Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3)


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Citazione:

pamar5 ha scritto:
Mi pare ci sia in giro (non parlo della fotografia ma in vari ambiti) la prassi di rimpiangere il passato e la tendenza di dire che “ieri era tutta un’altra cosa”. Io ho i miei anni e non sono un giovincello proiettato solo all’oggi e domani, ma trovo nell’attuale andazzo delle “non nuove generazioni” un rimpiantodel passato spesso stucchevole. Io non sono proprio un innovatore a tutti i costi e delle cose di oggi moltissime non mi piacciono, ma non voglio e non ci tengo ad essere fossilizzato sulle cose di ieri.

Non si tratta di fossilizzarsi sulle cose di ieri, ma di guardare la realtà con spirito critico, al netto di tutto quel che ci viene propinato dal marketing.
Certo non bisogna mai generalizzare.
Io trovo molto più stucchevole l'atteggiamento di accettare acriticamente come oro colato tutto ciò che esce di nuovo, tanto il progresso è inarrestabile, e l'età della pietra non è finita per mancanza di pietre, e avanti di questo passo...
Ti porto un esempio, secondo me emblematico del mondo in cui viviamo.
Un annetto fa dovevo comprare una bilancia pesa persone. Guardai su internet, e di una con linea non troppo tamarra lessi le recensioni: ce n'erano 48 negative, di cui 46 non l'avrebbero più comprata perché dialogava male con lo smartphone dove con una app , pesandosi, ottenevano le misure del pancreas o l'oroscopo o qualcos'altro che non ricordo, e 2 che invece non l'avrebbero più comprata perché provandola avevano constatato che sbagliava il peso anche di 3 kg.
Una moderna bilancia la usi per pesarti?
Una fotocamera da 100Mpx la usi per fotografare?

Inviato: 1/8 18:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
L'aspetto concettuale che differenzia un grande formato -anche senza essere grandissimo- da una reflex o mirrorless che sia è che la prima non sta in piedi da sola e ci vuole il cavalletto, la seconda la porti al collo. Sembra niente ma questo implica decidere a priori cosa fotografare, prima di scattare devi fermarti a pensare, e a parte il peso e i costi devi avere in sostanza le idee chiare, la foto la decidi prima, guardando fuori prima che nel vetro. Se c'è una cosa di cui oggi sento la mancanza (problema mio certo) non sono i pixel o i formati ma le idee.

Inviato: 1/8 19:01
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
10/1/2008 12:54
Messaggi: 579
Offline
Citazione:
L'aspetto concettuale che differenzia un grande formato -anche senza essere grandissimo- da una reflex o mirrorless che sia è che la prima non sta in piedi da sola e ci vuole il cavalletto, la seconda la porti al collo. Sembra niente ma questo implica decidere a priori cosa fotografare, prima di scattare devi fermarti a pensare, e a parte il peso e i costi devi avere in sostanza le idee chiare, la foto la decidi prima, guardando fuori prima che nel vetro. Se c'è una cosa di cui oggi sento la mancanza (problema mio certo) non sono i pixel o i formati ma le idee.
tutto sta nella testa.. ultimamente sto andando in giro con la 7r3, filtro nd da 17stop alla filettatura, diaframma 11 iperfocale mf e trepiede, in definitiva non si vede niente inquadratura a naso, bolla per l'orizonte ed ora e la sola situazione in cui mi trovo a mio agio con la mia fotografia

Inviato: 3/8 14:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3193
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
......
Se c'è una cosa di cui oggi sento la mancanza (problema mio certo) non sono i pixel o i formati ma le idee.


Simpatizzo e concordo!

Fino a qualche anno facevo molta paesaggistica (intesa in senso contemporaneo, cioè anche urbano/industriale). Ho però cominciato a fare questo esperimento: tornato da un progetto fotografico paesaggistico scansionavo le immagini che trovavo più riuscite/interessanti e le mettevo dentro a Google per cercare immagini simili. Il risultato è stato desolante: tantissime immagini prese dal mio stesso punto di ripresa, con la stessa luce, angolo di campo simile. Non voglio dire che sia impossibile dire qualcosa di nuovo nel landscape, ma *sicuramente* come paesaggista non sono bravo abbastanza da creare qualcosa di originale. E ho mollato tutto.

Adesso faccio ricerca fotografica solo per me stesso partendo da stimoli/interessi molto specifici e personali (musica classica contemporanea - ma meno di una volta - e sopratutto estetica zen / cultura giapponese sono le due fonti).

Inviato: 4/8 9:00
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:

Fino a qualche anno facevo molta paesaggistica (intesa in senso contemporaneo, cioè anche urbano/industriale). Ho però cominciato a fare questo esperimento: tornato da un progetto fotografico paesaggistico scansionavo le immagini che trovavo più riuscite/interessanti e le mettevo dentro a Google per cercare immagini simili. Il risultato è stato desolante: tantissime immagini prese dal mio stesso punto di ripresa, con la stessa luce, angolo di campo simile. Non voglio dire che sia impossibile dire qualcosa di nuovo nel landscape, ma *sicuramente* come paesaggista non sono bravo abbastanza da creare qualcosa di originale. E ho mollato tutto.



In un panorama ipersaturo di immagini (su internet ci sono miliardi e miliardi di foto) che senso ha cercare a tutti i costi di fare “qualcosa di nuovo” e se poi non ci riesco mollo tutto?
Quando diciamo di “fotografare per noi stessi”, cosa intendiamo in realtà?
Se scopri che una foto tua che ritenevi riuscita/interessante l’hanno fatta molto simile anche altri, non ti piace più?
Ma poi, cosa vuol dire “simile”? Google è il babbuino di prima: se gli fai cercare la foto di Kenna di cui si parlò in questa discussione http://www.effeunoequattro.net/htdocs ... id=117772#forumpost117772
te ne trova tantissime di simili. Per me, cioè per il mio metro fotografico, le due foto di cui si parla in quella discussione, non solo non sono simili, ma tra esse c’è l’intero Universo Fotografico. Una è veramente lo scatto che CHIUNQUE capiti lì (anche il babbuino) fa col telefonino. L’altra no.

Faccio ‘sto discorso non certo per criticare delle scelte tue, ma perché in fondo mi dispiace quando qualcuno fa delle foto che ritiene valide, sia come immagini che come progetto, e poi molla tutto per cause… esterne!
Un po’ il discorso che avevo già fatto con Oscar in altra discussione a proposito del suo progetto Black Out.

Anch'io fotografo solo per me stesso, ma sono blindatissimo.
Ciò che fotografano gli altri, o cosa pensano gli altri, non influisce minimamente sulla "mia" fotografia.

Inviato: 4/8 14:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3193
Offline
Io parlavo di foto proprio identiche, e non simili

Ma al di là di questo particolare se vuoi secondario, la mia filosofia del fotografare è stata sempre (fino a un paio di anni fa) influenzata dalla mia professione di gioventù, quella del ricercatore. Per me fotografare è fare ricerca, e come nella ricerca se ti accorgi che qualcuno è già passato di lì il tuo lavoro lo butti e ricominci una nuova ricerca o continui la stessa ma su un percorso drasticamente diverso da quello - appunto - già battuto da altri.

In questa ottica il confronto con il lavoro di altri è non solo utile, ma addirittura indispensabile. Devi sapere gli altri cosa fanno per evitare di reinventare la ruota. Devi confrontarti con altri per sapere dove *non* andare. La mia fotografia seguiva le medesime regole.

Da un paio di anni faccio una fotografia sempre di ricerca, ma molto avviluppata su se stessa e impermeabile a sollecitazioni esterne, il che mi piace poco, per essere sincero, ma me ne sono fatto una ragione.




Inviato: 4/8 21:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 634
Offline
Citazione:

orso ha scritto:


Faccio ‘sto discorso non certo per criticare delle scelte tue, ma perché in fondo mi dispiace quando qualcuno fa delle foto che ritiene valide, sia come immagini che come progetto, e poi molla tutto per cause… esterne!
Un po’ il discorso che avevo già fatto con Oscar in altra discussione a proposito del suo progetto Black Out.

Anch'io fotografo solo per me stesso, ma sono blindatissimo.
Ciò che fotografano gli altri, o cosa pensano gli altri, non influisce minimamente sulla "mia" fotografia.


Sinceramente non ho mai fotografato "per me stesso" nel senso che tolte le foto in vacanza ho sempre pensato ad una ipotetica uscita, poi col tempo ho capito che è difficile avere idee, essere originali etc e condivido quello che dice MXA, perchè sempre di ricerca si tratta e se uno ha già fatto la stessa cosa non ha senso ripeterla. Per me -che non ho rapporti col mondo dell'arte- è ancora più difficile fare uscire il mio lavoro perchè neanche riesco a mostrarlo! Siamo fuori tema lo so.

Inviato: 5/8 10:16
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5975
Offline
Nel mio caso (ritratti, figure, foto di book per le agenzie di modelle/i) il problema non è che gli altri facciano foto simili o identiche alle mie.... ma che le facciano assai più belle

Tanto che sto attraversando uno dei miei periodici momenti di stop.
Fossi aulico potrei dire un momento di blocco creativo.
Ma devo essere onesto: io la creatività, proprio non so dove stia di casa.

Inviato: 5/8 17:13
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3193
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
.......
Per me -che non ho rapporti col mondo dell'arte- è ancora più difficile fare uscire il mio lavoro perchè neanche riesco a mostrarlo! Siamo fuori tema lo so.



Vorrei approfondire la discussione perche' quello che dici mi interessa. Faccio partire un thread separato.

Inviato: 8/8 12:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
ho sempre pensato ad una ipotetica uscita,

Certo, se lo scopo della foto è un output, o se è ricerca mirata a produrre qualcosa di nuovo come dice Mxa, diventa obbligatorio guardare cosa fanno gli altri e con essi confrontarsi.

Inviato: 8/8 14:05
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 641
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
Nel mio caso (ritratti, figure, foto di book per le agenzie di modelle/i) il problema non è che gli altri facciano foto simili o identiche alle mie.... ma che le facciano assai più belle

Questo creda succeda a tutti, a me sicuramente, però io cerco di trasformarlo in stimolo per migliorarmi.

Inviato: 8/8 14:07
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3193
Offline
Citazione:

luciano ha scritto:
Nel mio caso (ritratti, figure, foto di book per le agenzie di modelle/i) il problema non è che gli altri facciano foto simili o identiche alle mie.... ma che le facciano assai più belle

Tanto che sto attraversando uno dei miei periodici momenti di stop.
Fossi aulico potrei dire un momento di blocco creativo.
Ma devo essere onesto: io la creatività, proprio non so dove stia di casa.


Nella foto di paesaggio i vincoli sono molto stretti. Non puoi chiedere ad una collina di mettersi in quella posa, cambiare espressione, o usare luci in modo creativo. Il sole fa sempre lo stesso giro, la collina sta ferma con espressione bloccata

L'esperienza che ho fatto spesso al punto che mi ha fatto smettere di fotografare paesaggi (urbani e metropolitani o bucolici classici) e' che trovavo un punto interessante, una focale appropriata, una luce giusta e scattavo. Contento tornavo a casa e trovavo su internet una foto presa dallo stesso punto, con la stessa focale e la stessa luce. O molto, troppo simile. Un grande fotografo avrebbe avuto il colpo di genio "vedendo" un'inquadratura che nessuno aveva mai visto prima. Per me invece - che grande fotografo non sono - era solo fonte di frustrazione vedere tutti i miei sforzi risultare troppo spesso in un "gia' visto / banale".

Inviato: 13/8 22:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Mercatino
Utenti Online
14 utente(i) online
(13 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 14
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy