Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





Mirrorless micro43 come scanner
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Apro questa discussione "sorella" di quella esistente focalizzata sulle DSLR full frame

http://www.effeunoequattro.net/htdocs ... at&order=ASC&type=&mode=0

perché provando a usare una mirrorless micro43 ci sono problemi diversi e tecniche diverse.

Pur continuando a usare la mia Canon FF 5DmkII, ora sto sperimentando anche con la Olympus E-M5mkII, sempre utilizzando il soffietto Nikon PB-5 e il portapellicola Nikon PS-4.
Per il momento, dunque, solo sperimentazione e solo con pellicole 35mm, poi si vedrà.

Dato che con un singolo scatto a copertura dell'intero fotogramma si otterrebbe solo un'immagine da circa 12mp (fotogramma 4:3 non pienamente sfruttato da originale 3:2), sto provando anche qui con lo stitching: macchina orientata verticalmente e più scatti sovrapposti facendo scorrere la pellicola nel portapellicola.
Il tutto da ricomporre con un software di Stitching (Photoshop, AutoPanoGiga o chi per loro).

Aggiungiamo qui le nostre esperienze, dubbi, etc.

Fer

Inviato: 7/7/2017 15:26
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 711
Offline
Esperienza no, ma un dubbio si.
Per chi ha solo una micro43 mi sembra una scelta obbligata che sicuramente puo' portare ad ottimi risultati.
Ma per chi ha gia' una signora DSLR come la tua che vantaggio ci potrebbe essere? Indipendentemente dal fatto che tu faccia o meno lo stitching.

In ogni caso trovo interessante l'argomento perchè sono sempre piu' deluso dei risultati delle mie scansioni sotrattutto di quelle in BN.

Gianluigi



Inviato: 7/7/2017 17:44
Gianluigi
http://photo.net/photos/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
10/1/2008 12:54
Messaggi: 571
Offline
ho la rinocam per eos m... mi sa che provo a scansionare... non ci avevo pensato di poterla usare come scanner

Inviato: 7/7/2017 18:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Citazione:

gianlu64 ha scritto:

per chi ha gia' una signora DSLR come la tua che vantaggio ci potrebbe essere?


Giusta e interessante questione.

Uno dei problemi maggiori in questi setup è avere una buona uniformità tra centro e bordi del fotogramma, come nitidezza, aberrazioni cromatiche, distorsione, color shading, illuminazione.
Questo è particolarmente importante se si vuole fare stitching, perché le disuniformità creano grossi problemi agli algoritmi di stitching.

Si trovano ottimi obiettivi per 35mm full frame, però anche i migliori perdono qualcosina ai bordi; a maggior ragione quelli non proprio top di gamma.

Usandoli su m43, anche obiettivi buoni ma non strepitosi riescono a fornire una adeguata uniformità su tutto il fotogramma.

Riguardo alla E-M5mkII poi, ho una curiosità supplementare dovuta alla modalità HiResolution, che sfrutta il pixel shift del sensore per catturare un fotogramma da 64mp.
Mi interessa confrontare queste catture con quelle di una DSLR sui 20mp, anche per esaminare il grain aliasing.

Fer

Inviato: 7/7/2017 23:11
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 711
Offline
Quindi si tratta di ricerca, sperimentazione.
Trovo la cosa interessante e resto in attesa dei risultati con curiosità.

Gianluigi

Inviato: 8/7/2017 8:41
Gianluigi
http://photo.net/photos/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Sì, oltre che ricerca e sperimentazione è tentativo di risolvere i problemi che ho, o che altri potrebbero avere, con la DSLR full frame.

Faccio qualche esempio.

Primo scenario: cattura di un fotogramma con un solo scatto (se non c'è bisogno di ingrandire molto o perché si vuole risparmiare tempo).

Per riuscire ad avere una buona resa anche ai bordi, o ci si dota di un eccellente obiettivo da riproduzione (che costa veramente tanto se nuovo, e non poco anche usato), o si prende un obiettivo macro specifico per l'uso con soffietto (che non costa molto meno) o si fanno tentativi con altri tipi di obiettivo, adattandoli, invertendoli etc.

Per esperienza personale, dico che non è semplice: bisogna trovare un obiettivo che

- consenta un ingrandimento poco inferiore all'1x (serve un minimo di margine per centrare bene il fotogramma) quando montato su soffietto (quindi con elevato tiraggio, anche quando l'allungamento è zero). Problema meno grave usando una mirrorless FF come le Sony A7/A9 che hanno tiraggio ridotto
- mantenga un'ottima uniformità centro/bordi su pieno fotogramma con distorsione più bassa possibile.

In questo scenario passare a un formato inferiore (es. micro4/3) aiuta, perché è molto più facile trovare un obiettivo (anche per reflex 35mm) che copra bene il sensore da un angolo all'altro e perché il maggiore spessore dato dal soffietto è compensato dal minore tiraggio richiesto da questo formato.
Lo svantaggio è dato dalla minore risoluzione dei sensori micro4/3 (ad oggi max 20mp, di cui solo 13 usabili perché siamo a 4:3 contro un originale 3:2).

Secondo scenario: corpo macchina in verticale e fotogramma 35mm coperto tramite stitching (facendo scorrere orizzontalmente la pellicola).

Qui, con una DSLR ff, si risolve il problema del rapporto di ingrandimento, perché è richiesto sia > 1x ed è più facile, sorprendentemente ma non troppo, trovare a cifre ragionevoli un ottimo obiettivo da soffietto con queste caratteristiche (es. un buon obiettivo da ingrandimento montato invertito).

Non si risolve però il problema dell'uniformità centro/bordi, qui ancora più pressante perché i software di stiching sono pensati più per comporre foto panoramiche (con soggetto distante e macchina che si muove) che non mosaici macro con macchina ferma e soggetto che si muove.
All'atto pratico, questo si traduce spesso in errori di composizione, perché gli algoritmi di stitching tendono a prendere cantonate: compenserebbero magari benissimo problemi ai bordi su foto panoramiche, ma non lo fanno altrettanto bene, nella mia esperienza, su mosaici macro. Basta una leggera vignettatura, un po' di distorsione, un calo di nitidezza o un'aberrazione cromatica neanche pronunciata, e la composizione ottenuta lascia molto a desiderare.

Anche qui scendere di formato aiuta, perché è più facile trovare un obiettivo che riesca, in queste condizioni, a fornire un fotogramma quasi perfettamente uniforme e con bassa distorsione.

In questo caso, inoltre, il formato del sensore micro4/3 viene comodo, perché la maggiore copertura verticale, mettendo il corpo verticalmente, si traduce in maggiore copertura orizzontale e quindi meno scatti richiesti per coprire l'originale mantenendo la necessaria sovrapposizione tra scatti contigui.

Ecco, spero di aver chiarito perché nonostante abbia un setup di riproduzione con DSLR FF, sono molto interessato a vedere cosa si riesce a fare con una micro4/3.

Fer

Inviato: 12/7/2017 9:40
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3103
Offline
Citazione:

Fer ha scritto:
Sì, oltre che ricerca e sperimentazione è tentativo di risolvere i problemi che ho, o che altri potrebbero avere, con la DSLR full frame.

......



Grandissima introduzione!

Non faccio che confermare in toto. Sottolineo anch'io il fatto che molti software di stitching si "rompono" quando viene chiesto loro di mettere insieme mosaici. Anche l'eccellente PTGui Pro molto spesso non ce la fa, anche dopo aver penato sui parametri per un pomeriggio con prove e riprove.

L'altra osservazione e' che alcuni problemi che ho avuto nello stitching di fotogrammi derivavano dal fatto che il lato destro (alto) della lente di ripresa non era per nulla speculare al lato destro (basso) quanto a distorsioni, aberrazioni, vignettatura etc. Questo anche in lenti di pregio. Disassamenti - perche' assumo che il primo responsabile sia un leggero disassamento - che in un uso normale passa inosservato ma che il software di stitching non si aspetta per nulla a che degrada il risultato.

Adesso purtroppo non ho tempo, ma a settembre spero di contribuire anch'io a questo thread.


Inviato: 12/7/2017 12:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Benissimo, anche io continuerò a riportare le mie impressioni.

Colgo l'occasione per chiedere a tutti suggerimenti e impressioni d'uso su software di stitching alternativi ad AutoPano e a Photoshop, gli unici che conosco (un tempo avevo guardato anche PtGUI ma poi l'ho abbandonato, è il caso di riprovare?).
Mi serve che lavorino correttamente con TIFF a 16 bit/canale.

Grazie!

Fer

Inviato: 12/7/2017 14:33
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
17/3/2014 21:17
Messaggi: 26
Offline
Fer,
in passato per lo stitching ho usato Hugin, software open source molto dotato che probabilmente già conosci.

Il tema della scansione con micro 4/3 m'interessa perchè a suo tempo avevo pensato di provare a fare le scansioni di pellicola medio formato proprio con questo formato, utilizzando un Nikkor micro 60.
Però la mancanza di soluzioni semplici e affidabili per conservare il perfetto parallelismo e traslazione mi hanno portato ad acquistare il... V800 e ad abbandonare l'intento

Inviato: 12/7/2017 21:44
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Citazione:

emmef2 ha scritto:
Fer,
in passato per lo stitching ho usato Hugin, software open source molto dotato che probabilmente già conosci.


Sì, in passato mi era sembrato inferiore a Autopano Giga, però è un po' che non lo provo. Magari è migliorato a sufficienza!

Citazione:
la mancanza di soluzioni semplici e affidabili per conservare il perfetto parallelismo e traslazione mi hanno portato ad acquistare il... V800 e ad abbandonare l'intento


Sì hai ragione, il problema n.1 per scansionare tramite fotocamera i formati > 135 è meccanico.

Rispetto a pochi anni fa, ora l'ascesa della stampa 3D, come qualità e prezzi, apre uno spiraglio per nuove possibilità.
Non necessariamente partendo da zero: ci si potrebbe basare sulla classica accoppiata Nikon PB + PS e da lì immaginare modifiche per tenere in piano un portapellicola 120 come il Lomography

https://www.bhphotovideo.com/c/product ... ZA_120_Scanning_Mask.html

Per quanto mi riguarda, il limite è la mancanza di tempo e l'assoluta, totale mancanza di manualità però non mi arrendo.

Fer

Inviato: 12/7/2017 23:17
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
17/3/2014 21:17
Messaggi: 26
Offline
Citazione:


Per quanto mi riguarda, il limite è la mancanza di tempo e l'assoluta, totale mancanza di manualità però non mi arrendo.

Fer


Infatti la mia speranza è che, prima o poi, qualche produttore cinese metta sul mercato un attrezzo adatto che non costringa poi a passare settimane per la messa a punto della scansione.


Inviato: 13/7/2017 13:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Mirrorless micro43 come scanner

Iscritto il:
25/8/2005 8:38
Messaggi: 3103
Offline
Arrivato il Leinox AD-M11 adattatore m43->NikonF. Prodotto cinese acquistato su amazon.de per 60 euro. La soluzione Novoflex era troppo costosa.

1. Materiali ottimi, finitura ottima.
2. Attacco lato m43: ottimo, senza giochi; Leinox facile da montare su camera.
3. Attacco lato NikonF: faticoso - ma fattibile - montare lenti Nikon su Leinox per quote veramente al pelo (provato su due lenti originali e un soffietto).
4. Attacco lato NikonF montato con tre viti quando i tubi di prolunga Nikon originali - sempre lato lente - hanno quattro viti.
5. Pulsantino di sgancio fatto al risparmio se paragonato a quello usato sui tubi di prolunga Nikon.

La GH5 attaccata al soffietto PB-6 (il motivo per cui ho comprato il Leinox) tramite il Leinox evidenzia un perfetto allineamento con il soffietto stesso.

Il mantenimento del parallelismo tra gruppo ottico e sensore dopo l'inserimento del Leinox tra lente/soffietto e corpo macchina e' un parametro particolarmente critico nell'applicazione in questione (uso del soffietto per la digitalizzazione di film ). Questo parametro non e' stato testato per motivi di tempo e viene ... rimandato a settembre.

Sperem ...




Inviato: 14/7/2017 11:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
44 utente(i) online
(40 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 44
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy