Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (CarpeDiem)


(1) 2 3 4 ... 60 »


Re: Un PC, 2 monitor, è possibile?

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Citazione:
quindi come posso collegare il cavo VGA del mio monitor alla nuova porta?


Necessiti di un adattatore.

Lì trovi facilmente nei negozi dei centri commerciali, ma anche su amazon.

Inviato: 26/11 18:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao.

Se si parla di un portatile, mi orienterei su un mac.

Se si parla di un fisso, a mio modesto parere, conviene sistema su base Windows, soprattutto per quanto concerna la scelta e qualità dell'hardware da montare.

A livello di hardware: 16gb di ram ultima generazione, Scheda video Quadro, processore i7, n°2 Hdd SSD Sata3 uno primario per S.O e software e uno seondario dove mettere foto e documenti.

Poi ci metterei anche 2 hdd in raid mirror per lo stoccaggio sicuro dei lavori.


Inviato: 13/11 21:42
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Allora.

Direi che è il caso di fare un po' di chiarezza su alcuni punti fondamentali nell'utilizzo dei profili colore... giusto per riallacciarsi al titolo della discussione.

Con i monitor Wide gamut la situazione della gestione colore può anche peggiorare se non si fanno le dovute azioni ed impostazioni su PC.

1) Si può lavorare in Camera Raw o in Lightroom i file Raw utilizzando lo spazio colore Adobe RGB e poi salvare sia in ARGB o sRGB se preferiamo.

2) Se non possediamo un visualizzatore di immagini che interpreta i profili colore, la medesima immagine elaborata in Camera Raw o Lightroom, ma salvata con profili differenti, potrà apparire differente.


3) I migliori visualizzatori che ho provato personalmente per Windows10 sono: Acdsee e Irfanview

4) Irfanview necessita dell’installazione del pacchetto plugins per poter visualizzare correttamente i profili colore.

5) Se condividete on-line, vi consiglio di convertire le immagini a prescindere, in sRGB

6) Ricordatevi di installare e settare Firefox per l’utilizzo dei profili colore (vedi mio post precedente)

7) Acdseepro ha un’apposita funzione di conversione in blocco di intere cartelle di immagini.

8) Il settaggio sulla macchina fotografica del profilo colore non ha, ovviamente, alcun effetto sul file Raw prodotto, ma solo sull’eventuale jpeg.


Personalmente, dopo essere impazzito per giornate intere a capire perché la stessa immagine in Adobe RGB veniva visualizzata in maniera differente se convertita in sRGB ovunque tranne che in PS. Questo a causa appunto dei sopracitati plugins.

La mia attuale impostazione del flusso di lavoro è:

- Scatto sRGB

- Elaborazione in Camera Raw in Adobe RGB

- Salvataggio da Camera Raw direttamente in sRGB

- Profilo colore impostato in Photoshop: sRGB

- Visualizzatore di immagini: Irfanview con plugins, color management attivo e impostato su attuale profilo monitor. A questo modo vede esattamente alla stessa maniera le medesime immagini sia in Camera Raw, che il jpeg generato in sRGB che il jpeg generato in Adobe RGB.

Spero di essere stato d’aiuto…io c’ho smattato un po’, ma alla fine credo che questo sia il flusso di lavoro più affidabile, almeno per le mie esigenze.

Logico che che se le immagini richiedono elaborazioni complesse su PS, potete anche uscire da Camera Raw in Adobe RGB o ProPhoto e poi convertire in sRGB successivamente.


Inviato: 6/11 22:53
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao!!
Ottima scelta!

Non ho mai avuto il piacere di vederlo dal vivo, ma so che si tratta di un gran bel monitor.

Ti consiglio il calibratore Xrite i1 Display, con quale sono certo potrai tirar fuori tutto il potenziale del NEC.



Inviato: 27/10 16:32
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un PC, 2 monitor, è possibile?

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Buondì.

Oltre ad avere una scheda che supporti tale proprietà, e a quel punto, come ti hanno già scritto sarà assai semplice da gestire, vorrei aggiungere una paio di consigli:

1) Se la scheda non ha prestazioni elevate potresti notare dei rallentamenti.

2) L'ideale è sempre avere una scheda Quadro, sia per un discorso di prestazione che di qualità dei colori. Potrai lavorare a 10bit con entrambi i monitor se questi supportano il 10bit.

3) Nel limite del possibile, soprattutto se si tratta di monitor wide gamut, devi fare la calibrazione di entrambi e ricordarti che se non sono uguali potrebbero avere un tempo di riscaldamento necessario differente. Io ho un Eizo che impiega pochi minuti (1 o 2 min.) per essere operativo e un Dell, a cui invece ne occorrono almeno 20. I monitor vengono riconosciuti in maniera distinta direttamente dai software di calibrazione.

4)Per il collegamento dei monitor è ampiamente consigliabile l'utilizzo del cavo Displayport. Evita DVI e soprattutto HDMI e VGA.




Inviato: 23/10 9:31
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Allora.
Vi aggiorno su qualche piccolo progresso. Per le foto online, avere un monitor wide gamut, può diventare complesso.

In breve:

Per visualizzare correttamente le foto, su Windows 10 vi consiglio di mettere firefox e settare correttamente alcune impostazioni, fondamentalmente sono due:

1) gfx.color_management.mode su 1
2) gfx.color_management.enablev4 su false.

Qui trovate una breve ed interessante guida su come farlo

Questo permetterà a Firefox di vedere correttamente i profili colore delle foto on-line.

Ricordatevi, che prima di caricare le immagini sul web, è assai consigliabile convertirle in sRGB, soprattuto se le mettete su Facebook.


Inviato: 22/10 21:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao a tutti ancora.

Vi aggiorno sulla tipologia di profili e software adottati e sui test effettuati.

Per completezza elenco nuovamente la catena hardware che sto testando:
- Pc con processore i7 Extreme x990
- 16gb ram
- Scheda Video Quadro k4200
- Monitor 1 Eizo CG277 collegato su display port e impostato a 10bit/canale
- Monitor 2 Dell U2711 collegato DVI e tarato con sonda x-rite

Profili impostati

Profilo Windows quello del calibratore Eizo per il CG277 e Xrite per il DellU2711
Profilo Photoshop: Adobe RGB
Profilo di lavoro e uscita file da Camera Raw: Adobe RGB
Irfranview w Acdsee: senza gestione profilo per permettere corretta visualizzazione anche dei file in sRGB


Fatto test di creazione file con profilo Adobe RGB anziché sRGB per monitorare gli effetti su più frangenti:
- Visualizzazione ok sul PC con tutti i software sopra elencati
- Anteprima icone Windows sbagliata per i vecchi file con profilo sRGB
- Immagini caricate su siti e sociale visualizzate correttamente sia sul suddetto PC che su telefoni e tablet.


Il prossimo passo sarà andare a stampare un po’ di foto B&W su carta chimica ILFORD per mezzo di Lambda qui a Firenze. Vi aggiornerò a seguito di quello.



Inviato: 6/10 22:15
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Uh Grazie per le risposte!!!

Vedo di andare avanti per la cosa si è fatta interessante sotto molti punti di vista:

Citazione:
Si, valori intorno a 90-100 sono quelli tipicamente consigliati, ma se lavori in un ambiente con luce soffusa, puoi abbassare la luminosità fino al livello che reputi più confortevole per i tuoi occhi, quindi rifare il profilo con quel livello di luminosità.


Non proprio luce soffusa, ma spesso adoro stare al buio con una luce posteriore lieve che illumina il muro dietro il monitor. Alla fine la mia impostazione di comfort con la quale rivedo piuttosto bene anche le immagini stampata e confrontate a monitor è di 45 cd/m²! Incredibile, ma credo sia tutto corretto: per come vedo le immagini e per i valori effettivamente letti dalle altre sonde esterne che ho utilizzato.

Citazione:
quindi è consigliabile scegliere uno spazio di colore più ampio ed almeno sufficiente a contenere gran parte delle tonalità di colore rappresentabili con le odierne tecnologie; una buona scelta è l’Adobe RGB.


Credo che tu abbia proprio ragione! La mia preoccupazione va solo all'immenso archivio di vecchie foto, oltre 3tb, in formato srgb che già possiedo. Per questo credo di utilizzerò l'opzione di photoshop "elimina profilo incorporato" la quale permette di visualizzare le foto esattamente con i colori dell'srgb senza modifiche strane e di rilavorarle in Argb e poi salvare alla fine a proprio piacimento in uno o nell'altro formato.

A tal proposito sono intenzionato a fare dei test con medesime immagini per vedere come si comportano le stesse foto in ARGB e sRGB caricate su internet e poi visualizzate con dispositivi non calibrati: Tablet, Portatili e telefoni cellulari? Avranno la stessa resa?


Citazione:
Se anche in Irfranview ed Acdsee è abilitata la gestione del colore, non è normale. Se invece nei due SW citati non è abilitata la gestione del colore, allora è normale ed è esattamente il fenomeno che l’applicazione della Gestione del Colore tenta di combattere...


Qui avrei sviluppato un'opinione differente. Irfranview e Acdsee, non la gestiscono, ma sono perfettamente calibrati per mostrarti la foto come la vede chi l'ha elaborata a prescindere dal profilo che utilizza, ma comunque con la calibrazione di Windows e quindi con tutta la bontà del monitor calibrato. Alla stessa maniera continuano a mostrarti immagini di profili più blasonati. Faccio qualche esempio:

- Immagine in sRGB irfanV. la visualizza come tu la vedresti su un PC basato su sRGB
- Immagine in Argb irfanV. la visualizza come tu la vedresti su un PC basato su Argb.

Se le converti, invece le reinterpreta secondo il tuo sistema e dunque te le falsa. Ma essendo solo dei visualizzatori privi della possibilità di operare modifiche (acdsee in realtà può modificare, ma io non lo uso per quello), direi che svolgono bene il loro compito così. Che ne dici?


Citazione:
Io ho un Eizo CG (il 24" 247x, scelto perché aveva un contrasto superiore al 27") e come per i NEC Spectraview, una taratura accurata è impossibile con le normali sonde, secondo i costruttori.



Ti posso assicurare che il profilo ottenuto con la sonda interna del mio Eizo e assai migliore di quelli standard proposti da loro. Ci devi perdere un po' di tempo, ma con il color navigator 7 Eizo nella serie di punta a 3 cifre, che anche tu hai, ha fatto un salto da gigante.
Dopo la calibrazione normale, fai la "validation" e fagli eseguire la ISO 12646 Profile Quality. Rimarrai a bocca aperta. Poi mantieni comunque i profili di fabbrica intatti e se ne hai bisogno li richiami con un click

Io ho effettuato le seguenti prove, le metto in ordine di miglior risultato ottenuto:

- Calibrazione con color navigator + sensore interno.
- Calibrazione con color navigator + Xrite i1 Display.
- Calibrazione con software xrite + Xrite i1 Display.
- Calibrazione con color navigator + Xrite Eye one Display2.
- Calibrazione con software xrite + Xrite Eye one Display2.

Il vecchio sensore della Xrite, non ce la fa con i wide gamut, ormai è appurato.

L'i1 è eccellente, ma rispetto al profilo ISO 12646 Eizo era giusto un pochino troppo magenta. Il software separato per l'1 è bellissimo e lo userò per calibrare il secondo e vecchio monitor che utilizzerò abbinato al suddetto Eizo.



Inviato: 3/10 22:53
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: 8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao Fabio!

Grazie per la risposta.

Il Monitor è finalmente arrivato l’ho tarato. Ho dovuto fare diversi esperimenti. Perché i preset Eizo non mi piacevano e non erano compatibili con le vecchie foto che avevo in archivio.
Alla fine ho trovato dei preset aggiuntivi della Eizo sul loro sito ufficiale e L’adobeRGB 98 con luminosità a 80 cd/m² è quello che ho trovato più gradevole.

Anche se devo dire che i bianchi sono ancora un po’ forti e probabilmente proverò a rifarlo con luminosità a 60o70 cd/m².

Adesso avrei dei nuovi dubbi dettati soprattutto dall’inesperienza con l’utilizzo di un sistema più avanzato:

- E’ normale che la luminosità debba esser messa so gli 80cd/m²?

- Nella gestione colore di Windows ho visto che adesso c’è il profilo creato dal monitor. Non sarebbe meglio mettere l’adobe RGB?

- Nella gestione colori di Photoshop c’è ancora il vecchio sRGB. Devo mettere Adobe RGB o Anche lì il profilo del monitor?

- E’ normale che adesso quando carico dei vecchi file elaborati in sRGB in Photoshop riesco a visualizzarli con colori uguali a quelli di irfranview o acdsee solo se scelgo l’opzione elimina profilo incorporato non gestire i colori?
Scusate, ma ho un po’ di confusione per la testa…



Inviato: 1/10 19:24
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


8bit/10bit; AdobeRGB/srgb. Facciamo un po' di chiarezza

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ricollegandomi ad un mio vecchio post (un po’ sfortunato…) in cui cercavo di raccogliere informazioni per l’acquisto di un nuovo monitor vi vorrei rendere partecipe dell’esperienza avuta e delle nozioni raccolte.

I monitor full Gamut di alta qualità sono pochi e ci sono anche delle distinzioni da fare.

In generale abbiamo due marchi che principalmente dominano la scena: Eizo e Benq.
Per chi non volesse spendere una fortuna e comunque avere dei buoni prodotti può anche orientarsi su Asus serie Pro; Dell serie 27xx e NEC.

La mia necessità nasceva soprattutto dai risultati scostanti e calibrazioni non soddisfacenti che ottenevo dalla mia accoppiata DELL U2711+Sonda Eye-one display 2. Il tutto ho poi scoperto essere dipeso soprattutto dalla sonda, che attualmente risulta un po’ datata per i nuovi pannelli ed inoltre, essendo realizzata con alcuni componenti (filtri) a base organica, ha un decadimento della precisione nel tempo.

Ho dunque deciso di provare ad ottimizzare l’attrezzatura che avevo:
- Acquistata nuova scheda video serie quadro per ottenere più prestazioni e avere la possbilità di usare i 10bit per canale.
- Messo cavo “displayport” anziché DVI per avere accesso ai 10bit per canale nel menu nvidia
- Installato Software per calibrazione displayCall. Eccellente in termini di precisione e personalizzazione
- Mi son fatto prestare una sonda spyder più moderna e mi sono finalmente riallineato, quanto meno per lavorare in tutta tranquillità in srgb.

Adesso ho voluto fare un ulteriore salto di qualità ed ho ordinato l’eizo CG277-BK,che dovrebbe essere la serie top di gamma della casa giapponese e dotato di un calibratore montato direttamente sulla cornice dello stesso per effettuare calibrazioni rapide e precise. Rispetto al famigerato CG 2730 ha appunto un calibratore più preciso.

La domanda che volevo farvi è:
- Devo scattare ed elaborare tutto in adobe RGB e poi alla fine salvare in srgb? E’ corretto?
- Quando utilizzo il monitore a 30 bit (10bit per canale) rispetto a quello che poi manderò in stampa (con jpg in srgb) non rischio di vedere troppe sfumature rispetto a quelle che otterrò?
- La gestione colori di windows deve essere su quali delle seguenti:
1. Quella della taratura del monitor?
2. Srgb?
3. Adobe rgb?

- La gestione colori di photoshop deve essere su quali delle seguenti:
1. Quella della taratura del monitor?
2. Srgb?
3. Adobe rgb?

Il mio scopo è quello di creare una catena di elaborazione dell’immagine che mi restituisca stampe costanti e fedeli, sia per i fotolibri, ma soprattutto per la stampa su carta chimica. Non mi interessa utilizzare tutte le funzioni e le potenzialità in possesso, ma avere semplicità e costanza nei risultati…soprattutto per l’infrarosso che presenta delle tonalità molto delicate.


Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi risposta.



Inviato: 29/9 22:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Hasselblad CFV II e 907X

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Meravigliosa.

Sarei curioso di vedere la reale resa delle vecchie lenti.

Inviato: 20/6 22:44
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Devo acquistare schermo e computer e comincio a non capirci più nulla

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Salve a tutti.

Riesumo questa discussione perché anch’io volevo fare un upgrade del mio PC e in particolare ero alla ricerca di risultati costanti e precisi in termini di post produzione.

Attualmente ho i seguenti strumenti:
Scheda video: ASUS GTX560
Monitor: DELL U2711
Calibratore: X-Rite Eye one Display 2
Software calibrazione: DisplayCAL

Attualmente sto notando delle variazioni mensili di colore. In altre parole se riattacco la sonda sul monitor spesso devo regolare nuovamente i canali RGB di 4/5 punti. In più sono sempre in battaglia continua con chi stampa foto e libri perché spesso non ho la resa cromatica che vedo a monitor.

Mi sono un po’ documentato su internet e ho notato che un po’ ovunque, anche se con molte lamentele sul prezzo, si parla molto bene degli EIZO serie CG. Sembra essere un po’ l’arma definitiva per avere una fedeltà dei colori affidabile e duratura nel tempo.

Avrei diversi dubbi da chiarire:

1. Come funziona la calibrazione su un Eizo CG? E’ facile da fare? Con quale frequenza va fatta?

2. E’ essenziale prendere la serie CG con calibratore integrato o se si ha uno strumento come l’eye one display se ne può fare a meno e prendere anche la serie CS che sembra avere le medesime caratteristiche, ma senza calibratore interno? La differenza di prezzo si aggira attorno ai 600 euro.

3. Ritenete che debba cambiare anche la scheda video? O quella che ho dovrebbe essere ancora adatta?

4. Io normalmente scatto ed elaboro in sRGB, diciamo per pigrizia di dovermi rammentare la conversione del tutto prima di andare in stampa. Con questi monitor si lavora bene anche RGB o consigliate di stare in Adobe RGB e basta?


Avete altri monitor da consigliarmi o altri dettagli?


Attualmente vedo che on-line il 27” serie CG si trova a circa 1500 euro. Il 27” serie CS a 900.

Inviato: 25/1 10:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotolibri - info

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao Marco.

Si avevo letto quella vostra discussione, ma essendo passati 2,5 anni le cose e il mercato si sono comunque evoluti.
In altri forum ho letto di assidui utilizzatori di Blurb che lamentano un calo della qualità per esempio.

Mi puoi raccontare della tua esperienza e della qualità che hai effettivamente percepito con il servizio offerto da Canon? I neri come vengono? I colori sono fedeli nel formato SRGB al monitor calibrato.

Anche Cewe stampa fotolibri in alta qualità e su carta chimica...non male.

Se però tu mi confermi che il servizio di Canon è molto valido magari faccio due piccoli album di prova con entrambi.

David

Inviato: 18/9/2018 22:40
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotolibri - info

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao a tutti!

Riprendo questa discussione dopo qualche esperienza e quindi anche qualche progresso e nuove domande.

Ho utilizzato Blurb, come promesso. Ammetto che costruire un fotolibro è molto divertente, ma alla lunga ti toglie un po’ di quella magia dell’album costruito con la tua compagna, scritto a mano e magari con qualche oggetto o biglietto incollato sopra.

Comunque, malinconie a parte, Blurb, come altri servizi in zona non mi hanno soddisfatto a pineo. Blurb ha certamente una marcia in più nel panorama dei test da me effettuati, ma comunque soffre di una certa non costanza di risultati e tende a chiudere nelle ombre in maniera parecchio fastidiosa.

Mi sono dunque rimesso alla lettura di recensioni e impressioni sparse sulla rete. Fra le tante, trovate, ci sono molte belle recensioni nei riguardi del sito Cewe. Qualcuno di voi ha esperienze con questo sito di stampa per fotolibri?

Ciao e grazie

Inviato: 18/9/2018 21:40
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Canon G1X MK II Infrarosso

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao a tutti.

Negli ultimi anni mi sono appassionato un po' anche alla fotografia infrarosso.

Possiedo una vecchia Canon 350D modificata, la quale comincia ad essere un po' obsoleta in termini di qualità e in alcuni casi, vedi escursioni in alta montagna, è pure d'ingombro.

Cercherò di essere breve: spesso adoro fotografare con la macchina modificata IR quando sono in montagna, ma siccome le condizioni per buone foto di questo tipo non ci sono sempre sono costretto a portarmi la mia 6D o la 350D o entrambe. Il peso in montagna ha una certa importanza e quindi per facilitarmi il compito stavo elucubrando di modificare una G1X MK II che già possiedo.

Credo di poter avere i seguenti vantaggi:

- Leggerezza e portabilità estrema.

- Possibilità di avere nello zaino sia la macchina tradizionale che l’IR.

- Qualità delle immagini nettamente superiore alla 350D.

Tuttavia dovrei avere anche i seguenti svantaggi:

- Non c’è intercambiabilità di ottica.

- Una 5D prima serie ha un valore simile e una qualità di immagine leggermente superiore.

- Il riparatore di zona che mi fa l’intervento non è sicuro che si possa fare una correzione della messa a fuoco buona come sulle reflex.

- Non sono sicuro che l’obiettivo della G1X MK II sia al 100% compatibile con l’IR per le reflex si può scegliere le ottiche apposite e scartare quelle meno adatte.

Voi avete notizie di qualcuno che ha modificato la suddetta macchina? Avete eventualmente da suggerire altri laboratori che effettuano questa trasformazione e cui rivolgersi e magari sentire se hanno già avuto esperienza in tal senso?

P.S. Ma c’è ancora qualcuno in questo forum che scatta IR?


Grazie mille in anticipo

Saluti


David

Inviato: 5/10/2017 23:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Un nuovo libro su Vivian Maier

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Meravigliosa! Lei, le sue foto e la sua storia.

Magari molti di voi lo sanno già, ma c'è ancora in corso una sua mostra a Genova. Scade in questi giorni.

Vi allego il Link.


Ciaoosss

David

Inviato: 5/10/2017 22:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Firma o Watermark

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao a tutti!

A seguito di svariate foto elaborate, ho potuto provare qualche software di firma.

Con mio stupore, ho dovuto arrendermi all'idea che il buon vecchio Acdsee rimane, almeno per me, il più efficiente.

I Bytescout, faststone e altri programmi hanno tutti delle piccole pecche, che a mio avviso li rendono più scomodi: poca scelta di caratteri, alcuni limiti legati alle licenze pro e altre cosucce.

Acdsee obbliga a prepararsi la firma in formato TIF su photoshop, ma un volta pronta è effettivamente come uno la desidera in tutto e per tutto. L'unica pecca di questo programma rimane il mancato ridimensionamento della dimensione firma quando, nel processare più immagini, incontra immagini di dimensioni diverse, e dunque anche la proporzione della firma rispetto all'immagine risulterà differente.

Se qualcuno avesse altri software da suggerire si faccia avanti, sono più che disposto a provarne altri.


Saluti

David

Inviato: 5/10/2017 22:50
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Firma o Watermark

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Grazie mille per i suggerimenti. Proverò a testare i software da voi suggeriti e poi vi faccio sapere.


Saluti

Davide

Inviato: 29/8/2017 9:37
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Firma o Watermark

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao a tutti!

Fra un po' rientrerò dalle ferie (Val Gardena) e mi sta venendo in mente che avrò, come al solito, un certo quantitativo di foto da elaborare.

Negli ultimi anni la parte più rognosa è diventata quella relativa alla firma da applicare sulla foto in formato jpg finito.

I metodi che uso di norma per "automatizzare" l'applicazione della suddetta sono:

1) Automatismo in PS
2) Automatismo dedicato in ACDSEE PRO


In entrambi i casi ho difficoltà nella gestione di molti file specie se alcuni sono stati ridimensionati.


Avete software da suggerire, possibilmentd free, con i quali vi trovate bene?

Grazie in anticipo e buone ferie a tutti voi.


Inviato: 25/8/2017 18:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Fotolibri - info

Iscritto il:
29/8/2006 1:18
Da Campi Bisenzio
Messaggi: 1333
Offline
Ciao!

Te che carti utilizzi normalmente?

Grazie mille per il tuo aiuto!!

Inviato: 13/10/2015 21:25
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 60 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
32 utente(i) online
(32 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 32
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy