Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 2892
Offline
Segnalo - solo per informare, non l'ho ancora provato - questo prodotto per la creazione di un negativo digitale per stampa a contatto (argentica ma non solo) da film in piccolo formato.

E' da qualche tempo che sto facendo un po' di ricerche sull'argomento ma non ho molto di interessante da comunicare (Il test su alcuni film BN con lo sviluppo stand che ho postato qualche tempo fa faceva anche parte di questo lavoro). Piu' che "fare ricerche" dovrei dire "rifare" ricerche: avevo fatto parecchi esperimenti agli inizi degli anni 2000 ispirato dal lavoro pionieristico di Dan Burkholder, ma poi avevo piantato li'. Adesso si tratta di ricominciare da zero perche' la tecnologia e' cambiata molto (sopratutto le stampanti!).

Lo stato dell'arte - costosetto e di complicato approvvigionamento in Europa - sembra basarsi oggi sulla combinazione (PiezoDN + Pictorico OHP Ultra Premium Film). In teoria - anche qui nessuna esperienza diretta - propongono un workflow che sembra abbastanza lineare.

Pero' volevo spendere meno. Ho cercato un film alternativo alla Pictorico qui in Germania e ... forse ... l'ho trovato. Ho un centinaio di fogli in casa. Staremo a vedere. Fra un mese o due comincero' a fare dei test.

Comunque questa Fotospeed potrebbe sparigliare la carte, in senso positivo. D'altronde per quelli che vogliono fare - oltre all'argentico- del collodio e/o platino-palladio e/o altrintruglio partendo da un negativo 35mm la strada del negativo digitale e' per me l'unica percorribile.

Inviato: 9/11 16:33
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
30/10/2006 22:51
Da Prato
Messaggi: 620
Offline
Interessante... non lo conoscevo... mi farebbe piacere conoscere quando avrai fatto i test le tue considerazioni su questo prodotto.

Inviato: 10/11 8:47
"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Tessera C.F.A.O. Nr. 4...
www.stefanogermi.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 454
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:
per la creazione di un negativo digitale per stampa a contatto (argentica ma non solo) da film in piccolo formato.


come mai parli di piccolo formato? volendo stampare a contatto un medio formato o un 4x5 sarebbe lo stesso no? o forse non ho capito come funziona.

Inviato: 10/11 15:10
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 2892
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:
Citazione:

Mxa ha scritto:
per la creazione di un negativo digitale per stampa a contatto (argentica ma non solo) da film in piccolo formato.


come mai parli di piccolo formato? volendo stampare a contatto un medio formato o un 4x5 sarebbe lo stesso no? o forse non ho capito come funziona.


Ma per me il 4x5 e' piccolo formato ...

No, hai capito benissimo e hai ragione. Si puo' fare benissimo con MF o 4x5. Semplicemente la distribuzione degli utenti e' spostata verso il 35mm. Il motivo, almeno agli inizi degli anni 2000, e' che chi lo faceva veniva dalla stampa a contatto in 8x10 (o maggiore) e quindi sceglieva di solito un formato all'estremo opposto - leggero, portabilissimo, velocissimo, senza cavalletto, etc etc - insomma, il 35mm.

Che oggi - incidentalmente - potrebbe essere addirittura anche digitale, viste le prestazione degli attuali sensori di punta.


Inviato: 10/11 20:01
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
27/4/2006 13:48
Da Roma
Messaggi: 2602
Offline
Fatemi capire meglio a partire da ciò che ho in testa: da un po' sto pensando di ricavare un negativo digitale da alcune foto, al quale applicare una texture. Ho sempre pensato di procedere nel modo che descrivo sotto, ma ora ho dei forti dubbi.

-scansione del negativo;
-applicazione della texture in fotosciòp
-stampa su pellicola trasparente con inchiostri matte
-stampa a contatto (con emulsione liquida spennellata casaccio)

A parte che il desiderio di fare quaesta cosa si scontra con i mille impegni quotidiani e, quindi, non so se mai riuscirò a far vedere la luce a questo progetto, quale sarebbe la procedura corretta?


Grazie

Inviato: 11/11 9:33
Franz ...Tessera "Bromuro d'argento" C.F.A.O. n. AgBr 31......
--------------------------------------
www.franzgustincich.it - Empirici di tutto il mondo, unitevi!......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
29/5/2009 11:05
Da Bologna
Messaggi: 454
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:

Che oggi - incidentalmente - potrebbe essere addirittura anche digitale, viste le prestazione degli attuali sensori di punta.



e che concettualmente mi sembra la cosa più strordinaria perchè stampare a contatto una cosa immateriale come un file fino a poco tempo fa apparteneva al mondo della fantascienza! Ma a questo punto ti chiedo: con tutte le manipolazioni che posiamo fare in photoshop c'è una differenza sostanziale e non solo concettuale tra questo processo e la stampa ink?

Inviato: 11/11 9:57
www.oscarferrari.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
27/4/2006 13:48
Da Roma
Messaggi: 2602
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:

e che concettualmente mi sembra la cosa più strordinaria perchè stampare a contatto una cosa immateriale come un file fino a poco tempo fa apparteneva al mondo della fantascienza!


Esiste, però da molti anni un ingranditore per la stampa tradizionale di file digitali: http://www.durst-pro-usa.com/products.php, ed anche un De Vere più recente.

Inviato: 11/11 10:25
Franz ...Tessera "Bromuro d'argento" C.F.A.O. n. AgBr 31......
--------------------------------------
www.franzgustincich.it - Empirici di tutto il mondo, unitevi!......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 2892
Offline
Citazione:

FranzX ha scritto:
Fatemi capire meglio a partire da ciò che ho in testa: da un po' sto pensando di ricavare un negativo digitale da alcune foto, al quale applicare una texture. Ho sempre pensato di procedere nel modo che descrivo sotto, ma ora ho dei forti dubbi.

-scansione del negativo;
-applicazione della texture in fotosciòp
-stampa su pellicola trasparente con inchiostri matte
-stampa a contatto (con emulsione liquida spennellata casaccio)

A parte che il desiderio di fare quaesta cosa si scontra con i mille impegni quotidiani e, quindi, non so se mai riuscirò a far vedere la luce a questo progetto, quale sarebbe la procedura corretta?


Grazie


La procedura e' come quella descritta da te. (La sai che sta arrivando un "pero'", vero? )

Pero':

1. Il tuo secondo punto immagino sia una tua scelta estetica, quindi non commento.
2. Il tuo terzo punto ... e' dove casca l'asino, nel senso della sperimentazione.

In particolare:

- Non tutte le pellicole trasparenti funzionano, perche' c'e' trasparente e trasparente. Bisogna trovare quella giusta per lo tecnica scelta (argentico, plat-pall, collodio, etc)
- La densita' del file negativo digitale da stampare *non* e' quella a cui ti sei abituato per stampare in BN sulla tua inkjet, ma "molto" maggiore. Quanto molto? Anche qui dipende dalla carta, ink, stampante, tecnica di sviluppo successiva, etc.
- La copertura degli inchiostri usati e' molto importante e c'e' il rischio di allagamenti se scegli gli inchiostri sbagliati e/o il materiale trasparente sbagliato.

Non voglio fare di tutto questo una cosa complicata, ma non e' neppure della serie "uso i miei vecchi trasparenti per presentazioni in powerpoint, uso la mia stampante inkjet, due botte di contrasto con Photoshop e sono a posto".

E' all'interno di tutto questo che si posiziona la proposta di Piezography (che, ripeto, non ho provato): compri i PiezoDN, il film Pictorico giusto, i profili di stampa sviluppati da loro per la stampante giusta (per i motivi di cui sopra), e sei a posto.


Inviato: 11/11 12:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 2892
Offline
Citazione:

archifoto ha scritto:

e che concettualmente mi sembra la cosa più strordinaria perchè stampare a contatto una cosa immateriale come un file fino a poco tempo fa apparteneva al mondo della fantascienza! Ma a questo punto ti chiedo: con tutte le manipolazioni che posiamo fare in photoshop c'è una differenza sostanziale e non solo concettuale tra questo processo e la stampa ink?


Se per differenza sostanziale intendi estetica, se poi mi stampi a contatto con il collodio o plat.-pall. per esempio assolutamente si. E' questo il bello del negativo digitale: ti permette di sperimentare con processi antichi che hanno un loro "marchio" molto personale e sono pure matericamente diversi da una stampa inkjet. Marchio che puo' piacere o meno, beninteso: ci sono dei soggetti che - a mio parere personale - sono orribili se stampati in collodio, per esempio.

Se invece parli di argentico, non sono in grado di risponderti, perche' io lo faccio per motivi concettuali. Un giorno pero' un esperimento mi riprometto di farlo mettendo di fianco una stampa da inkjet con la sua versione .




Inviato: 11/11 12:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
27/4/2006 13:48
Da Roma
Messaggi: 2602
Offline
Citazione:

Mxa ha scritto:
Citazione:

FranzX ha scritto:
Fatemi capire meglio a partire da ciò che ho in testa: da un po' sto pensando di ricavare un negativo digitale da alcune foto, al quale applicare una texture. Ho sempre pensato di procedere nel modo che descrivo sotto, ma ora ho dei forti dubbi.

-scansione del negativo;
-applicazione della texture in fotosciòp
-stampa su pellicola trasparente con inchiostri matte
-stampa a contatto (con emulsione liquida spennellata casaccio)

A parte che il desiderio di fare quaesta cosa si scontra con i mille impegni quotidiani e, quindi, non so se mai riuscirò a far vedere la luce a questo progetto, quale sarebbe la procedura corretta?


Grazie


La procedura e' come quella descritta da te. (La sai che sta arrivando un "pero'", vero? )

Pero':

1. Il tuo secondo punto immagino sia una tua scelta estetica, quindi non commento.
2. Il tuo terzo punto ... e' dove casca l'asino, nel senso della sperimentazione.

In particolare:

- Non tutte le pellicole trasparenti funzionano, perche' c'e' trasparente e trasparente. Bisogna trovare quella giusta per lo tecnica scelta (argentico, plat-pall, collodio, etc)
- La densita' del file negativo digitale da stampare *non* e' quella a cui ti sei abituato per stampare in BN sulla tua inkjet, ma "molto" maggiore. Quanto molto? Anche qui dipende dalla carta, ink, stampante, tecnica di sviluppo successiva, etc.
- La copertura degli inchiostri usati e' molto importante e c'e' il rischio di allagamenti se scegli gli inchiostri sbagliati e/o il materiale trasparente sbagliato.

Non voglio fare di tutto questo una cosa complicata, ma non e' neppure della serie "uso i miei vecchi trasparenti per presentazioni in powerpoint, uso la mia stampante inkjet, due botte di contrasto con Photoshop e sono a posto".

E' all'interno di tutto questo che si posiziona la proposta di Piezography (che, ripeto, non ho provato): compri i PiezoDN, il film Pictorico giusto, i profili di stampa sviluppati da loro per la stampante giusta (per i motivi di cui sopra), e sei a posto.



Ecco, proprio di questo si tratta: avrei fatto delle sperimentazioni sulla densità, ma partendo probabilmente da materiali sbagliati.

Un giorno o l'altro ti disturberò per avere maggiori informazioni.

Grazie

Inviato: 11/11 14:05
Franz ...Tessera "Bromuro d'argento" C.F.A.O. n. AgBr 31......
--------------------------------------
www.franzgustincich.it - Empirici di tutto il mondo, unitevi!......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Negativo digitale per stampa BN a contatto: nuova soluzione

Iscritto il:
15/4/2016 20:47
Messaggi: 124
Offline
Scusate il dubbio forse sciocco ma, anche senza l'uso di Fotounità, che di solito si usano per questo tipo di lavori in ambito professionale, non si potrebbe usare un proiettore video puntandolo sulla carta da stampa chimica?
FOTOUNITA' casalinga
Cosi non si ha bisogno di realizzare un internegativo.

Inviato: 12/11 15:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
19 utente(i) online
(15 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 19
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy