Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5
Amministratore
Iscritto il:
11/10/2005 16:37
Da Roma e Abruzzo
Messaggi: 932
Offline
Ciao a tutti,
ho il piacere recensire la nuova folding 4x5 della StenopeiKa, laboratorio artigianale (www.stenopeika.com) il cui titolare, Samuele, è anche utente del nostro forum con il nikname “ruuuz”.

Stenopeika, già da qualche anno, ha affiancato ai suoi noti modelli di fotocamera a foro stenopeico, alcune interessanti proposte di folding 8x10 ed ora anche questo nuovo modello 4x5.

Open in new window


I dati tecnici della fotocamera sono i seguenti:
Formato pellicola: 4x5 pollici

Tipo: Folding
Costruzione: Legno e alluminio
Allungamento massimo: 370 mm
Allungamento minimo: 100mm

Movimenti standarta anteriore:
Decentramento verso l’alto: 3 cm
Decentramento verso il basso: 4,8 cm
Decentramento laterale: 2,2 cm per lato
Basculaggio asse orizzontale: 25° verso l’alto; 23,5° verso il basso
Basculaggio asse verticale: 12° per lato
Basculaggio alla base: 90° in avanti; limitato dal soffietto indietro.

Movimenti standarta posteriore:
Decentramento verso l’alto: 2,4 cm
Decentramento verso il basso: 2 cm
Decentramento laterale: 1,7 cm per lato
Basculaggio alla base: in avanti limitato dal soffietto, indietro 29°
Basculaggio asse verticale: 24° per lato

Dimensioni chiusa: 27cm X 27cm X 13,5cm
Peso: 3,100 Kg


La fotocamera è di fatto una versione “scalata” a 4x5 pollici della versione 8x10 pollici, dalla quale eredita gran parte della componentistica meccanica; questo si traduce in una sensazione di enorme robustezza anche se il peso non è certo di quelli piuma e le dimensioni, specialmente da aperta, sono superiori alla media per questo tipo di apparecchi.

Il legno dell’esemplare in prova è cipresso (che tra l’altro le conferisce un gradevole profumo) ma è possibile realizzare la fotocamera anche con legni di Iroko, Mogano ed Ulivo, tutti stagionati e certificati SFC.

I pannelli per le componeti in legno sono preparati artigianalmente da Samuele con un procedimento attraverso il quale le tavole grezze di massello vengono piallate e portate a spessore, incollate di costola per per formare dei pannelli identici che vengono a loro volta incollati uno sopra l'altro incrociando la direzione dei listelli, pressato per 48 ore e rettificato; questa lavorazione conferisce alle standarte ed alla base una notevole stabilità e robustezza.

Molto bello ed originale il design della base.

Open in new window


Il soffietto è in materiale sintetico di spessore generoso ed apparentemente molto resistente; è fissato alle due standarte tramite un ingegnoso sistema a calamite che ne rende fulminei la rimozione ed il fissaggio.

Open in new window


Le componenti in metallo sono di alluminio verniciato a polvere; questa finitura è estremamente resistente, tuttavia, a mio avviso, è meno adatta dell’anodizzazione per questo tipo di applicazioni, sia per questioni di precisione meccanica, sia per questione puramente estetiche. Detto ciò la macchina fa comunque la sua bella figura ed è in generale priva di giochi meccanici.
La fotocamera si distingue nel panorama delle folding per la completezza ed ampiezza dei movimenti, come potete apprezzare dal video che segue (frutto di un paziente lavoro del sottoscritto ):


Video di tutti i movimenti


Le manopole di serraggio dei movimenti sono in alluminio zigrinato, piacevoli al tatto, ben dimensionate e richiedono poco sforzo per essere azionate.

Open in new window


Sono presenti meccanismi di azzeramento di tutti i movimenti, in alcuni casi costituiti da pomelli in plastica di buona qualità che richiedono di essere sollevati verso l’alto per lo sblocco, in altri casi (alla base delle due standarte) costituiti da staffette di metallo da far scorrere in orizzontale.

Open in new window


Il meccanismo per la messa a fuoco è molto fluido, ma se il pomello di azionamento posteriore avesse un diametro maggiore potrebbe essere azionato più confortevolmente.

Open in new window


La bulloneria, in acciaio inox, è di tipo commerciale; se da un lato questa scelta sacrifica qualcosina dal punto di vista estetico, dall’altro semplifica la manutenzione dell’apparecchio, infatti , in caso di necessità sarà possibile sostituire viti e dati semplicemente acquistandoli dalla ferramenta sotto casa.

La piastra porta ottica adottata di questa folding non è standard, pur essendo di dimensioni molto vicine a quelle della Linhof Technika; suggerisco a Samuele l’adozione di una piastra standard in modo da semplificare la vita a chi volesse intercambiare gli obiettivi con altri banchi ottici.

Anche il dorso presenta il geniale sistema di fissaggio a calamita e può essere orientato in orizzontale o verticale semplicemente staccandolo e riattaccandolo con il nuovo orientamento.

Le molle di ritegno che agiscono sul vetro smerigliato sono di materiale sintetico; fanno bene il loro lavoro, tenendo saldo lo chassis, ma se fossero di metallo darebbero una sensazione di maggiore affidabilità nel tempo.

Sono presenti livelle a bolla su due assi, sia sulla standarta anteriore, sia su quella posteriore.

La base presenta una piastra metallica con ben tre filettature per il treppiede, dal diametro di 3/8 e disposte in modo tale da poter scegliere quella più adatta a bilanciare il peso della lunghezza focale montata.

La procedura di chiusura ed apertura della folding è piuttosto semplice; non è possibile richiuderla con l’ottica montata.

L’imballo di spedizione è tanto insolito quando rassicurante

Open in new window


Concludendo, questa fotocamera spicca per robustezza e completezza dei movimenti, sacrificando qualcosa in termini di peso e dimensioni; il livello di finitura e la qualità dei materiali sono molto buoni e restituiscono una grande sensazione di affidabilità e durevolezza.

Non posso che complimentarmi con Samuele, che ho conosciuto di persona molti anni fa ad un meeting di Fotoavventure, quando costruiva per diletto eccellenti fotocamere stenopeiche in legno; da allora è riuscito a trasformare la sua passione in professione, esprimendo notevoli capacità progettuali e maestria artigianale, raggiungendo traguardi davvero notevoli, come questa bella folding 4x5.

A presto.

Fabio

Inviato: 23/9 15:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 535
Offline
Complienti!
Sarebbe bella saperne di piu su determinate scelte progettuali anche da samuele... ad esempio il soffietto e il dorso a calamita...

Luigi

Inviato: 26/9 1:09
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 284
Offline
Allora, innanzitutto grazie a Fabio per la recensione interattiva.

Le calamite hanno varie ragioni di esistere, la prima è di carattere estetico perché mi consente di non avere ulteriori parti meccaniche lungo il perimetro dei corpi restituendo quindi un design più pulito (sto cercando di togliere anche il porta livella sulla standarda anteriore), poi sono una eredità dei modelli modulari tailboard che utilizzano questo sistema per cambiare formato, mettere e togliere Chassis e/o riduzioni e/o soffietti aggiuntivi e poi mi sembrano una gran figata, non voglio prendermi meriti che non ho ma mu sembra che sia stato il primo ad introdurle sul grande formato.

Il peso e le dimensioni sono notevoli però visto che il settore "leggere e smontabili" è molto affollato ho preferito puntare a creare un qualcosa che assomigliare di più ad un vero banco che si ripiega, pur mantenendo alcune caratteristiche tipiche delle mie macchine come la robustezza e la doppia modalità di messa a fuoco, e soprattutto il controllo completo dell'immagine rendendo tutti i movimenti indipendenti l'uno dall'altro ognuno controllabile da un singolo pomello (da utilizzatore odio sbloccare 1 pomello e svincolare più movimenti contemporaneamente).

Alcune precisazioni.

La fotocamera funziona con il soffietto normale anche con il 90 mm, lo abbiamo provato in montagna con Giulio, il tester romano (le foto le trovate sulla pagina Facebook).

La piastra è Linhof.

Update dell'ultima ora, almeno la 4x5 riuscirò a farla anche di ulivo.


Inviato: 28/9 13:28


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5

Iscritto il:
21/4/2008 14:53
Da Pistoia
Messaggi: 284
Offline
Mi sono accorto solo adesso di una piccola imprecisione nelle caratteristiche tecniche.

Il decentramento della standarda anteriore verso l'alto è di 6 cm non di 3 come riportato. Un piccolo "record" a cui tengo

Grazie Fabio!

Inviato: 12/11 10:59


Samuele...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
16 utente(i) online
(11 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 16
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy