Utente: Ospite
Cerca nel sito
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

   Tutti i post (luisito)


(1) 2 3 4 ... 25 »


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
IL mio iMac del 2009 se non ricordo male ha un i3... Ho solo portato la RAM da 4 ad 8gb.
Per il resto ci processo tranquillamente i file che ti ho detto che leggeri non sono.
Ovvio che oggi comprerei un prodotto più performante.
Ma come hai osservato anche tu il giusto sta nel mezzo. Se prendi un penultimo modello sarà sicuramente all'altezza della situazione ed altrettanto per la tasca che ti permette di poi di rimodulare l'investimento verso cose più essenziali tipo il monitor invece che il core.

Inviato: 12/11/2019 10:10
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Computer... cosa scegliere.

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
dipende da che file devi gestire e cosa vuoi fare... nel senso che ho un imac del 2009 ed un mcbook-pro di questo anno.
elaboro (cose semplici e banali ai soli fini fotografici) scansioni di 6x7 e file digitali FF da sony a7II con entrambi i PC senza grosse differenze di intoppi/rallentamenti.

con Win risparmi un botto e puoi investire sul monitor che è una parte essenziale del tutto.
con mac stai tranquillo e lavori.

Inviato: 11/11/2019 22:18
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Carte baritate per inkjet

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Ho usato con piacere sia quella della hahnemuhle che quella della canson...
Propendo più per la prima personalmente proprio per la texture.
L'unico consiglio e prendere i test e provarla oppure prendere un pacco di 2/3 in piccolo formato e provarla... Anche perché a mio avviso cambia molto la resa tra BN e colore.

Inviato: 31/10/2019 21:38
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
concordo che non esiste un modo universale per conciliare tutti gli aspetti della fruizione delle stampe... e che probabilmente ci sarà al mondo qualcuno che le assaggi anche!

quindi ovvio che alle fine si sceglie il sistema che meglio risponde alle proprie esigenze.
si parla e ci si confronta per trovare spunti di riflessione che possano appunto aiutare a trovare "la quadra del cerchio" che è appunto personale.

Per rimanere nel personale trovo che un plus della stampa ink sia la possibilità di usare diversi tipi di supporti dalle caratteristiche più varie e dalle rese più varie.
E trovo per me limitante non godere di una caratteristica tattile del supporto, visto che ve ne sono dei più vari il cui tatto a mio avviso caratterizza la stampa non solo per la differente resa del supporto ma anche per il supporto stesso.
Maneggiare un cartoncino baritato, uno in cotone o uno di un altro genere non è per me la stessa cosa visto che scelgo "quel" tipo specifico di supporto e non un altro.

Probabilmente, per le mie esigenze, potrebbe essere più vicina la soluzione di Marco.
Sono tuttavia ancora scettico sulle buste in quanto effettivamente hanno il limite di alterare la percezione dei colori e della resa della stampa (cosa che con il metodo di orso che anche ho usato invece non c'è) ma la grande capacità di essere ampiamente e completamente modulabile anche nel tempo (se ad esempio si voglia creare un archivio "modulare")

quindi? è un po tutto un compromesso.

Marco ma hai già provato qualche busta? cercando ho trovato queste... ma onestamente credo abbiano un costo abbastanza proibitivo per essere usate in grandi numeri per stoccaggio foto (andrebbero bene per comporre un portfolio o roba da poco ma su grandi numeri ci vuole un mutuo)

https://fotomatica.it/shop/valigette-e ... ezione-10-fogli-svar.html

https://fotomatica.it/shop/valigette-e ... ezione-10-fogli-svar.html

Inviato: 18/10/2019 14:57
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Va bene per raccogliere e conservare ?

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Orso anche io pensavo di aver risolto con un sistema simile al tuo ma purtroppo il risultato non mi ha affatto soddisfatto... Nel modo da te descritto perdi parecchio della sensazione che ti dà la stampa avendola tra le mani in specie per i supporti speciali come a cotone o simili.
Sostanzialmente avere un 300gr in cotone o una 120 standard o altre varietà di carte, quando poi le incolli su supporto quasi si livellando tutte.

Io per ora ho abbandonato "l'archiviazione su supporto"... E le tengo nelle scatole originali (senza carta velina perché altrimenti sarebbe troppo laborioso sfogliarle... Cosa che già faccio di rado).

Il sistema del raccoglitore ad anelli mi intriga ma allo stesso tempo non mi entusiasma... Lo trovo asettico e anche qui perdi buona parte dell'effetto sensitivo pur considerando che puoi estrarre le stampe con grande facilità...

Inviato: 15/10/2019 22:21
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Ed allora a questo punto ti chiedo a cosa servono le medio formato digitali? ????

Inviato: 21/7/2019 22:05
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Ma al di là del risultato perfetto che non ho dubbi sia veritiero avendo posseduto la 5dmkii... Ma parlo proprio numeri alla mano, che senso ha la a7riv con pixel shift!?!?
Non riesco veramente ad immaginare che uso anche ultraspecialistico o quale evenienza possa giustificare "tanta tantezza"!!!

Inviato: 19/7/2019 1:07
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sony A7 rIV

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
La follia concettuale figlia del marketing estremo in cui si viene assorbiti.

La rIII è di gran lunga oltre le potenzialità (definizione e gamma dinamica) della pellicola che era usata con risultati eccellenti.
Oggi chi nota pubblicità "migliori" di quelle degli anni 80?
Chi veramente "deve" usare una rIII invece che una a7rI o una a7II?
Per cosa???
Paesaggi? Dimensioni di stampa? Cosa???

Al netto di usi ultraspecialistici (intesi come foto per esempio di ricerca o cose elitarie) escludo nettamente qualunque amatore evolutissimo e qualunque professionista...

Non capisco veramente il senso di chi compra un oggetto simile se non per "collezione" (che anche ormai non ha più senso in era digitale a differenza del mondo analogico vedi Leica etc) oppure per acquisito compulsivo/irrazionale.

Lieto ovviamente di essere smentito da chi ha acquistato questi generi di apparecchi...

Inviato: 18/7/2019 13:43
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Macchina digitale come scanner (DSLR scanning)

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
una curiosità... che lente monti sul soffietto per la riproduzione?
avevo accantonato il soffietto in quanto provando alcune lenti del mio corredo non sono riuscito ad ottenere una qualità uniforme su tutto il formato (agli angoli un crollo inaccettabile)...

Inviato: 8/1/2018 19:53
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Recensione StenopeiKa 45se2 - folding 4x5

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Complienti!
Sarebbe bella saperne di piu su determinate scelte progettuali anche da samuele... ad esempio il soffietto e il dorso a calamita...

Luigi

Inviato: 26/9/2017 1:09
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
La mia frase ha espresso disagio per dei modi che ho letto ed interpretato come bruschi e poco garbati suscitando per l'appunto una risposta affrettata probabilmente sopra le righe( non voleva essere offensiva nei riguardi di nessuno in particolare né credo che lo sia stata dato che il riferimento è generale ed include anche lo scrivente) tuttavia provocata!

Essere moderatore significa moderare e ti autorizza nell'ambito del regolamento a prendere le decisioni che reputi opportune tuttavia ti invito almeno nei miei riguardi sempre a mantenere una forma di rispetto e non provocatoria.

Per l'ennesima volta ripeto di poter leggere ed a portare qualche contenuto e non sterile polemica.

Inviato: 12/7/2017 11:41
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
non posso che apprezzare la tua perseveranza...
a leggerti pare quasi che hai provato in tutti i modi a spiegare qualche cosa contro dei muri di gomma ed alla fine hai gettato la spugna... beh che dire... il caldo vuol dire che sale...

i rapporti personali caro marco sono molto più semplici di quello che tu possa immaginare e la complicazione deriva dalle elucubrazioni mentali che sottendono i semplici atti come quello del chiedere e del rispondere.

quindi con il tuo permesso lascerei da parte il discorso sulle regole sociali ed i contesti, che per mia esperienza vedono sempre meno persone in grado di comprenderli e pertanto comportarsi di conseguenza, ovvero da semplici persone serie... e mi concentrerei sul titolo del post, chiaramente appena hai il tempo di affrontare il tema in modo che almeno se dobbiamo perdere 10 minuti del nostro tempo lo perdiamo crescendo, tutti, e non scrivendo cose che a rileggerle fanno solo ridere...

Inviato: 11/7/2017 21:54
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Il chiedere è lecito come diceva qualcuno... e la cosa bella è che aggiungeva che rispondere è cortesia.

Come al solito quello che regna sovrano qui è la sterile vena polemica anche da chi non te lo aspetti.

Ho sempre apprezzato gli interventi di Mxa come di Galeno, ma probabilmente farà molto caldo anche da voi e questo rende elettrici e poco lucidi.

Spero di riprendere la discussione in autunno con il fresco.

Inviato: 11/7/2017 16:14
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Marco figurati... credevo potesse essere utile aggiungere spunti di riflessione differenti per stimolare l'argomento dato che spesso si possono avere delle percezioni e conclusioni che non sono veritiere.

"Se per te tutto questo e' cosi' importante, mandami per PM il tuo indirizzo e ti spedisco i negativi. Basta che mi li rimandi indietro in ordine."

Ti ringrazio per la grande disponibilità, ma non è necessario... credevo anzi che potesse essere prezioso per te continuare sull'argomento visto che hai impiegato cosi tante energie a fare test impegnativi.
Ed anzi credevo di farti cosa gradita (oltre che farla a me stesso) cercando di capire a fondo il tuo oneroso test casomai anche con l'aiuto di altri... aggiungendo qualche conoscenza dell'argomento analogico (che potrebbe anche essere non corretto ed aperto pertanto al confronto) ma a quanto pare alla fine sono prevalse altre logiche.

sarebbe stato forse meglio limitarsi ai complimenti.

se comunque tu dovessi trovare altro tempo da dedicare all'argomento lo seguirò con interesse...

Inviato: 11/7/2017 11:37
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
@Luciano
Non ho mai usato lo stand e per questo ero curioso di capirne il funzionamento, i pregi ed i difetti... tuttavia mi restano ancora molte zone d'ombra.

@Marco
Capisco la frustrazione a dover casomai rispiegare un concetto sviscerato... tuttavia ripetere non guasta mai perche si ripensa a quello che si scrive (almeno nel mio caso spesso mi trovo a pensare che potevo farlo in modo diverso...).

Comunque la mia risposta era articolata su 5 punti (di cui i primi due o tre di premessa ok) ma poi ci sono risposte che sebbene siano in contrapposizione con quanto hai detto tu non hai preso in considerazione...

ti allego una curva caratteristica di una pellicola cosi mi è più semplice spiegare il mio stupore per quanto detto sui risultati...
quando sottoespongo di 4 stop ho spostato il baricentro sul piede della curva e pertanto tutti i grigi scuri si appiattiscono talmente che non li distinguo più e non credo che ci sia equalizzatore che possa tenere per rinvigorirli...

personalmente una sottoesposizione di soli 2 stop con uno sviluppo regolare mi crea dei problemi in post produzione che per rendere il nero veramente nero devo appiattire tutti i grigi verso il basso anche per contenere il rumore, con conseguente scurimento generale dei toni medi ed appiattimento verso il basso dei toni scuri che non recupero più...

quando dici che " Le immagini si presentano - eccetto per quelle proprio agli estremi della gaussiana - vagamente "simili". " per me dici una cosa quasi incomprensibile visto che è vero che quando scatti e sviluppi puoi farlo come vuoi che tanto qualche cosa sempre ti esce... ma fino ad un certo punto! e non posso credere di dover escludere solo gli estremi di una sovra/sottoesposizione così marcata anche perche come detto nella mia piccola esperienza è un dramma una esposizione approssimativa anche di un paio di stop sotto.

Allega:



jpg  curva.jpg (54.85 KB)
485_5963fd09df813.jpg 468X357 px

Inviato: 11/7/2017 0:42
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
caro marco allora:

1- ero serissimo quando al post della mancata risposta dicevo "Credo che tu abbia fatto un bel lavoro di ricerca, tuttavia concordo con quanto scritto da pinokent."
lo ribadisco: credo che tu abbia reso un grande piacere a condividere i tuoi risultati con il forum qualunque esso sia e personalmente te ne sono personalmente molto grato.

2- tuttavia le conclusioni che hai tratto, e che condivido vedendo i risultati sono, senza togliere merito alla ricerca, propedeutiche all'uso che se ne potrebbe fare. e mi spiego: se so che 1:100 mi da risultati migliori per le sottoesposizioni non mi sogno di usarlo per le sovraesposizioni e viceversa etc. etc. seguendo le tue conclusioni...

3- essendo il punto 2 vero dai tuoi test la tua domanda "Come proponi di sviluppare un rullino 135 dove ci sono fotogrammi esposti tra quattro stop sotto e quattro stop sotto (ndr credo intendessi sovra perche ti sei ripetuto)? "
la risposta l'hai data tu:
-non puoi farlo perche 1:300 ti va una ciofeca in sottoesposizione dove va bene 1:100 e viceversa per il caso contrario!!!

quindi l'unica risposta valida è: devi almeno seguire un filone: SOVRA o SOTTO esponi tutto! perche come hai dimostrato TU non esiste un brodo che ti fa venire bene tutto.

4- infine entro ancora nel merito o metodo come lo vuoi chiamare tu quando sempre nel post senza risposta dicevo:
"Vorrei invece chiederti info su quanto scritto da me in precedenza cortesenente: gli scatti sviluppati in 1:25 a 7/8stop di differenza mi sembrano molto simili come resa... come è possibile? Personalmente se ho una area in zona II o III (cioè soli 6 stop considerata la forbice zona III - VIII) ti garantisco che si vede bella scura e i toni si impastano... qui sembrano si spostati nella scala dei grigi ma comunque ben conservati. Merito di PS?"
anche qui ribadisco che se metto soli 3 stop di differenza la pellicola mi perdona ma ci devo lavorare su non poco soprattutto in sottoesposizione... come è possibile che se vedo gli scatti da 1/4 ad 1/125 sviluppati in rodinal 1:25 mi sembrano tutti simili con una resa della scala dei grigi abbastanza omogenea e senza un appiattimento verso le basse luci delle ombre??? non capivo e non capisco e non mi hai risposto...

5- se poi ti devo dire la mia:
trovo molto difficile che ti possa trovare a sovraesporre mentre sarà molto più probabile che tu ti possa trovare a sottoesporre.

il tuo lavoro infatti mi intriga tantissimo proprio per le potenzialità dimostrate in forti sottoesposizioni tanto che dopo aver letto i tuoi risultati ho fatto un rullo di hp5 120 (6x4,5) esposta a 3200 (ovvero considerando una sensibilità effettiva di circa 250 quasi 4 stop di sottoesposizione) e la svilupperò quanto prima in rodinal 1:100 come hai fatto tu e poi posterò qualche esempio (tutti scatti casalinghi familiari non avendo target e sala posa).
TUTTAVIA: essendo proprio la sottoesposizione l'evenienza più probabile a mio avviso in analogico, mi chiedevo cosa poteva venire fuori confrontando lo stand 1:100 invece che con l'1:25 a tempo regolare con un 1:50 (per il maggiore effetto compensatore) a tempo allungato come da tiraggio. questo proprio per vedere se conviene usare lo stand piuttosto che il classico tiraggio.

Inviato: 10/7/2017 18:06
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Mah... non capisco il tono palesemente polemico, ed a dire la verità neanche mi piace.

Entro nel merito visto che fare polemica non mi piace ed alimenta solo ulteriori malintesi e quindi faccio finta di non aver letto la prima e sull'ultima parte.

- ti ringrazio per la spiegazione sull'equalize, anche se vorrei chiederti nello specifico quando potrebbe essere utile usarlo... ho provato ma è molto invasivo...

- l'esperimento mi interessa altrimenti non avrei perso tempo a cercare di capire e/o a chiedere.

- premesso che non ho interesse a vedere come sono sviluppate le tue foto ma solo " a capire il senso dell'esperimento" sia per il contesto che per la metodologia (qualunque processo avulso da un contesto reale o verosimile non ha senso ed è solo sterile esercizio afinalistico)... continuo appunto alla luce di quello che hai appena scritto a non trovarci logica!
Dici che usi il grande formato (4x5 o 14x17 poco importa) e ti chiedi come trattare i rullini???
che senso ha? proprio con il grande formato tu non hai questo problema!!!
Se hai un 135mm allora per quanto ingiustificato potresti esporre per 6 o 6000 asa i diversi fotogrammi del rullino (anche se come hai dimostrato non c'è soluzione di sviluppo anche stand che soddisfi sotto e sovraesposizioni), ma con il GF hai ogni lastra esposta per conto suo e quindi il principio che dici decade completamente.
Hai una lastra sottoesposta o sovraesposta di 4 stop perche è cambiato il tempo e non puoi fare a meno di scattare? perfetto... adegui singolarmente lo sviluppo o la sviluppi in stand??? esci con un 8x10 scatti ed hai la possibilità di massimizzare il risultato con uno sviluppo dedicato o ti accontenti? mah... non ci trovo senso. fermo restando che sei libero di "non sensare" quanto ti pare ma non aspettarti plauso.

- i risultati come vedi poi non sono a mio avviso così entusiasmanti per nulla dal momento che sono a tuo dire (e non ne dubito):
se ti attesti attorno alla sensibilità nominale usi il rodinal in diluizione classica.
se ti attesti in sottoesposizione usi 1:100
se ti attesti in sovraesposizione usi 1:300
ok

come vedi non ha ancora senso essere felici visto che torni a quello che dicevo io nel post precedente.

non hai la possibilità di esporre come vuoi da 6 a 6000 asa e sviluppare in un unico modo ma devi comunque differenziare se stai sovra-, normo-, sotto- esponendo secondo tre filoni DISTINTI.

quando sai questo allora lo stand non ti serve perche hai la possibilità di usare anche lo stesso rodinal in diluizioni e tempi consoni per la sovra- normo- sotto-esposizione!

quale scenario dovrebbe verificarsi per usare lo stand?
GF a parte ti prego...

Inviato: 10/7/2017 16:15
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
avrei una considerazione da fare dopo un paio di domande senza risposta...

ma confrontare uno stand con uno sviluppo non proporzionato all'esposizione ha senso?

ovvero, a prescindere dalla scelta dello sviluppo (ce ne sono di decine con caratteristiche diverse per i diversi utilizzi ed il rodinal non brilla per caratteristiche di tiraggio), scegliendo comunque lo stesso rodinal, come ha sottolineato già pino, in una diluizione più consona al tiraggio (hai usato 1:25 invece di 1:50 per il suo maggiore effetto compensatore) non mi pare che tu abbia neanche adeguato il tempo di sviluppo giusto?

mi pare di aver capito che tu abbia sviluppato in rodinal 1:25 con un tempo standard (detto per 400iso) inadeguato al tiraggio e lo hai confrontato con lo stand.

se cosi, potrebbe avere più senso a mio avviso confrontare lo stand (che tanto già hai come riferimento) con un nuovo ultimo test usando il rodinal 1:50 inevitabilmente a tempo maggiorato per il tiraggio che in questo momento non saprei consigliare perche non sono solito tirare le pellicole (visto che gia la sensibilità dichiarata è mediamente da mezzo ad uno stop in meno dell'effettivo)... altrimenti non ha senso in quanto per le sottoesposizione se non sovrasviluppi ovvio che hai negativi trasparenti ed il confronto non regge.

PS delle domande alle quali non hai risposto resta la curiosità sul comando equalizza... potresti spendere due righe sulla sua utilità visto che sembri conoscerlo bene? ho visto qualche cosa ma non ho capito bene come funziona (non sono espertissimo di PS)

Inviato: 9/7/2017 23:49
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Credo che tu abbia fatto un bel lavoro di ricerca, tuttavia concordo con quanto scritto da pinokent.

Vorrei invece chiederti info su quanto scritto da me in precedenza cortesenente: gli scatti sviluppati in 1:25 a 7/8stop di differenza mi sembrano molto simili come resa... come è possibile? Personalmente se ho una area in zona II o III (cioè soli 6 stop considerata la forbice zona III - VIII) ti garantisco che si vede bella scura e i toni si impastano... qui sembrano si spostati nella scala dei grigi ma comunque ben conservati. Merito di PS?

Infine ma lo scopo dello stand è quello di evitare 2 corpi macchina o 2 magazzini in caso di 120?

"Infinissimo"... credo che siano doverose le tue considerazioni personali sui risultati... "non puoi" fare un lavoro cosi e poi non trarre una conclusione... io devo ancora avere la possibilità di leggerlo per bene a monitor (ho dato una lettura interessata ma superficiale per ora) ma mi aspetto anchr delle conclusioni...

Grazie dell'interessante spunto!

Inviato: 6/7/2017 8:57
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Sviluppo stand per T-Max 400 e TX400 con pellicola 35mm

Iscritto il:
27/5/2006 13:11
Da caserta
Messaggi: 544
Offline
Io incece sono attratto dal fatto che tra 1" ed 1/250 ci sono 8 stop.
Ebbene a vedere i risultati della tmax400 sviluppata in rodinal 1:25 onestamente non percepisco 8stop di differenza... non voglio dire che non ci sia differenza, ma parliamo di 8stop!!! A me sembrano non uguali ma simili...

Mah.

Sullo stand credo che se da un guadagno allora ha senso provare e riprovare... ma ze non lo da... perchr sviluppare male se lo si puo fare bene?

Inviato: 5/7/2017 0:01
boh! e chi ci capisce niente.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci



 Inizio
(1) 2 3 4 ... 25 »




Partners








Mercatino
Utenti Online
22 utente(i) online
(21 utente(i) in Forum)Iscritti: 0
Ospiti: 22
altro...
Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 px o superiore
     
Privacy Policy