Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





Fotografare nei boschi
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9692
Offline
Forse è una cosa solo mia, ma ho sempre difficoltà a rendere in fotografia quello che vedo, quando passeggio nei boschi.
Le mie foto sono sempre deludenti.

Almeno per me, il fascino dei boschi è la tridimensionalità, la sovrapposizione dei piani degli alberi, che non riesco a rendere bene nel 2D della fotografia non-stereo.

O forse c'entra anche il mancato coinvolgimento degli altri sensi: il fruscìo delle foglie, il cinguettìo degli uccelli, il profumo di funghi e sottobosco, la frescura, non so.

Ultimamente per cercare di migliorare le foto di questo tipo sto giocando di più sul fuoco selettivo, ma non sono comunque soddisfatto.

Qual'è la vostra esperienza?

Allego qualche esempio recente per illustrare la cosa (cliccare per ingrandire)...

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window


Inviato: 20/5 13:07
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 622
Offline
Mi piace molto passeggiare per i boschi e ovviamente mi piace anche fare foto nei boschi.
Ma anche io non riesco ad ottenere buoni risultati. Quello che in genere ottengo un'immagine molto confusa, disodinata senza riuscire a rendere la sensazione di pace e serenità che il bosco mi da.
Non sono in grado di dare consigli, ma in genere per ottnere un risultato accettabile cerco sempre un soggetto ben evidente, in genere un albero o una foglia e poi utilizzo un diaframma aperto per isolare il soggetto.
In altri casi ho cercato una linea guida, un sentiero o una fila di alberi che attirino l'attenzione dell'osservatore.
Allego due esempio che non sono certo dei capolavori.

Gianluigi

Allega:



jpg  18183118-orig.jpg (533.94 KB)
1889_592072e0dc800.jpg 1000X669 px

jpg  18183440-orig.jpg (675.45 KB)
1889_592072f7a6478.jpg 1000X669 px

Inviato: 20/5 18:46
Gianluigi
http://photo.net/photos/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Moderatore
Iscritto il:
13/5/2004 17:25
Da lombardia
Messaggi: 5680
Offline
Coe dice Gianluigi, il bosco è di per sé un soggetto "disordinato".
Nella realtà non ci appare tale, perché i nostri sensi, guidati dal nostro cervello, selezionano momento per momento alcuni elementi significativi, trascurando gli altri.
Cosa che, da sola, la macchiano fotografica non fa di sicuro.

Penso quindi che lo sforzo di chi vuole rendere un pò al meglio i boschi, sia di selezionare qualche elemento predominate che metta ordine nel caos generale. Può essere un colore, una linea di tronchi, qualche altra cosa. ma che insomma fissi lo sguardo e dia un senso a quanto altrimenti, privato delle altre dimensioni cui fa cenno Fer (rumori, odori, temperature, sensazioni di tridimensionalità, ecc) rischia di non averne.


Inviato: 20/5 23:45
Tessera C.F.A.O n. 3

"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro" Boscoe Pertwee

http://www.flickr.com/photos/15773975@N00

https://500px.com/lucinio
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Utente non più registrato
Quello che io ho notato è che nel paesaggio (anche nel paesaggio urbano) quello che contribuisce alla profondità è un corretto alternarsi di ombre e luci. Non bisogna usare lo sfocato se non minimamente, a meno di non voler dare un effetto di tridimensionalità basato sullo stacco fra un soggetto e lo sfondo, anzi al contrario è meglio avere tutto a fuoco per imitare la visione umana (che fa una interpolazione fra ciò che è vicino e ciò che è lontano).

Nelle foto originali c'è una forte dominante calda che appiattisce parecchio l'immagine, in quella di esempio l'ho corretta e la scena appare più naturale. Poi ho giocato sull'illuminazione (senza aggiugere o togliere nulla) per cercare di rendere meglio quello che fa la luce in un bosco fra chiari e scuri. Ho messo anche una elaborazione in bianco e nero.
In sequenza: un originale, elaborazione a colori, e in bianco e nero.
Il tutto in dieci minuti, si può fare di meglio. Ho usato Photo Ninja.




Allega:



jpg  bosco originale.jpg (930.32 KB)
2594_592144a002628.jpg 1445X1080 px

jpg  bosco_v2-photo-ninja.jpg (956.78 KB)
2594_592144b19c07f.jpg 1445X1080 px

jpg  bosco_B&W Photo ninja.jpg (900.94 KB)
2594_592144c503faf.jpg 1445X1080 px

Inviato: 21/5 9:45
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
27/4/2006 13:48
Da Roma
Messaggi: 2572
Offline
Caro Fer, hai perfettamente ragione. L'unica foto decente di un bosco l'hofatta in 3D

Tuttavia mi sento di sostenere che, posto che tu sia in grado ( e non vedo perché no) di isolare la realtà visuale e bidimensionale dagli altri quattro sensi, al momento di fotografare, sia una questione di geometrie.

Il bosco è composto da geometrie apparentemente disordinate e, comunque, in un numero enorme di possibili combinazioni.

Quando sono in difficoltà per l'intersecarsi di geometrie (ma lo dico da reporter e, quindi, dovendo fare questo esercizio in pochi secondi), cerco di partire da quella più piccola e mi muovo per combinare tutte le altre.

Un esempio non forestale.
nel mio avatar c'è una scena ripresa dentro un locale di Gerusalemme. In realtà era pieno di gente e di tavoli. così mi sono concentrato sulla bicicletta e mi sono mosso, senza nemeno cambiare obiettivo, avanti e indietro o a destra e sinistra alto o basso, fino a quando tutti gli elementi geometrici si sono combinati secondo un senso. Il crop quadrato è stato provvidenziale in post.

Quello che voglio dire è che devi isolare le geometrie e combinarle pian piano nell'inquadratura.

Qualche volta funziona

Inviato: 21/5 17:28
Franz ...Tessera "Bromuro d'argento" C.F.A.O. n. AgBr 31......
--------------------------------------
www.franzgustincich.it - Empirici di tutto il mondo, unitevi!......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Utente non più registrato
Le osservazioni che ho letto, hanno tutte un certo fondamento, però Fer parla chiaramente di fotografia di un bosco e del rendere l'atmosfera che il bosco ha. La fotografia del bosco ha principalmente e generalmente una grande densità di elementi nella scena. Se do la prevalenza ad un elemento, non è più la fotografia del bosco, ma di un elemento con lo sfondo del bosco, è per questo che secondo me bisogna focalizzarsi sulla luce, perchè è questa che può dare la spazialità di cui parla chiaramente Fer, alternado luci e ombre nella successione dei piani. (Perfetta, e classica, sarebbe la situazione in cui fasci di luce entrano obliquamente fra gli alberi).

C'è un altro fattore da considerare. Io non sono amante dei grandi formati, anzi, per me il formato perfetto non va oltre il 30x40 o poco più, ma in questo tipo di fotografia, proprio a causa della densità di elementi presenti, penso che proprio un grandissimo formato (da 70 cm di lato corto in su) sia l'unico che possa dare la sensazione di immersione nella scena. Ha il potere di dipanare l'accozzaglia di soggetti stemperandoli in una diversa spazialità che in formati ridotti si perde lasciando invece l'impressione di confusione e assembramento di troppe cose.

Inviato: 21/5 19:43
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
27/9/2006 3:01
Da Napoli
Messaggi: 4393
Offline
Più che la tridimensionalità ho trovato difficoltà con la gestione delle luci e le dominanti cromatiche di solito...ve ne posto una

Allega:



jpg  1.JPG (900.92 KB)
631_592205b4a7be3.jpg 800X1200 px

Inviato: 21/5 23:06

Modificato da Gianluke su 21/5/2017 23:25:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
12/10/2006 6:49
Da monza
Messaggi: 76
Offline
Non sono mai riuscito con soddisfazione a rendere l'atmosfera del bosco nella sua veste estiva e con le belle giornate.
Ritengo che la luce e il tempo atmosferico possano fare la differenza; nebbie, pioviggini e caligine possono effettuare quello stacco dei piani che rende tridimensionale la percezione così come la luce radente.
Sono condizioni invernali, sole basso e spesso brutto tempo.
Allego due scatti effettuati in febbraio.
Gig

Allega:



jpg  _DSC6652.jpg (627.02 KB)
664_59226d609f17b.jpg 1020X683 px

jpg  _DSC6631.jpg (653.49 KB)
664_59226d71402d5.jpg 1200X804 px

Inviato: 22/5 6:48
.........
che colore ha il vento ?......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Utente non più registrato
Citazione:

Gianluke ha scritto:
Più che la tridimensionalità ho trovato difficoltà con la gestione delle luci e le dominanti cromatiche di solito...ve ne posto una


Infatti anche la tua ha il bianco sbagliato che dà verso il giallo (molto probabilmente perchè la fotocamera corregge le tonalità fredde di un luogo in cui c'è molta ombra).
Ho provato a correggerlo e mi sembra molto meglio, non so se anche a te.

Non voglio interferire nelle tue scelte perchè di solito sei molto attento al taglio fotografico, però il centro dell'attenzione è quella bellissima scena sullo sfondo e il formato 16:9 dà un eccesso di presenza in primo piano dello specchio d'acqua. Il taglio in 4:3 circa rimette a posto l'equilibrio generale per il mio cervello che così rilascia endorfine guardandola.

Bellissima foto comunque.


Allega:



jpg  Bosco Gianluke_v1_v1.jpg (289.28 KB)
2594_5922980e437c6.jpg 800X1074 px

Inviato: 22/5 9:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
27/9/2006 3:01
Da Napoli
Messaggi: 4393
Offline
Un po' più fredda non mi convince pienamente perchè ci sono le rocce e le pietre sotto l'acqua di colori caldi. Comunque è una ipotesi fattibile...il taglio in 4:3 buono invece anche se l'impatto sotto di maggior acqua pure non mi dispiace

Inviato: 22/5 11:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
27/4/2006 13:48
Da Roma
Messaggi: 2572
Offline
Meglio calda, a mio parere

Inviato: 22/5 12:26
Franz ...Tessera "Bromuro d'argento" C.F.A.O. n. AgBr 31......
--------------------------------------
www.franzgustincich.it - Empirici di tutto il mondo, unitevi!......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
3/4/2009 12:52
Da Eboli
Messaggi: 622
Offline
Anche io preferisco la versione calda, ma comunque non credo sia di una problema di temperatura colore.
Resto del parere che sia un problema di composzione dell'immagine e di gestione delle luci e delle ombre.
Si deve mettere ordine in quello che la nostra mente percepisce disordinato. O meglio la mente vede ordinato il bosco quando si scatta, ma lo percepisce disordinato quando si osserva l'immagine finale (monitor, stampa).

Gianluigi

Inviato: 22/5 13:08
Gianluigi
http://photo.net/photos/gianluigi_albanese
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4354
Offline
Dalla mia esperienza fotografica sono giunto ad alcune conclusioni riguardo la fotografia nei boschi ed affini. Faccio subito alcune distinzioni: una cosa è fotografare una boscaglia dall’esterno. Altro paio di maniche fotografare all’interno di una boscaglia. Quest’ultimo caso lo dividerei a sua volta in due ambiti completamente diversi, ossia uno scatto estivo con le fronde cariche di foglie ed uno invernale con le fronde nude. Allora, uno scatto di un bosco fatto dall’esterno direi che non rientra nell’ambito della domanda posta da Fer. Si tratta di una fotografia di un elemento posto in un contesto capace di isolarlo o evidenziarlo rispetto all’ambiente circostante. E’ quasi un elemento distinto e distinguibile visto nel suo insieme definito e formato da una sua forma e massa; elemento che può essere caratterizzato per forma, tonalità ecc. Totalmente diverso è il fotografare all’interno di un bosco. Vuole dire difficoltà di evidenziare ed isolare, perché ci si trova in un’ambientazione uniforme per colori e forme. Il tutto è simile alle singole parti costituenti. Per assurdo è come tentare di evidenziare una singola carta da gioco quando è parte di un mazzo sparpagliato su una superficie. Ho parlato di superficie e non spazio tridimensionale perché la vista di un bosco dall’interno si riduce a questo: una superficie bidimensionale ed uniforme dove cadono o sono difficili tutti quegli accorgimenti atti a plasmare una certa tridimensionalità, quali linee guida o di fuga, fuoco selettivo, colorazioni particolari ecc. Fra l’altro, a mio avviso, vi è un dettaglio cromatico che contribuisce ad appiattire le differenze: il verde. Sarà una mia convinzione ma si tratta di una colorazione che contribuisce ad “impastare” tutto e a minimizzare le eventuali differenze di forma. Per questo ho voluto distinguere fotografie all’interno di un bosco fatte in estate (con una predominanza di verde) ed in inverno (con quasi totale assenza di tale colore). Se in inverno ho una omogeneità di forme, in estate ho in piu’ un tappeto verde che oltre a nascondere le forme (per esempio dei rami e tronchi) contribuisce con la sua tinta verde a rendere tutto ancorà piu’ omogeneo ed indistinguibile nelle sue parti.

Marco

Inviato: 22/5 16:14
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9692
Offline
Citazione:

pamar5 ha scritto:

Se in inverno ho una omogeneità di forme, in estate ho in piu’ un tappeto verde che oltre a nascondere le forme (per esempio dei rami e tronchi) contribuisce con la sua tinta verde a rendere tutto ancorà piu’ omogeneo ed indistinguibile nelle sue parti.


Sì, anche il quasi-monocromatismo verde non aiuta.

Però non ho capito cosa suggerisci, insomma tu come risolvi il problema?

Fer

Inviato: 22/5 16:45
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4354
Offline
Citazione:

Fer ha scritto:

Sì, anche il quasi-monocromatismo verde non aiuta.

Però non ho capito cosa suggerisci, insomma tu come risolvi il problema?

Fer


Non ho una ricetta risolutiva. l’unica cosa che mi sento di dire è che il volere far risaltare un elemento in mezzo al verde richiede che esso sia di colore complementare al verde. Un colore tipo il giallo oppure l’arancione; non per esempio il blu che si “mischia” e non risalta sul verde. Basarsi unicamente su forme non lo reputo sufficiente. Un elemento di forma e colore differenti dallo sfondo si distingue in misura paragonabile ad un elemento di forma identica ma colore diverso dallo sfondo. Quanto ha peso insomma è il colore piuttosto che la forma. Chiaramente questo non ha peso in uno scatto in B&N.

Marco

Inviato: 23/5 12:52
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotografare nei boschi

Iscritto il:
9/12/2004 21:10
Da Toscana
Messaggi: 8241
Offline
Ciao Fer,
la fotografia dell'ambiente boschivo, come hanno osservato anche altri, presuppone la completa discernita di ogni tonalita' di verde in estate e dell'arancio-marrone in autunno. Impresa non facile, perche' dipende dalla capacita' del sensore/pellicola di riprodutte il verde e dalla memoria del fotografo che poi in fase di elaborazione dell'immagine deve restituire le tonalita e i contrasti originari. Se tonalita'-contrasto non sono pressoche' perfetti si nota perche il bosco piu' che forme e' colore. Nelle tue foto c'e' troppa luce innanzitutto e poi e' tutto un verde squillante che non e' tipico del bosco. Perche' non provi a fotografarlo con un cartoncino Gretagh Macbeth?

Inviato: 26/5 23:06
.........

......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
9 utente(i) online
(7 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 9
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy