Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!


Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3) 4 »


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
27/3/2004 10:06
Da Svizzera -Lugano
Messaggi: 2489
Offline
Citazione:

Gio ha scritto:
Domande semplici semplici:

1)se un domani IPOTETICAMENTE produrranno un sistema di stampa ink-jet per il BN che EFFETTIVAMENTE sorpassi la qualità  del procedimento chimico voi come vi porreste ?

2) Non sarebbe un' effettivo "andare avanti" in termini qualitativi ?

3) Ne sareste "spaventati" perchè dovreste dimenticare il know-how accumulato per il chimico e cominciare a studiare qualcosa di "nuovo" / "differente" ?

Ciao.



Ciao Gio,

quando un sistema, per quanto qualitativamente valido, porta alla scomparsa di un'altro mondo fatto di manualità  e passione di molti ... io vedo solo impoverimento, impoverimento di conoscenze e di possibilità  di scelta

La domanda numero 3 mi sembra provocatoria, per quello che mi riguarda non vivendo con le schifezze che stampo il dover apprendere cose nuove non mi spaventa ... se il risultato sarà  meglio o peggio dei risultati che ottengo adesso non mi darà  comunque da campare
Il punto è che non mi interessa proprio apprendere queste cose, non mi affascina stare davanti al PC ad elaborare (o usa il termine che preferisci) le mie foto ... mi annoia a morte.

Ci sarebbero ancora tante cose da aggiungere ... sempre senza polemica alcuna

alessio

Inviato: 8/6/2006 17:05
Skype: Disperso69

Tessera C.F.A.O. n°2

"il 35 mm urla, il grande formato è ... silenzio!"
......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Utente non più registrato
Andrea,

ti capisco perfettamente pur non essendo io uno che ha mai avuto una camera oscura tutta sua e che quindi non sappia cosa voglia dire stampare chimicamente.
Girerebbero i cosiddetti purea me anche se poi , per natura mia personale e per lavoro, sono uno che si fa passare l'inca22atura e studia/si "sbatte" per tenere testa ai cambiamenti che questo mondo -per quanto io possa urlare contro vento- mette in atto nostro malgrado.

Vabbè...considerazioni "filosofiche" a parte......
.....vi saluto, TALEBANI !


Inviato: 8/6/2006 17:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
4/11/2005 13:12
Da Roma
Messaggi: 9878
Offline
Citazione:
1)se un domani IPOTETICAMENTE produrranno un sistema di stampa ink-jet per il BN che EFFETTIVAMENTE sorpassi la qualità  del procedimento chimico voi come vi porreste ?


Trovo difficile paragonare due tecnologie così profondamente diverse.
Faccio un paragone con la pellicola: è fuori di dubbio che un sensore digitale a 3200iso catturi immagini con una risolvenza, una pulizia, una saturazione e probabilmente anche una gamma dinamica quantitativamente migliori di una pellicola della stessa sensibilità  e formato.
Tuttavia, le immagini che scatto a 3200iso con la TMax non posso sostituirle con quelle che scatto a 3200 iso con la 5D: il tipo di resa è troppo diversa, pertanto la sostituzione non soddisferebbe le mie esigenze espressive...

Questo lo dico pur preferendo di gran lunga la stampa inkjet e laser-chimica (Lambda etc.) alla tradizionale stampa tramite ingranditore, da tutti i punti di vista (compresa la "godibilità " del procedimento). Questione di gusti e di esigenze personali.

Fer

Inviato: 8/6/2006 17:16
Tessera C.F.A.O. n°14
Gallery (pBase)

** Si ricorda di leggere bene il REGOLAMENTO ** ....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Utente non più registrato
Citazione:


Ciao Gio,

quando un sistema, per quanto qualitativamente valido, porta alla scomparsa di un'altro mondo fatto di manualità  e passione di molti ... io vedo solo impoverimento, impoverimento di conoscenze e di possibilità  di scelta


Mai auspicato o sperato che questo accadesse, me ne rammaricherei anch'io che non lo uso.Pensando positivamente direi che l'impoverimento di un lato potrebbe -forse- arricchire l'altro. La tecnologia degli spostamenti a cavallo e' stata soppiantata da quella dell'auto nel bene e nel male: alzi la mano chi non ha l'auto o non usa comunque l'autobus o ne farebbe volentieri a meno! (e perche' , già  che ci siamo, forse tutti noi non auspichiamo auto elettriche a discapito di quelli che amano letteralmente l'odore di benza su una pista da corsa ?)

Citazione:

La domanda numero 3 mi sembra provocatoria, per quello che mi riguarda non vivendo con le schifezze che stampo il dover apprendere cose nuove non mi spaventa ... se il risultato sarà  meglio o peggio dei risultati che ottengo adesso non mi darà  comunque da campare
Il punto è che non mi interessa proprio apprendere queste cose, non mi affascina stare davanti al PC ad elaborare (o usa il termine che preferisci) le mie foto ... mi annoia a morte.


Ci sarebbero ancora tante cose da aggiungere ... sempre senza polemica alcuna

alessio


Il PC e' un mezzo (un martello se vuoi) con cui si fa il mobile (il fine). Anche a me piace stare più all'aria aperta ma se voglio un mobile il martello lo devo usare!
Questo per dire che non sono uno di quei evangelisti digitali che non fanno pupù se non hanno davanti un laptop:
sono mezzi, non fini (per me).

Nessuna polemica, sani punti di vista differenti.

Ciao.


Inviato: 8/6/2006 17:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Utente non più registrato
Citazione:

Gio ha scritto:
1)se un domani IPOTETICAMENTE produrranno un sistema di stampa ink-jet per il BN che EFFETTIVAMENTE sorpassi la qualità  del procedimento chimico voi come vi porreste ?


Citazione:

Fer ha scritto:
Trovo difficile paragonare due tecnologie così profondamente diverse.


Anch'io -OGGI- posso pensarla come te o come quell'uomo che, agli albori delle trasmissioni telefoniche mai si sarebbe sognato di paragonare la possibilità  di leggere una notizia sul giornale o ascoltarla per telefono, ma tant'e'...

Oddio....lo sapevo che finivo male.....

Un saluto DigITaLe!

Inviato: 8/6/2006 17:31
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
23/2/2006 10:05
Da Ruda (UD) - Trieste
Messaggi: 1085
Offline
Citazione:

Disperso ha scritto:

quando un sistema, per quanto qualitativamente valido, porta alla scomparsa di un'altro mondo fatto di manualità  e passione di molti ... io vedo solo impoverimento, impoverimento di conoscenze e di possibilità  di scelta


alessio




E' una gran verità ....

Paolo

Inviato: 8/6/2006 19:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
11/3/2004 9:36
Messaggi: 4459
Offline
Quoto in toto Alessio, non è assolutamente una questione qualitativa, di cosa sia meglio o peggio tra inkjet e argentico, o di chi supererà  cosa (anche perchè sono due mezzi diversissimi che forniscono risultati diversissimi e sarà  sempre così, di più dirà dopo), ma si tratta di constatare con profonda tristezza, lanciando anche un grido di allarme, che stiamo correndo concretamente il rischio che la tradizione secolare, profondissima e raffinatissima, delle stampe b&w argentiche, venga dimenticata ed in qualche modo cancellata, e se ciò accadesse sarebbe una perdita gravissima per la fotografia, un lutto per tutti noi, in primis noi (io per primo!) stampatori inkjet che non abbiamo mai messo piede in una camera oscura, perchè quando si perde in quanto a "ricchezza" culturale e in qnato a "ricchezza" e possibilità  di espressione è sempre una ferita al cuore della nostra umanità , è come quando sparisce una lingua o un dialetto, è un intero universo che viene inghiottito nell'oblio...e chi se ne frega se uno e meglio dell'altro, io da stampatore inkjet pretendo comunque che esistano entrambi i sistemi, poi ognuno scelga quello che più gli aggrada, ma che un patrimonio ricco di cultura e tradizione e conoscenze tecniche sparisca lo trovo inaccettabile (e pensate solo alle recenti dichiarazioni di Kodak e a tutte quelle tecniche di stampa antiche, ma anche al dye transfer, che sono sparite o sono oramai praticate da pochissimi stampatori)...tornando al fatto che l'inkjet e l'argentico sono due sistemi di stampa molto differenti tra loro, sempre da stampatore inkjet ritengo importante sottolineare che le stampe inkjet ineriscono più alla tipografia che alla fotografia così come è sempre stata intesa, anche qui, nessun giudizio moralistico o qualitativo, non c'è un meglio o un peggio e benedico il fatto che ognuno abbia la possibilità  di scegliere ciò che preferisce, ma solo per sottolineare che ci saranno sempre risultati molto differenti tra i due sistemi e che sarà  sempre molto difficile fare paragoni qualitativi: stendere degli inchiostri su un pezzo di carta è un procedimento tipografico che non ha niente a che vedere con l'impressionare del materiale sensibile in camera oscura...poi c'è il discorso sulla manualità  delle stampe e quello sulle Durst Lambda, un "ibrido" dei due mondi, però qui andremmo troppo lontano, quello che mi premeva sottolineare è che da stampatore inkjet che probabilmente stamperò  inkjet per tutta la sua vita "fotografica", mi auguro con tutto il cuore, e non solo!!!, impegnerà anche tempo e risorse su Fotoavventure, affinchè la stampa argentica in camera oscura rimanga una realtà  e non un ricordo...







P.S. nota a margine...tutto il "mondo", ancora una volta io per primo!!, va verso l'inkjet o il Durst Lambda, ma i musei più importanti e le gallerie più prestigiose, nella scelta dei loro artisti, si rivolgono sempre di più a chi stampa manuale in camera oscura, e questo sta accadendo anche per quegli artisti contemporanei che non sono fotografi "puri", ma che utilizzano la fotografia per le loro sperimentazioni...unica eccezione il movimento "Neen" fondato da Milton Manetas, la "corrente" artistica ipertecnologica più vicina a Dada che sia apparsa in tempi recenti, ma lì siamo oltre il concetto di stampa e di fotografia, lì siamo in una terra ancora inesplorata...



Inviato: 9/6/2006 9:58
Il mio sito

"Mamma perchè il mondo fa schifo?" "Perchè è morto David Bowie." "Prima faceva meno schifo?" "No faceva schifo lo stesso ma c'era David Bowie." (Aldo Nove)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
23/2/2006 10:05
Da Ruda (UD) - Trieste
Messaggi: 1085
Offline
Citazione:

Marco ha scritto:
Quoto in toto Alessio, non è assolutamente una questione qualitativa, di cosa sia meglio o peggio tra inkjet e argentico, o di chi supererà  cosa (anche perchè sono due mezzi diversissimi che forniscono risultati diversissimi e sarà  sempre così, di più dirà dopo), ma si tratta di constatare con profonda tristezza, lanciando anche un grido di allarme, che stiamo correndo concretamente il rischio che la tradizione secolare, profondissima e raffinatissima, delle stampe b&w argentiche, venga dimenticata ed in qualche modo cancellata, e se ciò accadesse sarebbe una perdita gravissima per la fotografia, un lutto per tutti noi, in primis noi (io per primo!) stampatori inkjet che non abbiamo mai messo piede in una camera oscura, perchè quando si perde in quanto a "ricchezza" culturale e in qnato a "ricchezza" e possibilità  di espressione è sempre una ferita al cuore della nostra umanità , è come quando sparisce una lingua o un dialetto, è un intero universo che viene inghiottito nell'oblio...e chi se ne frega se uno e meglio dell'altro, io da stampatore inkjet pretendo comunque che esistano entrambi i sistemi, poi ognuno scelga quello che più gli aggrada, ma che un patrimonio ricco di cultura e tradizione e conoscenze tecniche sparisca lo trovo inaccettabile (e pensate solo alle recenti dichiarazioni di Kodak e a tutte quelle tecniche di stampa antiche, ma anche al dye transfer, che sono sparite o sono oramai praticate da pochissimi stampatori)...tornando al fatto che l'inkjet e l'argentico sono due sistemi di stampa molto differenti tra loro, sempre da stampatore inkjet ritengo importante sottolineare che le stampe inkjet ineriscono più alla tipografia che alla fotografia così come è sempre stata intesa, anche qui, nessun giudizio moralistico o qualitativo, non c'è un meglio o un peggio e benedico il fatto che ognuno abbia la possibilità  di scegliere ciò che preferisce, ma solo per sottolineare che ci saranno sempre risultati molto differenti tra i due sistemi e che sarà  sempre molto difficile fare paragoni qualitativi: stendere degli inchiostri su un pezzo di carta è un procedimento tipografico che non ha niente a che vedere con l'impressionare del materiale sensibile in camera oscura...poi c'è il discorso sulla manualità  delle stampe e quello sulle Durst Lambda, un "ibrido" dei due mondi, però qui andremmo troppo lontano, quello che mi premeva sottolineare è che da stampatore inkjet che probabilmente stamperò  inkjet per tutta la sua vita "fotografica", mi auguro con tutto il cuore, e non solo!!!, impegnerà anche tempo e risorse su Fotoavventure, affinchè la stampa argentica in camera oscura rimanga una realtà  e non un ricordo...











.......................


Paolo

Inviato: 9/6/2006 10:06
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4561
Offline
Non voglio entrare nella questione digitale vs. chimico. Entrambi i sistemi hanno, come sottolineato da altri, i loro pro e contro e fondamentalmente sono diversi. Mi preme invece rilevare e mettere a nudo un aspetto, una differente valutazione e modo di considerare l’aspetto della “manualità â€ quando si comparano digitale ed argentino, CO chimica e elaborazione digitale. Mi sembra di capire che tendenzialmente la manualità  richiesta in CO chimica sia sempre considerata qualitativamente superiore rispetto all’elaborazione digitale. Tendenzialmente il lavoro di elaborazione digitale è visto con una certa sufficienza e a volte spocchia da alcuni “cultori” della CO. Io personalmente non capisco questo atteggiamento (non voglio generalizzare, e non mi riferisco a nessun utente del forum, parlo di atteggiamenti che sento in giro), anche perché io come lo stesso Hologon sinceramente me ne frego di come una fotografia è stata scattata o stampata, tendenzialmente guardo il risultato. Penso che questo atteggiamento di sovraccaricare di “importanza” all’aspetto manuale sia un retaggio che si trascina dagli albori della fotografia. Quando la fotografia, dopo la sua nascita volle assurgere allo stato di disciplina artistica, dovette subito confrontarsi con le altre forme d’arte ed in particolare con la pittura. I detrattori della fotografia sostenevano che non si trattava di arte a causa della mancanza nella sua realizzazione di quegli elementi di abilità  manuale richiesti dalla pittura o dalla scultura. In sostanza, la meccanicità  dello scatto veniva visto come mancanza di abilità  e manualità  artistica. Per tale ragione chi dedicandosi alla fotografia e sentendola arte ma considerata generalmente di secondo piano, puntචa sottolineare ed esaltare i complessi procedimenti e le tecniche richiesti in fase di sviluppo in CO. Questo per cercare di “valorizzare” la componente di “manualità  aetistica” di cui la fotografia era accusata di essere priva. Fortunatamente le cose sono cambiate sempre per merito della…………… pittura. Con il fiorire di tutta una serie di espressioni artistiche a partire dall’impressionismo, passando per il cubismo, fino all’astrattismo, per arrivare a casi come la pop art e ai ready made di Duchamp e all’arte contemporanea si è avuta una progressiva negazione dell’importanza della manualità  intesa come elemento pregiudiziale per definire il concetto di arte.
Il percorso creativo, l’idea, la genesi dell’espressione artistica mettono in secondo piano l’aspetto “manuale”. Per questo sostengo che oggi sia assurdo “puntare” ad esaltare e contrapporre la CO piuttosto che la postproduzione digitale. Sono indubbiamente diverse ma non sono loro che fanno arte, ma le idee e i percorsi creativi.

Marco(pamar5)

Inviato: 9/6/2006 11:18
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
27/3/2004 10:06
Da Svizzera -Lugano
Messaggi: 2489
Offline
Ciao Pamar,

posso condividere quanto dici ... ma non mi sembrava che in questa serie di post si parlasse di "arte" per sostenere una tecnica a discapito di un'altra ... ma forse sono che come sempre in queste discussioni mi perdo

alessio

Inviato: 9/6/2006 11:33
Skype: Disperso69

Tessera C.F.A.O. n°2

"il 35 mm urla, il grande formato è ... silenzio!"
......
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Utente non più registrato
Marco (pamar5): condivido al 100%.

Ciao!

Inviato: 9/6/2006 11:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4561
Offline
Citazione:

Disperso ha scritto:
Ciao Pamar,

posso condividere quanto dici ... ma non mi sembrava che in questa serie di post si parlasse di "arte" per sostenere una tecnica a discapito di un'altra ... ma forse sono che come sempre in queste discussioni mi perdo

alessio


No ,non sbagli, non si parlava di arte per sostenere una tecnica. Semplicemente ho tirato in ballo l'argomento per sottolineare come alcuni retaggi su valutazioni "artistiche" del passato possano in alcuni casi influenzare giudizi che poi con l'arte in sé non hanno a che vedere direttamente.

Marco(pamar5)

Inviato: 9/6/2006 11:38
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
23/2/2006 10:05
Da Ruda (UD) - Trieste
Messaggi: 1085
Offline
Citazione:

pamar5 ha scritto:
anche perché io come lo stesso Hologon sinceramente me ne frego di come una fotografia è stata scattata o stampata, tendenzialmente guardo il risultato.



Il percorso creativo, l’idea, la genesi dell’espressione artistica mettono in secondo piano l’aspetto “manuale”. Per questo sostengo che oggi sia assurdo “puntare” ad esaltare e contrapporre la CO piuttosto che la postproduzione digitale. Sono indubbiamente diverse ma non sono loro che fanno arte, ma le idee e i percorsi creativi.





Ciao Marco
Anch'io tendenzialmente guardo il risultato.
Ma alle volte ho il sospetto che così facendo, anche la "genesi" ed il percorso creativo ed artistico che portano al risultato, passino in secondo piano.

Paolo

Inviato: 9/6/2006 11:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
21/5/2005 16:44
Da Riviera del Brenta
Messaggi: 1969
Offline
In ogni caso se devo scegliere una foto di Fatali preferisco sempre un ciba stampato da lui che una stampa ink fatta cmq da lui.
Parere personale ..........senza provocazione.
Ciao
Stefano

Inviato: 9/6/2006 12:13

.....................
In un mondo dove tutto cambia rapidamente dedicatevi qualcosa in grado di fermare il tempo........... ...
Tessera C.F.A.O n°1 .........
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4561
Offline
Citazione:

phstef ha scritto:
In ogni caso se devo scegliere una foto di Fatali preferisco sempre un ciba stampato da lui che una stampa ink fatta cmq da lui.
Parere personale ..........senza provocazione.
Ciao
Stefano


Ma su questo punto siamo perfettamente d'accordo. Ti faccio un altro esempio: fra una stampa B&N in CO e una B&N inkjet io scelgo sempre e comunque quella chimica. Se una tecnica offre risultati migliori il problema neanche si pone. Il mio discorso si riferiva ad un atteggiamento di fondo, ad una forma mentis che privilegia la CO solo sulla base del discorso sulla manualità . Non ho mai tirato in ballo altri aspetti. Il raffronto vale solo se i risultati sono ugualmente validi.

Marco(pamar5)

Inviato: 9/6/2006 13:27
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
21/5/2005 16:44
Da Riviera del Brenta
Messaggi: 1969
Offline
No, No io preferisco la fotografia da CO pittosto che ink jet perchè c'è del lavoro artigianale-manuale dell'artista che per me è un valore aggiunto non indifferente.
PS
Discuttevamo anche in Arizona con Marco e Roberto su come Fatali affronterà  il problema quando anzi adesso che il ciba praticamente non esiste più.
Ciao
Stefano

Inviato: 9/6/2006 15:29

.....................
In un mondo dove tutto cambia rapidamente dedicatevi qualcosa in grado di fermare il tempo........... ...
Tessera C.F.A.O n°1 .........
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4561
Offline
Citazione:

phstef ha scritto:
No, No io preferisco la fotografia da CO pittosto che ink jet perchè c'è del lavoro artigianale-manuale dell'artista che per me è un valore aggiunto non indifferente.


Io invece su questo punto sono in disaccordo con te.

Marco(pamar5)

Inviato: 9/6/2006 15:47
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
21/5/2005 16:44
Da Riviera del Brenta
Messaggi: 1969
Offline
Alcune foto mie BN le stampo sia in CO che su Lambda, quando devo venderne una faccio vedere l'una e l'altra il cliente sceglie, naturalmente la stampa manuale costa di più (C'è il valore aggiunto).
Dopo è il cliente che decide, libera scelta.
Ciao
Stefano

Inviato: 9/6/2006 15:58

.....................
In un mondo dove tutto cambia rapidamente dedicatevi qualcosa in grado di fermare il tempo........... ...
Tessera C.F.A.O n°1 .........
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona
Moderatore
Iscritto il:
8/1/2005 22:33
Da Varese
Messaggi: 4561
Offline
Citazione:

phstef ha scritto:
la stampa manuale costa di più (C'è il valore aggiunto).


OK, questo, della stampa manuale, è un valore aggiunto, senza dubbio. Ma è un valore aggiunto in manualità , o anche un valore aggiunto di ambito artistico?

Marco(pamar5)

Inviato: 11/6/2006 20:40
Il mio sito

"I'm not a photographer the moment I pick up the camera.
When I pick one up, the hard work's already been done"

“To photograph reality is to photograph nothing.”

Duane Michals


Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Altro BW Arizona

Iscritto il:
21/5/2005 16:44
Da Riviera del Brenta
Messaggi: 1969
Offline
Per me arte e manualità  a certi livelli sono la stessa cosa, un grandissimo stampatore (non è il mio caso purtroppo)puà essere un artista anche se stampa foto di terzi.
Non mi voglio però addentrare in quello che è o non è arte perchè la cosa mi rendo conto essere soggettiva.
Ciao
Stefano

Inviato: 11/6/2006 22:07

.....................
In un mondo dove tutto cambia rapidamente dedicatevi qualcosa in grado di fermare il tempo........... ...
Tessera C.F.A.O n°1 .........
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Partners








Ultimi annunci
Utenti Online
16 utente(i) online
(13 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 16
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy