Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2)



Iscritto il:
19/2/2004 22:13
Da SAN CARLO TO
Messaggi: 212
Offline
Non ho uno scanner piano ma vorrei inserirmi lo stesso..

Occhio al vetro che interponi...lo spettro di luce che lo attraversa viene vicuramente cambiato e potresti avere dominanti e vari problemi sui colori...
Non so come funziona il supporto Epson ma i due vetri dello scanner si toccano quando chiudi? Perche' non eliminate i supoporti e pizzicate la dia tra i vetri? (scusate la domanda stupida ma non so come funzioni...) Credo che non dovrebbero nascere anelli di Newton oppure si...??

Un'altro sistema sarebbe di lavare la dia con acqua e sapone neutro e poi farla asciugare sul supporto o su un supporto autocostruito in modo che si distenda...se non lo avete mai fatto occhio a non sapaventarvi prima che la dia si sia asciugata perche' la prima volta sembra che vi si geli il sangue nelle vene metre si asciuga e sembra che i colori si sciolgano sotto l'acqua .

Per i settaggi io ho tentao varie strade...adesso lascio i settaggi dello scanner a zero e poi lavoro comunque sempre in PS...sono convinto di questa scelta...

Cerca di capire se lo scanner ha un punto di compensazione del nero (un piccolo file...come un profilo ICC) e poi resettalo o eliminalo...
Pensate che io l'avevo settato proprio per rendere le scansione piu' belle gia' da subito ma mi ha dato piu' problemi che soluzioni...
Usi le curve di PS in RGB i nei singoli colori?

Bye

Ettore

Inviato: 9/3/2004 13:51
.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



Iscritto il:
19/2/2004 22:13
Da SAN CARLO TO
Messaggi: 212
Offline
Dimenticavo il problema pulizia...

Ho provato il pennello ma e' uno schifo...
L'unica e' l'aria compressa....

Ma l'unico vero modo e' timbro clone in PS ed occhio ai software automatici per "pulire" le scansioni...perdono TUTTI di dettaglio...

Ciao

Ettore

Inviato: 9/3/2004 13:54
.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Anonimo
Utente non più registratoAnonimo
Ettore, su Digital ICE ho avuto le più ampie rassicurazioni (da fonte ufficiale Epson) che non comporti nessuna perdita di dettaglio, questo perchè funziona scansionando all'infrarosso utilizzando un quarto canale (oltre ai tre classici R, G, B), e l'infrarosso per sua natura non puà leggere nulla dell'immagine impressionata sulla pellicola, ma solo quelli degli oggetti "esterni" (polvere, graffi, peli, impronte digitali) che si sono depositati su di essa, e quindi va ad agire solo ed esclusivamente su questi come se fosse un timbro clone (quindi niente sfocature radiali e quant'altro)...in teoria dovrebbe funzionare, purtroppo però non ho la controprova diretta (e cmq mi sa che, pignolo come sono non mi fiderei comunque), dovrei comperare lo scanner per poterlo affermare con assoluta certezza...qualcuno interessa un 3200 usato pochissimo e praticamente nuovo?

Inviato: 9/3/2004 14:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Utente non più registrato
Ciao Ettore, il 3200 scanner, ha un cover con proiettore incorporato poi ha una serie di telaietti portapellicola di vari formati che vanno appoggiati sul piano di scansione!!!! Ho provato a tenere la dia tra il piano di scansione e un vetro messo sopra tra l'illuminatore ed il fiml appunto ma nascono anelli di newton, questo perchè la dia è schiacciata troppo sul piano e si appiccica!!!!! questa sera proverà a spessorare un po il vetro in modo che questo non pressioni troppo il film...............voglio anche vedere l'impatto sulle dominanti dovuto all'interposizione di tale vetro!!!! In linea di massima mi trovo bene con il pennello di setole di cammello (povero cammello) do dei colpetti veloci e rapidi tenedo la dia intelaiata tenedo il telaio in mano in aria e spostandolo ad ogni colpo, in modo da evitare che il pulviscolo di ridepositi sulla superficie, resto comunque aperto a nuovi metodi, sto sperimentando infatti!!!!
Devo controllare se esiste una specie di profilo di taratura dello scanner, a te Marco risulta esserci nel 3200?
No , per adesso taro le curve usandolo per le luci ovvero per il mix R,G,B ma non agisco sulla curva a mano ma faccio i punti bianco, grigio, nero, però a volte non ho fotografie in cui sia contenuto uno di questi e allora mi arrangio a "spanne"!!!!!!!
Voi usate la regolazione delle curve singolarmente? Come fate a regolarvi e ad eseguire la ragolazione?
Sapete, mi sono chiesto ieri che differenza ci sia tra regolare le curve oppure i livelli! Mi sembra che le curve, siano per i bilanciamenti di ombra/luce usando i colori, mentre i livelli fanno le stesse cose ma usando luminosità  e contrasto, ho la sensazione che sto dicendo una castroneria.....fate luce nelle tenebre della mia conoscenza.....

Inviato: 9/3/2004 16:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Anonimo
Utente non più registratoAnonimo
Se per "profilo di taratura" intendi un profilo ICC la risposta è si
Puoi applicare alla scansione o profilo customizzato specifico dello scanner (ma ci vuole un software per realizzarlo) oppure puoi applicare un qualsiasi profilo ICC a tua scelta tra quelli disponibili sul tuo sistema (e si va dai classici sRGB/Adobe RGB (1998) al profilo del monitor a quelli della stampante).
Quando entri nel menu Configurazione devi cliccare su ICM nelle due finestrelle laterali scegli il profilo sorgente ed il profilo di destinazione.
Io non lo utilizzo mai, preferisco l'opzione No color adjustment e faccio fare la conversione nello spazio colore in cui mi interessa lavorare a Photoshop.
Se invece per "profilo di taratura" intendi che puoi salvare una serie di settaggi la risposta è ancora si
In questo caso lo fai direttamente nella schermata iniziale, cliccando su salva dopo che hai modificato l'immagine a tuo piacimento.
Qui non posso spiegarti in modo approfondito la differenza tra Livelli e Curve, l'argomento è molto vasto e sarà  sicuramente oggetto di un tutorial.
Per il momento ti dico che sostanzialmente fanno le stesse cose, solo che le Curve sono molto più precise e consentono un controllo migliore sull'immagine: è la differenza che passa tra una picozza (Livelli) e uno scalpello (Curve).
In modo altrettanto generale ti dico che sul canale RGB puoi intervenire su Luminosità /Contrasto (e anche qui è molto più precisa la "famosa curva a S delle curve che muovere i tre slider del grafico dei Livelli), sui singoli canali invece puoi correggere le dominanti di colore o incrementare selettivamente la saturazione (solo con le Curve però).
Uso raramente il contagocce del Punto Bianco o Punto Nero, e quelle poche volte che l'ho fatto è perchè c'era un reale punto nero o punto bianco nell'immagine, preferisco correggere le dominanti di colore con i Livelli/Curve.
Ti do un paio di link interessanti, sono stati il mio punto di partenza, divertiti!!!

http://www.luminous-landscape.com/tut ... s/instant_photoshop.shtml

http://www.luminous-landscape.com/tutorials/workflow1.shtml

http://www.luminous-landscape.com/tutorials/command_primer.shtml

http://www.computer-darkroom.com/tutorials/tutorial_3_1.htm




Inviato: 9/3/2004 18:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



Iscritto il:
19/2/2004 22:13
Da SAN CARLO TO
Messaggi: 212
Offline
Link perfetti, Marco!

Aggiungerei solo che se i livelli sono una picozza, le curve sono uno scalpello elettronico da micro sculture...

Nel momento in cui agisci con le curve dovresti avere la "certezza" che il monitor e le stampe coincidano...bella scoperta mi dira' qualcuno...

Io non agisco mai molto sui punti bianco e nero anche perche' (come dici tu) non ne ho mai molti nelle mie dia...
Io applico due curve in due Adjustament Layer diversi: uno serve per il contrasto quandi creo una leggerissima S bloccando la curva al centro e tirando a meta' i due segmenti che si formano. L'altra per le dominanti e la luminosita' entrando nelle singole curve RGB sempre tirando il centro della retta o verso "SUD-EST" o verso "NORD-OVEST" (se mi passate le coordinate...) per correggere le dominanti e la curva "composita" RGB sempre nello stesso modo per luminosita' (che normalmente per me e' da aumentare...come mi pare che dica anche tu...)

Dai una guardata ai link di Marco e se hai bisogno questa sera sono a casa...posta e magari ci scriviamo...

Bye

Ettore

Inviato: 9/3/2004 18:35
.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Moderatore
Iscritto il:
13/2/2004 9:11
Da Tse' Bii' Ndzisgaii
Messaggi: 2005
Offline
...ho visto la dia scansionata di manu_puma e do quindi un mio modestissimo parere, anche se la mia analisi è stata veramente superficiale e frettolosa.

Il risultato è sicuramente superiore alle mie aspettative e sicuramente in grado di consentire una decorosa attività  di stampa in proprio con sistema inkjet.

La domanda ora è: il risultato così ottenuto è superiore a quello di una DSRL da 6MP?
e qui è difficile rispondere nel senso che:
- nitidezza : la dia scannerizzata ne ha di più considerato che
parliamo di un immagine 6000x7000 contro i 2000x3000 di una DSRL. Analizzando la foto con i pixel al 100% la sensazione di nitidezza è superiore per la dia scannerizzata, e il che è tutto dire visto che è una immagine per giunta enorme.
- grana. Visibile anche nell'immagine scalata a tutto schermo 1024x768. veramente molto molto fastidiosa. L'immagine da DSRL è infinitamene + pulita.
- Gamma tonale. Purtroppo qui le mie impressioni non sono positivissime, nel senso che in certe zone delle foglie ho notato un appiattimento "digitale" nella gamma tonale. Potrebbe essere causato dal workflow di scansione ancora da ottimizzare, oppure potrebbe essere il mio LCD (però con le immagini da DSRL questo non lo vedo).
E qui....forse c'entra il DMAX dello scanner....

Per quanto mi riguarda l'idea di usare solo la Hasselblad e poi scegliere in darkroom se scansionare o no è una idea assoluatamente intrigante , ma sospendo il giudizio poichè non sono così sicuro che tale workflow produca immagini migliori per il genere di fotografie in cui normalmente impiegherei una DSRL (un pò contorto ma spero chiaro).

Ad ogni buon conto, ricordo che MR ha già  eseguito questi test, in maniera assolutamente precisa , confrontando Pentax 67 contro Canon 1DS e arrivando alla conclusione che fino ad ingrandimenti di 13"x19" la stampa da DSRL è superiore.
NB Canon 1Ds ha 11MP!

Buona giornata a tutti

Inviato: 10/3/2004 9:14
Sito personale www.robertomanderioli.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Utente non più registrato
Ieri sera ho dato un'occhiata alla configurazione dello scanner ed ho visto che ha impostato il profilo ICC della Epson e come output lavora su Adobe RGB 1998. Fino ad ora ho provato a scansionare con questa configurazione ma adesso voglio provare settando <<No color adjustment>> e poi aggistandomi in photoshop. Ad essere onesti fino ad ora ho provato solo ad aggiustare le foto in prescansione e non in photoshop, mi documenterà meglio sulla regolazione ottimale di curve e livelli e poi farà tutto in photoshop.
Come dice Desert la grana è visibile ma solo con ingrandimento a partire da 33%e considerate le dimensioni dell'immagine zoomando al 16% si riempie già  il monitor ma la grana è effettivamente molto rilevante. Per valutare le potenzialità  di un'immagine in genere la imposto con 300dpi evitando di ridimensionarla poi la guardo alle dimensioni di stampa. Scansionando un 6x6 ottengo una dimensione di circa 63x70cm a 300dpi ed il look di quello che mi appare sul monitor è emozionante.
Ho riguardato una foto fatta con la s2 in raw e poi convertita a tiff 16bit, ingrandendola al 100% ho visto le stesse cose viste da Desert, ovvero c'è molto meno rumore ma le forme sono impastate e confuse, credo ci sia un filtro anti-noise che tolga il rumore (e nella S2 fuji funziona molto bene) ma che "impasti un po le linee" se mi viene concesso. Ho visto nella dia anche l'appiattimento della gamma tonale e qui credo che dipenda per la maggiore dal mio metodo di scansione, infatti su altre zone della dia la gamma tonale resta + che accettabile. Mentre nel file fatto con fuji la gamma tonale è ampia.
Infine la cosa che mi ha colpito di tutto questo è la bellezza dei colori, la ricchezza e la brillantezza oltre che nitidezza e profondità  che l'immagine ha.
La scelta di lavorare con hasselblad e poi eventualmente scansionare per svilupparmi un procedimento mio di workflow e di stampa presenta un limite in partenza e questo non è tanto la qualità  dei risultati (mi piace d+ il look di una dia Velvia scansionata piuttosto che un file da DSRL), ma quanto la versatilità  del sistema. Un sistema DSRL presenta una versatilità  infinità  e permette di fare molte foto che con un sistema medio formato non farei mai ma credo che in quelle situazioni in cui posso scattare con la Hasselblad e sfruttare la Velvia posso ottenere risultati che con la DSRL sono impossibili da ottenere. Dipende sempre dalla casistica di scatto.
Sto predisponendo una pagina in rete con un sample della dia in esame così potete vedere anche voi di cosa stiamo parlando!!!!
Ciao a tutti!

Inviato: 10/3/2004 10:51
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Anonimo
Utente non più registratoAnonimo
Mi fa piacere leggere le tue considerazioni, purtroppo non posso entrare nel merito perchè non ho visto di persona le scansioni...
Due cose però le posso dire: la gamma tonale, così come la profondità  di lettura nelle ombre o nelle luci, è influenzata, oltre che dal workflow di scansione, anche dalla Dmax dello scanner, però ho visto stampe realizzate da scansioni non eccezzionali da un punto di vista di gamma tonale e, fino ad A3+, non si notano problemi particolari...
Avevo letto anche io l'articolo di Reichmann e le conclusioni a cui era arrivato paragonando due stampe della stessa misura ricavate da una dia medio formato e dalla Canon 1Ds...non voglio sembrare troppo "diavoletto" , Reichmann è un grande divulgatore e tutti noi gli dobbiamo essere riconoscenti, però le sue considerazioni sulle stampe mi lasciano un pò freddino: vi ricordo che nel mondo ufficiale delle stampe fine art Reichmann non è quasi considerato, nè per i risultati ottenuti con le sue stampe nè per l'originalità  della sua produzione, e la critica maggiore che gli viene mossa da artisti che hanno le proprie stampe appese nei musei (Sexton, Egglestone, i primi due chi mi vengono in mente) è di una certa superficialità  operativa che non gli consente di arrivare a risultati eclatanti, insomma che è un pò "consumer oriented", anche sotto il profilo della qualità ...

Inviato: 10/3/2004 10:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Anonimo
Utente non più registratoAnonimo
Manu, la maggiore versatilità  non è necessariamente una valenza positiva, anzi!!, io sono esattamente convinto del contrario, la strada della ricerca di una propra voce espressiva passa proprio attraverso il limite, anche dei mezzi che utilizziamo

Ti "regalo" due Strategie Oblique, un sistema di istruzioni operative di ideato da Brian Eno (mitico produttore di Bowie, U2, nonchè membro fondatore dei Roxy Music) e Peter Schmidt, un pittore espressionista tedesco, che entrambi utilizzano quando compongono e si trovano in un punto di blocco creativo:

- Imponiti dei limiti, rinuncia alle opzioni

- Onora il tuo errore come una intenzione nascosta


Inviato: 10/3/2004 11:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Moderatore
Iscritto il:
13/2/2004 9:11
Da Tse' Bii' Ndzisgaii
Messaggi: 2005
Offline
L'articolo "shootout" di MR ha provocato un notevole "stir" su tutta la rete. E' stato infatti molto criticato .
Sono d'accordo che possa avere un certo "bias" di parte ,verso il digitale e verso Canon, ma io sono diversi anni che lo seguo e lo leggo e ho come un certo rispetto reverenziale nei suoi confronti.
Quando MR esprime un giudizio o una critica ho come una specie di sesto senso che mi dice che ha ragione. Questo perchè in passato non ha mai scritto delle sciocchezze e tutto quello che lui anticipava ho poi constatato essere congruente con le mie esperienze.
Sarà  forse anche perchè è un tecnocrate della fotografia , pignolo, esigente e incontentabile in perfetto stile consumer USA (anche se è canadese) , molto competente che per le ditte che operano oltreoceano è la categoria assolutamente peggiore
Conoscendo la sua incontentabilità  quindi, quando esprime un giusdizio positivo, allora è probabilmente giustificato!

Dal punto di vista artistico, i suoi lavori non mi piacciono molto La critica più grande che gli rivolgo è la ricerca forzata di simmetrie. Non tutte le simmetrie sono gradevoli. Certo possonon essere curiose , ma non esteticamente gradevoli. Il 90% dei suoi lavori è la ricerca di pattern e simmetrie a tutti i costi.Troppo tecnico insomma.

Per tirare le somme, non so, io uso sia MF che digitale e non mi sento ancora in grado di fare delle scelte di campo precise.
Personalmente comunque quell'articolo di MR mi destabilizzato parecchio!

Inviato: 10/3/2004 11:44
Sito personale www.robertomanderioli.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Anonimo
Utente non più registratoAnonimo
Secondo me se davi a Chris Jordan il file della 1Ds e la dia a medio formato, sono sicuro che avrebbe ottenuto risultati molto diversi da quelli di Reichmann...d'altronde le critiche rivolte a Reichmann quando uscì l'articolo non mi sembravano del tutto prive di fondamento...cmq diventa sempre difficile esprimere giudizi quando non ho la possibilità  di testare personalmente le cose, magari potessi farlo :banghead: ...

Inviato: 10/3/2004 12:06
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



Iscritto il:
19/2/2004 22:13
Da SAN CARLO TO
Messaggi: 212
Offline
Penso che Marco si aspetti questo post da parte mia...

Io sono un sostenitore di Reichmann sia per la tecnica che per la pratica...

Cerco di essere critico ma mi piace comunque molto; la scelta editoriale del suo sito (diffusione di notizie e tutorial gratuitamente un po' come Fotoavventure) e l'intuizione geniale dei Video Journal (sono abbonato dal numero 2) me lo fanno apparire "simpatico".
Nella mia stima non nascondo che sia abbastanza importante il fatto che usi Canon e Contax che sono i due miei "amori".
Credo che da parte degli "artisti della fotografia" ci sia spesso un po' di "puzza sotto il naso" magari giustificata ma che non mi e' particolarmenbte congeniale a pelle.

Nell'articolo di oggi http://www.luminous-landscape.com/essays/peepers.shtml mi pare che non le "mandi a dire" le sue critiche...

L'articolo gia' menzionato sul buy now or waiting http://www.luminous-landscape.com/essays/waiting.shtml mi pare ricco di buon senso e credo che sia raro oggi...

Bye

Ettore

Inviato: 10/3/2004 12:15
.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



Iscritto il:
19/2/2004 22:13
Da SAN CARLO TO
Messaggi: 212
Offline
Volevo anche dire due parole sul confronto digitale/medio formato...

Occhio a considerare la 1Ds come riferimento assoluto...
paragonando il suo sensore FullFrame al sensore della S2 i Megapixel (a parita' di sensore e cioe' 23 x 15,5) della 1Ds sono 4,58...
L'ennesiam dismostrazione che il numero di pixel non conta nulla!
Le cose che contano sono la dimensione dei singoli pixel e il software e l'hardware che gestiscono e creano l'immagine.

La proporzione che ho usato e' 24 x 36 sta a 23 x 15,5 come 11,1 Mpix stanno a X

Se volete che ci togliamo da qui e ci scanniamo su un post a parte, io, desert e Manu Puma ditecelo pure...

Bye

Ettore

Inviato: 10/3/2004 12:31
.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Utente non più registrato
Ciao a tutti!!!!
Grazie per le dritte sulle curve, mi sono letto avidamente il tutorial di MR su lumious-landscape e adesso ho un po più chiara la situazione. Si la regolazione delle curve usando la forma S con i tre punti fissi e usando anche le singole regolazioni sui tre canali e FUNZIONAAAA!!!!!!!
Ho eseguito alcuni test sul comportamento dello scanner ed ho in mano un paio di riusultati parziali anche se devo ammettere che vista l'enorme casistica di situazioni che si presentano , trovare una linea guida non è facile, ma ci voglio riuscire:

Allora, e qui chiedo il vostro contributo di esperienza magari per creare anche un nostro tutorial su come scannerizzare,ho diviso innanzi tutto il tipo di esposizione delle dia e su ogni caso ho eseguito due prove; Una scannerizzando senza la gestione IC dei colori da parte dello scanner per cui nessuna regolazione in prescansione e l'altra regolando le curve già  in prescansione!!! Poi applicando con photoshop ad entrambee le immagini ottenute con i dei metodi la regolazione delle curve e la maschera di contrasto.
Tento di schematizzare i risultati:
Pellicola Velvia

1) DIA leggermente sovraesposta:
Applicando la regolazione della curva ad S in prescansione e poi anche in photoshop si ottiene un'immagine con una gamma tonale + ampia e con una notevole nitidezza.
Open in new window
fig1

Open in new window

fig2
La fig1 è stata ottenuta appunto regolandi le curve sia in prescansione che poi in photoshop, mentre la fig2 è stata ottenuta regolando le curve solo in photoshop.

2)DIA esposta bene ma un po satura:
E qui entrano i problemi, l'immagine è scura ma applicando la regolazione in prescansione si bruciano delle informazione e dopo è impossibile recuperare con photoshop;
Mentre lasciando disattivata la gestione IC di colore dello scanner e lavorando su photoshop sulle curve dei singoli canali si ottiene un risultato soddisfacente.
3) Con dia sottoesposte da 1/2 stp l'unico modo è quello di mettere a 100 la luminosità  in prescansione e regolare anche un po i livelli in prescansione e poi lavorare in photoshop, ma il risultato ha i colori molto carichi e una strettissima gamma tonale.

Se uniamo le osservazioni e troviamo dei minimi comun denominatori potremo creare un buon tutorial di scannerizzazione generale e dedicata con il 3200!!!!

Ciao a tutti

Inviato: 12/3/2004 9:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Utente non più registrato
Adesso ho corretto la sinstassi del link alle immagini!!!
Grazie Desert

Inviato: 12/3/2004 9:25
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Moderatore
Iscritto il:
11/3/2004 9:36
Messaggi: 4459
Offline
Vedo che ti stai spaccando la testa ben benino, bravo e complimenti, io tutte queste prove mica le avevo fatte, mi sono fidato molto di quello che leggevo in rete in cui i fotografi fine art consigliavano di scannerizzare con No colour correction e poi elaborare l'immagine in Photoshop...effettivamente la mia esperienza diretta conferma questo workflow: gli strumenti di Photoshop sono molto più sofisticati e ti consentono un maggiore controllo sull'immagine (prendi ad esempio l'opzione che ti permette di visualizzare quanti pixel stai "distruggendo" quando lavori in Livelli e che è spiegata nel tutorial di Computer Darkroom), senza considerare che la finestra di visualizzazione della scansione del software Epson è così ridotta che ho sempre l'impressione che mi "sfugga" qualcosa perchè non riesco a visualizzare l'immagine come vorrei...detto questo ci sono alcune dia che sono così problemantiche che devi per forza fare qualche correzzione in fase di scansione...personalmente i problemi ce li ho solo con quelle un pò sottoesposte, di solito lavoro solo sul valore gamma, però effettivamente protrebbe essere interessante provare a fare come fai tu ed agire anche sulla luminosità ...se ce la faccio nel weekend faccio qualche prova...

Inviato: 12/3/2004 11:39
Il mio sito

"Mamma perchè il mondo fa schifo?" "Perchè è morto David Bowie." "Prima faceva meno schifo?" "No faceva schifo lo stesso ma c'era David Bowie." (Aldo Nove)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Moderatore
Iscritto il:
11/3/2004 9:36
Messaggi: 4459
Offline
Non so se è un problema del mio monitor, però nelle immagini che hai postato si nota una evidente posterizzazione...stai attento perchè questo accade quando si utilizzano le Curve con valori eccessivi, ricordati che sono da utilizzare come uno scalpello, dosando con cura gli interventi...

Non so se Pablo leggerà  questa mio intervento, però mi farebbe piacere sapere cosa pensa della questione medio formato/digitale di cui abbiamo discusso qualche post sopra...

Inviato: 12/3/2004 15:07
Il mio sito

"Mamma perchè il mondo fa schifo?" "Perchè è morto David Bowie." "Prima faceva meno schifo?" "No faceva schifo lo stesso ma c'era David Bowie." (Aldo Nove)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



Iscritto il:
19/2/2004 22:13
Da SAN CARLO TO
Messaggi: 212
Offline
Anch'io fedo il giaccone parecchi posterizzato...potrebbe anche essere la "traduzione" a jpg fatta con qualita' bassa o qualcosa del genere...

Ettore

Inviato: 12/3/2004 15:59
.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Utente non più registrato
Si, in verità  devo fare meglio le cose, le ho fatte di fretta!!!!!! sono jpg ultra compressi e poi importati in una pagina word!!!!!!!! Appena riesco metto dei samples decenti!!! ciao:p

Inviato: 12/3/2004 17:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
34 utente(i) online
(32 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 34
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy