Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 3 (4)


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 572
Offline
Forse ho trovato una parziale soluzione al problema.

Quando nel msg 41 avevi scritto: “Nel caso del positivo, il contrasto non viene aumentato, invece nel caso dei negativi viene aumentato (quindi l'istogramma allargato), un pò di più per il Color, leggermente di meno per il Mono” avevo trovato questa frase sensata e condivisibile tanto da non verificare la cosa sperimentalmente.

Poi, googlando disperato “nikon scan clipping” mi sono imbattuto in questa discussione: https://www.photo.net/discuss/threads/ ... w-with-nikon-scan.399660/
dove nel messaggio di apertura si dice:
3) Setting NikonScan to Negative(Color) and Grayscale yields a better outcome with much less highlight clipping and not as strong contrast.
Allora ho provato a scansionare impostando Neg Color, sempre in Greyscale a 16 bit, ed in effetti è così. Il contrasto che si ottiene è minore, e nella maggior parte dei casi (dei miei negativi TMax 400) il clipping agli estremi dell’istogramma scompare. Per contro, oltre al minor contrasto, credo venga applicato un gamma diverso. Confrontando l’istogramma con quello ottenuto scansionando come Neg BN, le alte luci appaiono molto più separate (oltre a non essere clippate), mentre le ombre appaiono più compresse (ma anche loro non clippate).

Non so se questo fatto del gamma diverso, con alte luci molto separate e ombre compresse (che quindi mi da un’immagine diversa da quella che otterrei scansionando come Neg BN), potrà rappresentare un problema quando stamperò…
C'è la possibilità, in post produzione, di riportare il gamma a 2,2, che è quello che lo scanner applica di default per le scansioni BN, in modo da uniformare i risultati ?

Col famigerato fotogramma del capannone con porta aperta di cui abbiamo ampiamente discusso prima, neanche questo sistema ce la fa, e per forza di cose bisogna scansionare come positivo.

Inviato: 24/1 8:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 1001
Offline
Ciao Orso,
va beh, dai, avevo solo detto il contrario della realtà, bazzecole ...

Riguardo il Gamma, un modo becero è quello di lavorare con il cursore centrale dello strumento Livelli, per tentare di ricondurre l’istogramma della scansione “Negative (Color)” ad una ditribuzione più possibile simile a quella della scansione “Negative (Mono)”.

Una volta fatta l’operazione su un’immagine campione ed annotato il valore di spostamento del cursore, potresti applicare direttamente quel valore a tutte le altre scansioni
fatte con lo stesso settaggio.

Certamente esiste un modo più ortodosso, ma non lo conosco.

A presto.

Fabio

Inviato: 24/1 14:27
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 572
Offline
Hai detto ciò che avrebbe detto qualsiasi persona (me compreso) che abbia avuto modo di confrontare una negativa BN e una a colori. Quella a colori è mediamente meno contrastata, quindi ci si aspetterebbe che chi ha scritto il software abbia applicato una curva con maggior contrasto alla scansione di negativi colore, e invece no… giusto il contrario!
Ho verificato confrontando gli istogrammi di una TMax 400 e di una Kodak NC160 (ho scelto in questo caso un fotogramma molto contrastato), entrambe scansionate in Greyscale sia come NegBN che come NegCol. L’istogramma della negativa a colori è in entrambi i casi assai più stretto. Continuo a pensare che chi ha scritto il software Nikon Scan avesse le idee poco chiare sulle pellicole negative.

Il metodo che suggerisci è tutt’altro che becero, infatti spostando il cursore centrale sotto “Curves”, nella finestrella ti appare proprio il valore del gamma (è 1 nella posizione centrale e varia da 0,5 a 3 spostando a destra o sinistra).
Ho provato, e si riesce a recuperare in parte lo schiacciamento dei neri che si ha scansionando come NegCol, anche se non si riesce ad ottenere un istogramma tanto simile a quello ottenuto scansionando come NegBN. Comunque, meglio di niente.

Inviato: 25/1 10:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Consigli per scansioni con Nikon Coolscan 5000 ED

Iscritto il:
22/6/2009 11:34
Messaggi: 572
Offline
Dopo alcune centinaia di scansioni, passando alla PP mi sono accorto di una cosa.
Ho fatto tutte le scansioni BN lasciando nel Color Management delle Pref impostato: "Use factory default monitor profile"
Aprendole in PS-CS6 mi risultano immagini con profilo incorporato NikonGrayG2.2
Senza farci troppo caso sono andato avanti a postprodurre (= togliere puntini e graffi, raddrizzare, correggere luci e ombre) con "Usa il profilo incorporato (anziché lo spazio di lavoro)"
La destinazione finale sarà la stampa inkjet.

Ho fatto qualche boiata?

Dovrò convertire questo profilo prima di stampare?

(sono molto poco ferrato in materia )

Inviato: Oggi alle 11:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
47 utente(i) online
(42 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 47
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy