a un "collettivo" a livello nazionale i cui membri, ciascuno secondo il proprio stile e la propria poetica, contribuiranno per realizzare un ritratto della nostra società concentrandosi su coloro che non hanno potuto nè voluto fermarsi, dal personale medico-ospedaliero ai netturbini passando dal personale dei supermercati e negozietti, riders vari, autisti di taxi etc etc (le categorie sono molte),in questi momenti così duri.
il traguardo ideale per iniziare potrebbe esserre il festivald ella fotografia etica di Lodi (il primo che mi viene in mente adesso), una mostra itinerante per il nostro paese, la proprietà delle immagini sarebbe del collettivo oltre che dei singoli autori (relativamente alla parte di ciascuno).
Il solo criterio selettivo che vorremmo porre è che gli aderenti siano artigiani, artisti o professionisti della fotografia per far sì che una volta tanto sia la nostra tanto vituperata categoria professionale a dare un contributo concreto.
Grazie a tutti per l'attenzione e soprattutto per eventuali osservazioni e critiche.

Inviato: 26/3 12:55

Modificato da FabioBi su 26/3/2020 17:12:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 709
Offline
L'idea del collettivo, parola che mi rimanda ad anni lontani, è bella, ho sempre pensato che in gruppo si possano fare più cose che da soli anche se non ho mai fatto parte di alcun gruppo. La mia perplessità, ma vale nulla dato che non faccio il reporter, è che queste categorie le vedi ogni giorno al telegiornale perchè sono le uniche che possono muoversi e una mia foto aggiungerebbe nulla al già visto. Penso anche alla difficoltà che avrei a muovermi per fotografare queste persone. Paradossalmente mi dedicherei più che altro agli inattivi forzati, a tutte quelle categorie che oggi si trovano improvvisamente inutili loro malgrado perchè non rientrano tra gli indispensabili di cui sopra. Anche in questo caso però rimangono le difficoltà di azione perchè come fai a fotografarli?

Inviato: 26/3 19:26
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 887
Offline
Grazie =scar per le osservazioni. Il lavoro che vorremmo promuovere sarebbe dedicato al ritratto del dopo emergenza, di coloro che torneranno a una vita "normale" dopo che eventi imprevedibili li hanno quasi travolti. vuole essere una sorta di inno alla normalità che si rivela essere, sentendone oggi la mancanza, preziosa per poter realizzare il nostro straordinario quotidiano.
Il tempo che intercorrerà da qui alla fine dell'emergenza sarà dedicato alla costruzione del collettivo e alla stesura, se lo si trovasse necessario, di qualche linea guida per la realizzazione del progetto.

Inviato: 26/3 19:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 887
Offline
scusa Oscar, mi è scivolato il dito sulla tastiera dalla "O2 al simbolo =

Inviato: 26/3 19:36
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 709
Offline
Evidentemente non avevo capito bene! Tutta la mia solidarietà, inboccalupo!

Inviato: 26/3 21:16
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: un obiettivo comune, proposta di "collettivo" fotografico

Iscritto il:
18/10/2007 15:59
Da Torino
Messaggi: 887
Offline
temo che in realtà sia io che a volte mi spiego a sputi e pernacchie (espressione mutuata da un mio insegnante ricco di humour e umanità).

Inviato: 27/3 8:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Mercatino
Al momento non ci sono annunci.
Utenti Online
18 utente(i) online
(16 utente(i) in Forum)Iscritti: 1
Ospiti: 17
Photo8x10, altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy